Archivi categoria: arte

28 gennaio – 17 febbraio 2022 mostra personale di Paolo Guzzanti al Medina Roma Art Gallery

28 gennaio – 17 febbraio 2022

evento di opening 5 febbraio 2022 ore 18,00

Medina Roma Art Gallery

presenta la mostra personale di Arte Contemporanea
di Paolo Guzzanti 

“Sviluppo dell’astrattismo esistenziale nei poco ruggenti anni Venti del terzo millennio”.

 

Il comunicato stampa

 

Il catalogo della mostra

23 gennaio – 13 marzo 2022 “Aller Boille Pignotti – Tre outsider a Roma” al Palazzo Merulana

Da domenica 23 gennaio a domenica 13 marzo 2022

PALAZZO MERULANA

Aller Boille Pignotti | Tre outsider a Roma

 

Palazzo Merulana, CoopCulture e Fondazione Elena e Claudia Cerasi ospitano una collettiva dedicata a tre grandi maestri italiani dell’astrazione pittorica: Bruno Aller, Luigi Boille, Lamberto Pignotti.

L’intento della mostra è quello di indagare, analizzare e proporre un nesso comune tra i tre artisti e contemporaneamente guardare alle eventuali possibili “frizioni”, essendo convinti che questa “diversità” nasca ed abbia origine da un punto in comune per tutti e tre gli autori, cioè dalle infinite varianti del “segno”.
Il segno è protagonista, nella sua variabile configurazione, all’interno della ricerca estetica e di pensiero di ognuno di loro.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Intero € 10,00
Ridotto € 8,00 (Giovani under 26, adulti over 65, insegnanti in attività, possessori di Cartax2, possessori Lazio Youth Card)
Gratuito (bambini e ragazzi under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore, possessori Pass Palazzo Merulana e Pass Palazzo Merulana Young, membri ICOM, guide turistiche con patentino)

 Il biglietto consente l’accesso alla Collezione Cerasi e alla mostra

 Prenotazione consigliata

Diritti di prenotazione € 2,00

Prenotazioni su palazzomerulana.it (sezione “Acquista biglietti”) oppure presso la biglietteria di Via Merulana 121 nei giorni e negli orari di apertura.

Maggiori informazioni

 

 ATTENZIONE:

L’accesso alle sale espositive e agli eventi culturali è consentito esclusivamente ai soggetti con Super Green Pass (in formato digitale o cartaceo), di cui all’art. 8 del decreto-legge 24.12.2021 n.221, a far data dal 10 gennaio 2022 e fino alla cessazione  dello  stato  di  emergenza, che attesti, unitamente ad un documento di identità:

_ avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo;

_ avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;

_ avvenuta guarigione da COVID-19 dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo.

Restano esclusi dall’obbligo di esibizione della certificazione verde COVID-19 i soggetti di età inferiore ai dodici anni e i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute, secondo quanto previsto dall’articolo 9-bis, comma 3, primo periodo, del decreto-legge n. 52 del 2021.

In mancanza di Super Green Pass e di un documento d’identità, entrambe in corso validità, non sarà possibile accedere al sito e il biglietto acquistato non sarà rimborsato. Per maggiori informazioni http://www.dgc.gov.it

Intervista ad Antonio Finelli un artista che vive e lavora nel Rione Esquilino

L’Esquilino non è solo un luogo con una storia millenanaria  e con splendide testimonianze  di monumenti ed opere d’arte antiche ma grazie alla presenza di numerosi artisti che  hanno scelto il Rione per vivere e/o  lavorare  è anche uno spazio vivo e stimolante per la creazione artistica e di tutto ciò che ruota intorno al mondo dell’arte grazie anche alle numerose gallerie che anche nei momenti più difficili di questi ultimi anni hanno continuato a promuovere ed esporre quadri e sculture di artisti contemporanei.

Ecco una  testimonianza di Antonio Finelli  che vive e lavora nel Rione  e trae ispirazione dai colori dei palazzi umbertini e dei luoghi simbolo dell’Esquilino

Una sua intervista in un video creato da Medina ArtGallery

9 gennaio 2022 “JBROCK Sette Variazioni: 2000-2022 Ep.2” al Contemporary Cluster

9 gennaio 2022

dalle ore 8.00 alle ore 14.00

Porta Portese Banco Port a Porter – Lost’n’found

dalle ore 16.00 alle ore 21,00

Conteporary Cluster – Palazzo Brancaccio

JBROCK Sette Variazioni: 2000-2022 | EP 2

La mattina cerca Contemporary Cluster [Collective Intelligence] con Lost N Found presso il banco di Pôrt-à-Porter, largo Alessandro Toja Mercato di Porta Portese, dalle 8.00 alle 14.00.
L’evento continua dalle 16.00 al Contemporary Cluster presso Palazzo Brancaccio in Via Merulana 248, dove ci sarà la possibilità di ammirare l’opera di JBROCK, e sarà allestito il banco con la selezione vintage di Lost N Found.
Sound by Antonio Aiello

 
 

Il Laterano: Arte, Storia, Archeologia e Religione

Lo scorso  dicembre,  per precisa volontà di Papa Francesco, ha riaperto le porte al pubblico il Palazzo Lateranense. La notizia è stata riportata da molti giornali e notiziari con diversi  servizi specifici e ce ne siamo occupati anche noi in questo post. Ma tutta l’area del Laterano è un autentico scrigno di tesori archeologici , artistici, storici e religiosi.

Iniziamo  a proporvi due post apparsi in questi giorni di festa su Facebook e Twitter relativi al complesso della Scala Santa che cela nel suo interno il santuario del “Sancta Sanctorum” e all’esterno i resti dell’antico Triclinio Leoniano.

A breve pubblicheremo anche altri testi scientifici che trattano di alcuni aspetti specifici di questi monumenti

“La nascita e l’infanzia di Gesù” I mosaici a Santa Maria Maggiore

Santa Maria Maggiore – L’adorazione dei Re Magi

Forse non tutti sanno che all’interno della Basilica di Santa Maria Maggiore c’è un antico mosaico (del V secolo d.C.) creato sull’arco della navata principale che raffigura episodi della nascita e dell’infanzia di Gesù Cristo. Ecco un interessante articolo tratto dall’account Fickr di Athur Urbano che riassume in maniera sintetica le storie alla base di questa splendida realizzazione. Per chi volesse approfondire l’argomento consigliamo di leggere un articolo di Fabrizio Sciarretta sul sito “ArtePiù” dal titolo “Santa Maria Maggiore: le storie dell’Arco Trionfale

The Birth and Infancy of Jesus (Rome, Italy)

The papal basilica of Santa Maria Maggiore, located on Rome’s Esquiline Hill, dates to the fifth century, perhaps replacing an earlier church. According to a popular tradition, the site was chosen after a miraculous snow storm in early August was sent by the Virgin Mary. Dedicated by Pope Sixtus III, it was one of the first churches dedicated to the Virgin Mary after the Council of Ephesus declared her Theotokos, or Mother of God, in 431.

One of the centerpieces of the basilica is the cycle of mosaics on the sanctuary arch. These date to the period of the construction of the basilica in the fifth century. They depict the narratives associated with the birth and infancy of Jesus. Many of these come from the Gospels of Matthew and Luke, such as the Annunciation to Mary, the visit of the Magi, and the slaughter of the innocents. Some scenes also seem to be based on apocryphal accounts. At the base of the mosaic are representations of Jerusalem and Bethlehem as cities with magnificent jeweled walls. The name of Pope Sixtus III (here spelled Xystus) at the top center of the program identifies the bishop of Rome as the patron.

La traduzione in italiano

La nascita e l’infanzia di Gesù (Roma, Italia)

La basilica papale di Santa Maria Maggiore, situata sul colle Esquilino di Roma, risale al V secolo, forse sostituendo una chiesa precedente. Secondo una tradizione popolare, il luogo sarebbe stato scelto dopo che una miracolosa tempesta di neve ai primi di agosto era stata inviata dalla Vergine Maria. Dedicata da papa Sisto III, fu una delle prime chiese dedicate alla Vergine Maria dopo che il Concilio di Efeso la dichiarò Theotokos, o Madre di Dio, nel 431.

Uno dei pezzi forti della basilica è il ciclo di mosaici sull’arco del santuario. Questi risalgono al periodo della costruzione della basilica nel V sec. Rappresentano le narrazioni associate alla nascita e all’infanzia di Gesù. Molti di questi provengono dai Vangeli di Matteo e Luca, come l’Annunciazione a Maria, la visita dei Magi e la strage degli innocenti. Alcune scene sembrano anche essere basate su resoconti apocrifi. Alla base del mosaico ci sono rappresentazioni di Gerusalemme e Betlemme come città con magnifiche mura ingioiellate. Il nome di Papa Sisto III (qui scritto Xystus) in alto al centro del programma identifica il vescovo di Roma come patrono.

L’insieme dei mosaici dell’Arco Trionfale di Santa Maria Maggiore

16 – 30 dicembre 2021 “Bestie” al Gatsby Cafè

16 – 30 dicembre 2021

GATSBY CAFE’

“Bestie”

Mostra  di Matilde Cenci

16 dicembre 2021 – 19 febbraio 2022 Gli eventi e le mostre al Contemporary Cluster (Palazzo Brancaccio)

Dal 13 dicembre 2021 apre al pubblico il Palazzo Lateranense

cq5dam.thumbnail.cropped.1000.564Un luogo di storia, arte, cultura e religione apre al pubblico dal 13 dicembre 2021:  il Palazzo Lateranense. Per volontà di papa Francesco  si potrà  quindi visitare  questa fantastica dimora che per secoli è stata la “casa del vescovo di Roma”. Qui nel 1929 furono firmati i Patti Lateranensi.

Quasi tremila metri quadri, dieci sale, l’appartamento papale, la cappella palazzo1_78307517privata, lo scalone monumentale che porta direttamente nella basilica di San Giovanni in Laterano e il tavolo dove furono firmati i Patti Lateranensi. Per secoli residenza papale, prima che fosse trasferita in Vaticano, il Palazzo Lateranense apre le proprie porte ai visitatori.

La notizia è stata ripresa da diverse testate giornalistiche con dovizia di particolari ed immagini: ecco alcuni link di articoli e servizi relativi all’argomento

RAI News : Dentro il palazzo Lateranense che il 13 dicembre apre ai visitatori

Avvenire: Roma. Dal 13 dicembre apre al pubblico il Palazzo Lateranense, l’antica casa dei Papi

Il Corriere della Sera Roma: Roma, il Palazzo papale di San Giovanni in Laterano aperto alle visite

Vatican News: Tra fede e arte. Il Palazzo Lateranense apre al pubblico

Ed ecco le immagini di un servizio di TV2000 andato in onda il 7 dicembre

12/11 – 23/12 2021 “Claudia Peill EN124-D400” mostra d’arte presso Hyunnart Studio

12 novembre – 23 dicembre 2021

Hyunnart Studio

Claudia Peill
EN124-D400

A cura di Mario de Candia

Claudia Peill tiene una sua personale per la seconda volta a HyunnArt Studio a cura di Mario de Candia dopo la precedente esposizione avvenuta nel 2009.

Quaranta sono opere su carta costituite da collage e tecnica ad olio, frammenti fotografici di vita che Claudia Peill cattura dal reale e completa con un elemento pittorico come cifra della sua ricerca in cui finalizza dittici e polittici.

Al fine di raggiungere il significante, alla fase iconica, l’artista aggiunge costantemente una parte monocroma e silenziosa, densa dell’essenza dell’opera.

In questo caso durante il lockdown, considerata l’impossibilità di uscire, nelle 25 opere su carta esposte, dal titolo Quaranta come la quarantena, l’artista ha fatto sì che le immagini catturate fossero frammenti di vita, realmente strappati dai quotidiani, dai rotocalchi, dai settimanali… come strappi di vissuto presi dalla cronaca alla moda e quindi fisicamente rielaborati e interpretati in un nuovo contesto.

EN 124- D400 è invece un’opera su tela, sempre recente ma completamente diversa, l’opera per così dire di cambiamento e di sorpresa che forse giunge proprio per rompere un’attesa.

Questa rientra nel ciclo dell’artista degli ultimi anni dove il soggetto ripreso dalla quotidianità appartiene alla massima categoria dell’ordinario, ghise, griglie e tombini metallici.

Elementi di uso comune e volgarmente calpestati raggiungono invece, attraverso un processo alchemico, una trasformazione e assumono una presenza, non più fisica, che supera spazio e tempo e che si colloca in una dimensione immaginaria e poetica che solo l’arte può realizzare.

Come scrive Mario de Candia in catalogo:

«La salvezza, per l’arte e per la critica, risiede in una questione di metodo: tornare su se stessi e risalire dalla “conoscenza” al carattere, si potrebbe dire filosofico, secondo la sua spontaneità (…) e non starsene al sicuro, rinchiusi come in un munito castello…

È vero che l’esilità di un’opera d’arte è inversamente proporzionale al peso che può sostenere?

Che le immagini che prendono di petto la morte o l’essere possono essere diafane, o addirittura spettrali? Questi temi hanno la struttura di un capello, appartengono al mondo del piccolo. Bisogna prenderli in mano e avvicinarli all’occhio perché li veda ed all’orecchio perché li senta: nella eco di passi lontani può risuonare l’intero universo.

Arte non come ciò che appartiene semplicemente alla vita… ma arte come ciò che appartiene ad un’altra sfera (forse quella dell’epos) e come tale verrà raccontata fin quando ci sarà memoria: l’arte va al di là della vita, anche se non si sa dove.
Nell’arte entra tutto ciò che esiste, ma privo di esistenza: la vita in essa è altra da quella che passa per tale. Infelicità, dolore, tragedia, consueti nell’arte, non sono quelli che la realtà dispensa, ma l’arte li fa apparire perfino desiderabili.(Arte) che supera spazio e tempo e che si colloca in una dimensione immaginaria e poetica che solo l’arte può realizzare

  •  

Opere esposte

Quaranta: 25 opere su carta: cm 50×70, collage e olio, 2020
EN124- D400: opera su tela: cm 180×200, acrilico su tela e base fotografica, 2021
EN124- Black: opera su tela: cm 40×80, acrilico e fotografia su tela, 2021
Senza titolo: opera su carta: cm 40×30, fotografia e tecnica mista, 2016

Claudia Peill ha esposto presso gallerie private, Musei ed Istituzioni pubbliche in Italia e all’estero.

Tra esse: Museo Pecci, Prato 2000; Künstlerhaus, Vienna 2001; Italian Cultural Institute of London, 2003; Galleria Martano, Torino 2004; Galleria Pack, Milano 2004; Künsthalle, Düsseldorf 2005; Galleria Anna D’Ascanio Roma, 2006; Galleria Mara Coccia, Roma 2012; Museo Hendrik Christian Andersen, Roma 2014; La Galleria Nazionale Roma 2015; Galleria Anna Marra, Roma 2017; Gallen-Kallela Museum, Helsinki 2018-2019.

Ha realizzato diverse opere pubbliche permanenti.

È presente in numerose collezioni private e pubbliche, come Museo Pecci, Prato; Kunststiftung NRW, Düsseldorf; La Galleria Nazionale, Roma; Museo Casa di Goethe, Roma; Università Tor Vergata, Roma.
Tra le pubblicazioni si segnala la sua più recente monografia a cura di Mario de Candia Claudia Peill. Testi di Mario de Candia, Franco Fanelli, Mario Fortunato, Gangemi Editore, 2017
E la recente esposizione virtuale online: siikasaari-isle-koivistopeill
Vive e lavora a Roma. Docente presso l’Accademia di Belle Arti.
Le sue opere sono visibili sul sito www.claudiapeill.com

Nella visita alla mostra verranno rispettate le normative di sicurezza anti covid.

  • HyunnArt Studio
    viale Manzoni 85/87 00185 Roma
  • 12/11/2021 – 23/12/2021
    dal martedì al venerdì 16.00/18.30
  • per appuntamento 3355477120
    pdicapua57@gmail.com

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Storie & Archeostorie

Notiziario di storia, arte e archeologia (©2010-)

Gazzetta di Roma

il quotidiano on line di Roma e provincia

Coolture, Associazione culturale

Visite guidate ed aperture speciali a Roma

FraChiEsisteEChiEsiste

«Certa gente è fatta così, deve spremere ogni opera d’arte fino all’ultima goccia e gridarlo ai quattro venti» (E. Jelinek, "La pianista")

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2022

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Storie & Archeostorie

Notiziario di storia, arte e archeologia (©2010-)

Gazzetta di Roma

il quotidiano on line di Roma e provincia

Coolture, Associazione culturale

Visite guidate ed aperture speciali a Roma

FraChiEsisteEChiEsiste

«Certa gente è fatta così, deve spremere ogni opera d’arte fino all’ultima goccia e gridarlo ai quattro venti» (E. Jelinek, "La pianista")

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2022

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: