Archivi tag: ENPAM

13 novembre 2019 “Oltre la dislessia: Migliorare l’autostima e il benessere degli studenti” nella sede della Fondazione Enpam

L’incontro, gratuito, si rivolge principalmente a genitori, insegnanti e studenti.
Propone in un primo momento un lavoro esperienziale per comprendere le caratteristiche centrali dei Disturbi Specifici dell’Apprendimetno (DSA) e le loro caratteristiche. In questo modo tutti i partecipanti saranno inclusi, anche chi non ha familiarità con la tematica.
Nella seconda parte saranno considerati metodi, strumenti e strategie per l’apprendimento che possono supportare il lavoro autonomo degli studenti e delle studentesse, con lo scopo di incidere positivamente sull’autostima e la costruzione dell’immagine di sè.

I tesori nascosti nel sottosuolo del Rione Esquilino – #2

Che l’Esquilino in genere e Piazza Vittorio in particolare siano delle autentiche miniere di materiale archeologico è risaputo, ciò nonostante quando negli scavi effettuati per realizzare il nuovo palazzo oggi sede dell’ENPAM vennero alla luce dei reperti di notevole bellezza ed importanza lo stupore degli archeologi deve essere stato veramente grande. Ed infatti erano stati ritrovati i resti della villa di Caligola.

Ci siamo già occupati su questo blog di questo argomento illustrando il progetto dell’ENPAM di costruire un vero e proprio museo sotterraneo (vedi il post)   per rendere fruibile al pubblico  questo eccezionale sito archeoligico ma in attesa che vengano ultimati i lavori accontentiamoci di leggere questa interessantissima pubblicazione scientifica sulla villa di Caligola ricca di spiegazioni sull’area interressata e di immagini suggestive di reperti, alcuni ritrovati nei secoli scorsi nelle vicinanze, altri che potremo ammirare nell’annesso museo che sarà realizzato accanto ai resti sotterranei dell’edificio imperiale

FORUM “Esquilino chiama Roma”: 3 focus group su Piazza Vittorio

Grazie al confronto con i cittadini intervenuti nei tavoli tematici del 31 maggio e 17 luglio presso l’Acquario Romano, nell’ambito del Forum “Esquilino chiama Roma”, sono emerse come aree maggiormente problematiche del rione quelle di piazza Vittorio Emanuele II (giardini e portici), tutto l’asse di via Giolitti e l’area del Mercato Esquilino.

Sviluppando le istanze, le indicazioni e le proposte raccolte finora, si è scelto di focalizzare i prossimi incontri sull’ambito specifico dei Portici di piazza Vittorio, quale luogo simbolico e concreto per un percorso conoscitivo per l’elaborazione di una proposta d’intervento sull’area.

I prossimi tre tavoli tematici – che si terranno nelle giornate del 15, del 22 e del 29 marzo, alle ore 17.00 presso la sede Enpam di piazza Vittorio 78 – lavoreranno rispettivamente sui seguenti tre focus:

1. Spazio urbano, patrimonio, mobilità

2. Commercio, ristorazione, servizi

3. Politiche sociali, cittadinanza attiva, sicurezza

SEDE ENPAM

Piazza Vittorio Emanuele II, 78

13 marzo 2019 “Recupero dal cancro con la mindfulness” presso la sede Enpam

13 marzo 2019 ore 17,30

Recupero dal cancro con la mindfulness

Palazzo Enpam

La difficoltà emotiva più importante dopo una diagnosi di cancro per la persona e la famiglia,oltre al carico delle cure, dell’incertezza , consiste anche nel dover fronteggiare molti pensieri, emozioni forti, rimuginare su quello che si poteva fare per diagnosticarlo prima oppure cercare di distrarsi evitandolo.

Sede della Fondazione ENPAM

Piazza Vittorio Emanuele II, 78

12 dicembre 2018 “Le Droghe” Seminario gratuito presso la sede ENPAM a Piazza Vittorio

Mercoledì 12 dicembre dalle 17.30 alle 19

Ultimo appuntamento per il 2018 con gli psicologi del Centro di ricerca in psicoterapia (CRP)

Si parlerà degli usi rituali e curativi delle sostanze psicoattive con brevi cenni di tossicologia antica e medievale.

Sarà presentata una classificazione farmacologica generale delle sostanze psicoattive e illustrati i principali disturbi clinici legati alle droghe.

Verranno esposte alcune linee guida degli interventi curativi, riabilitativi e preventivi.

L’appuntamento è sempre nella sede dell’Enpam

14 novembre 2018 “Il bilinguismo in una società multiculturale” presso la sede dell’ENPAM a Piazza Vittorio

14 novembre 2018 – ore 17,30

Sede della Fondazione Enpam

Il bilinguismo in una società multiculturale

Si parlerà di diversi tipi di bilinguismo e in particolare dell’introduzione di una lingua straniera nell’educazione tra 0 e 3 anni. Si valuteranno i vantaggi e gli svantaggi che la condizione del bilinguismo può comportare. Confronteremo i dati della ricerca con i bisogni di questo periodo storico. Infine proporremo un modello pedagogico che possa andare incontro a queste esigenze e bisogni.

Sede della Fondazione Enpam

Piazza vittorio Emanuele II, 78

http://www.enpam.it.piazzadellasalute

25, 26, 27 ottobre 2018 “3 giorni in Piazza della Salute” a Piazza Vittorio

Il Programma

Visite senologiche e pap test gratuito a cura della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori – LILT Sez. Provinciale Roma. Misurazione glicemia, endocrinologi, diabetologi, dentisti a disposizione per informazioni su diabete e salute orale. Dimostrazioni sportive a cura di ASC – Attività Sportive Confederate. I Poli Multiculturali del I° Municipio organizzeranno giochi per bambini.

Giardini di Piazza Vittorio Emanuele II – 00185 Roma

10 ottobre 2018 “Dislessia e altri DSA” seminario pubblico presso la sede dell’ENPAM a Piazza Vittorio

Mercoledì 10 ottobre il Centro per la Ricerca in psicoterapia affronterà il tema della dislessia e degli altri disturbi dell’apprendimento (DSA).
Cristian Pagliariccio, psicologo, parlerà dei DSA nei giovani. L’incontro sarà articolato in due parti. Nella prima, l’attenzione sarà focalizzata sui DSA e gli scenari futuri (dati scientifici, recenti normative e alcune anticipazioni sui nuovi criteri diagnostici dell’ICD – 11 in vigore dal 2022). Nella seconda si parlerà della qualità della vita dei giovani con DSA, con particolare riferimento allo studio. Saranno esaminate metodologie di approccio allo studio, utili per l’autonomia e l’autorealizzazione.
Il seminario si inserisce nel progetto Fate (Favorire l’Accesso alle psicoTerapie Efficaci) svolto dal CRP nell’ambito del progetto Piazza della Salute.
L’appuntamento è nella sala d’ingresso della Fondazione dalle 17.30 alle 19.00

Fondazione ENPAM

Piazza Vittorio Emanuele II, 78

Riprendono i lavori per il piano archeologico sotterraneo presso la sede ENPAM a Piazza Vittorio

Un altro tassello per la rinascita dell’Esquilino: dal sito dell’ENPAM riportiamo integralmente la notizia della ripresa dei lavori per la costruzione di un piano archeologico sotterraneo presso la sede ENPAM a Piazza Vittorio. E’ un ulteriore progetto in via di esecuzione che nel medio termine renderà sempre più unico e affascinante il Rione. Un altro ambiente di eccezionale importanza e bellezza che, dopo essere stato nascosto per secoli e secoli, sarà di nuovo a disposizione per essere visitato e ammirato da residenti, turisti e archeologi.

Uno scavo archeologico così vasto non si vedeva a Roma dagli anni in cui è diventata capitale del Regno d’Italia. Sotto Piazza Vittorio Emanuele II, la più grande piazza romana (316 x 174 metri) sono stati investigati 1.600 metri quadrati di terreno, passati al setaccio 12mila metri cubi di materiale e riempite più di 8mila cassette di reperti attualmente in fase di pulizia e restauro. Parallelamente alla costruzione dell’edificio dell’Enpam, gli archeologi della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma hanno svolto e monitorato una campagna di scavo portando alla luce resti risalenti all’epoca imperiale (III/IV secolo d.C). Già dalla fine dell’Ottocento era documentata in questa zona la presenza dei cosiddetti ‘Horti Lamiani’, vaste proprietà, ville e giardini appartenute alla ‘gens Lamia’ passate poi al demanio imperiale. All’inaugurazione, pochi giorni prima di Natale, i resti sotto la sede dell’Enpam sono stati illustrati dalla Soprintendente per i beni archeologici di Roma Mariarosa Barbera, che ha seguito gli scavi fin dall’inizio. Il ritrovamento – ha detto – riguarda una tra le ville più grandi dell’anti-chità romana, una specie di Villa d’Este. “Un ambiente a pianta rettangolare di circa 400 metri quadri completamente ricoperto di marmi, gemme, bronzi dorati, tarsie colorate – ha detto Barbera –.

Stiamo ricomponendo le migliaia di frammenti di affreschi ritrovati. Nell’immediato futuro saranno visibili in questa sede pareti decorate, tra le più belle del mondo antico”.  Spiccano per interesse storico e archeologico oltre che per lo stato di conservazione la scala in marmo (nella foto a tutta pagina) e una condotta per l’acqua su cui è impresso il nome dell’imperatore Claudio.

PROGETTO AREA MUSEALE

Per recuperare e valorizzare i reperti archeologici il progetto finale prevede l’allestimento di un percorso museale nel piano seminterrato accanto alla sala convegni e a un bar. Gli scavi quindi diventeranno un luogo vivo. “Il rudere non viene isolato – ha detto Mirella Serlorenzi, funzionario della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma – ma interagisce con le strutture moderne e diventa un arricchimento reciproco. Questo progetto ha dimostrato che è possibile conciliare tutela dell’antico e trasformazione della città contemporanea”. È prevista la conservazione quasi integrale delle architetture in parte visibili sotto pavimenti di vetro. Tutto questo nel contesto di un edificio in cui lavorano centinaia di dipendenti e si svolgono riunioni importanti per tutta la categoria dei medici e degli odontoiatri. Non potendo ricreare il contesto originario, saranno proposte ricostruzioni virtuali in 3d, animazioni video, effetti sonori, pannelli didascalici e vetrine espositive, in modo che il visitatore possa immaginare come era questa parte di città nel periodo romano. Da sottolineare – dice Serlorenzi – l’aspetto tecnologico e ingegneristico messo a punto per sorreggere le strutture archeologiche senza effettuare alcuna forma di delocalizzazione. Sono state fatte una serie di perforazioni circolari contigue riempite successivamente con tubi di acciaio legati tra loro a formare un sostegno”.

(Laura Petri)

Il progetto prevede l’allestimento nel primo piano interrato dell’edifico di un’area museale da 600 metri quadrati per valorizzare i reperti rinvenuti nel corso della ristrutturazione e quello di una sala conferenze da circa 100 posti, oltre ad alcuni spazi polivalenti da destinarsi alle attività della Fondazione.

Al termine dei lavori il cosiddetto piano archeologico ospiterà la scala di epoca imperiale oltre a un ninfeo e a frammenti di decorazioni, anfore, monili visibili dal pubblico grazie all’allestimento di un percorso museale e a lastre di vetro calpestabili che metteranno in risalto massetti, murature e l’antica pavimentazione.

13 giugno 2018 “Genitorialità: l’impatto nella crescita psicologicica” presso la sede ENPAM

13 giugno 2018 ore 17,30

PIAZZA DELLA SALUTE

SEDE ENPAM

Genitorialità: l’impatto nella crescita psicologicica

Il Centro per la Ricerca in Psicoterapia (CRP) dal 1985 società scientifica senza fini di lucro, nell’ambito del progetto “Piazza della Salute” presenta l’iniziativa FATE per favorire l’accesso alle psicoterapie efficaci.

È possibile prenotarsi scrivendo a: sezioneclinica@crpitalia.eu oppure telefonando allo 06.77207454 dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Sede Fondazione ENPAM

Piazza Vittorio Emanuele II, 78

http://www.enpam.it/piazzadellasalute