La documentazione ufficiale dell’ENEA relativa alle vibrazioni rilevate sulla struttura del cd Tempio di Minerva Medica

L’Associazione Abitanti Via Giolitti – Esquilino mette a disposizione di tutti lo “Studio e Monitoraggio della struttura del Tempio di Minerva Medica- Roma, eseguito dall’ENEA.

Chi vorrà potrà leggerlo e studiarlo con attenzione, con la mente sgombra da teorie preconcette o patetiche nostalgie, solamente comprenderlo, rispettando l’impegno e le competenze di chi ha studiato in scienza e coscienza le condizioni in cui versa il Monumento.

Gli Abitanti di Via Giolitti hanno trovato conferme alle preoccupazioni e  agli allarmi lanciati, finora inutilmente, sulla necessità di trovare soluzioni a breve, medio e lungo termine.

Pertanto torniamo a ribadire che è necessario intervenire subito fermando il treno a scartamento ridotto Laziali – Centocelle a Porta Maggiore.

Pubblichiamo anche i dati rilevati nel mese di giugno 2018 dal lunedì al venerdì  del numero dei passeggeri del trenino da Porta Maggiore alle Laziali e dalle Laziali a Porta Maggiore, conteggio eseguito alla fermata di Santa Bibiana.

I dati sono stati rilevati da Cristina Torelli dell’Associazione Abitanti Via Giolitti.

Maria Prassede Capozio

Presidente dell’Associazione Abitanti via Giolitti Esquilino

A questo punto ci chiediamo: cosa bisogna ancora produrre per scongiurare l’idea di continuare a perpetrare questo autentico scempio ai danni di un monumento unico ed importante come il cd. Tempio di Minerva Medica chiuso al pubblico da quando è stata inaugurata la linea ferrotranviaria Roma Fiuggi (1916) oggi divenuta Laziali Centocelle?

Vogliamo mettere in discussione anche i risultati a cui è pervenuto L’ENEA, ente pubblico la cui autorevolezza è riconosciuta in tutto il mondo?

Per chi lo volesse può leggere i dati a disposizione in questi documenti ma, in estrema sintesi, le conclusioni sono riportate nella seguente slide

Ora si può capire per quale motivo tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX chi progettò le prime linee tranviarie di Roma si guardò bene di far passare i tram a via Giolitti (allora, in quel tratto si chiamava via Principe di Piemonte) accanto al cd. Tempio di Minerva Medica inventandosi un giro tortuosissimo per andare da Porta Maggiore alla Stazione Termini quando avrebbe potuto utilizzare un percorso rettlineo più corto, più agevole e più economico da realizzare.

Pianta delle linee tranviarie di Roma (zona dell’Esquilino) del 1911

Ma negli anni successivi (1910) gli interessi economici ebbero il sopravvento e si concesse ad un privato (ing. Clementi) la facoltà di costruire questa ferrovia che passava per via Giolitti per il suo uso e consumo: era stata infatti ideata per trasportare, insieme al personale addetto, le pietre dalle cave del basso Lazio da cui si ricavavano i sanpietrini con i quali si era pavimentata quasi l’intera città di Roma. Per la sfortuna dell’ingegnere il progressivo e notevole sviluppo dei mezzi su ruote di gomma mise in crisi l’industria del sanpietrino perchè bisognava costruire strade con metodi di pavimentazione più rapidi ed economici e la società creata per la gestione della ferrovia fallì dopo solo pochi anni dalla sua creazione. Da allora iniziò una lunga storia di fallimenti e  cambi di proprietà  che continua ancora oggi: è notizia di questi giorni infatti che la Regione Lazio stia facendo di tutto per regalare al Comune di Roma la proprietà della Laziali Centocelle e non ne voglia più sapere di questa linea. E’ forse un caso?

18 luglio 2018 “Meditazione e percezione dei colori” presso lo Studio Medina

Mercoledì 18 Luglio dalle ore 18:30 alle 19:30 alla “MeditArt”, una sessione di meditazione avrà luogo a Roma presso lo spazio espositivo “Medina” in via Angelo Poliziano 34.

L’obiettivo è di connetterci alla nostra interiorità attraverso la visualizzazione e la percezione del Colore:

“La Natura all’esterno e il Sentimento all’interno ci creano l’esperienza del Colore. Dalla soggettività si passa all’Oggettività, perchè i colori Sono”.
Massimo Marinelli

Si utilizzerà il suono delle Campane Tibetane per favorire il rilassamento del corpo e riuscire a raggiungere più velocemente uno stato di quiete mentale.

Suggeriamo di portare un tappetino da yoga e di vestire indumenti comodi. E’ preferibile praticare la meditazione distesi a terra indossando dei calzini di cotone ai piedi. Chi soffre di dolori articolari può portare dei piccoli cuscini da posizionare sotto le ginocchia e dietro il collo.

L’evento è ad offerta libera ma i posti sono limitati e chi è interessato può chiamare al numero 06 96030764 per effettuare la prenotazione.

Dal 16 al 27 luglio “Un’estate Indie” all’Apollo 11

presenta

da lunedì 16 luglio
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

UN’ESTATE INDIE ALL’APOLLO 11

GLI 11 FILM D’AUTORE DI MAGGIOR SUCCESSO DELLA STAGIONE PER 11 GIORNI

Il meglio della cinematografia indipendente della stagione appena conclusa sarà protagonista all’Apollo 11.
Dal 16 luglio, per 11 serate, gli 11 titoli di maggior successo.

“Un’estate Indie all’Apollo 11 – Il meglio della stagione” è una rassegna che offrirà al pubblico l’opportunità di vedere o rivedere le proposte più interessanti ed emozionanti del cinema indie di quest’ultima stagione.

MANIFESTO
un film di Julian Rosefeldt
95 min.

Il Manifesto del Partito Comunista raccontato da un homeless, i motti dadaisti recitati da una vedova a un funerale, il Dogma 95 descritto da una maestra ai suoi alunni, e così via. 13 personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento artistico celebrato attraverso intensi monologhi. È la sfida a cui si sottopone il premio Oscar Cate Blanchett in questo spettacolare omaggio alla tradizione dei manifesti letterari che ha conquistato il Sundance. L’artista e regista Julian Rosefeldt riprende e ricontestualizza le parole immortali di artisti e pensatori e attraverso quelle parole rilegge il mondo contemporaneo. Raccontandoci così ciò che è cambiato e ciò che non cambierà mai.
Per pubblicare un manifesto devi volere che A, B e C si scagli contro 1, 2 e 3; devi infuriarti di colpo e affilare le tue ali per conquistare e disseminare piccoli abc e grandi ABC; firmare, urlare, imprecare, provare il tuo non plus ultra, organizzare la prosa in una forma di assoluta e inconfutabile evidenza…
Io sono contro l’azione; io sono per la continua contraddizione, e anche per l’affermazione.
Non sono né pro né contro e non spiego perché odio il buon senso. STO SCRIVENDO UN MANIFESTO PERCHÉ NON HO NULLA DA DIRE.
Philippe Soupault (1920)

ORARI
Lunedì 16 luglio ore 21.30
Venerdì 27 luglio ore 19.30

Guarda il trailer

LA TEORIA SVEDESE DELL’AMORE
un film di Erik Gandini
90 min. – Versione originale – Sott. ITA

Il chirurgo svedese Erik Erichsen, dopo aver prestato servizio per trent’anni in un ospedale in patria, stanco della burocrazia ha deciso di trasferirsi in un posto dove può fare più tranquillamente ciò che davvero ama: operare. In Etiopia, dove ci sono solo tre medici ogni centomila abitanti, il dottor Erichsen e sua moglie Sennait lavorano in un piccolo ospedale da campo ad Aira. Le risorse sono estremamente limitate, tanto che è costretto ad eseguire gli interventi chirurgici utilizzando ciò che ha a portata di mano, come un trapano elettrico a basso costo acquistato al supermercato locale, fascette, raggi di biciclette al posto del filo da sutura; ma il dottor Erichsen riesce sempre a cavarsela.

ORARI
Martedì 17 luglio ore 21.30
Martedì 24 luglio ore 19.30

Guarda il trailer

SAMI BLOOD
un film di Amanda Kernell
110 min. – Versione originale – Sott. ITA

La quattordicenne Elle Marja è una ragazzina sámi [làppone] che vive in una comunità di allevatori di renne. Esposta alla discriminazione degli anni ’30 e alla certificazione della razza per frequentare la scuola, inizia a sognare una vita diversa. Per realizzare questo desiderio, però, dovrà allontanarsi dalla sua famiglia e dalla cultura della sua gente diventando un’altra.

ORARI
Mercoledì 18 luglio ore 21.30
Mercoledì 25 luglio ore 19.00

Guarda il trailer

L’ORDINE DELLE COSE
un film di Andrea Segre
110 min.

Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il Governo italiano lo sceglie per affrontare una delle spine nel fianco delle frontiere europee: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. La missione di Corrado è molto complessa, la Libia post – Gheddafi è attraversata da profonde tensioni interne e mettere insieme la realtà libica con gli interessi italiani ed europei sembra impossibile. Corrado, insieme a colleghi italiani e francesi, si muove tra stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti. La sua tensione è alta, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole di autodifesa di chi lavora al contrasto dell’immigrazione, mai conoscere nessun migrante, considerarli solo numeri. Corrado, invece, incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Europa. Come tenere insieme la legge di Stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà? Corrado prova a cercare una risposta nella sua vita privata, ma la sua crisi diventa sempre più intensa e si insinua pericolosa nell’ordine delle cose.

ORARI
Martedì 17 luglio ore 19.00
Martedì 24 luglio ore 21.30

Guarda il trailer

NICO 1988
un film di Susanna Nicchiarelli
95 min. – Versione originale – Sott. ITA

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. Nico, 1988 racconta gli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa negli anni ’80: anni in cui la 2sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova se stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

ORARI
Lunedi 23 luglio 21.30
Domenica 29 luglio ore 19.30

Guarda il trailer

THE CONSTITUTION – DUE INSOLITE STORIE D’AMORE
un film di Rajko Grlic
93 min. – Versione originale – Sott. ITA

Vjeko è un insegnante di scuola superiore che ha dedicato tutta la sua vita allo studio della lingua croata e alla storia della nazione. Vive in un appartamento nel centro di Zagabria con suo padre Hrvoje. Durante la seconda guerra mondiale, suo padre era un Ustascia – un ufficiale dell’esercito fascista croato – e ora è costretto a letto da oltre sei anni. Come se non bastasse, meno di un anno fa Vjeko ha perso l’amore della sua vita, il violoncellista Bobo. Senza più voglia di vivere e con seri propositi suicidi, Vjeko trova piacere solo nelle passeggiate a notte fonda, quando vaga per la città vuota vestito da donna e con il viso truccato. Una notte un gruppo di uomini lo ferma, lo picchia e lo abbandona in strada privo di sensi. In ospedale incontra Maja, un’infermiera che abita nel seminterrato del suo stesso palazzo. La donna lo riconosce e inizia a prendersi cura di lui e di suo padre infermo. In cambio Vjeko accetta di aiutare il marito di Maja, il poliziotto Ante, a preparare un esame sulla Costituzione Croata. Ante, che soffre di disturbi dell’apprendimento, teme di essere bocciato all’esame per il solo fatto di essere serbo. Inizia così la storia di tre persone molto diverse tra loro, che vivono nello stesso palazzo e che, inaspettatamente e contro la loro volontà, si ritroveranno unite e dipendenti l’una dall’altra.

ORARI
Giovedì 19 luglio ore 21.30
Sabato 28 luglio ore 19.30

Guarda il trailer

DARK NIGHT
un film di Tim Sutton
95 min. – Versione originale – Sott. ITA

Liberamente ispirato al tragico caso del Massacro di Aurora, Dark night ritrae sei personaggi, compreso il giovane killer, nelle ore precedenti l’attentato criminale. Sei giovani individui galleggiano in un vuoto di relazioni, ciascuno di loro potrebbe essere l’artefice del folle gesto. Le loro azioni e il loro vissuto sembrano condurli a piccoli passi verso il dramma finale, lo stesso che si consumò nel cinema Century 16 alla prima di The Dark Knight Rises (Il cavaliere oscuro – Il ritorno, Christopher Nolan 2012). Un linguaggio cinematografico di alto livello, una fotografia raffinata e visionaria e una colonna sonora ipnotica fanno di Dark night una stupefacente e articolata critica alla cultura americana sulle armi e al senso di alienazione e disagio causato dal sistema di vita suburbano.

ORARI
Mercoledì 18 luglio 19.30
Mercoledì 25 luglio 21.30

Guarda il trailer

1945
un film di Ferenc Török
91 min. – Versione originale – Sott. ITA

“Ci serve un mondo nuovo, István.”
È il 12 agosto 1945, la seconda guerra mondiale volge al termine e trascina dietro di sé i rovinosi strascichi di un orrore ancora tutto da risolvere. Alle 11 in punto, presso la stazione ferroviaria di un piccolo villaggio rurale ungherese, due misteriosi stranieri vestiti di nero scendono dal treno. È il giorno delle nozze del figlio del vicario, Árpád, con una giovane contadina, Kisrózsi, e nel villaggio si percepisce una certa agitazione. All’ombra dell’occupazione delle truppe sovietiche, mentre fervono i preparativi per il matrimonio, i due uomini, due ebrei, probabilmente padre e figlio, scaricano da un vagone del treno due casse che recano l’etichetta “profumi”, le caricano su un carro e si incamminano verso il villaggio. Nel giro di poche ore tutto cambia. L’influente vicario del villaggio, István Szentes, comincia a sospettare che i due uomini possano essere gli eredi dei concittadini ebrei deportati dai nazisti e teme che questi possano essere tornati per reclamare i beni che gli abitanti della cittadina hanno acquisito illegalmente durante la guerra. La lenta e silenziosa marcia dei due sconosciuti genera in tutti gli abitanti un panico che rivela quanto la vita di ognuno di loro sia ancora drammaticamente legata alla tragedia della deportazione di cui si sono resi, più o meno direttamente, complici. Il dolente incedere dei due ebrei scandisce il tempo della storia, mentre segreti, colpe, rimorsi, violazioni e tradimenti del passato cominciano a riemergere nell’intreccio delle relazioni tra i personaggi.

ORARI
Giovedì 19 luglio 19.30
Giovedì 26 luglio 21.30

Guarda il trailer

DANCER
un film di Steven Cantor
85 min. – Versione originale – Sott. ITA

Diretto dal regista candidato all’Oscar Steven Cantor, Dancer racconta la vita e la carriera di Sergei Polunin, il James Dean della danza, partendo dalle immagini da bambino, passando per i tanti successi, i tatuaggi, l’amore con Natalia Osipova.
Il ballerino più dotato della sua generazione secondo il New York Times, classe 1989, origini ucraine, di quell’est Europa dove la danza classica è più popolare del calcio anche tra i ragazzi, Polunin si colloca suo malgrado come diretto discendente del terzo millennio di quella stirpe di geniali, sensuali, mefistofelici danzatori che partendo da Nijinsky e passando per Nureyev, ha infiammato i palcoscenici dei teatri, i cuori di milioni di fan e le riviste di gossip ai livelli delle rockstar.
Realizzato in quattro anni durante i quali la produzione ha seguito Polunin nei suoi molteplici spostamenti, è stato nominato come miglior documentario ai British Independent Film Awards 2016. Il fotografo e artistaDavid LaChapelle, autore del video di Take Me to Church di Hozier, figura tra coloro che hanno contribuito alla realizzazione del film.

ORARI
Lunedì 16 luglio 19.30
Venerdì 27 luglio 21.30

Guarda il trailer

POESIA SENZA FINE
un film di Alejandro Jodorowsky
110 min. – Versione originale – Sott. ITA

Poesia senza fine è il secondo capitolo autobiografico dell’artista di origini cilene e comincia proprio dove si interrompe La danza della realtà, cronaca dell’infanzia cilena dell’autore.
Nel fermento della capitale cilena degli anni Quaranta e Cinquanta, Alejandrito Jodorowsky, ventenne, decide di diventare poeta contro la volontà della famiglia. Immerso nel mondo artistico e bohémien dell’epoca, fa la conoscenza di Enrique Lihn, Stella Diaz, Nicanor Parra e molti altri giovani scrittori che diventeranno maestri della letteratura moderna sudamericana. Circondato da quest’universo di intellettuali e sperimentazione poetica, vivrà una vita come pochi hanno osato vivere: sensualmente, autenticamente, liberamente, follemente.
Poesia senza fine è un’ode alla vita e all’amore che fa ridere e piangere. Sesso, amore, amicizia, passione, famiglia, religione, morte, tutto quello che fa una vita, si ritrova raccontato da Jodorowsky con quel suo linguaggio surreale e psichedelico che da sempre ci incanta e ipnotizza. Una vena ironica e divertente serpeggia nel film che, sovraccarico di sentimento e lirica, riesce a tenere viva l’attenzione dello spettatore regalando momenti di puro cinema.

ORARI
Giovedì 26 luglio ore 19.00
Sabato 28 luglio ore 21.30

Guarda il trailer

MY GENERATION
un film di David Batty
85 min. – Versione originale – Sott. ITA

La Londra degli anni Sessanta: l’esplosione della cultura pop, la Beatlemania, la minigonna, la fame creativa. Le barriere culturali crollano e fa la sua comparsa una generazione completamente nuova: anticonvenzionali, ribelli, pieni di energia, non fanno parte di una élite aristocratica ingessata e lontana dalla realtà. Sono i giovani della working class. L’attore premio Oscar Michael Caine ci porta per mano nella mitica Swinging London alla riscoperta degli artisti che fecero grande quella stagione culturale, dai Beatles a Twiggy, dal fotografo David Bailey a Marianne Faithfull, dai Rolling Stones alla stilista Mary Quant, creatrice della minigonna. Per raccontare con ritmo e immagini travolgenti una stagione creativa irripetibile.

ORARI
Lunedì 23 luglio ore 19.30
Domenica 29 luglio ore 21.30

Guarda il trailer

16 luglio 2018 presentazione del nuovo numero di “Limes” allo Spazio Fare del Mercato Centrale

Lunedì 16 luglio alle ore 19,00 ci sarà la presentazione del nuovo numero di Limes il 6/18 “Francesco e lo stato della Chiesa“.

Da sempre indipendente e imperiale, la Chiesa di Roma sembra oggi colta in affanno di fronte alla pervasiva corruzione nelle sue istituzioni e alla divaricazione culturale e ideologica che ne disorienta i principi e la geografia.

Dinanzi al pontificato di Francesco, primo papa della storia a respingere il millenario schema costantinano-eurocentrico, irrompe una partita geopolitica decisiva: l’uscita della Chiesa dall’Occidente rischia di scivolare nella liquidazione del Vaticano come entità statuale.

Perno di questa migrazione è il continente americano tutto, quadrante geopolitico in cui matura la promiscuità transconfessionale fra fondamentalismo evangelicale e integralismo cattolico, spazio incommensurato di una sfida all’arma bianca tra clericalismo veteroeuropeo e Chiesa globalizzante.

Parteciperanno alla presentazione:
Piero Schiavazzi – Professore straordinario di Geopolitica vaticana alla Link Campus University, corrispondente di Limes dalla Santa Sede.
Gianni Valente – Redattore presso l’agenzia Fides, organo d’informazione delle Pontificie opere missionarie.
Francesco Peloso – Giornalista vaticanista, studioso del rapporto fra religioni e politica.

Mercato Centrale Roma

Spazio Fare

Via Giolitti, 36

 

16 luglio 2018 presentazione del libro “Templari” nell’ambito della manifestazione “Notti di Cinema e…” a Piazza Vittorio

a

Lunedi 16 Luglio, alle ore 19, nell’ambito della manifestazione “Notti di Cinema in Piazza Vittorio”, la presentazione di “Templari“. Il professor Bruno Poggi ne parla con l’autore Gian Piero Ventura Mazzuca.

Marciapiedi che si innalzano all’Esquilino, fenomeni di bradisismo? No, solo alberi senza manutenzione

Che le radici degli alberi da tempo immemore siano la causa dei numerosissimi dissesti sui marciapiedi dell’Esquilino è cosa risaputa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma che si arrivasse addirittura ad un innalzamento del piano del marciapiede in alcuni tratti di  viale Manzoni ha dell’incredibile!

Innanzitutto che cos’è il bradisismo; riportiamo una definizione per spiegarlo:

Il bradisismo (dal greco βραδύς bradýs, “lento” e σεισμός seismós, “scossa”) è un fenomeno legato al vulcanismo consistente in un periodico abbassamento (bradisismo positivo) o innalzamento (bradisismo negativo) del livello del suolo

Ora, chiariamo subito, per quanti problemi possa avere il Rione, fenomeni vulcanici, almeno per ora, non ci sembra che si siano mai manifestati, ma che in alcuni tratti di viale Manzoni il piano del marciapiede si sia notevolmente rialzato (si vede ad occhio nudo e sono diversi centimetri) per colpa delle radici degli alberi è incontestabile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quello che non sopportiamo più è la presa in giro da parte delle istituzioni che, per esempio, dopo anni ed anni, è stata perpetrata in un’altro tratto di viale Manzoni: un paio di rattoppi raffazzonati e una recinzione per delimitare il problema più grosso che è rimasto inalterato. Forse dobbiamo aspettare altri anni per vedere risolto il distacco del travertino dal marciapiede con una apertura paurosa del tombino? E gli altri dissesti?

Le Viperesche sò delle sore…

ilcantooscuro

viperesche-2

La festa di San Giovanni ha la fortuna di avere come sfondo tre dei luoghi storici dell’Esquilino: un paio sono assai famosi ed evidenti, San Vito e Porta Esquilino, l’ altro, il Conservatorio della Ss.Immacolata Concezione di Maria, più conosciuto come Monastero delle Viperesche, è assai poco noto, anche agli aborigeni locali.

Eppure, la storia di questo Conservatorio è assai interessante: fu fondata da Livia Vipereschi, appartenente a una famiglia nobile originaria di Corneto, l’attuale Tarquinia. Livia da giovane, non è che brillasse per devozione religiosa, anzi… Si godeva la bella vita permessa dal suo rango ed era fidanzata con il bello e ricchissimo Valerio de’principi Massimo.

Cosa strana per l’epoca, il loro legame non era nato dall’interesse, ma dall’amore: si erano conosciuti in un ricevimento tenuto dai Conti a Palazzo Poli ed era scoppiata la scintilla. I Massimo, dopo qualche tentennamento, avevano acconsentito prima al fidanzamento, poi alle nozze…

View original post 745 altre parole

13 luglio 2018 Party inaugurazione di “Gatsebo – Street Cafè” a Piazza Vittorio

Inizia la saga del Gatsebo – Street Cafè, e come tutte le saghe che si rispettino inizia un memorabile giorno: Venerdì 13!
Sfiziose colazioni domenicali, pranzi, cene, aperitivi o per un semplice, ma gustosissimo caffè. Vi aspettiamo dalle 8 alle 24 tutti i giorni dell’anno

Buona novella: Spritz a 2 Euro, campari o aperol! Birra artigianale a 3! Solo per venerdì… inauguriamo?

Maggiori informazioni

13 luglio 2018 “Chacarera sotto i Portici di Piazza Vittorio” al Gatsby Café

Nuovamente i Portici di Piazza Vittorio si ANIMANO con la CHACARERA una divertente danza di corteggiamento Folkloristica Argentina, proposta spesso in Milonga!!!!

– 20.00 – 21.00 Costo 10€
Chacarera Simple e Chacarera Doble, Zapateo

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al link seguente:
https://goo.gl/forms/d0BBPF53qR1csZeD3

– 21.00 – 23.00 Milonghina, possibilmente in COPPIA

13 – 19 luglio 2018 Contest Fotografico “Premio Medina Sezione Fotografia” allo Studio Medina

13 – 19 luglio 2018

Studio Medina

Contest Fotograficio

Premio Medina Sezione Fotografia

Lo spazio eventi Medina Roma inaugura la prima edizione del “Premio Medina Sezione Fotografia”, curato da Alessia Ferraro. L’obiettivo è aprire lo spazio a tutti i fotografi di maggior talento, che esporranno i loro progetti dal 13 al 19 luglio. Durante questo periodo, un comitato scientifico, formato da curatori, critici e fotografi professionisti, esaminerà i lavori degli artisti e selezionerà il migliore. Il vincitore avrà diritto a realizzare una mostra personale presso il cult space Medina Roma. Dal 13 luglio anche il pubblico potrà votare, tramite Facebook, il miglior fotografo, garantendogli visibilità sul sito www.medinaroma.com.

http://www.medinaroma.com/events/premio-medina-sezione-fotografia/

Fotografi:
Raffaele Battista
Sergio Battista
Gianni Boattini
Emanuela Corazziari
Annalisa Marino
Daniela Monaci
Sofia Podestà
Karmilla Shelly
Alfio Vergine
Marisa Villar

info@medinaroma.com

http://www.medinaroma.com

http://www.facebook.com/medinaroma.arte/ http://www.facebook.com/medinaroma.eventi/

Via Angelo Poliziano, 32-34-36 | 00184 | Roma

tel. +39 06 96030764

 

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

Libra 2.0 "la salvalibri"

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'ARCHIPENDOLO

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

La poesia porta lontano - Poetry goes far away - 🇮🇹

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori, Giusy Brescianini♥ Dodicesimo anno ♥

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

Emilio Pasquale

Condivisione dell'arte visiva e crescita della libera espressione artistica fotografica.

kimberlysullivan

Thoughts on reading, writing, travels, and all things Italian

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

Treasure Rome

all to be discovered....

AGTAR

Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma

ilcantooscuro

Just another WordPress.com site

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

Libra 2.0 "la salvalibri"

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'ARCHIPENDOLO

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

La poesia porta lontano - Poetry goes far away - 🇮🇹

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori, Giusy Brescianini♥ Dodicesimo anno ♥

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

Emilio Pasquale

Condivisione dell'arte visiva e crescita della libera espressione artistica fotografica.

kimberlysullivan

Thoughts on reading, writing, travels, and all things Italian

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

Treasure Rome

all to be discovered....

AGTAR

Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma

ilcantooscuro

Just another WordPress.com site

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: