Tutti gli articoli di esquilino

14 – 28 giugno 2018 “Paesaggi dell’Anima” mostra presso la Galleria ChiaroScuro

Galleria ChiaroScuro (ex Cyclamine)

14 – 28 giugno

Mostra

Paesaggi dell’Anima

di Nastasya Voskoboynikova

Santa Bibiana, la statua, il restauro e le sorprese

Guardando la statua di Santa Bibiana prima che venisse retaurata si può notare quello che spinse, dopo un attento esame del gruppo di restauratori guidato dalla prof.ssa M. Grazia Chilosi, a spostarla per analizzarla accuratamente ed operare un restauro che le ridonasse la posizione originale che risultava evidentemente alterata da quella che G.L.Bernini aveva pensato nel 1625. Mai e poi mai un genio perfezionista come lui avrebbe accettato che la colonna del martirio non fosse perpendicolare alla base e che la statua fosse visibilmente spostata sulla sinistra e non al centro del basamento come evidenziato nella figura 1

Figura 1

E la sorpresa fu enorme quando si potè constatare che la statua aveva subito diversi interventi ricostruttivi nei secoli precedenti frutto di problemi  causati da spostamenti e riposizionamenti mal riusciti

Segni inconfondibili di leve e puntelli (Figura 2) oltre che vere e proprie ricostruzioni (Figura 3) effettuate in epoche diverse e con materiali diversi per ripristinare pezzi di marmo andati distrutti (Figura 4): tutto ciò aveva determinato una rotazione e una evidente inclinazione anomala della statua (Figura 5).

Figura 6

Importante il reperimento e lo studio di stampe d’epoca (Figura 6) che “fissavano” la posizione originaria della statua prima che fosse spostata una prima volta presumibilmente nel ‘700 per farne un calco e che subisse i primi danni.

Figura 7

Ma le sorprese nel restauro e cantiere aperto nella Galleria Borghese (Figura 7)  non erano finite: studiando e analizzando accuratamente la statua si è scoperto che il Bernini l’aveva realizzata pensando ad una posizione ben precisa all’interno della nicchia sull’altare maggiore della chiesa di Santa Bibiana. Il retro della statua appare appena sgrossato da una parte e rifinito dall’altra segno di una rotazione e una posizione ben precisa su di un lato affinchè  fosse possibile ammirarla  con un effetto scenografico curato fin nei minimi particolari (Figura 8).

Figura 8

E addirittura la levigatura del marmo appare diversa e più accurata su alcune zone della statua (in giallo nella figura 9) rispetto ad altre perchè evidentemente l’artista voleva che la luce si riflettesse in maniera non omogenea e alcune parti risaltassero di più di altre.

Figrura 9

Già, ma quale luce visto che all’epoca non esisteva l’energia elettrica e quindi non esistevano fari e/o riflettori?

Figura 10

Ebbene il Bernini escogitò un abile stratagemma perchè la luce dell’alba illuminasse il viso della santa: ideò un finestrone (nella figura  10 in alto a sinistra) che attraverso un complesso e geniale sistema di squinci riuscisse a far passare la luce e ottenesse l’effetto scenografico di Santa Bibiana in estasi mentre guarda Dio Onnipotente (al centro della volta nella figura 10).

Ora la statua , grazie al minuzioso e accurato restauro a cui è stata sottoposta, è di nuovo ricollocata nella sua posizione originale ed è possibile ammirarla nella chiesa omonima a via Giolitti in tutto il suo splendore.

Di seguito due altri articoli che si sono occupati nelle scorse settimane di questo problema

Mostra di Bernini alla Galleria Borghese: numeri e un’importante statua restaurata e restituita – Artribune Mariacristina Ferraioli

Non solo il dito, restaurata una ciocca di capelli alla statua di Santa Bibiana del Bernini – Fanpage.it

 

 

Teatro Ambra Jovinelli : La Stagione Teatrale 2018 – 2019

tSTAGIONE TEATRALE

2018 – 2019

 

 

26 – 28 ottobre

PENSO CHE UN SOGNO COSI’-Fiorello

 

 


31 ottobre – 11 novembre

PERFETTA – Geppi Cucciari

 


14 – 25 novembre

PENSACI GIACOMINO – Leo Gullotta

 

 


28 novembre – 9 dicembre

UN CUORE DI VETRO IN INVERNO – Filippo Timi

 


10 dicembre

ELEGANZISSIMA – Drusilla Foer

 

 


12 – 23 dicembre

MISS MARPLE, Giochi di prestigio – Maria Amelia Monti

 


26 dicembre – 7 gennaio

HO PERSO IL FILO – Angela Finocchiaro

 

 


9 – 27 gennaio

BELLA FIGURA – Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Anna Ferzetti, David Sebasti

 


30 gennaio – 10 febbraio

LE SIGNORINE – Isa Danieli e Giuliana De Sio

 


13 – 24 febbraio

CHURCHILL – Giuseppe Battiston

 

 


27 febbraio – 10 marzo

TEMPI NUOVI – Ennio Fantastichini – Iaia Forte

 


13 – 24 marzo

MISANTROPO – Giulio Scarpati – Valeria Solarino

 


26 – 31 marzo

LA MIA BATTAGLIA – Elio Germano

 

 


3 – 14 aprile

DRACULA – Luigi Lo Cascio,  Sergio Rubini

 

 


3 – 5 maggio

NON C’E’ PACE TRA GLI ULIVI – Antonio Ornano

 


8 – 19 maggio

LE REGOLE PER VIVERE – A. Giuliani, A. Giusta, D. Lorino, O. Notari, A. Ottobrino, G. Szaniszlò 

Dal 17 giugno 2018 “La Convocazione” all’Apollo 11

presenta

da domenica 17 giugno
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Premio come miglior mediometraggio
“Hot Docs 2018”
Canadian International Documentary Festival

Italia, 2017, 57 min.

Martedì 19 giugno
al termine della proiezione delle ore 21.00
incontro in videoconferenza con

ENRICO MAISTO
regista

Sessanta cittadini, estratti a sorte da un sistema informatico, prendono posto nell’aula in cui si celebrano i processi della II sezione della Corte d’Assise d’Appello. I fortuiti candidati passeranno un giorno intero fra le pareti rivestite d’onice, in attesa di sapere se, aldilà della propria volontà, saranno scelti dal Presidente della Corte per assurgere a un ruolo di cui molti non conoscevano nemmeno l’esistenza, il ruolo di giudice popolare. Il film racconta la cronaca di quella giornata particolare che porta cittadini comuni, uomini e donne che il caso pone sulle stesse panche, a contatto diretto per la prima volta con l’amministrazione della Giustizia.

NOTE DI REGIA

Se si guarda con attenzione alle tante immagini di cronaca giudiziaria che negli anni si sono accumulate, anche soltanto nei telegiornali, a margine del fotogramma si scorgeranno loro, i giudici popolari, questi sconosciuti che per volontà del caso hanno contribuito in forma anonima alla storia di tanti processi, per poi ritornare alle proprie vite. Un flusso costante che continua a coinvolgere molti, ma che rimane tutt’ora pressoché ignoto: chi sono? Che peso hanno? Cosa porteranno delle loro opinioni e convinzioni personali al momento di decidere la sentenza? La convocazione intende raccontare, attraverso il momento della selezione dei giudici, proprio quel contesto umano e relazionale da cui scaturiranno i giudizi di condanna o assoluzione. Nella piccola metamorfosi del comune cittadino in magistrato diventa visibile molto di quello che sono i nostri sentimenti verso la Giustizia, la responsabilità del giudizio, l’indecifrabilità dei comportamenti umani, specie quelli criminali. La comunità, in una certa misura, è chiamata, qui, a guardarsi da fuori, in un riflesso che talvolta può essere anche disturbante: paure, aporie, illusioni, egoismi, speranze. Il momento della selezione è un grande laboratorio umano che ci sembra importante esplorare, anche a costo di uscirne più disorientati di prima.

Regia: Enrico Maisto – Sceneggiatura: Enrico Maisto, Valentina Cicogna – Fotografia: Jacopo Loiodice – Interpreti: Anna Conforti, Fabio Tucci, Susi Bassi, Pasquale Magnifico, Valentina Milanaccio, Chiara Mangoni, Emanuele Marfoni, Daniela Migliacci – Produzione: De Feng Pictures, Greatmedia, Han Tang (Beijing) Film, Red Coral Pictures.

Il trailer

17 e 18 luglio 2018 presentazione dell’antologia “Un solo mare e la parola” presso l’Associazione Grecam

L’Associazione Grecam è lieta di invitarvi

alla presentazione dell’antologia

 Un solo mare e la parola

 domenica 17 e lunedì 18 giugno 2018 ore 19.30

Via Conte Verde,15

L’antologia, frutto della nostra prima esperienza editoriale, racchiude voci che rimandano a squarci di vita così quotidiani e così diversi, a frammenti di storie personali, difficili, leggere, ironiche.

Seguirà la presentazione di una nostra performance con parole, video, musica, che vogliamo dedicare a tutti i presenti.

“…Canta per me,
sentimi,
colmami di inizi.”
Luisa Oneida Landín

Concluderemo la serata con un brindisi.

I posti a sedere sono limitati, è obbligatoria la prenotazione.

Ti preghiamo di inviare una email all’indirizzo: grecam@grecam.it il giorno prima della tua partecipazione.

17 giugno 2018 Raccolta straordinaria gratuita dei rifiuti ingombranti a Piazza Vittorio

Domenica 17 giugno dalle 8,00 alle 13,00 avrà luogo la raccolta dei rifiuti ingombranti a Piazza Vittorio.

Nel ricordare questa data vorremmo far presente che :

I rifiuti di grandi dimensioni debbono essere gettati in questi modi :

Raccolta ingombranti a domicilio
È attivo il servizio Riciclacasa e Lavoro di raccolta dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici, come elettrodomestici, divani, mobili e altre tipologie di rifiuti. Scegli il tipo di servizio.
Per le utenze domestiche fino a 2 mc di materiale, 12 volte l’anno anno, a piano strada. È richiesto il codice utente Ta. Ri.
Per le utenze non domestiche (negozi, uffici, ecc.), per ritiri al piano abitazione, box e cantine e per materiali oltre i 2 metri cubi.

Nei Centri di raccolta rifiuti ingombranti. In questo link la cartina con tutti quelli dislocati nel territorio urbano.

Raccolte domenicali rifiuti ingombranti. La seconda domenica del mese in alternanza tra municipi pari e dispari in alcune zone si possono gettare rifiuti ingombranti a titolo gratuito. Nel nostro rione la raccolta avviene o a Piazza di Porta Maggiore – lato parcheggio tra via Statilia e via di Porta Maggiore o a Piazza Vittorio lato via Carlo Alberto dalle 8,00 alle 13,00.

Cosa posso consegnare? Rifiuti ingombranti tavoli, armadi, cassetti, credenze, librerie e scaffali letti, materassi e reti sedie, poltrone e divani porte, infissi, tende da esterno e ombrelloni passeggini, carrozzine, fasciatoi, girelli e culle acquari, quadri, specchi, lampade e lampadari sanitari, vasche da bagno e box doccia Rifiuti elettrici ed elettronici – RAEE lavatrici, frigoriferi, congelatori, macchine del gas e tutti gli elettrodomestici singoli e da incasso telefoni, computer, monitor e stampanti televisori, impianti hi-fi, lettori, videoregistratori e videogiochi ventilatori, condizionatori, stufe, etc. asciugacapelli, bilance elettriche ed elettroniche.

Ricordiamo che il problema dei rifiuti urbani riguarda tutti da vicino. Per evitare disastri ambientali è giusto monitorare e criticare le decisioni e le attività di Comune e Regione ma dobbiamo essere noi i primi a dare l’esempio, La strada non è una discarica e simili scene visibili quotidianamente vicino ai nostri cassonetti vorremmo proprio non vederle più.

Chi possiede uno smartphone (Iphone o Android) può collegarsi al sito http://www.amaroma.it/mobile per avere in qualunque luogo notizie utili alla raccolta dei rifiuti .

Ama provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, ecc.) i rifiuti riciclabili raccolti e ad avviarli alle rispettive filiere di recupero. Si ricorda inoltre che l’azienda mette quotidianamente a disposizione dei cittadini altri due canali per disfarsi gratuitamente dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali: i 14 centri di raccolta aziendali aperti tutti i giorni e, dallo scorso 1 dicembre, il servizio di ritiro a domicilio al piano strada per i materiali fino a 2 metri cubi di volume. Il servizio può essere prenotato tramite il ChiamaRoma 060606 oppure compilando l’apposito modulo di richiesta nella sezione Servizi on-line
Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono anche contattare la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341.

16 giugno 2018 “MADEMOISELLE C.” al Teatro Brancaccino

16 giugno 2018

Teatro Brancaccino

MADEMOISELLE C.

Chanel, l’icona della Moda

Vocal Coach: Carlo Alberto Gioja e Michela Varvaro
Coreografie: Miriam Bonaccorso

Chiara Alivernini (Geneviève Boucher de la Bruyère), Giulia Capuzzimato (Cècile Sorel), Jessica Di Bernardi (Claude Delay), Stefano Di Giulio (Etienne de Balsan), Sabrin Tahaebrahim Halawa (Vera Bate Lombardi), Somaia Tahaebrahim Halawa (Suzanne Orlandi), Virginia Menendez (Misia Sert), Andrea Palmieri (Arthur Boy Capel)

e con Vanessa Innocenti nel ruolo di Coco Chanel

Regia di Mary Ferrara

Produzione di TeatroSenzaTempo Produzione Spettacoli Teatrali

Maggiori informazioni

16 giugno 2018 dalle 18,30 Tango e MIlonga dalle 21,00 Samba al Gatsby Cafè

16 giugno ore 18,30

Gatsby Cafè

I Portici di Piazza Vittorio chiamano ancora e noi rispondiamo con ENTUSIASMO per una serata in cui il Tango Argentino diffonde la voce della Socialità e dell’Integrazione.
Lo spirito del Tango Argentino sotto i Portici di Piazza Vittorio è questo: il gioco, l’improvvisazione, la condivisione, il rispetto dello spazio, insomma…. l’Amore per la gente! Un ambiente dove si può studiare, bere, mangiare e ballare in una piccola milonga “ideata per la coppia” che vuole stare in tranquillità nella magia di questo scenario anche solo per un’ora… ma se vorrà godersi la serata dall’inizio fino alla fine, Nessuna delusione lo accompagnerà dopo questa scelta!

18.30 – 19.30 LEZIONE UNICA progressiva di difficoltà crescente fino a LIVELLO INTERMEDIO AVANZATO
Contributo 10€

Per le Lezioni è Obbligatoria la Prenotazione al link sottostante:

https://goo.gl/forms/3desbXINwsomNEIA2

La lezione è subordinata ad un MINIMO di partecipanti e a NUMERO LIMITATO.

– Milonga: 19.30 – 22.00 Offerta Libera

– Apericena: – Tagliere + vino/birra/cocktail a 10€

Cortesemente mettete anche il partecipo all’evento che però non ha validità di prenotazione ma vi consente di seguirlo in caso di variazioni organizzative:

Seguite la pagina
https://www.facebook.com/RiesgoDeTango/

RiesgoDeTango è la prima scuola che fa lezioni regolarmente all’aperto

ore 21,00

Samba de Mesa, Farofa na Vida – Caipirinhas

L’appuntamento settimanale con la roda de samba dei Farofa na Vida torna il SA-BA-TO questa settimana.
Vale sempre la Caipirinha Extravaganza con caipirinhas a solo 5€!

 

16 giugno 2018 “Note di gelato” al Palazzo del Freddo – Fassi

Le Dolci Melodie in un ambiente unico e storico dove si prepara il gelato dal 1880. Un’avventura emotiva attraverso l’esecuzione dal vivo alternata alla presentazione dei brani con aneddoti e curiosità. L’intento è quello di suscitare emozioni e coinvolgere il pubblico a fare questo viaggio musicale e di gusto insieme.

♫ Soprano Hamsa Irene Rinaldi

♫ Chitarra Giovanni Caruso

Prenotazione e informazioni: 349 0525296 – 347 5312257 – http://www.gelateriafassi.com/http://www.hamsa.it/16-giugno-2018-note-di-gelato/

15/06/18 Piazza Vittorio: minacce e spinte agli agenti, arrestato pusher

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale  hanno proceduto all’arresto di un uomo di 33 anni, di nazionalità nigeriana, resosi responsabile del reato di minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio in piazza Vittorio.
Una pattuglia del Gruppo Pronto intervento Traffico, durante il servizio di controllo finalizzato al contrasto del degrado urbano nella zona, dopo aver notato un movimento sospetto di individui all’interno dei giardini siti nella piazza, si avvicinava in prossimità dell’area verde per effettuare le verifiche del caso. Giunti all’ingresso del parco, gli operanti venivano assaliti da un uomo, che impedendo loro l’accesso, iniziava ad inveire nei loro confronti, proferendo più volte minacce  affinché si allontanassero da quello che lui definiva “il suo territorio di spaccio”.

La persona, proseguiva con atteggiamento provocatorio ed aggressivo, iniziando a spintonare gli operanti, intenti a procedere ai dovuti controlli. Con la collaborazione dei motociclisti del Reparto Pics (Pronto Intervento Centro Storico), prontamente giunti sul posto, e personale del GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana), in servizio di pattugliamento nelle vie limitrofe, gli agenti riuscivano a bloccare l’uomo che, accompagnato presso gli uffici del Comando Generale di Via della Consolazione, è stato arrestato per minacce e resistenza a pubblico ufficiale.Il trentatreenne nigeriano, privo di qualsiasi documento, è stato condotto presso gli Uffici della Questura per le procedure di foto-segnalamento. A suo carico numerosi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo aver trascorso la notte in cella di sicurezza, in queste ore si trova davanti all’Autorità Giudiziaria per il processo con rito direttissimo.Roma, 15 giugno 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma