Archivi categoria: Comunicati

Sicurezza stradale: Polizia Locale e Consulta cittadina uniti per la tutela dei pedoni

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prosegue l’impegno della Polizia Locale nell’opera di prevenzione e repressione dei comportamenti che mettono in pericolo la vita delle categorie più fragili. 

Controlli mirati e sanzioni per la mancata precedenza ai pedoni o per soste irregolari sugli attraversamenti e passaggi pedonali, ma anche per comportamenti che limitano la fruibilità delle strade cittadine da parte di persone con disabilità. Un opera quotidiana, a tutela delle fasce deboli, portata avanti dagli agenti della Polizia Locale, dalle zone del centro ai quartieri periferici della Capitale, e sostenuta attivamente dalla “Consulta per la sicurezza stradale e la mobilità dolce”, che più volte è intervenuta durante i controlli effettuati dal Gpit (Gruppo Pronto Intervento Traffico), come accaduto in uno degli ultimi interventi degli agenti in Via Cavour e zone limitrofe. Il Vice Presidente della Consulta, Alfredo Giordani, ha seguito da vicino le attività dei caschi bianchi, finalizzate a sensibilizzare automobilisti e motociclisti al rispetto del codice della strada e degli utenti deboli, quali pedoni e disabili. In poche ore elevate oltre 50 sanzioni con importi da 85 fino a 163 euro: dalle soste su attraversamenti pedonali o in corrispondenza di scivoli riservati al transito delle persone disabili, all’omessa precedenza ai pedoni intenti ad attraversare negli spazi previsti.
Dall’inizio dell’anno, a seguito dei controlli predisposti dalla Polizia Locale di Roma Capitale a tutela delle categorie fragili, sono state elevate oltre 70.000 sanzioni per il mancato rispetto delle principali norme del Codice della Strada che mirano a salvaguardare nello specifico i pedoni e le fasce di utenza più deboli.
Roma, 20 ottobre 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

14 ottobre 2018 Raccolta straordinaria gratuita dei rifiuti ingombranti nel I Municipio

Domenica 14 ottobre dalle 8,00 alle 13,00 avrà luogo la raccolta dei rifiuti ingombranti a Piazza Vittorio.

Nel ricordare questa data vorremmo far presente che :

I rifiuti di grandi dimensioni debbono essere gettati in questi modi :

Raccolta ingombranti a domicilio
È attivo il servizio Riciclacasa e Lavoro di raccolta dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici, come elettrodomestici, divani, mobili e altre tipologie di rifiuti. Scegli il tipo di servizio.
Per le utenze domestiche fino a 2 mc di materiale, 12 volte l’anno anno, a piano strada. È richiesto il codice utente Ta. Ri.
Per le utenze non domestiche (negozi, uffici, ecc.), per ritiri al piano abitazione, box e cantine e per materiali oltre i 2 metri cubi.

Nei Centri di raccolta rifiuti ingombranti. In questo link la cartina con tutti quelli dislocati nel territorio urbano.

Raccolte domenicali rifiuti ingombranti. La seconda domenica del mese in alternanza tra municipi pari e dispari in alcune zone si possono gettare rifiuti ingombranti a titolo gratuito. Nel nostro rione la raccolta avviene o a Piazza di Porta Maggiore – lato parcheggio tra via Statilia e via di Porta Maggiore o a Piazza Vittorio lato via Carlo Alberto dalle 8,00 alle 13,00.

Cosa posso consegnare? Rifiuti ingombranti tavoli, armadi, cassetti, credenze, librerie e scaffali letti, materassi e reti sedie, poltrone e divani porte, infissi, tende da esterno e ombrelloni passeggini, carrozzine, fasciatoi, girelli e culle acquari, quadri, specchi, lampade e lampadari sanitari, vasche da bagno e box doccia Rifiuti elettrici ed elettronici – RAEE lavatrici, frigoriferi, congelatori, macchine del gas e tutti gli elettrodomestici singoli e da incasso telefoni, computer, monitor e stampanti televisori, impianti hi-fi, lettori, videoregistratori e videogiochi ventilatori, condizionatori, stufe, etc. asciugacapelli, bilance elettriche ed elettroniche.

Ricordiamo che il problema dei rifiuti urbani riguarda tutti da vicino. Per evitare disastri ambientali è giusto monitorare e criticare le decisioni e le attività di Comune e Regione ma dobbiamo essere noi i primi a dare l’esempio, La strada non è una discarica e simili scene visibili quotidianamente vicino ai nostri cassonetti vorremmo proprio non vederle più.

Chi possiede uno smartphone (Iphone o Android) può collegarsi al sito http://www.amaroma.it/mobile per avere in qualunque luogo notizie utili alla raccolta dei rifiuti .

Ama provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, ecc.) i rifiuti riciclabili raccolti e ad avviarli alle rispettive filiere di recupero. Si ricorda inoltre che l’azienda mette quotidianamente a disposizione dei cittadini altri due canali per disfarsi gratuitamente dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali: i 14 centri di raccolta aziendali aperti tutti i giorni e, dallo scorso 1 dicembre, il servizio di ritiro a domicilio al piano strada per i materiali fino a 2 metri cubi di volume. Il servizio può essere prenotato tramite il ChiamaRoma 060606 oppure compilando l’apposito modulo di richiesta nella sezione Servizi on-line
Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono anche contattare la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341.

Degrado e abusivismo commerciale: merce nascosta sotto terra

Degrado e abusivismo commerciale: merce nascosta sotto terra. Deposito di fortuna scoperto durante un controllo della Polizia Locale

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sequestro di merce venduta illegalmente ed interventi di bonifica in diverse zone del centro storico della Capitale. Gli agenti della Polizia Locale, solo negli ultimi due giorni, sono intervenuti ripetutamente nelle aree in prossimità del Colle Oppio e Colosseo, ma anche nel rione Monti ed in via Statilia, dove sono state rimosse tende, cartoni e masserizie, appartenenti a piccoli insediamenti o giacigli di fortuna. Un monitoraggio costante, da parte della Polizia Locale, che ha portato anche alla scoperta di forme singolari di depositi di merce utilizzati da alcuni venditori ambulanti. Personale del reparto PICS (Pronto Intervento Centro Storico), durante alcune operazioni di contrasto ai fenomeni di degrado e abusivismo commerciale, ha rinvenuto, nei pressi del parco del Colle Oppio, decine di ombrelli, poncho, foulard, accuratamente nascosti sotto mezzo metro di terra: un deposito per la merce, pronta per essere venduta illegalmente. Solo un tentativo, non riuscito, di sfuggire ai controlli delle pattuglie.

Roma, 12 ottobre 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Breve resoconto della riunione dell’Associazione Abitanti via Giolitti – Esquilino del 5 ottobre 2018

Breve resoconto  della riunione

dell’Associazione Abitanti via Giolitti – Esquilino

del 5 ottobre 2018

Anzitutto ringrazio i proprietari dell’Hotel Tempio di Pallade per la gentile ospitalità.

odg:

1) ferrovia Laziali – Centocelle – richiesta di incontro con l’Amministrazione Comunale e Regionale. Iniziative di civile protesta

La presidente mette al corrente i partecipanti di aver chiesto un incontro urgente con gli Amministratori Comunali e Regionali nonché con il Presidente e A.d.  di Roma Servizi per la Mobilità Stefano Brinchi, avendo appreso che è in corso un progetto per la revisione del suddetto  “trenino,”  per rappresentare le istanze dei residenti e per visionare i progetti  in discussione.

A questa richiesta, finora, ha risposto il Presidente della Commissione Mobilità del Comune Enrico Stéfano dando la sua disponibilità  e al più presto ci comunicherà la data dell’incontro.

Giovanni Palestrini, che è in contatto telefonico  con Stéfano, mentre stiamo parlando, ci conferma l’incontro.

Cristina Torelli ha invitato il Presidente a fare la riunione a casa sua in Via Giolitti così potrà rendersi conto in che condizioni di invivibilità siamo costretti nelle nostre case.

Maria Lupini ritiene uno spreco di danaro pubblico pensare di mantenere ancor il trenino da Porta Maggiore alle Laziali, visto quanti mezzi pubblici fanno il medesimo percorso.

Concordiamo di aspettare l’incontro e da  ciò che ci verrà proposto deriveranno le nostre iniziative.

2) rifacimento manto stradale di Via Giolitti: impegni presi dal Municipio 1

La Presidente Alfonsi ha garantito l’inizio dei lavori entro questo anno.

Giovanni consiglia di appurare che ci sia la “determina” documento scritto. Verificheremo nei prossimi giorni.

3) rapporto ENEA 2017 sullo Studio e Monitoraggio della struttura del cd. Tempio di Minerva Medica e iniziative da intraprendere con la Soprintendenza

La Presidente comunica di aver chiesto un incontro con Alessandra Centroni, la funzionaria responsabile della Soprintendenza del cd. Tempio di Minerva Medica, da un mese senza aver ricevuto alcuna risposta. Legge la bozza di una ingiunzione da inviare al Soprintendente che andrà prima sottoposta  al parere di un legale amministrativista.

Nei prossimi giorni chiederemo conto all’architetto Centroni del suo  irrispettoso silenzio e di incontrarci al più presto.

Gennaro suggerisce di inviare un esposto al Nucleo dei Carabinieri incaricati di far rispettare la normativa sulla  tutela del  Patrimonio archeologico  e di pubblico interesse.( Art. 9 della Costituzione) riportando le conclusioni del rapporto ENEA. Sarà fatto nei prossimi giorni.

4) adesione dell’Associazione ai progetti presentati dalla Casa dei Diritti Sociali ed Esquilino Vivo

Entreremo nello specifico dei progetti, quando e se saranno approvati dalla Regione Lazio.

5) adesione alla mobilitazione che si sta costruendo con altre Associazioni sul tema della sicurezza, delle politiche sociali e sullo stato di incuria ambientale in cui versa il Rione

Da un paio di settimane il sabato alle 17:00 ci siamo ritrovati numerosi nei giardini di Piazza Vittorio cittadine/cittadini dei  Comitati ed Associazioni presenti nel Rione. Abbiamo discusso sui temi principali che ci stanno a cuore: il ripristino delle elementari regole di sicurezza che solo le Forze dell’Ordine possono attuare con una presenza costante sul territorio. A tal proposito c’è stato un incontro con il Questore, Gennaro  riferisce che è stato piuttosto deludente.

Una realtà drammatica, soprattutto per chi la vive sulla propria pelle, è quella dei senza fissa dimora. Ci rivolgeremo all’assessora Baldassarre per conoscere quali provvedimenti intende prendere e quali piani vuole attuare per affrontare con misure adeguate le gravi questioni sociali presenti nel Rione.

Come saprete l’AMA è in una fase di riorganizzazione e appena sarà possibile daremo battaglia sulla raccolta dei rifiuti, cassonetti, pulizia delle strade etc. Salima dell’Hotel Tempio di Pallade è la nostra delegata a seguire i rapporti con l’AMA.

6) adesione alla rete delle  Associazioni del Centro Storico di Roma “Motus” per l’iniziativa “Bus Stop” tesa ad eliminare all’interno dell’anello ferroviario (e non solo nella ZTL attuale) il transito e la sosta dei bus turistici.

Mi è giunta copia del verbale della riunione del 3 ottobre a cui hanno partecipato Mauro e Cristina (vedi)

Copia del regolamento sul sito dell’Associazione. (vedi)

7) varie ed eventuali

Giovanni Palestrini scriverà al Comando dei Vigili Urbani per chiedere controlli e una telecamera per far rispettare quanto stabilito dal cartello posto all’inizio di Via Giolitti che indica la ZTL. Maria e Salima si occuperanno degli alberelli di Via Achille Grandi, Via Pietro Micca e Via Balilla rispondendo alla richiesta dell’Associazione   Respiro Verde Legalberi  che vuole fare un sopralluogo per monitorare la situazione del grave stato di salute in cui versano.

La presidente

Maria Prassede Capozio

 

Comunicato stampa della rete “Motus” sul problema dei bus turistici nel Centro di Roma

L’Associazione Abitanti via Giolitti Esquilino da tempo sta collaborando con la rete di Associazioni e Comitati del Centro Storico di Roma “Motus” nata per contrastare sia  il fenomeno  dell’invasione dei bus turistici nelle vie del centro della città, sia il problema del turismo “mordi e fuggi” che sta rovinando non solo la vivibilità di chi abita o lavora nelle zone di maggior pregio artistico, storico e monumentale di Roma ma anche diverse attività imprenditoriali che da questo fenomeno turistico ricavano solo problemi e non certo opportunità di crescita.

Il recente gravissimo e luttuoso episodio che ha avuto luogo sabato scorso in via Cavour dove ha perso la vita il vice prefetto Giorgio De Francesco per essere stato investito da un bus turistico mentre attraversava sulle strisce pedonali non può che amplificare questo problema nella sua drammatica evidenza.

La nostra associazione ha presenziato mercoledì 3 ottobre scorso insieme  a esponenti di altre associazioni e/o comitati  del Centro Storico ad una riunione ristretta con il Presidente della Commissione Mobilità Sostenibile di Roma Capitale Dott. Enrico Stefàno proprio per discutere sulle criticità e sui modi di attuazione della Deliberazione dell’Assemblea Capitolina n.55 approvata il 15/05/2018 sul nuovo regolamento dei bus turistici che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2019 (vedi). Purtroppo i fatti sono precipitati e  il Comune ha deciso fin da ora di prendere delle decisioni per un controllo più severo in alcune zone a rischio (vedi pianta dei “punti caldi” tratta dal Messaggero e relativo articolo del 07/10/2018)

Ma la rete “Motus” torna a ripetere a gran voce  che bisogna fare di più;  i bus turistici nel centro della città non solo rappresentano un problema legato all’inquinamento atmosferico e alle dinamiche del traffico ma ora è in ballo anche la sicurezza dei pedoni. Per questo  ha pubblicato questo comunicato stampa che condividiamo in tutto e per tutto. (clicca due volte per ingrandire)

 

Esquilino, tenta di sottrarsi ad un controllo e inveisce contro gli agenti: arrestato.

Una pattuglia della Polizia Locale, I Gruppo Centro “ex Trevi”, ha arrestato in via Principe Amedeo un cittadino di nazionalità Senegalese, M.S., di 33 anni, per resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

Gli agenti, nel corso dei consueti controlli amministrativi nel quartiere Esquilino a contrasto dell’abusivismo commerciale, si sono avvicinati ad un ambulante abusivo intento alla vendita irregolare della merce su un telo, chiedendogli idi fornire i documenti. A questa richiesta l’uomo ha cominciato ad inveire contro il personale, gridando di essere una sacra divinità e pertanto intoccabile. Attirate dalle urla, intorno agli operatori si sono concentrate decine di persone e commercianti della zona.  All’ulteriore richiesta di fornire le proprie generalità il venditore ha iniziato a colpire uno degli agenti, tentando di darsi alla fuga.

Subito bloccato, l’uomo ha proseguito con l’atteggiamento aggressivo durante tutte le procedure di rito per l’identificazione, iniziate al Comando di via della Greca e completate presso gli uffici di foto-segnalamento della Questura di Roma.
Posto in stato di arresto, M.S., è risultato privo di qualsiasi documento identificativo, nonché di permesso di soggiorno. Nei suoi confronti avviate le procedure per l’espulsione dal territorio italiano.
L’arresto è stato convalidato in sede di processo con rito direttissimo.

Roma, 7 ottobre 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

5 ottobre 2018 – Assemblea dell’Associazione Abitanti via Giolitti – Esquilino presso l’Hotel Tempio di Pallade

Associazione Abitanti Via Giolitti – Esquilino

Venerdì 5 ottobre 2018

  ore 16:30

Hotel   Tempio di Pallade

 Via Giolitti,  427

 

              Assemblea dell’Associazione

 

odg:

1) ferrovia Laziali – Centocelle – richiesta di incontro con l’Amministrazione Comunale e Regionale. Iniziative di civile protesta

2) rifacimento manto stradale di Via Giolitti: impegni presi dal Municipio 1

3) rapporto ENEA 2017 sullo Studio e Monitoraggio della struttura del cd. Tempio di Minerva Medica e iniziative da intraprendere con la Soprintendenza

4) adesione dell’Associazione ai progetti presentati dalla Casa dei Diritti Sociali ed Esquilino Vivo

5) adesione alla mobilitazione che si sta costruendo con altre Associazioni sul tema della sicurezza, delle politiche sociali e sullo stato di incuria ambientale in cui versa il Rione

6) adesione alla rete delle  Associazioni del Centro Storico di Roma “Motus” per  l’iniziativa “Bus Stop” tesa ad eliminare all’interno dell’anello ferroviario (e non solo nella ZTL attuale) il transito e la sosta dei bus turistici.

7) varie ed eventuali

 

La riunione avrà termine alle ore 19:00

 

Si prega di dare la massima diffusione, di stampare ed affiggere nei condomini. C’è bisogno dell’impegno e della collaborazione di tutti/e

 

La presidente

Maria Prassede Capozio

16 settembre 2018 torna #VIALIBERA : le strade chiuse e le deviazioni dei mezzi pubblici

Domenica 16 settembre, in apertura della Settimana europea della Mobilità, è prevista la nuova edizione dell’iniziativa #VIALIBERA: strade che, tra le 10 e le 19, saranno parzialmente o interamente chiuse al traffico privato e dedicate a pedoni e ciclisti. I divieti di sosta scatteranno alle 8,30 e resteranno in vigore sino alle 20,30.

Il percorso interesserà più strade dei Municipi I e II: via
Cola di Rienzo, via del Corso, piazza Venezia, via dei Fori Imperiali
(comunque pedonale la domenica per l’intera giornata) e largo Corrado Ricci, via di San Gregorio, viale Manzoni, via Labicana, via Tiburtina altezza San Lorenzo, via Giolitti, viale Regina Elena, viale
dell’Università, Castro Pretorio, via San Martino della Battaglia e via
Castelfidardo, via XX Settembre, via Bissolati, via Veneto, largo
Federico Fellini, Villa Borghese, viale Gabriele D’Annunzio.  Sul
fronte del trasporto pubblico, modificheranno percorso 27 linee: 16, 51, 52, 53, 60, 61, 62, 63, 66, 71, 75, 80, 81, 82, 83, 85, 90, 118,
150, 160, 310, 492, 590, 649, 910, C2 e C3. 

Per alcune di queste, ovvero i collegamenti 51, 52, 53, 60, 62, 63,
71, 75, 80, 81, 83, 85, 118, 160, 492 e C3, un cambio di itinerario ci
sarà anche tra le 7 e le 10, in concomitanza con la “CorriRoma” in Centro.

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Il progetto è promosso da Roma Capitale (Assessorati alla “Città in
Movimento”, “Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi”) con la
“Consulta Cittadina Sicurezza Stradale” e curato da Roma Servizi per la Mobilità.

Il percorso, potrà essere ulteriormente dettagliato e ampliato: altri itinerari potranno essere individuati in base alla risposta della Città e alle proposte dei cittadini; i percorsi si arricchiranno di eventi, attività e feste di quartiere, iniziative mirate a promuovere un nuovo approccio culturale alla mobilità e un nuovo uso della strada, a misura d’uomo e a salvaguardia delle utenze più deboli. Il progetto consentirà tra l’altro di verificare le pedonalizzazioni transitorie e definitive già allo studio da parte dell’Amministrazione nell’ambito dei diversi Municipi, e di promuoverne di nuove.

“In continuità con la precedente edizione – si legge in una nota del Comune – Roma Capitale e la Consulta Cittadina invitano,
pertanto, gli enti privi di scopo di lucro, gli organismi associativi, i
comitati e i liberi cittadini attivi nella promozione della mobilità
dolce e sostenibile e nei settori artistico-culturale e dello sport, a
partecipare e a diffondere l’iniziativa, nonché a proporre eventuali
attività nell’ambito della giornata del 16 settembre e nelle edizioni
successive. Coloro che contribuiranno a valorizzare la giornata con
eventi ed iniziative saranno rappresentati nel Programma #VIALIBERA”.


Gli eventi (programma in aggiornamento)

 

30 agosto 2018 Porta Maggiore e Muro Torto: prosegue la lotta al degrado da parte della Polizia Locale

Comunicato stampa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua il contrasto serrato al degrado urbano in varie zone della Capitale. Stamattina, tra i numerosi  interventi a tutela della legalità e del decoro, mirati controlli a Piazza di Porta Maggiore e in prossimità del  Muro Torto.  Motociclisti della Polizia Locale del  Pics (Pronto Intervento Centro Storico), coadiuvati da operatori e mezzi Ama hanno rimosso e distrutto cumuli di ciarpame esposti sulla pubblica via per essere venduti abusivamente a Porta Maggiore. La bonifica del Muro Torto, invece, condotta anche con la collaborazione della sovrintendenza, ha riguardato un’area a ridosso delle antiche mura, adibita a dormitorio da senza fissa dimora, liberata da giacigli , suppellettili, materassi e rifiuti di ogni genere.

Roma, 30 agosto 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Buone notizie per l’ex cinema Apollo

Arriva un milione di euro per la bonifica dell’ex cinema Apollo. Riportiamo il testo integrale apparso sul sito http://www.sportelloamianto.org e il documento ufficiale del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale con il seguente oggetto: “Misure urgenti per la sicurezza e la valorizzazione dell’edificio ex Cinema Apollo di proprietà capitolina sito in Roma via Cairoli n. 98. Condizione di rischio amianto.

Le parti in causa hanno ricevuto una lettera in risposta ad una Raccomandata conslusiva di una serie di atti tecnico amministrativi inviata i primi del mese di Luglio , che certifica a nome del Direttore del “Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative”  la messa a disposizione di 1 Milione di Euro di fondi stanziati sul CDR1 DP-V.E.1.3.02.09.012.0SBI per gli interventi di Bonifica e Sanificazione dei Luoghi del Cinema Apollo. I fondi quindi sono messi a disposzione immediata del  Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana che provvederà agli adempimenti necessari per l’attuazione del progetto.

Non ci resta che aspettare e vedere cosa succederà, ma alle parole finalmente facciano seguito i fatti in tempi brevi.