Archivi tag: Polizia Locale

Controlli alla Stazione Termini, fermati tre furgoni: scattato il fermo dei mezzi e oltre 12mila euro di sanzioni per trasporto internazionale di merci irregolare

Comunicato stampa della Polizia Roma Capitale

Ieri, nell’ambito dei servizi di presidio e vigilanza nell’area della stazione Termini, gli agenti del Nucleo Termini del I Gruppo Centro della Polizia Locale di Roma Capitale hanno fermato, all’interno del parcheggio centrale di piazza dei Cinquecento, tre furgoni pieni di merce con indirizzi di spedizioni in paesi dell’est Europa. Nel corso degli accertamenti, svolti in collaborazione con la Polizia di Stato Commissariato “Viminale”, i conducenti, tutti di nazionalità Moldava, risultavano sprovvisti delle necessarie autorizzazioni al trasporto internazionale e dei documenti di accompagno delle merci. Al termine delle verifiche i furgoni sono stati sottoposti a fermo amministrativo presso una delle depositerie autorizzate: oltre 12.000 euro le sanzioni elevate a seguito delle irregolarità riscontrate.

Roma, 17 gennaio 2021

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Esquilino, proseguono i controlli da parte della Polizia Locale. Intervento a piazza Vittorio: identificate 20 persone e attivate le procedure di assistenza

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Nel corso dei consueti controlli nel quartiere Esquilino svolti dalla Polizia Locale di Roma Capitale, oggi pomeriggio gli agenti del I Gruppo Trevi, Nucleo Esquilino, hanno svolto mirate verifiche a piazza Vittorio identificando 20 persone, uomini e donne senza fissa dimora a cui è stata offerta assistenza alloggiativa, contestualmente agli accertamenti identificativi di rito e per verificare la regolarità della loro posizione sul territorio nazionale. Al termine dell’attività, due persone hanno accettato l’ausilio della Sala Operativa Sociale di Roma Capitale. I controlli sono stati eseguiti in collaborazione con il Commissariato Esquilino della Polizia di Stato e con il supporto del personale di Ama per la pulizia e sanificazione dei portici.
 
Roma, 12 gennaio 2021
Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Colle Oppio: strappa una collana ad un cittadino a passeggio e tenta di darsi alla fuga, arrestato dalla Polizia Locale

Ieri pomeriggio una pattuglia del I Gruppo Trevi della Polizia Locale, diretto dal dott. Maurizio Maggi, durante uno dei consueti controlli nell’area del Colle Oppio, ha arrestato un cittadino di nazionalità egiziana di 24 anni dopo un furto con strappo di una collanina ai danni di un signore di 64 anni a passeggio nella zona. Gli agenti, attratti dalle grida dell’uomo, hanno visto il ragazzo intento a scappare  lungo via Labicana e lo hanno inseguito fino a via Merulana, dove è stato bloccato e tratto in arresto.
Roma, 04 dicembre 2020


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Stazione Termini, intervento della Polizia Locale presso i “ballatoi”: multe per più di 20 mila euro e sequestro di oltre una tonnellata di alimenti. Richiesto l’intervento Asl per le gravi carenze igienico-sanitarie riscontrate in una delle attività.

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Prosegue l’attività di vigilanza nel quartiere “Esquilino” da parte della Polizia Locale di Roma Capitale. Nella giornata di ieri, le pattuglie del I Gruppo “ex Trevi, dirette dal Dott. Maurizio Maggi,  con la collaborazione di alcune unità del Commissariato di P.S. di zona,  hanno eseguito un servizio straordinario di controllo nella zona circostante la Stazione Termini ed   in particolare lungo i cosiddetti “ballatoi”,  in via Giovanni Giolitti e nelle vie limitrofe.
Le verifiche, oltre che a prevenire e reprimere ogni forma di illegalità e degrado, sono state finalizzate al controllo del rispetto delle regole sulla sicurezza alimentare e delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Dagli accertamenti sono emerse irregolarità in 8 esercizi commerciali, perlopiù minimarket, per un totale di sanzioni dall’ammontare superiore ai 20mila euro. Le violazioni più frequenti hanno riguardato l’assenza delle indicazioni obbligatorie sulla tracciabilità e provenienza della merce alimentare, che presentava etichette non a norma. Illeciti che hanno portato complessivamente al sequestro di oltre una tonnellata di  prodotti tra carne, pesce, riso, legumi e conserve.  In una delle attività sottoposte ai controlli, sono state riscontrate, inoltre, carenze igienico- sanitarie, tanto da richiedere l’intervento del personale Asl: presenza di insetti tra gli alimenti,  cibi congelati e scongelati più volte e pertanto dannosi per la salute dei consumatori. Tutta la merce (circa 700 chili di prodotti) e due freezer sono stati posti sotto sequestro. A causa delle criticità rilevate, oltre alle sanzioni previste, scatterà il provvedimento di chiusura dell’esercizio.
Sono stati sanzionati, anche due cittadini di nazionalità nigeriana , sorpresi a vendere in strada generi alimentari , contravvenendo a qualsiasi norma sulla sicurezza alimentare.
Roma, 20 novembre 2020

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

“Geco”, denunciato noto writer da parte della Polizia Locale di Roma

Individuato e denunciato “GECO” l’imbrattatore di muri e monumenti in tutta Roma (e non solo).

Il comuncato uffiiale della Polizia Roma Capitale

È stato individuato dal Nucleo Ambiente Decoro della Polizia Locale di Roma Capitale L.P., cittadino di nazionalità italiana di 30 anni, autore di centinaia di graffiti e adesivi a nome “Geco” in diverse zone di Roma. L’accurata attività di indagine, delegata dalla Procura della Repubblica di Roma, ha preso avvio circa un anno fa e tramite accertamenti e perquisizioni in vari quartieri della Capitale, gli agenti sono risaliti al trentenne, individuato nel quartiere Prenestino. Nel corso delle indagini sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro più di 1000 adesivi, decine di bombolette spray, attrezzi tecnici come funi da arrampicata o estintori modificati come diffusori da vernice, oltre a pc e apparecchiature elettroniche.

 

L’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento e reato continuato, a cui faranno seguito le richieste di risarcimento per i danni riportati dalle parti interessate.

Roma, 9 novembre 2020  

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

La notizia è stata riportata da tutti i principali media della città: eccone un paio

Speriamo comunque che sia solo l’inizio di una battaglia contro questi dementi che hanno imbrattato e insozzato quasi tutti i muri della città. Non è possibile che riducano restando impuniti tutti i palazzi (e i monumenti) in questo stato

Esquilino, chiuso parrucchiere: trovate 12 persone all’ interno. Violate diverse misure anti-contagio

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Dodici persone in meno di 30 metri quadri, oltre all’ assenza del registro dei clienti e al mancato rispetto di alcune misure previste per la limitazione  del contagio: per questo motivo ieri gli agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale hanno chiuso un parrucchiere in zona Esquilino. A carico del titolare, un cittadino di nazionalità dominicana di 42 anni, la sospensione dell’attività per 5 giorni e sanzioni per circa 1000 euro a seguito delle violazioni riscontrate, sia per l’inosservanza delle disposizioni anti-contagio, come l’assenza dei prodotti igienizzanti ed il mancato uso delle mascherine,  sia per ulteriori irregolarità amministrative per le quali è stata inviata segnalazione al municipio di zona. Questo intervento si inserisce in un piano di controlli a tutela della salute pubblica che la Polizia Locale del I Gruppo, diretto dal Dott. Maurizio Maggi,  sta svolgendo   in collaborazione con il Commissariato Esquilino della Polizia di Stato.

Roma, 4 novembre 2020


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Polizia Locale chiude parrucchiere all’Esquilino, non rispettava misure anti-contagio

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Ieri pomeriggio agenti della Polizia Locale Roma Capitale, unitamente a personale della Polizia di Stato,  hanno provveduto  a chiudere  un acconciatore in zona Esquilino per mancato rispetto delle normative anti covid.
L’intervento è scaturito nell’ambito dei controlli per verificare il rispetto delle misure atte a limitare il contagio:  i caschi bianchi del I Gruppo Trevi, Nucleo Esquilino, e personale del Commissario Esquilino,  avevano scorto assembramenti all’esterno dell’attività e,  entrando all’interno di un locale ampio 35mq circa,  hanno scorto tre persone che lavoravano e 6 clienti , tra chi era sottoposto a servizi di coiffeur e chi era in attesa. La struttura è stata trovata  priva di disinfettanti, di agende che riconducessero ai nominativi ed ai telefoni dei clienti che  hanno frequentato il posto e non erano utilizzati asciugamani monouso .
Il titolare, un uomo di 35 anni, è stato diffidato ad utilizzare tutti i dispositivi di protezione previsti dalla legge  ed è stato sanzionato per assenza di un direttore tecnico presente in loco e per violazione delle normative anticovid, per un totale di circa 1000 euro. Per un lavoratore, trovato privo di regolare contratto, sono in corso ulteriori accertamenti. Scattato il provvedimento di chiusura per 3 giorni.
Roma, 7 ottobre 2020

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Chiusa associazione culturale per gravi carenze igienico sanitarie: sporcizia nei locali e presenza di veleno per topi tra le criticità rilevate.

Comunicato della Polizia Roma Capitale del 24/09/20

La  Polizia Locale di Roma Capitale, Gruppo I Centro ( ex Trevi), nell’ambito dei controlli volti a  verificare il rispetto delle norme a tutela della salute pubblica nella zona della Stazione Termini,  era già intervenuta nella serata di sabato presso un’attività, che si presentava come associazione culturale, riscontrando violazioni alla normativa anticovid e per tale motivo era scattato il provvedimento di chiusura di tre giorni. 
Nel locale, infatti,  si era registrata calca con assenza di mascherine e distanziamento interpersonale e inoltre veniva esercitata l’ attività non autorizzata di somministrazione, aspetto per cui  i caschi bianchi avevano comminato una sanzione  di più di 5mila euro alla proprietà.
Ieri, gli agenti sono tornati per rimuovere i sigilli, unitamente a personale  Asl, allertato dagli operanti delle condizioni degli ambienti interrati, trovati privi di areazione, aspetto che acuiva la condizione di rischio legata al contagio.
 
Gli operatori sanitari del SIAN (Servizio igiene degli alimenti e nutrizione)  hanno accertato quanto già rilevato dalle pattuglie e disposto l’immediata chiusura a causa delle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate , con sporcizia, veleno per topi , alimenti tenuti all’interno di un freezer privo di corrente, infiltrazioni piovane sui muri, spazi adibiti a dormitorio e  bagno utilizzato per cucinare gli alimenti. 
 
 
Roma, 24 settembre 2020
 
 

 


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Usa il drone all’interno del Colosseo e lo fa cadere sul monumento, denunciato dalla Polizia Locale

Comunicato della Polizia Roma Capitale del 14 settembre 2020

Questa mattina agenti del GSSU ( Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) della Polizia Locale di Roma Capitale, durante uno dei quotidiani servizi a contrasto dell’abusivismo commerciale, hanno sequestrato un drone all’interno del Colosseo.

Il proprietario, un cittadino di nazionalità polacca di 40 anni, era stato diffidato, da parte del personale addetto al controllo dei biglietti, dall’usare l’apparecchio all’interno dell’Anfiteatro Flavio ma sono stati gli stessi responsabili alla sicurezza a chiamare una pattuglia della Polizia Locale, perché il drone era stato azionato ed era caduto dopo pochi secondi su una delle gradinate del monumento, non causando danni ai reperti archeologici o alle persone presenti.

Il turista, al termine delle procedure di identificazione, è stato denunciato per il mancato rispetto del divieto di sorvolo in vigore sulla Capitale.

Roma, 14 settembre 2020

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Strappa la catenina d’oro e fugge. Arrestato dalla Polizia Locale.

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Ieri, intorno alla mezzanotte, una pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale, Squadra Vetture GPIT ( Gruppo Pronto Intervento Traffico), in servizio presso l’area della stazione Termini,  ha arrestato un cittadino di nazionalità tunisina, M.H. di 29 anni, che a Piazza della Repubblica ha strappato una catenina d’oro dal collo di una signora italiana di 51 anni.

Gli agenti, visto l’accaduto avvenuto in pochi secondi, si sono immediatamente posti all’inseguimento del ventinovenne fuggito, bloccandolo subito dopo in via Torino. La catenina, trovata nelle tasche del ladro, è stata restituita alla legittima proprietaria che si trovava in soggiorno nella capitale per questioni di lavoro, accompagnata da un suo collega che al momento dei fatti è riuscito a sostenerla evitandole la caduta a terra.
Il responsabile, con precedenti penali per furto e spaccio, è stato arrestato per il reato di  furto con strappo e condannato dall’Autorità Giudiziaria a 2 anni e 8 mesi, con sospensione della pena.

Sempre gli agenti del  GPIT, il giorno prima, hanno tratto in arresto due cittadini di nazionalità rumena, resisi responsabili di resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale  e danneggiamento aggravato, poiché a Circonvallazione Casilina hanno sganciato forzatamente il loro veicolo, che era stato rimosso per sosta ad intralcio, dal carro attrezzi, tagliandone le corde di trazione.

Roma, 4 settembre 2020


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma