I diversi progetti che partiranno nel 2020 nel Rione Esquilino – #1 La ristrutturazione della ex Zecca di Stato

Di tutti i progetti che sono stati presentati in questi ultimi tempi,  quello della ristrutturazione dell’ex Zecca di Stato a via Principe Umberto è sicuramente il più ambizioso ed importante nell’ottica della riqualificazione del Rione Esquilino. Un centro culturale così vasto, così particolare, così interessante ha pochi altri esempi al mondo anche nei paesi all’avanguardia nell’offrire spazi per la cultura.

Lo scorso 20 dicembre nella splendida cornice dell’Acquario Romano in occasione del convegno promosso da “Esquilino chiama Roma” e’ stato presentato ed illustrato il progetto che ha vinto il bando di gara indetto a suo tempo da’Istituto Poligrafico Zecca di Stato.

L’ing. F. Bigi dell’IPZS ha illustrato il cronoprogramma dei lavori che prevede l’inizio degli stessi entro il 2020, il completamento del piano terreno entro il 2022 e di tutto l’edificio entro la fine del 2023. Il nostro augurio è che non solo si riesca a rispettare questa tabella di marcia ma sia possibile addirittura anticipare i tempi per regalare al Rione e a tutti i cittadini di Roma una struttura che tutto il mondo ci invidierà.

In un palazzo d’epoca bellissimo, infatti, oltre la Scuola della Medaglia che continuerà ad essere una delle eccellenze del nostro paese vedranno la luce il Museo della Zecca Romana, non solo una sala di esposizione di monete ma anche degli antichi macchinari utilizzati per produrle e di tutti i francobolli prodotti dall’Istituto Poligrafico dello Stato con i relativi coni; diversi ambienti per mostre temporanee; una sala convegni adatta anche ad ospitare qualsiasi evento culturale; una piazzetta con botteghe di alto artigianato gestite da allievi usciti dalla Scuola; una biblioteca; servizi di ristorazione con ampi spazi (comprese diverse terrazze) per la socializzazione… Insomma uno spazio per ritemprare la mente e il corpo aperto sia ai cultori della numismatica e della filatelia ma anche ai residenti e a tutti i cittadini di Roma desiderosi di passare un momento di relax in pieno Centro Storico di Roma.

Nello slide show seguente le immagini presentate sempre al convegno del 20 dicembre dall’arch. A. Femia, membro del gruppo che ha vinto il bando di concorso, che anticipano non solo l’aspetto esterno ma anche quello dei numerosissimi locali interni

Questa presentazione richiede JavaScript.