Archivi categoria: Cultura

6 dicembre 2019 “Conversazioni della sera” al Palazzo Merulana

6 dicembre 2019 – ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Conversazioni della sera

Doppia presentazione a Palazzo Merulana di  libri dedicati al mestiere e all’arte dello scrivere.

Per chi ama scrivere di Massimo Occhiuzzo

La scrittura è un processo dinamico non passivo che, come la lettura, ci permette di aprire la porta a un immaginario tanto individuale quanto collettivo e di trasmetterlo agli altri.
Il cammino della scrittura, lungo e difficile, deve essere sempre fondato sul “cuore”: i migliori romanzi della nostra vita nascono dalle idee, dal desiderio di trasformare l’esistente per creare mondi migliori ed è continuando a scrivere che diamo al mondo e a noi stessi la possibilità di dire: «?Io penso, io scrivo?».
Il libro si pone l’obiettivo di tramandare la volontà di uno scrittore di spiegare, attraverso la sua esperienza, come si arriva all’idea di un racconto, alla trama di un romanzo, ma soprattutto il processo logico, gli strumenti, il metodo e la forza creativa che sono alla base dello scrivere, fornendo così i mezzi necessari a un autore esordiente per entrare nella maniera migliore possibile nel mondo della narrazione

 

Racconti nella sera conversazioni da Splash 2019 (autori vari)

A cura di Massimo Occhiuzzo

Scrittori si è per sempre, alla ricerca di nuove parole da scrivere su un foglio, alla ricerca di noi stessi. Si scrive per una moltitudine di ragioni e qualunque sia la motivazione, deve essere forte, incisiva nella nostra anima.

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

5 dicembre 2019 Presentazione del nuovo numero di Limes “Cina-Russia, la strana coppia” al Mercato Centrale

Giovedì 5 dicembre alle 19.00 nello #SpazioFare, ci sarà la presentazione del nuovo numero di Limes, il 11/19, “Cina – Russia, la strana coppia”.

La doppia pressione di Washington avvicina Pechino e Mosca come mai prima. Gli effetti strategici di una non-alleanza

Interverranno:
▪️ Giorgio Cuscito, curatore del Bollettino Imperiale sulla Cina
▪️ Orietta Moscatelli, caporedattore esteri dell’agenzia askanews
▪️ Alberto de Sanctis, studioso di geopolitica dei mari

Per tutti i partecipanti. sarà offerto un bicchiere di vino.

5 dicembre 2019 Presentazione del libro “Airbnb città merce” presso la libreria Bookstore Mondadori

5 dicembre 2019 ore 18,00

Mondadori Bookstore

Presentazione del libro

AIRBNB CITTA’ MERCE

di Sarah Gainsforth

alla presenza dell’autrice  e del Prof. Carlo Cellamare docente di Urbanistica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università “La Sapienza” di Roma

BookStore Mondadori

Piazza Vittorio Emanuele II, 108

1 dicembre 2019 #Domenicalmuseo musei statali gratis per tutti

Domenica 1 dicembre Torna l’appuntamento “Domenica al Museo”, iniziativa che prevede l’ingresso gratuito nei musei, monumenti e parchi archeologici statali, ogni prima domenica del mese.

L’elenco dei luoghi aperti gratuitamente domenica 1 dicembre 2019 è in costante aggiornamento, su: http://www.beniculturali.it/domenicalmuseo2019

Per le modalità di accesso e per preparare al meglio la visita si consiglia di consultare anche i siti web dei singoli istituti: http://musei.beniculturali.it/musei

Sempre domenica 1 dicembre

Ingresso gratuito* nei Musei Civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana per la prima domenica del mese di dicembre.

L’iniziativa è promossa da Roma CapitaleAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Il programma completo vedi

 

*Sono esclusi dalle gratuità gli spazi espositivi del Museo dell’Ara Pacis e del Museo di Roma a Palazzo Braschi

28 novembre 2019 “Mangiatori di libri” al Mercato Centrale

28 novembre 2019 – ore 19,00

Mercato Centrale – Spazio Fare

Mangiatori di libri

Leggere Cinema – Una visita al Bates Motel

Amanti della letteratura, Letture Metropolitane vi aspetta al Mercato!

Dalla metro al nostro SpazioFare: “I mangiatori di Libri” è una serie di appuntamenti dedicati a presentazioni tematiche, durante le quali interverranno gli autori ed esperti del tema trattato.

📚 Leggere il cinema. Una visita al Bates Motel

Condurrà:
Flavia Capone, fondatrice di Letture Metropolitane e critico letterario.

Parteciperanno all’incontro:
Guido Vitiello , autore e giornalista di “Una visita al Bates Motel” Adelphi Edizioni
Emanuele Rauco, critico cinematografico.

22 novembre 2019 Presentazione del catalogo “Futuristi nelle città di fondazione” al Palazzo Merulana

venerdì 22 novembre 2019, ore 18.00

PALAZZO MERULANA

Futuristi nelle città di fondazione

Sin dall’inizio dei lavori di bonifica dell’Agro Pontino,  il Futurismo ha iniziato a interessarsi e occuparsi della radicale trasformazione del territorio quale prova di modernità della nuova Italia.
L’intervento di bonifica integrale delle Paludi pontine, inoltre, racchiudeva in sé, per i futuristi,  l’«idea della bellezza meccanica», esaltata dall’utilizzo su vasta scala di escavatrici, trattrici, idrovore impersonificata dalle mastodontiche escavatrici a tazze Tosi, dagli escavatori Ruston, dalle trattrici Fowler.
Questi  mezzi , secondo i futuristi, erano in grado di generare una nuova spiritualità, definita «religione laica del macchinismo».

L’arte interviene prepotentemente nelle Città di fondazione nate sulle terre bonificate come nel maggio del 1936 quando, in occasione della I Mostra d’arte della provincia di Littoria allestita a Sabaudia, fa il suo esordio il gruppo futurista di Littoria composto da Dario Di Gese e Pierluigi Bossi, che grazie a Marinetti esporranno sia alla seconda mostra di Plastica murale ai mercati traianei nel novembre del 1936, sia alla Biennale di Venezia del 1938.

Nato come catalogo della mostra realizzata nel 2018 a Latina nello SpazioComel, il lavoro di ricerca sul Futurismo e le Città di fondazione del Lazio sostenuto dalla Regione Lazio grazie alla Legge 27,  ha portato verso strade inesplorate diventando finalmente un volume composito che, introdotto da Nicola Zingaretti presidente della Regione Lazio, raccoglie il contributo di vari studiosi su temi inediti che spaziano dall’arte figurativa alla musica, dall’illustrazione all’architettura, dalla plastica muraria alla letteratura.

Oltre agli autori Claudio Paradiso (DMI) e Massimiliano Vittori (Editore Novecento), saranno presenti Elena Pontiggia (Accademia di Brera) e Flavio Mangione (Presidente Ordine Architetti di Roma).

 

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

 

20/11 – 8/12 2019 “Apolidi – Identità non disperse” Mostra al Palazzo Merulana

da mercoledì 20 novembre a domenica 8 dicembre 2019

PALAZZO MERULANA

Apolidi | Identità non disperse

 

Palazzo Merulana è lieto di ospitare la mostra  Apolidi | Identità non disperse, a cura di Antonietta Campilongo e  promossa dall’Associazione Neworld, Nwart, con il patrocinio di MigrArti.

Il tema delle migrazioni, in tutte le sue diverse declinazioni, sarà al centro della mostra Apolidi.

L’esposizione si propone come una forma di narrazione collettiva, in cui si uniscono vari punti di vista, in grado di restituire voce e dignità alle moltitudini senza volto della contemporaneità.

La mostra intende raccogliere materiali di analisi e di riflessione su un tema di grande attualità, essendo aperta a contributi artistici che affrontino problemi legati all’etica, alla definizione dell’identità culturale e ai rapporti fra le culture, e allo sviluppo del dialogo interculturale e interreligioso.

L’arte registra e indaga il declino del mondo e le infinite trasformazioni di un sistema economico e simbolico, e mette in scena, in modi infiniti, una possibile riflessione sulla storia attuale, compresi i suoi orrori sulla solitudine di massa, sulla fragilità dell’uomo, sull’imperfezione della vita, sul desiderio di vivere.
Sa parlare al nostro spirito oltre le barriere di lingua, tempo, cultura. Inoltre, unisce origini e storie di luoghi e nazioni, crea un itinerario ideale confrontando identità culturali, amori e passioni che si manifestano nell’espressione artistica, oltre ogni limite e confine geografico.

La scelta di intervenire nel dibattito di sensibilizzazione sui temi dell’immigrazione viene dall’analisi dell’ampio spettro di contenuti che abbiamo affrontato e che affronteremo in futuro, siamo convinti che un’azione artistica possa contribuire ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza di questa emergenza, da affrontare a livello di una presa di coscienza globale.

Artisti:

Marco Billeri, Juna Cappilli, Antonella Catini, Silvano Corno, Vincenza Costantini, Pino dè Notariis, Alexander Luigi Di Meglio, Dario Fo, Giusy Lauriola, Valentina Lo Faro, Roberto Malini e Fabio Patronelli, Riccardo Meloni, Giorgio Ortona, Enrico Porcaro, Parlind Prelashi, Loredana Raciti, Consuelo Rodriguez, Eugenia Serafini, Anna Tonelli, Jack Tuand. Per la gentile concessione di Jacopo Fo e la disponibilità della Galleria TouchArt, in mostra un’opera di Dario Fo.

 

La mostra è visitabile dal 21 novembre all’8 dicembre 2019 con biglietto d’ingresso di Palazzo Merulana

Vernissage e performance, mercoledì 20 novembre 2019
ore 18.30   Apolidi Universali  – Performance di Loredana Raciti
ore 19.00  Dissuasivi-2  – Performance degli artisti§innocenti
ore 20.00 La parola e il grido – Performance di Eugenia Serafini e I poeti dell’Onda

Eventi inaugurali a partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili 

Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

 

20 novembre 2019 “Omaggio a Primo Levi” presso il Punto Einaudi Merulana

20 novembre 2019
(anno che celebra il centenario della nascita dello scrittore), un
 Omaggio a Primo Levi
( Punto Einaudi Merulana, a partire dalle ore 16.30).
Siete  invitati a partecipare leggendo e, se volete, commentando, brani da voi scelti  dalle sue  opere. Poiché “Se questo è un uomo” e “La tregua”  – sicuramente i suoi libri più conosciuti – non esauriscono la figura di Levi, vi chiediamo di allargare il vostro interesse ad altri testi e magari comunicarci quello che andrete a leggere, in modo da organizzare meglio la serata, durante la quale  ci sarà anche  il gradito intervento musicale con canzoni in yddish da parte di  Ludovica Valori, che ha già prestato la sua voce e il suo canto in occasione di altre nostre manifestazioni.
Aspettiamo perciò vostre comunicazioni e vi diamo comunque appuntamento, sia come lettori che come ascoltatori, al 20 novembre (locandina in allegato).
x Parolincontro
Punto Einaudi Merulana
Via Sant’Alfonso, 3
0644700084

14 novembre 2019 “Come Hermann Hesse divenne Hermann Hesse” Lectio Magistralis del prof. Marino Freschi al Palazzo Merulana

14 novembtre 2019 ore 19,00

Palazzo Merulana

Come Hermann Hesse divenne Hermann Hesse

Palazzo Merulana ospita le Lectio Magistralis del Prof. Marino Freschi, Emerito di Letteratura Tedesca, Università Roma Tre su Hermann Hesse (1877-1962).

Per decenni è stato il principale scrittore di riferimento dei giovani europei e americani, che si sono sentiti sostenuti e compresi da questo autore così vicino alla spiritualità cristiana e orientale.
Hesse è stato assai meno apprezzato dalla critica militante che gli rimproverava (e rimprovera) quel suo atteggiamento da ‘guru’ e da maestro della new age.
In realtà oggi si è rivalutato proprio quel suo ‘grande stile’, che ha cercato nell’eredità romantica, nella psicologia junghiana, nella saggezza d’oriente.

Senza volerlo, nel suo eremo in Ticino, Hesse ha indicato e  costruito una via alternativa universale alla globalizzazione, tramite i suoi romanzi – da “Siddhartha” al Gioco delle perle di vetro”, dimostrando una coraggiosa tensione di ricerca, convinto che la vita ha un senso poiché è la grande chance per avvicinare il significato dell’essere.

Marino Freschi: germanista triestino, è Professore Emerito di Letteratura Tedesca presso l’Università di Roma Tre. Autore di numerosi saggi e libri; tra gli ultimi L’utopia nel Settecento tedesco (Liguori), La Vienna di fine secolo (Editori Riuniti), Praga. Viaggio nella città di Kafka (Editori Riuniti), Thomas Mann (Il Mulino), Joseph Roth (Liguori), La Letteratura nel Terzo Reich (Bonanno), Goethe massone (Bonanno), 1918: Tramonti tedeschi (Bonanno), La mia Germania (Bonanno), Hermann Hesse (Il Mulino). Dirige la rivista semestrale «Cultura Tedesca», collabora alle pagine culturali di vari giornali nazionali.

 

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info allo 0639967800
info@palazzomerulana.it

 

 

12 novembre 2019 Presentazione del libro “Me non più” al Gatsby Cafè

12 novembre 2019

Gatsby Cafè

presentazione del libro

Me non Più

 

“Me non più” (Pequod) è un romanzo di formazione breve, leggibilissimo eppure sorprendente per la stratificazione dei temi, dei registri e dei linguaggi che questo esordiente ha saputo intrecciare raccontando la giornata di lavoro di un giovane consulente aziendale, sovrastato dall’inarrestabile ordigno della macchina produttiva.

Nella sua scrittura, a tratti, la narrazione assume qualcosa di epico, atemporale e mitico nell’impari lotta contro il mostro minaccioso e quasi astratto del lavoro, del successo, della carriera a tutti i costi.

Ma “Me non più” è anche un racconto generazionale che, non a caso, ha riscosso un grande interesse specie tra i più giovani.

MASSIMILIANO COSTA ha 33 anni ed è il direttore di
ShareTheMeal, la fortunata app con cui il World Food
Programme delle Nazioni Unite ha raccolto fondi per oltre 20
milioni di dollari aggiudicandosi prestigiosi premi (Google Play
Award, SXSW Innovation Award, Glomo, Webby e molti altri
riconoscimenti). Nato ad Alba, nelle Langhe, Massimiliano ha
studiato nello stesso liceo classico di Beppe Fenoglio per poi
diplomarsi in violino al Conservatorio di Cuneo. Dopo la laurea
in Lettere conseguita all’università di Torino, si è trasferito a
New York per frequentare il master in International Affairs della
Columbia University. Dal 2011 al 2014 ha lavorato nel campo
della consulenza strategica all’interno di una delle più
prestigiose aziende mondiali specializzate in questo genere di
servizi. Attualmente Massimiliano vive a Berlino. “Me non più” è il
suo romanzo d’esordio.

l’incontro sarà presentato dalla scrittrice CHIARA RAPACCINI