Una ulteriore opera d’arte del passato, poco nota, che ha come soggetto il cd. Tempio di Minerva Medica

Ecco un altro esempio, poco conosciuto, di un’ennesima rappresentazione eseguita nei secoli passati del cd. Tempio di Minerva Medica.

Ecco la descrizione tratta dal sito http://www.galleriatanca.it

Raffinata tempera su pergamena di pelle di cigno raffigurante al centro un paesaggio con in primo piano il cosidetto Tempio di Minerva Medica e sullo sfondo un acquedotto nella campagna romana, racchiuso da un perlinato, tipica firma dell’artista romano Tommaso Bigatti attivo nei primi anni del XIX sec. Tutto intorno decorazioni a grottesche in stile Pompeiano raffiguranti due figure femminili, uccelli, delfini e animali fantastici.

Dimensioni cm 14×20 ca. Entro cornice e passpartout dei primi del ‘900.