Archivi tag: via Bixio

8 – 9 maggio 2021 “Cartografia Creativa” laboratorio d’arte (età 8-14 anni) nell’area pedonale di via Bixio

8 e 9 maggio 2021  dalle 10.00 alle 13.00
 
Laboratorio d’arte “CARTOGRAFIA CREATIVA”
area pedonale di via Bixio
Lo scenografo Alessandro Vannucci accompagnerà i bambini e i ragazzi nella creazione di collage fantastici a base di mappe e cartine geografiche 
 
Per le iscrizioni
mandate una mail a genitorididonato@gmail.com
o passate presso
Segreteria AG – lun/ven 16,30-19,00 via Bixio 83
 

17-18 aprile 2021 Gli appuntamenti del weekend nella parte pedonale di via Bixio

Appuntamenti per questo fine settimana nella parte pedonale di via Bixio.
 
SABATO 17 APRILE:
dalle 10:00: ciclofficina in strada. Riparazioni gratuite di biciclette per grandi e piccini (prima i piccini). 
dalle 11:30: passeggiata in bici tra i parchi del Rione 
 
Mattinata a cura di Associazione Ciclonauti, Bike4City – Ciclo-mobilità e cultura a Roma, Associazione • Salvaiciclisti • Roma e AG

 
 
dalle 16:00: grande sfida di ping pong per tutte le età! A cura di Esquili in collaborazione con AG 
 
 
DOMENCA 18 APRILE:
dalle 11:00 e per la giornata: grande sfida di SCACCHI per tutte le età, con la partecipazione di Domenico Bonavena, maestro di scacchi Uisp presso AG
 

TG3 Lazio : Servizio sulla pedonalizzazione di via Bixio

Il 19 febbraio 2021 nella edizione delle ore 14,00 di TG3 Lazio è andato in onda un servizio curato da Rossella Santilli sul tema della pedonalizzazione di via Bixio nel tratto tra via Conteverde e via Emanuele Filiberto

via Bixio:Topi, buche, pollai, mondezza, rovistatori e lavori “ben fatti”

Esattamente un anno fa (il 24 maggio 2019) pubblicammo un post (vedi) su una voragine che si stava aprendo sul marciapiede a via Bixio all’altezza dell’incrocio con via Principe Umberto documentando i lavori che vennero eseguiti in seguito per ripristinare il piano calpestabile. Ebbene, a distanza di soli 12 mesi siamo di nuovo al punto di partenza: si sono riaperti dei vistosi fori sul marciapiede che non solo mettono a repentaglio la sicurezza di chi passa o di chi getta i rifiuti nei cassonetti ma di fatto sono le uscite e le entrate di una copiosa colonia di topi che abita nel sottosuolo e che, verosimilmente, sono gli artefici principali dello stato del marciapiede riuscendo a forarlo in continuazione.

Ormai non aspettano neanche più le tenebre per uscire allo scoperto ma si avventurano anche di giorno a passeggiare nei dintorni: nel filmato via Principe Umberto

Ovviamente si ricomincia da capo con la procedura dello scorso anno: prima il pollaio e poi qualche rattoppo e vediamo questa volta quanto tempo resisterà il marciapiede dall’assalto dei roditori. Nel frattempo dopo oltre due mesi di “pulizia” si è ripristinata la situazione ante “Lock Down”: mondezza, sporcizia, mobili e gli immancabili rovistatori ad ogni ora del giorno e della notte.

8 giugno 2019 “Una citta a misura delle bambine e dei bambini” alla Scuola Di Donato

8 giugno 2019 dalle ore 9,00 alle 18,00

Scuola Di Donato – via Bixio 83/85

Una città a misura delle bambine e dei bambini

 

E’ l’occasione in cui tutti i genitori, le/gli insegnanti, le/gli allenatrici/tori e le/gli educatrici/tori che girano attorno al mondo Di Donato si mettono in gioco per inondare di attività i cortili, i portici, la palestra… e anche via Bixio, che per l’intera giornata sarà pedonale e chiusa al traffico!

Dalle 9 alle 18, grazie alla collaborazione con Esquilino Basket, ci saranno i Tornei di minibasket “Mark Christian Matibag” e “Lavinia Moreschi”, e tante altre attività sportive, giochi, spettacoli, pesca, pranzo conviviale, laboratori, danze popolari… e una riflessione sul tema di fondo della giornata: progettare una città che metta in primo piano le esigenze delle bambine e dei bambini con scuole aperte, spazi pubblici curati, parchi e palestre attrezzate, luoghi di gioco e di sport, percorsi pedonali protetti, piste ciclabili. Non è un caso, infatti, che la giornata nasca proprio a seguito della scomparsa di Mark Matibag, un ragazzo della DiDo che stava attraversando la strada per venire a giocare a basket nel nostro cortile.

Tutte le bambine e i bambini sono invitati e tutte le attività sono gratuite!

Ad ogni bambino/a regaleremo anche una t-shirt con il logo della giornata.

E’ un momento importante perché ci permette di raccontare a tutto il quartiere Esquilino, ma anche a tutta la città di Roma, che il nostro cortile è, ogni giorno, un luogo di incontro interculturale di bambine/i e famiglie e che questa è la base da cui partiamo per poi vivere le mille attività che caratterizzano la nostra “scuola aperta”.

Se vuoi dare una mano, puoi…
– nei giorni precedenti portare in Segreteria AG giochi legati allo sport, biciclette, monopattini, pattini, palloni, racchette da tennis, nuovi o usati in ottime condizioni che possano essere messi in palio nella pesca
– il giorno stesso portare un piatto cucinato da donare al Banco Cibo!

Allarme rosso per i marciapiedi dell’Esquilino: a via Bixio per poco non si è aperta una grossa voragine

Sabato 18 maggio eravamo preoccupati per le condizioni del marciapiede a via Bixio angolo via Principe Umberto tanto da scattare alcune foto anche per allertare le autorità competenti.
Poi la pioggia incessante del week end ha fatto il resto e lunedì mattina visto l’aggravamento della situazione i vigili urbani chiamati sono stati costretti a recintare la zona e spostare i cassonetti onde evitare possibili incidenti ai pedoni dal momento che quel tratto di marciapiede è utilizzato per gettare i rifiuti.

Nelle foto seguenti le condizioni del marciapiede sabato scorso in cui sono evidenti  segni di distacchi, buchi che lasciano intravedere cavità sotterranee (tra l’altro popolate da colonie di topi) e la parte centrale con un avvallamento sensibile che è occupato da una profonda pozzanghera mentre intorno è tutto perfettamente asciutto. In coda il primo intervento dei Vigili Urbani

Questo slideshow richiede JavaScript.

In seguito i cassonetti sono stati spostati e il tratto di marciapiede transennato per poter effettuare i lavori necessari per la messa in sicurezza e il ripristino del piano calpestabile

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il lavoro di ripristino è stato eseguito a tempo di record e dopo solo 2 giorni la situazione è tornata ai normali livelli

A tutt’oggi (24 maggio) c’è solo da rimarcare che i cassonetti non sono stati ricollocati nella loro sede originaria e stazionano ancora nelle sedi di emergenza (via Principe Umberto) dove sono stati posizionati temporaneamente.

Ma il problema dei marciapiedi è veramente grave all’Esquilino: nelle foto seguenti un campionario di buche, rialzamenti, radici affioranti e dissesti vari rilevati in alcune vie del Rione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarebbe ora che le istituzioni competenti si facessero carico di questo problema e iniziassero un’opera organica di riparazione e ripristino dei marciapiedi nel Rione Esquilino. E’ in ballo la sicurezza e l’incolumità non solo dei residenti ma anche delle decine di migliaia di persone che ogni giorno lavorano o semplicemente passano per queste zone.

Chi la dura la vince…

20170112_083214Forse saremo stati noiosi, forse non importava a molte persone che il semaforo all’incrocio tra via Principe Umberto e via Bixio funzionassse male,  però alla fine, dopo post  (vedi) e diverse segnalazioni siamo riusciti a far sì che finalmente le  luci  si accendessero correttamente sia per i pedoni che per gli automobilisti. Vediamo adesso quanto durerà questa riparazione. La speranza è che non ci sia più bisogno di rimetterci le mani.

Il semaforo all’Esquilino che non ne vuol sapere di funzionare bene

Ormai sono anni che il semaforo all’incrocio tra via Principe Umberto e via Bixio funziona male. La segnalazione per i pedoni dalla parte verso la ex Zecca di Stato risulta  sempre bloccata sul rosso inducendo chi non conosce questo semaforo a dubbi e incertezze che spesso scaturiscono  in attraversamenti nei tempi errati e quindi rischiosi e pericolosi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La coppia di turisti ritratta nelle foto ha aspettato ben tre scatti semaforici prima di avventurarsi nell’attraversamento. E così fanno tutti coloro che hanno bisogno di attraversare via Principe Umberto presso quell’incrocio e non ne conoscono la dinamica. In tutto questo lasso di tempo ci sono state decine di segnalazioni ai Vigili Urbani e al Comune e, a onor del vero, ci sono stati decine di interventi degli addetti ai semafori, ma non è mai stato risolto il problema. Pensavamo che gli ultimi lavori effettuati (sostituzione prima di un semaforo e poi della centralina come si vede dalle foto)

Questo slideshow richiede JavaScript.

fossero finalmente risolutivi, purtroppo siamo da capo a dodici e il semaforo funziona sempre male. Possibile che nel 2017 in piena era digitale non si riesca a far funzionare bene un sempilice semaforo?

20-21 settembre “Educare alle differenze” Scuola Di Donato, via Bixio 83

slidescosse_20-21setDal sito http://www.scosse.org

Da Siracusa a Bologna passando per Roma. Da nord a sud, tre associazioni – Stonewall, Il Progetto Alice e Scosse – in primavera hanno proposto un incontro nazionale, da svolgere sabato 20 settembre a Roma, tra associazioni, insegnanti, gruppi istituzionali e genitori.
In pochi mesi la nostra iniziativa è stata adottata e sostenuta da oltre 150 realtà collettive e in diverse città italiane è stata preceduta da assemblee e confronti territoriali. L’appuntamento ha anche ricevuto il patrocinio dell’Assessorato Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale.
L’obiettivo? Tessere un filo e costruire una rete tra tutte le esperienze del nostro paese che quotidianamente lavorano dentro e fuori le scuole per promuovere libertà e pluralità, a partire dal ragionamento sull’identità di genere.
L’incontro si svolgerà presso i locali della scuola multietnica di Via Bixio 83, nel quartiere Esquilino, a pochi passi dalla Stazione Termini, grazie alla preziosa collaborazione dell’Associazione genitori scuola Di Donato.

L’entrata è libera. La plenaria e i tavoli sono aperti anche a chi non è registrato/a. (continua)

Il semaforo appeso a un filo

20131023_083155Come se non bastasse il fatto che, come abbiamo ripetutamente denunciato, l’impianto semaforico tra via Bixio e via Principe Umberto funziona (da anni) male, la scorsa settimana si è rotto pure il supporto con cui un semaforo è assicurato al palo e per qualche giorno è rimasto appeso solo grazie ai fili elettrici in una condizione di estremo pericolo per i passanti risultando poi del tutto invisibile (e inservibile), complice anche il relitto del cartello di divieto di accesso, per le autovetture. Sul sito del comune è apparsa la notizia che saranno sostituiti 2400 impianti semaforici a incandescenza con lampade a led di ultima generazione (vedi). Non osiamo ambire ad una sciccheria del genere ma almeno a un semaforo attaccato bene e funzionante almeno sì. Statisticamente è però strano che alcuni semafori di questa parte dell’Esquilino (via Giolitti, viale Manzoni, via Principe Umberto)  siano spesso vittime di strani accadimenti (vedi anche questo post) : supporti che si rompono, semafori rivolti in senso sbagliato, lampade che si fulminano in quantità industrale. Sarà solo un caso ?