Archivi tag: Apollo 11

23 settembre 2018 – Torna Abel Ferrara per presentare “Piazza Vittorio” all’Apollo 11

con il sostegno di


presenta
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

PIAZZA VITTORIO
un film di Abel Ferrara

Italia, 2017, 82 min.

domenica 23 settembre ore 17.00

il regista
ABEL FERRARA

saluterà il pubblico

*****
Repliche:

lunedì 24 settembre ore 21.00

il film sarà preceduto dalla visione del corto
L’ULTIMA CHIAMATA
di Massimo Latini

con
Abel Ferrara, Mimmo Calopresti, Priscilla Martin

presentato da
SERGIO SOZZO
Sentieri Selvaggi
e
MIMMO CALOPRESTRI

martedì 25 settembre ore 19.00

Piazza Vittorio è la più estesa piazza romana. Si contraddistingue, la piazza ed i quartieri adiacenti dell’Esquilino, per la varietà multietnica dei propri abitanti. Troviamo infatti un insieme di etnie vicine e lontane: romani, asiatici, nordafricani, indiani che rendono la piazza ed il quartiere vivace ma allo stesso tempo di difficile gestione. Proprio per la sua natura unica e variopinta è la residenza di molti artisti e personalità legate anche al mondo del cinema. Uno di questi è il maestro Abel Ferrara, che ha deciso di raccontare questo mondo con la sua visione indipendente e poetica da lui espressa. Ne viene fuori una giornata surreale e neorealista con interviste a clandestini, immigrati, clochard, artisti, proprietari di attività commerciali e politici che danno la loro personale testimonianza. Non è solo il racconto di una piazza ma il racconto di un’Italia che cambia e che cerca a tutti i costi la strada dell’integrazione.

Regia: Abel Ferrara – Produttore: Andrea de Liberato – Produzione: Enjoy Movies srl – Produttore esecutivo: Manfredi Saavedra – Montaggio: Fabio Nunziata – Ufficio Stampa: Vania Amitrano – Distribuzione: Mariposa Cinematografica.

Il trailer

Apollo 11 – Il programma fino al 26 settembre 2018

PROGRAMMA FINO AL 26 SETTEMBRE:

Venerdì 21 settembre

ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min). Alla presenza dell’autore.

Sabato 22 settembre

ore 17.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).
ore 21.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min). Versione originale – Sott. ITA.

Domenica 23 settembre

ore 17.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min). Alla presenza dell’autore.
ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: COMIC SANS di Nevio Marasovic (80 min). Versione originale – Sott. ENG.
ore 21.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).

Lunedì 24 settembre

ore 19.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Martedì 25 settembre

ore 19.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Mercoledì 26 settembre

ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

20 settembre 2018 “Lettre à la Prison” all’Apollo 11

in collaborazione con


presenta

all’interno della manifestazione
MIGRAZIONI, MEMORIA, UTOPIA
OMAGGIO A MARC SCIALOM

promosso da Artdigiland Ltd a cura di Silvia Tarquini
14-21 settembre 2018, Roma – Trieste

giovedì 20 settembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

SERATA ARTDIGILAND
INCONTRO CON
MARC SCIALOM

proiezione del film

Tunisia, Francia 1969, 70 min.
Versione Originale francese con sottotitoli italiani

intervengono

il regista
MARC SCIALOM
la curatrice
SILVIA TARQUINI

Durante l’incontro sarà presentato il libro
MARC SCIALOM. IMPASSE DU CINÉMA
a cura di Mila Lazic e Silvia Tarquini
(Artdigiland 2012)

Il giovane tunisino Tahar si reca per la prima volta in Francia ad aiutare suo fratello maggiore, incarcerato a Parigi perché ingiustamente accusato di omicidio. Tahar si ferma prima a Marsiglia dove incontra suoi connazionali, molto diversi da quelli che credeva di trovare, e degli enigmatici francesi. La strana atmosfera che perciò si crea lo porta a dubitare dell’innocenza del fratello e della propria integrità mentale.
Lettre à la prison, realizzato senza un produttore e quasi “clandestinamente”, non è sostenuto dai suoi amici cineasti perché “poco politico”. Si tratta di un’opera poetica sulla perdita di identità culturale e personale di un esule arabo in Francia – l’amico Tahar Aïbi –, che mette il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo. Ritrovato nel 2008, restaurato grazie all’impegno del collettivo di cineasti indipendenti Film Flamme di Marsiglia, Lettre à la prison viene presentato al Festival Internationale du Ducumentaire della stessa città, che lo premia con la Mention Spécial du Groupement National des Cinémas de Recherche.

Regia: Marc Scialom – Interpreti: Tahar Aïbi, Marie-Christine Lefort, Marie-Christine Rabedon, Jean-Louis Scialom, Martine Biérent, Romdane Mansour, Selim – Soggetto e Sceneggiatura: Marc Scialom – Fotografia: Marc Scialom – Musiche: Mohamed Saada – Montaggio: Marc Scialom – Produzione: Film Flamme, Le SACRE, Polygone étoilé.

Il trailer

15 – 16 settembre 2018 “Veni, vidi Croatia” omaggio al cinema croato contemporaneo all’Apollo 11

presenta

sabato 15 e domenica 16 settembre ore 18.00

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

VENI, VIDI CROATIA
omaggio al cinema croato contemporaneo
in occasione del 5° anniversario
dell’ingresso della Repubblica Croata nell’Unione Europea

sabato 15 settembre ore 18.00

DALL’ALTRA PARTE

di Zrinko Ogresta

Croazia, 2016, 85 min.

con

Ksenija Marinković (Vesna)
Lazar Ristovski (Žarko)
Tihana Lazović (Jadranka, la figlia)

Questo è un film sul perdono, e sul riuscire a perdonare senza ferire gli altri. Ho cercato di adottare un atteggiamento umanitario, che credo che tutti noi che viviamo qui nei Balcani dovremmo adottare, se abbiamo intenzione di continuare a vivere come vicini di casa. Ma parla anche di complessità umana, di tutti gli strati della personalità che sono complicati e si sovrappongono.
Zrinko Ogresta

guarda il trailer


domenica 16 settembre ore 18.00

GENERATION ’68

di Nenad Puhovski

Croazia, 2016, 85 min.

Oltre 45 anni sono passati da quando la ribellione studentesca del 1968 ha avuto luogo anche in Croazia e ha avuto un forte impatto sugli avvenimenti dei decenni successivi. Tuttavia nessun documentario e nessun film di finzione era stato mai realizzato in Croazia su quegli avvenimenti da nessun punto di vista. La generazione dei nostri docenti, che hanno lasciato una traccia nelle nostre menti, o è morta o è rimasta passiva.

12 settembre 2018 “ISIS, TOMORROW. THE LOST OF SOULS OF MOSUL” all’Apollo 11

presenta

mercoledì 12 settembre ore 20.30
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

in esclusiva
dopo il successo dell’anteprima mondiale
alla Mostra del Cinema di Venezia

2018 Italia, 80 min.

al termine della proiezione
incontro con

gli autori
FRANCESCA MANNOCCHI
ALESSIO ROMENZI

modera l’incontro
ANDREA SEGRE

Sarà in grado l’Iraq di accettare i figli dell’Isis come propri figli, di perdonare le loro madri, di riconciliare le anime del paese?

ISIS, TOMORROW cerca una risposta a questa domanda. Nell’ideologia dell’Isis i bambini sono l’arma più efficace per portare nel futuro l’idea di un grande Califfato universale: eredi di un unico obiettivo, creare un mondo diviso a metà, da un lato gli jihadisti e dall’altro lato gli infedeli da sterminare. I lunghi mesi della guerra, vengono ripercorsi attraverso le voci dei figli dei miliziani addestrati al combattimento e a diventare kamikaze, fino a seguire i loro destini nella complessità del dopoguerra, un dopoguerra di vedove bambine e ragazzi marginalizzati, in cui il sangue della battaglia lascia spazio alle vendette e alle ritorsioni quotidiane, alla violenza come sola risposta alla violenza.

Regia, Soggetto, Sceneggiatura: Francesca Mannocchi, Andrea Romenzi – Montaggio: Sara Zavarise, Emanuela Svezia – Musiche: Andrea Ciccarelli – Prodotto da: Lorenzo Gangarossa, Gabriele Immirzi.

Il trailer

Apollo 11 – Il programma fino al 19 settembre 2018

PROGRAMMA FINO AL 19 SETTEMBRE:

Martedì 11 settembre

ore 21.00 FESTA PER I 90 ANNI DI EDOARDO BRUNO.

Mercoledì 12 settembre

ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min). In presenza degli autori.

Giovedì 13 settembre

ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Venerdì 14 settembre

ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Sabato 15 settembre

ore 18.00 DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min).
ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Domenica 16 settembre

ore 18.00 GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Lunedì 17 settembre

ore 19.00 ESTATE 1993 di Carla Simon (90 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci (106 min). Versione originale – Sott. ITA.

Martedì 18 settembre

ore 19.00 MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci (106 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Mercoledì 19 settembre

ore 19.00 ESTATE 1993 di Carla Simon (90 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Chi dovesse chiedere o rinnovare il tesseramento è pregato di arrivare all’Apollo 11 con discreto anticipo (20-30 minuti)

Per prenotazioni: booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.

11 settembre 2018 “La sua giornata di gloria” all’Apollo 11

presenta

martedì 11 settembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

FESTA PER I 90 ANNI DI
EDOARDO BRUNO

Nel giorno del suo compleanno
una serata dedicata al critico e storico del cinema

proiezione de

LA SUA GIORNATA DI GLORIA
un film di Edoardo Bruno

saranno presenti

l’autore EDOARDO BRUNO

e gli amici e colleghi della rivista Filmcritica
ALESSANDRO CAPPABIANCA, GIULIO DE MARTINO, MICHELE MOCCIA, ANDREA PASTOR, BRUNO ROBERTI, DANIELA TURCO

Italia, 1969, 82 min.

Avvertita da un delatore, la polizia reprime una rivolta a sfondo ideologico provocando la morte di uno dei partecipanti. L’autore della “soffiata”, per riscattarsi agli occhi dei compagni, li spinge ad un’azione terroristica. Ma, ancora una volta, all’ultimo momento rifiuta di partecipare per paura.

Regia: Edoardo Bruno – Sceneggiatura: Edoardo Bruno – Interpreti: Carlo Cecchi, Maria Manuela Carrilho, Raúl Martínez, Sergio Serafini, Alberto Hammermann, Angelica Ippolito, Luigi Antonio Guerra, Philippe Leroy – Fotografia: Romano Scavolini – Montaggio: Edoardo Bruno – Musiche: Vittorio Gelmetti – Produzione: F.C. Cinematografica.


Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Chi dovesse chiedere o rinnovare il tesseramento è pregato di arrivare all’Apollo 11 con discreto anticipo (20-30 minuti)

Per prenotazioni: booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.

23 luglio 2018 “Nico 1988” all’Apollo 11


presenta

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

nell’ambito della rassegna
UN’ESTATE INDIE ALL’APOLLO11

Italia/Belgio 2017, 93′ – versione originale con sottotitoli italiani

vincitore del PREMIO ORIZZONTI MIGLIOR FILM Venezia 74
e di
4 DAVID DI DONATELLO 2018
(Sceneggiatura originale, Suono, Trucco e Acconciature)

ORARIO PROIEZIONI

LUNEDÌ 23 ore 21.30
la regista SUSANNA NICCHIARELLI saluterà il pubblico

DOMENICA 29 ore 19.30

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. Nico, 1988 racconta gli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa negli anni ’80: anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova se stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

Regia: Susanna Nicchiarelli – Cast: Trine Dyrholm, John Gordon Sinclair, Anamaria Marinca, Sandor Funtek – Sceneggiatura: Susanna Nicchiarelli – Direttore della fotografia: Crystel Fournier – Montaggio: Stefano Cravero – Musica: Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo – Produzione: Marta Donzelli, Gregorio Paonessa, Joseph Rouschop, Valérie Bournonville – Distribuzione: I WONDER.

Il trailer

Dal 21 luglio 2018 “Poesia Senza fine” all’Apollo 11

presenta

nell’ambito della rassegna
UN’ESTATE INDIE ALL’APOLLO11

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Francia, Cile 2016 – 128 min

ORARIO PROIEZIONI

SABATO 21 ore 19.00
GIOVEDÌ 26 ore 19.00
SABATO 28 ore 21.30

Poesia senza fine è il secondo capitolo autobiografico dell’artista di origini cilene e comincia proprio dove si interrompe La danza della realtà, cronaca dell’infanzia cilena dell’autore.

Nel fermento della capitale cilena degli anni Quaranta e Cinquanta, Alejandrito Jodorowsky, ventenne, decide di diventare poeta contro la volontà della famiglia. Immerso nel mondo artistico e bohémien dell’epoca, fa la conoscenza di Enrique Lihn, Stella Diaz, Nicanor Parra e molti altri giovani scrittori che diventeranno maestri della letteratura moderna sudamericana. Circondato da quest’universo di intellettuali e sperimentazione poetica, vivrà una vita come pochi hanno osato vivere: sensualmente, autenticamente, liberamente, follemente.

Poesia senza fine è un’ode alla vita e all’amore che fa ridere e piangere. Sesso, amore, amicizia, passione, famiglia, religione, morte, tutto quello che fa una vita, si ritrova raccontato da Jodorowsky con quel suo linguaggio surreale e psichedelico che da sempre ci incanta e ipnotizza. Una vena ironica e divertente serpeggia nel film che, sovraccarico di sentimento e lirica, riesce a tenere viva l’attenzione dello spettatore regalando momenti di puro cinema.

Regia: Alejandro Jodorowsky – Cast: Adan Jodorowsky, Pamela Flores, Brontis Jodorowsky, Leandro Taub, Alejandro Jodorowsky – Sceneggiatura: Alejandro Jodorowsky – Produzione: Satori Films, Le Soleil Films, Le Pacte – Distribuzione: Mescalito Film

Il trailer

20 luglio 2018 “Estate 1993” all’Apollo 11

presenta

da venerdì 20 luglio
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Spagna, 2017, 90 min.

Versione originale – Sott. ITA

Spagna, estate 1993. Dopo la morte dei genitori Frida, una bambina di sei anni, passa la sua prima estate con la nuova famiglia adottiva nella provincia Catalana. In campagna tutto è una sfida: il tempo scorre diversamente nella nuova casa e la natura che la circonda è misteriosa. Ora Frida ha anche una sorella di cui prendersi cura e deve fare i conti con sentimenti come la gelosia. A volte, è convinta che fuggire sia la soluzione migliore ai suoi problemi. Lo zio e la zia, i suoi affidatari, fanno ciò che possono per raggiungere un nuovo, seppur fragile, equilibrio e portare la normalità nella vita quotidiana. Prima della fine dell’estate la piccola dovrà farei i conti con le proprie emozioni e i suoi nuovi genitori imparare ad amarla come una figlia.

Regia: Carla Simòn – Sceneggiatura: Carla Simòn – Fotografia: Santiago Racaj – Musiche: Ernesto Pipò e Pau Boigues – Interpreti: Laila Artigas, Paila Robles, Bruna Cusì, David Verdaguer, Fermi Reixacha – Distribuzione: Wanted CInema.

Il trailer