Archivi categoria: Comunicati

Si radunano in piazza di Santa Maria Maggiore durante il coprifuoco e senza mascherina, intervento della Polizia Locale: sanzioni per oltre 5mila euro una persona denunciata per resistenza .

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Era da poco passata la mezzanotte, quando una pattuglia della Polizia Locale, del I Gruppo “ex Trevi”, nel corso dell’ attività di pattugliamento,  ha notato un gruppo composto di una decina di persone sulla piazza di Santa Maria Maggiore:  oltre alle sanzioni per inosservanza delle disposizioni previste per il contenimento del contagio, un uomo di 57 anni è stato anche denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

L’intervento è scaturito nell’ambito del piano di controlli predisposto dalla Polizia Locale di Roma Capitale per questo fine settimana, con servizi mirati a verificare il rispetto delle misure per la tutela della salute collettiva. Gli agenti , diretti dalla Dott.ssa Donatelle Scafati, hanno identificato le persone presenti che,  trovate prive di mascherine, sono state richiamate ad indossare i dispositivi di protezione. A seguito del loro rifiuto, è scattata la sanzione prevista. Nei loro confronti si è proceduto anche con la contestazione per l’inosservanza del divieto di spostamento, avvenuto senza giustificato motivo, in vigore dopo le ore 22.00. Un cittadino, 57enne nato in America ma residente a Roma, presunto organizzatore del raduno, è stato denunciato per aver opposto resistenza durante il controllo.

Roma, 1 maggio 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Le infografiche del Decreto Riaperture che è entrato in vigore il 26/04/2021

Un piccolo aiuto per vedere facilmente cosa si può fare e cosa non si può fare. Inoltre sempre in forma grafica e testuale le date per le progressive riaperture programmate dal decreto.

Cliccare per ingrandire
Cliccare per ingrandire
Cliccare per ingrandire

Polizia Locale, sigilli ad un albergo all’Esquilino: mancanza di autorizzazioni e violazione delle misure anti Covid tra gli illeciti riscontrati. Alcune camere erano state ricavate nella sauna e nei bagni

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Nell’ambito dei mirati servizi di controllo che la Polizia Locale sta portando avanti nel quartiere Esquilino, ieri sono stati apposti i sigilli ad una struttura alberghiera che svolgeva l’attività ricettiva senza le previste autorizzazioni.
Gli agenti del I Gruppo “ex Trevi” , Nucleo Esquilino, nel corso delle verifiche, hanno riscontrato una serie di irregolarità che hanno fatto scattare il sequestro dell’albergo: dalla mancanza dei titoli autorizzativi all’assenza del certificato obbligatorio di prevenzione incendi, nonché il mancato rispetto delle linee guida anti contagio.  Al posto di eleganti sistemazioni, pubblicizzate sui principali siti per vacanze, gli agenti hanno trovato 43 posti letto ricavati in ogni dove, dai bagni alla sauna. Ulteriori accertamenti sono stati avviati per presunti abusi edilizi.
Il responsabile della struttura ricettiva è stato denunciato. Nei suoi confronti , elevate anche sanzioni per diverse migliaia di euro.
 
Roma, 23 aprile 2021
 

 

Tutela salute dei consumatori, controlli della Polizia Locale al mercato Esquilino. Chiusa l’area alimentare causa gravi carenze igienico-sanitarie

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Le critiche condizioni igienico-sanitarie in cui versava l’area alimentare del mercato Esquilino hanno portato gli agenti della Polizia Locale, nucleo Esquilino del I Gruppo Centro, Ex Trevi, a richiedere l’intervento del personale del Sian, servizio di igiene degli alimenti e nutrizione, della Asl che emesso il provvedimento di chiusura.
Nel corso del sopralluogo di ieri, gli operanti hanno rilevato  la presenza di blatte, volatili , escrementi di piccioni e di  topi , perlopiù dove venivano venduti carne e pesce, aspetto allarmante.  I pozzetti di scarico erano inoltre fatiscenti ed ostruiti da residui e scarti alimentari  e le condizioni strutturali ed infrastrutturali del mercato, nel loro complesso,  sono risultate  inadeguate e dannose per la salute pubblica. Per tali ragioni è  scattato da parte della Asl il provvedimento di chiusura dell’area, di circa 4.000mq, che resterà in atto fino al ripristino delle condizioni di conformità ai requisiti indispensabili a garantire la salute degli avventori.
Roma, 15 aprile 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Nasce l’ufficio di scopo “Mura Aureliane”

COMUNICATO STAMPA

Campidoglio, nasce l’ufficio di scopo “Mura Aureliane”
Sindaca Raggi: “Nasce con l’obiettivo di perseguire una più incisiva valorizzazione e fruibilità del principale segno monumentale di Roma antica” 

Roma, 2 aprile 2021 – Nasce a Roma l’Ufficio di Scopo “Mura Aureliane”, istituito presso la Sovrintendenza Capitolina. Il nuovo ufficio ha come obiettivo principale la realizzazione, anche in collaborazione con enti di ricerca e Università, di una complessiva campagna di studio per fasi dell’intero complesso delle Mura Aureliane, inclusi rilievi e sondaggi, per stabilire zona per zona lo “stato di salute” delle mura e classificarlo in ragione dello stato di conservazione e dell’eventuale urgenza di interventi di manutenzione. 
 
Inoltre l’ufficio “Mura Aureliane” si occuperà della predisposizione di un Piano complessivo di valorizzazionedel bene in relazione al contesto paesaggistico, urbanistico nonché storico-culturale che consenta di ricomprendere in una cornice organica ogni singolo intervento di recupero e successivo uso e che dia in tal senso anche coerenti indicazioni in merito a tutto quanto funzionale al consentire una fruizione ampia e diversificata del bene e delle sue sezioni.
 
Infatti, la cinta muraria voluta dall’imperatore Aureliano nell’ultimo trentennio del III secolo, protagonista della difesa di Roma per circa 18 secoli e monumento dal 1870, si presenta oggi come il risultato di una serie di adeguamenti, riparazioni, trasformazioni non sempre facili da percepire. 

“Con i suoi 12 km conservati, rispetto ai 19 dell’impianto originario romano, le Mura oggi rappresentano il più rilevante complesso monumentale archeologico e architettonico della città. Ed è proprio per dare nuovo impulso alla rinascita nell’immaginario collettivo del senso “fisico” e ”simbolico” della cinta muraria e per perseguire una più incisiva valorizzazione e fruibilità del principale segno monumentale di Roma antica, che abbiamo deciso di istituire l’Ufficio di Scopo “Mura Aureliane” presso la Sovrintendenza capitolina sotto la direzione ad interim di Claudio Parisi Presicce, il Direttore della Direzione Musei Archeologici e Storico-Artistici” dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.
 
La realizzazione degli interventi resta di competenza della Direzione Edilizia Monumentale della Sovrintendenza, che in tal senso sarà destinataria degli esiti delle analisi progressivamente realizzate. Le iniziative come mostre o eventi previste dal Piano di valorizzazione saranno oggetto di condivisione con la Direzione Musei sotto la supervisione della Sovrintendente Capitolina.
 

Comitato Mura Latine APS

 

 

Così recita il comunicato stampa ufficiale relativo alla nascita dell’ufficio di scopo “Mura Aureliane” che ha il compito di “perseguire una più incisiva valorizzazione e fruibilità del principale segno monumentale di Roma antica“.

Ci auguriamo che alle parole seguano immediatamente dei fatti, e che tutte le mura siano adeguatamente valorizzate. Non è possibile che in alcuni tratti si sia da tempo inaugurata una nuova e suggestiva illuminazione e Porta Maggiore (tra l’altro al buio di sera) che è la perla delle Mura Aureliane, un monumento che tutto il mondo ci invidia, versi ancora oggi in queste scandalose condizioni di degrado

Piazza Vittorio, oltre 100 persone e più di 40 veicoli controllati

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Continuano i controlli in zona Esquilino da parte della Polizia Locale di Roma Capitale: solo ieri oltre 100 le persone identificate in piazza Vittorio e nelle vie limitrofe, nei confronti delle quali si è proceduto ad accertare anche la regolarità degli spostamenti durante l’ultimo giorno della “zona rossa”. Le pattuglie dei caschi bianchi, I Gruppo Centro “Ex Trevi”, in collaborazione con il personale della Polizia di Stato Commissariato Esquilino, hanno sottoposto a verifiche oltre 40 veicoli, elevando quattro sanzioni per irregolarità legate al mancato rispetto delle normative anti-Covid. Tramite l’intervento di personale di AMA sono stati rimossi 12 metri cubi di masserizie e rifiuti presenti sotto i portici di piazza Vittorio, in via Statilia e Porta Maggiore. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni

Roma, 30 marzo 2021
 


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

28 marzo 2021 torna l’ora legale

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 marzo 2021, alle 2, avverrà il passaggio dall’ora solare all’ora legale. Come ogni anno, le lancette andranno spostate in avanti di un’ora: è lo spostamento che viene comunemente «tradotto» con «si dormirà un’ora in meno».

Controlli anti-Covid e vendita irregolare di alcol, verifiche a tappeto della Polizia Locale nei minimarket. In zona Termini chiuso un esercizio già diffidato nei giorni scorsi.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Ieri sera sono stati oltre 200 i controlli eseguiti dalla Polizia Locale  presso le attività di minimarket. Le verifiche hanno riguardato diversi quartieri della Capitale:  nella zona della stazione Termini gli agenti del I Gruppo “ex Trevi” hanno chiuso un esercizio per inosservanza del divieto di vendita di bevande alcoliche, come da ordinanza della Sindaca n. 43/2021, Nei confronti del gestore, già diffidato e multato nei giorni scorsi per la stessa violazione, è scattato il provvedimento di chiusura di 3 giorni. Una decina le irregolarità amministrative riscontrate in altre attività, in particolare nelle zone di Tuscolana, Appia e Tiburtina.
Sempre nella giornata di ieri, nel corso dei controlli predisposti per verificare il rispetto delle misure per la limitazione del contagio, le pattuglie hanno rilevato una ventina di illeciti, la maggior parte per spostamenti senza valido motivo o il mancato uso delle mascherine.
L’attività di vigilanza è tuttora in corso, con particolare attenzione alle aree più frequentate della Capitale e lungo il litorale romano.
Roma, 20 marzo 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Una proposta assai interessante “Cinema il pepe della vita” nel giardino Willy Monteiro Duarte per la prossima estate

Pubblichiamo questa proposta elaborata da “Esquilino vivo” per una mini rassegna cinematografica da realizzarsi nel rinnovato giardino intitolato a Willy Monteiro Duarte a Piazza Pepe nel periodo tra fine agosto e inizio  settembre 2021.

E’ un progetto che ci trova perfettamente d’accordo perchè sarebbe l’occasione per ricominciare a vivere la normalità fatta di incontri, chiacchierate e socialità dopo questo bruttissimo periodo che speriamo abbia i giorni contati.

Ecco il post pubblicao su Facebook con il testo integrale della lettera inviata all’assessore Vincenzoni del I Municipio

Ecco il testo della proposta. Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Esquilino, controlli a tutela della salute pubblica da parte della Polizia Locale, chiuso un minimarket per inadempienze sanitarie. A Porta Maggiore prosegue la lotta al degrado: sequestrata una tonnellata di ciarpame.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Continuano i controlli da parte del I Gruppo Centro “ex Trevi” della Polizia Locale di Roma Capitale nel quartiere Esquilino, con una vigilanza quotidiana svolta anche in chiave di tutela della salute pubblica. In particolare, gli accertamenti hanno riguardato piazza Vittorio, con attenzione ad alcune aree maggiormente frequentate  come i giardini e i portici della piazza. Gli agenti hanno eseguito mirate verifiche anche presso le attività commerciali, che hanno portato alla chiusura di un minimarket, su disposizione della ASL, per inadempienze in materia sanitaria. Il titolare di un esercizio invece è stato sanzionato per vendita di prodotti in totale difformità rispetto alle autorizzazioni in possesso. Costanti anche gli interventi da parte dei caschi bianchi per contrastare i  fenomeni illegali e di degrado nella zona di Porta Maggiore, legati alla presenza di venditori abusivi di ciarpame: oltre una tonnellata di rifiuti, abiti usati, scarpe, borse e oggetti vari, perlopiù provenienti dal rovistaggio dei cassonetti, sono stati distrutti a mezzo AMA in quanto igienicamente non trattabili.

Roma, 18 marzo 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma