Tutti gli articoli di esquilino

C’è vibrazione e vibrazione, se trema un palazzo istituzionale, allora sì che è pericoloso…

Da decenni stiamo dicendo che a via Giolitti trema tutto quando passa il trenino della linea Laziali – Centocelle, ma, anche ora, nonostante gli inequivocabili documenti dell’ENEA al riguardo (vedi nostro post del 17/07/18) che attestano senza ombra di dubbio quale sia la causa di queste vibrazioni, da parte delle istituzioni interessate, non solo c’è un assordante silenzio ma si continua pervicacemente a prospettare soluzioni come l’ammodernamento della linea e il suo prolungamento alla Stazione Termini come se nulla fosse.

Post di Enrico Stefàno su Facebook del 02/08/18

Articolo sulle dichiarazioni della Sindaca Virginia Raggi 03/08/18

Però se trema per il traffico di mezzi pesanti un palazzo istituzionale (Municipio XIV) e la causa non è riconducibile a un mezzo su rotaie  allora partono richieste di verifiche, articoli sui quotidiani nazionali (vedi articolo da “Il Messaggero” dell’ 1/08/18) e preoccupazioni (giuste) per chi lavora all’interno.

Tutto questo però non vale per via Giolitti, le vibrazioni dovute al treno (tram, metrotram, chiamatelo come vi pare) sembrano un problema secondario o addirittura inesistente anzi, per qualcuno sono solo delle allucinazioni dei residenti perchè, secondo queste persone, un veicolo su rotaia non le può produrre.

Poi, bisogna far credere alla gente che il prolungamento della Laziali Giardinetti verso la Stazione Termini da una parte e Tor Vergata dall’altra sia il toccasana della mobilità pubblica romana quando è sotto gli occhi di tutti lo sfacelo degli autobus che si incendiano, le attese di ore alle fermate (vedi articolo de La Repubblica del 06/08/18), le metropolitane (poche) che funzionano male se non malissimo. Peccato che chi vive giornalmente i disagi che provoca questo mezzo sa benissimo che le vetture del “trenino” (con una frequenza mostruosamente elevata per la città di Roma) viaggino quasi sempre semivuote (altro che 55.000 passeggeri al giorno!) quando molti altri mezzi pubblici assomigliano a carri bestiame, che ci vorrebbe Diogene per trovare qualcuno che paga il biglietto e che udite, udite esiste una linea ferroviaria che collega Termini a Tor Vergata, la FL6, che con opportuni (ed economici) investimenti garantirebbe un tragitto più comodo, più veloce e meno impattante.

Il fatto poi che il cd. Tempio di Minerva Medica sia chiuso al pubblico da oltre un secolo a causa di questa ferrovia, che abbia rischiato di crollare, che si stiano spendendo milioni di euro di fondi pubblici per un restauro conservativo e ricostruttivo che rischia di rimanere fine a se stesso se non riapre, a chi può interessare? Il fatto che i pedoni siano costretti a camminare sulle rotaie perchè non possono fare altrimenti per mancanza di spazio, alla faccia della mobilità sostenibile, cosa importa? Che la chiesa di Santa Bibiana autentico gioiello del Barocco Romano opera di Gian Lorenzo Bernini che in ogni parte del mondo sarebbe adeguatamente valorizzata e pubblicizzata sia nascosta, svilita e oltraggiata da massicciate, binari, respingenti e tralicci peggio della più misera stazioncina di campagna non è nulla di fronte all’importanza strategica di tale ferrovia.

In altri ambiti e con altre culture dove non esiste solo una mera e cieca ragione ideologica si costruiscono da decenni strade ferrate in tutt’altra maniera: guardate questa realizzazione statunitense per far passare un treno tra alcuni edifici in un ambiente urbano cercando da preservarli da pericolose vibrazioni

Photo by Jan Kroon on Pexels.com

E parliamo di strutture di edifici in cemento armato e/o acciaio di scarso valore architettonico  e non di una costruzione in laterizio di 18 secoli fa (unica al mondo e patrimonio dell’Umanità) come il cd. Tempio di Minerva Medica! Ecco qual’è la risposta a via Giolitti

E’ normale che un mezzo su rotaia passi così vicino a un monumento? Ma non esistono delle distanze minime da rispettare?
Notare quanti viaggiatori sono presenti sulla vettura. Ed è così per quasi tutto il giorno: in pratica il 90% delle corse

Badate bene questa situazione rimarrebbe inalterata anche con i cento e passa milioni di euro che ci vorrebbero per rimodernare la linea

Ma senza andare troppo lontano anche in Italia ci sono dei seri professionisti che studiano i problemi dovuti alle vibrazioni superficiali e sotterranee causati da mezzi su rotaia senza preconcetti ma con il dovuto rigore e la dovuta serietà

Guardate questo articolo di Altroprogetto

A via Giolitti, ci sembra che si vada avanti a forza di postulati e dogmi: non si può discutere nè tantomeno criticare un mezzo su rotaia, non si può prendere in considerazione nessuna alternativa, la ferrovia deve continuare a passare lì costi quel che costi.

Evviva la democrazia!

12 agosto 2018 “Mamma mia, ci risiamo” anteprima a “Notti di cinema e…” a Piazza Vittorio

12 agosto 2018

Notti di cinema e...” a Piazza Vittorio

Il primo film di 6 in anteprima ad agosto a Piazza Vittorio

MAMMA MIA! CI RISIAMO

IL PROGRAMMA DEL MESE
Formula fedelissimi: ogni 10 ingressi 2 in omaggio
Attraverso questo link è possibile acquistare i biglietti anche dal web:http://www.biglietto.it/newacquisto/titolic.asp?ide=3

Instagram.com/culturaaroma
#EstateRomana2018

Agosto 2018 Le anteprime a “Notti di Cinema e…” a Piazza Vittorio

Ad agosto le anteprime invadono l’arena di Piazza Vittorio
Le sorprese non vanno in vacanza a Notti di cinema e… A Piazza Vittorio. Il mese di agosto, infatti, porterà un’ ondata di anteprime , con la programmazione in arena di alcuni dei titoli più attesi della
prossima stagione cinematografica.
Le anteprime

 

Buone notizie per l’ex cinema Apollo

Arriva un milione di euro per la bonifica dell’ex cinema Apollo. Riportiamo il testo integrale apparso sul sito http://www.sportelloamianto.org e il documento ufficiale del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale con il seguente oggetto: “Misure urgenti per la sicurezza e la valorizzazione dell’edificio ex Cinema Apollo di proprietà capitolina sito in Roma via Cairoli n. 98. Condizione di rischio amianto.

Le parti in causa hanno ricevuto una lettera in risposta ad una Raccomandata conslusiva di una serie di atti tecnico amministrativi inviata i primi del mese di Luglio , che certifica a nome del Direttore del “Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative”  la messa a disposizione di 1 Milione di Euro di fondi stanziati sul CDR1 DP-V.E.1.3.02.09.012.0SBI per gli interventi di Bonifica e Sanificazione dei Luoghi del Cinema Apollo. I fondi quindi sono messi a disposzione immediata del  Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana che provvederà agli adempimenti necessari per l’attuazione del progetto.

Non ci resta che aspettare e vedere cosa succederà, ma alle parole finalmente facciano seguito i fatti in tempi brevi.

10 – 12 agosto 2018 “Rassegna del cinema invisibile” al Palazzo Merulana

10- 12 agosto 2018

Palazzo Merulana

Via Merulana, 121

SUMMER MERULANA – CINEMA DI STELLE

RASSEGNA DEL CINEMA INVISIBILE

Una selezione di tre film delle passate stagioni cinematografiche, del Cinema Indipendente italiano prodotti a basso costo che hanno avuto difficoltà di distribuzione .

➡venerdì 10 agosto
Benur
di Massimo Andrei, 2012

➡sabato 11 agosto
Domenica
di Wilma Labate, 2001

➡domenica 12 agosto
Patria
di Felice Farina, 2014

promosso dall’associazione Nel Blu Studios” con il patrocinio dell’ ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici)

dalle ore 19.30 accesso alla collezione
dalle ore 20.30 aperitivo in terrazza
a seguire proiezione nel Giardino delle Sculture

Modalità di partecipazione
prenotazione consigliata telefonica 06 39967800
online
diritti di prenotazione euro 2.00

Banda della Polizia di Roma Capitale: dal concerto eseguito a Santa Croce in Gerusalemme omaggio a Alberto Sordi

In occasione della giornata inaugurale della manifestazione “Per il cinema italiano-Aperitivi musicali” nella splendida cornice del parco archeologico di Santa Croce in Gerusalemme, la Banda della Polizia di Roma Capitale in un ricco programma di musiche per il cinema di vari autori tra cui Ennio Morricone, Piero Piccioni, Claudio Simonetti ed altri ha reso un omaggio al grande Alberto Sordi suonando i motivi più rappresenativi delle colonne sonore dei suoi numerosissimi film

 

Triclinio Leoniano

ilcantooscuro

Triclinum

Anche se spesso passa inosservato, il Triclinio Leoniano è l’unico resto di quello che era l’originale palazzo del Laterano, il Patriarchium, la prima sede pontificia di Roma, forse coincidente con parte della cosiddetta domus Faustae. a cui appartengono i resti della megalografia (ciclo di affreschi raffigurante personaggi celebri a grandi dimensioni) che decorava in origine le pareti di un corridoio lungo 27 metri, ora conservati nel Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo.

Domus Faustae, tradizionalmente attribuita alla moglie di Costantino, ricostruzione che però pone qualche problema: dalle fonti storiche sappiamo che Fausta lasciò Roma all’età di cinque anni per non ritornarvi più, il che rende assai difficile attribuirle una domus. Mancano però esplicite notizie di un’altra Fausta in questo periodo, ma a naso l’alternativa più probabile sembra essere Anicia Fausta, un’esponente femminile di una delle più ricche famiglie cristiane dell’epoca.

patriarchio

Palazzo , il Patriarchium, che dall’Ottavo secolo in poi fu…

View original post 574 altre parole

7 agosto 2018 Degrado urbano: interventi di bonifica dal centro città alla Balduina

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Proseguono gli interventi della Polizia Locale di Roma Capitale finalizzati a contrastare forme di degrado urbano, consentendo di restituire ai cittadini importanti aree della città.

In piazza di Porta Maggiore, anche questa mattina, gli Agenti del PICS (Pronto Intervento Centro Storico), con ausilio di personale e mezzi dell’Ama, hanno rinvenuto e sequestrato oltre 7 quintali di merce venduta come usata, tutto ciarpame raccolto dai cassonetti.

Gli interventi sono proseguiti nelle vicinanze del Colosseo, a ridosso delle mura romane di via Claudia, dove sono stati rimossi circa 500 kg tra giacigli e rifiuti di varia natura. Anche in piazzale delle Medaglie d’Oro, si è reso necessaria un’operazione di bonifica e ripristino del decoro nell’area dei giardini.

Un’altra importante opera di bonifica ha riguardato un tratto di viale del Muro Torto, a due passi da Via Veneto. L’intervento degli agenti, unitamente a personale della Sovrintendenza e dell’Ama, ha consentito la ripulitura del tratto lungo le mura dai suppellettili, rifiuti e sterpaglie presenti.

Tutto il materiale rimosso è stato conferito in discarica a mezzo AMA in quanto igienicamente non trattabile.

Roma, 7 agosto 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

8 agosto 2018 per Sguardi su Oriente e Occidente “Sufismo: la spiritualità dell’Islam tra metafisica e confraternite” a Piazza Vittorio

8 agosto 2018  ore 19:00 Sala Bucci

SUFISMO: LA SPIRITUALITÀ DELL’ISLAM TRA METAFISICA E CONFRATERNITE

Relatori: Alberto Ventura e Francesco Leccese
Introduce: Francesco Palmieri

Per molti secoli il Sufismo ha rappresentato il cuore pulsante dello sviluppo culturale e sociale delle società musulmane. La sapienza sufi è stata portavoce sia di una dottrina metafisica, sia di metodi di insegnamento e di culto attraverso i network delle confraternite. Il Sufismo incarna pertanto la via interiore dell’Islam e continua a esercitare una funzione, non sempre manifesta, di resistenza agli integralismi e alle semplificazioni del mondo contemporaneo.

Alberto Ventura (Roma 1953) è professore ordinario di Storia dei paesi islamici all’Università della Calabria. È autore di articoli scientifici e rubriche radiotelevisive sulla spiritualità islamica, distinguendosi anche come traduttore delle opere complete di al-Ḥallāj, Il Cristo dell’Islam. Scritti mistici (2007), come curatore di una nuova edizione italiana del Corano (2010) e di Vite e detti di Maometto (2014). È inoltre autore di numerose opere tra cui Sapienza sufi. Dottrine e simboli dell’esoterismo islamico (2016) e L’esoterismo islamico (2017).

Francesco Alfonso Leccese (Napoli 1979) è docente di Cultura e società dei paesi di lingua araba presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma. È traduttore di opere dedicate all’Islam e al Sufismo e autore di Sufi Network. Le confraternite islamiche tra globalizzazione e tradizione (2017) e Il santo sufi della Valle del Nilo. ŠayḫMuḥammad ‘Uṯmān ‘Abduhu al-Burhānī (1904-1983) e la ṭarīqa Burhāniyya (2018).

Via Giolitti, il cd Tempio di Minerva Medica e la vita pericolosa dei pedoni e dei turisti

Ci siamo già occupati del problema dei pedoni che debbono camminare sulle rotaie per passare accanto al cd. tempio di Minerva Medica (post 1 post 2) . Vogliamo aggiungere solo delle immagini che testimoniano che oltre ai pedoni anche i turisti attratti dalla grandezza e dalla magnificenza di questo monumento, visto che è chuso al pubblico da oltre un secolo,  siano costretti ad ammirarlo e fotografarlo dalle rotaie. E’ se un giorno finalmente, come tutti auspichiamo,  riaprisse e venisse visitato da gruppi di centinaia di turisti, dove dovrebbero passare e aspettare per entrare, sulle rotaie?