Archivi tag: Polizia Locale

Colle Oppio, tenta di aggredire pattuglia della Polizia Locale: arrestato

Comunicato stampa dela Polizia Roma Capitale

È stato arrestato questa mattina un uomo di 47 anni che, a Colle Oppio, ha tentato di aggredire una pattuglia della Polizia Locale durante uno dei consueti controlli della zona. Gli agenti del I Gruppo Centro “ex Trevi” hanno chiesto alla persona di alzarsi dal giardino ma all’improvviso T.S, cittadino di nazionalità ivoriana, ha tentato di colpirli con calci e pugni. Il quarantasettenne è stato bloccato e accompagnato presso gli uffici di via della Greca, dove è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Roma, 15 settembre 2021
Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Polizia Locale: ritrovata Dana, senzatetto, la cui scomparsa dal quartiere Esquilino aveva destato grande attenzione. Nel 2021 oltre 16mila gli interventi dei caschi bianchi a supporto delle persone fragili.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Ieri mattina, a seguito di numerosi sopralluoghi eseguiti dagli agenti della Polizia Locale in diversi quartieri della Capitale, è stato possibile individuare e, successivamente, affidare alle cure mediche del 118 D.K, cittadina di nazionalità tedesca senza fissa dimora, che era solita vivere per le strade del quartiere Esquilino, il cui recente allontanamento aveva destato attenzione, anche per il suo stato di gravidanza, tanto da far attivare istituzioni, residenti e associazioni di quartiere nella sua ricerca. Una vicenda di cui erano occupate per giorni anche diverse testate giornalistiche. Gli agenti del I Gruppo Centro “ex Trevi”, diretti dalla dott.ssa Donatella Scafati, al termine di ricerche e appostamenti eseguiti per giorni in vari luoghi della Capitale, sono riusciti ad individuare la 36enne in piazzale del Verano. Solo dopo vari tentativi di avvicinamento e ore di incessante dialogo, portato avanti con pazienza e sensibilità da parte dei caschi bianchi appartenenti al Nae ( Nucleo Assistenza Emarginati), unitamente al personale della Sala Operativa Sociale, ieri mattina è stato possibile affidare la donna alle cure del 118. Un lavoro lungo, portato a termine anche grazie all’intervento dei medici della ASL di via Palestro. Ora D. K. si trova presso l’ospedale Santo Spirito, dove lei e la bambina che porta in grembo potranno essere seguite con l’assistenza medica necessaria. Mamma e figlia si trovano al momento in osservazione ma le condizioni di salute sembrano non destare preoccupazione. Questo è solo l’ultimo degli oltre 16mila interventi che, quest’anno, hanno visto impegnate le pattuglie della Polizia Locale dei reparti Nae, specializzati nelle forme di assistenza a persone fragili, che vivono in condizioni di emarginazione e forte disagio sociale, come il caso di D., seguita da mesi ma per la quale i numerosi tentativi intrapresi per fornirle un adeguato ausilio non avevano dato finora un esito positivo. Roma, 25 agosto 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Documenti falsi per ottenere il permesso di soggiorno, vasta indagine della Polizia Locale: scattate le prime denunce. Finora individuati oltre 50 cittadini stranieri con documentazione contraffatta.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale
Aveva messo in piedi un’attività illegale su vasta scala, specializzata nella contraffazione di documenti per consentire ai cittadini stranieri di ottenere il permesso di soggiorno, il 42enne, di nazionalità bengalese, rintracciato e denunciato dalla Polizia Locale di Roma Capitale, I Gruppo Centro  “ex Prati”, a seguito di un’articolata attività di indagine sul falso documentale coordinata  dalla Procura della Repubblica di Roma. Diverse le accuse nei suoi confronti, dal falso materiale alla truffa. Altre due persone sono state denunciate per concorso nei reati contestati.

K.M.R.K., servendosi di alcune agenzie  di servizi e consulenza da lui gestite, rilasciava documenti e contratti di affitto contraffatti a cittadini di varie nazionalità,  permettendo così di fargli ottenere un regolare permesso di soggiorno, sulla base di residenze anagrafiche fittizie, rendendoli di fatto irreperibili.  Le indagini  sono scattate nel mese di marzo di quest’anno, quando un’ impiegata dell’anagrafe del I Municipio, di fronte alla richiesta di  residenza di due cittadini di nazionalità irachena, si è accorta di alcune anomalie sui documenti da loro esibiti. Ricevuta la segnalazione del fatto, gli agenti di via del Falco, diretti dalla Dott.ssa Donatella Scafati, hanno dato immediatamente avvio  all’attività investigativa, seguita dall’esecuzione di perquisizioni presso l’abitazione e negli uffici dell’indagato, dislocati in zona Prati e nelle aree circostanti la stazione Termini, che hanno permesso di acquisire una notevole quantità di materiale, tutto posto sotto sequestro: computer, apparecchiature informatiche e documenti vari legati all’attività illecita.  In uno dei casi scoperti dagli operanti, alcuni cittadini stranieri risultavano risiedere in un appartamento nel quartiere Prati, il tutto all’insaputa dei legittimi intestatari, ai quali era stata perfino cancellata la residenza anagrafica in modo fraudolento,  per consentire alle persone richiedenti di ottenere la residenza. Altre irregolarità poste in essere dall’uomo  riguardavano la falsificazione di contratti di locazione, nei quali, i proprietari di immobili, con regolari inquilini, si vedevano inserite delle clausole, a loro insaputa, che permettevano il subentro di altri individui.
Quanto rinvenuto è tuttora oggetto di verifiche da parte dei caschi bianchi,  al fine di accertare ulteriori responsabilità del titolare delle agenzie   e di altre persone, coinvolte a vario titolo, nelle attività illegali messe in atto in materia di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Al momento sono oltre una cinquantina i cittadini stranieri, alcuni già denunciati, che sono stati individuati tra coloro che si sono avvalsi dei servizi offerti dal 42enne, ma al termine degli accertamenti, ancora in corso, questo numero sarebbe destinato ad aumentare. Nei loro confronti, la cui posizione resta al vaglio,   è partita la segnalazione  all’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma.

Roma, 20 luglio 2021

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Si radunano in piazza di Santa Maria Maggiore durante il coprifuoco e senza mascherina, intervento della Polizia Locale: sanzioni per oltre 5mila euro una persona denunciata per resistenza .

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Era da poco passata la mezzanotte, quando una pattuglia della Polizia Locale, del I Gruppo “ex Trevi”, nel corso dell’ attività di pattugliamento,  ha notato un gruppo composto di una decina di persone sulla piazza di Santa Maria Maggiore:  oltre alle sanzioni per inosservanza delle disposizioni previste per il contenimento del contagio, un uomo di 57 anni è stato anche denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

L’intervento è scaturito nell’ambito del piano di controlli predisposto dalla Polizia Locale di Roma Capitale per questo fine settimana, con servizi mirati a verificare il rispetto delle misure per la tutela della salute collettiva. Gli agenti , diretti dalla Dott.ssa Donatelle Scafati, hanno identificato le persone presenti che,  trovate prive di mascherine, sono state richiamate ad indossare i dispositivi di protezione. A seguito del loro rifiuto, è scattata la sanzione prevista. Nei loro confronti si è proceduto anche con la contestazione per l’inosservanza del divieto di spostamento, avvenuto senza giustificato motivo, in vigore dopo le ore 22.00. Un cittadino, 57enne nato in America ma residente a Roma, presunto organizzatore del raduno, è stato denunciato per aver opposto resistenza durante il controllo.

Roma, 1 maggio 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Polizia Locale, sigilli ad un albergo all’Esquilino: mancanza di autorizzazioni e violazione delle misure anti Covid tra gli illeciti riscontrati. Alcune camere erano state ricavate nella sauna e nei bagni

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Nell’ambito dei mirati servizi di controllo che la Polizia Locale sta portando avanti nel quartiere Esquilino, ieri sono stati apposti i sigilli ad una struttura alberghiera che svolgeva l’attività ricettiva senza le previste autorizzazioni.
Gli agenti del I Gruppo “ex Trevi” , Nucleo Esquilino, nel corso delle verifiche, hanno riscontrato una serie di irregolarità che hanno fatto scattare il sequestro dell’albergo: dalla mancanza dei titoli autorizzativi all’assenza del certificato obbligatorio di prevenzione incendi, nonché il mancato rispetto delle linee guida anti contagio.  Al posto di eleganti sistemazioni, pubblicizzate sui principali siti per vacanze, gli agenti hanno trovato 43 posti letto ricavati in ogni dove, dai bagni alla sauna. Ulteriori accertamenti sono stati avviati per presunti abusi edilizi.
Il responsabile della struttura ricettiva è stato denunciato. Nei suoi confronti , elevate anche sanzioni per diverse migliaia di euro.
 
Roma, 23 aprile 2021
 

 

Tutela salute dei consumatori, controlli della Polizia Locale al mercato Esquilino. Chiusa l’area alimentare causa gravi carenze igienico-sanitarie

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Le critiche condizioni igienico-sanitarie in cui versava l’area alimentare del mercato Esquilino hanno portato gli agenti della Polizia Locale, nucleo Esquilino del I Gruppo Centro, Ex Trevi, a richiedere l’intervento del personale del Sian, servizio di igiene degli alimenti e nutrizione, della Asl che emesso il provvedimento di chiusura.
Nel corso del sopralluogo di ieri, gli operanti hanno rilevato  la presenza di blatte, volatili , escrementi di piccioni e di  topi , perlopiù dove venivano venduti carne e pesce, aspetto allarmante.  I pozzetti di scarico erano inoltre fatiscenti ed ostruiti da residui e scarti alimentari  e le condizioni strutturali ed infrastrutturali del mercato, nel loro complesso,  sono risultate  inadeguate e dannose per la salute pubblica. Per tali ragioni è  scattato da parte della Asl il provvedimento di chiusura dell’area, di circa 4.000mq, che resterà in atto fino al ripristino delle condizioni di conformità ai requisiti indispensabili a garantire la salute degli avventori.
Roma, 15 aprile 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Piazza Vittorio, oltre 100 persone e più di 40 veicoli controllati

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Continuano i controlli in zona Esquilino da parte della Polizia Locale di Roma Capitale: solo ieri oltre 100 le persone identificate in piazza Vittorio e nelle vie limitrofe, nei confronti delle quali si è proceduto ad accertare anche la regolarità degli spostamenti durante l’ultimo giorno della “zona rossa”. Le pattuglie dei caschi bianchi, I Gruppo Centro “Ex Trevi”, in collaborazione con il personale della Polizia di Stato Commissariato Esquilino, hanno sottoposto a verifiche oltre 40 veicoli, elevando quattro sanzioni per irregolarità legate al mancato rispetto delle normative anti-Covid. Tramite l’intervento di personale di AMA sono stati rimossi 12 metri cubi di masserizie e rifiuti presenti sotto i portici di piazza Vittorio, in via Statilia e Porta Maggiore. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni

Roma, 30 marzo 2021
 


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Controlli anti-Covid e vendita irregolare di alcol, verifiche a tappeto della Polizia Locale nei minimarket. In zona Termini chiuso un esercizio già diffidato nei giorni scorsi.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Ieri sera sono stati oltre 200 i controlli eseguiti dalla Polizia Locale  presso le attività di minimarket. Le verifiche hanno riguardato diversi quartieri della Capitale:  nella zona della stazione Termini gli agenti del I Gruppo “ex Trevi” hanno chiuso un esercizio per inosservanza del divieto di vendita di bevande alcoliche, come da ordinanza della Sindaca n. 43/2021, Nei confronti del gestore, già diffidato e multato nei giorni scorsi per la stessa violazione, è scattato il provvedimento di chiusura di 3 giorni. Una decina le irregolarità amministrative riscontrate in altre attività, in particolare nelle zone di Tuscolana, Appia e Tiburtina.
Sempre nella giornata di ieri, nel corso dei controlli predisposti per verificare il rispetto delle misure per la limitazione del contagio, le pattuglie hanno rilevato una ventina di illeciti, la maggior parte per spostamenti senza valido motivo o il mancato uso delle mascherine.
L’attività di vigilanza è tuttora in corso, con particolare attenzione alle aree più frequentate della Capitale e lungo il litorale romano.
Roma, 20 marzo 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Esquilino, controlli a tutela della salute pubblica da parte della Polizia Locale, chiuso un minimarket per inadempienze sanitarie. A Porta Maggiore prosegue la lotta al degrado: sequestrata una tonnellata di ciarpame.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Continuano i controlli da parte del I Gruppo Centro “ex Trevi” della Polizia Locale di Roma Capitale nel quartiere Esquilino, con una vigilanza quotidiana svolta anche in chiave di tutela della salute pubblica. In particolare, gli accertamenti hanno riguardato piazza Vittorio, con attenzione ad alcune aree maggiormente frequentate  come i giardini e i portici della piazza. Gli agenti hanno eseguito mirate verifiche anche presso le attività commerciali, che hanno portato alla chiusura di un minimarket, su disposizione della ASL, per inadempienze in materia sanitaria. Il titolare di un esercizio invece è stato sanzionato per vendita di prodotti in totale difformità rispetto alle autorizzazioni in possesso. Costanti anche gli interventi da parte dei caschi bianchi per contrastare i  fenomeni illegali e di degrado nella zona di Porta Maggiore, legati alla presenza di venditori abusivi di ciarpame: oltre una tonnellata di rifiuti, abiti usati, scarpe, borse e oggetti vari, perlopiù provenienti dal rovistaggio dei cassonetti, sono stati distrutti a mezzo AMA in quanto igienicamente non trattabili.

Roma, 18 marzo 2021


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Assembramenti e minimarket, controlli e sanzioni da parte della Polizia Locale. Denunciate 3 persone e chiuso un locale in zona piazza Bologna.

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Continuano i controlli da parte della Polizia Locale sul rispetto delle norme a tutela della salute pubblica con particolare attenzione in questo fine settimana, durante il quale sono stati centinaia gli interventi delle pattuglie per far rispettare le disposizioni anti contagio. Più di 50 le violazioni contestate per assembramenti,  mancato uso delle mascherine e la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito. Particolare attenzione alla vendita irregolare di alcolici dopo le 18.00 da parte di esercizi quali minimarket: oltre 600 le attività controllate.

Nella serata di ieri gli agenti della Polizia Locale hanno dovuto isolare diverse piazze, a causa del consistente numero di persone, nei quartieri di San Lorenzo, Trastevere, Rione Monti e piazza Bologna. Altri interventi per sciogliere assembramenti hanno riguardato Ponte Milvio e diverse vie e piazze del Centro Storico, come il tridente e piazza Farnese. Per un pubblico esercizio, nei pressi di piazza Bologna, è scattato il provvedimento di chiusura perché sorpreso a somministrare alcolici ben oltre le ore 18.00 creando assembramenti all’esterno del locale.

Decine le violazioni riscontrate all’interno dei minimarket, per il mancato rispetto delle normative anti-covid e vendita di alcolici in orario non consentito. In alcuni di questi esercizi, in zona Esquilino, i caschi bianchi hanno anche  posto sotto sequestro  più di un quintale di alimenti in quanto privi di tracciabilità.
Tre le persone denunciate ieri sera per aver tentato di sottrarsi ai controlli in atto da parte degli agenti.

Roma, 14 marzo 2021

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma