Archivi tag: Cinema

22 febbraio 2019 “9 Doigts” all’Apollo 11

 

presenta
in anteprima romana

venerdì 22 febbraio ore 21.00

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Versione originale con sottotitoli italiani
Francia/Portogallo, 2017, 99 min.

introduce il critico cinematografico
GIONA NAZZARO

che al termine della proiezione ne discute con

il regista
F.J. OSSANG
l’attrice
ELVIRE
il distributore Reading Bloom
ALESSANDRO DEL RE

È notte. In una livida stazione dove vengono fermati tutti i treni Magloire fuma una sigaretta. Fugge un controllo di polizia, senza bagagli, senza futuro, fino alla spiaggia di un mare infernale. Qui iniziano per lui i problemi, su un sinistro bastimento in rotta verso un luogo che non esiste.

Regia: F.J. Ossang – Cast: Paul Hamy, Damien Bonnard, Pascal Greggory, Gaspard Ulliel, Elvire, Lisa Hartmann, Diogo Dória, Lionel Tua, Alexis Manenti – Produzione: 10:15 productions / OSS/100 films & documents DOP: Simon Roca – Montaggio: Walter Mauriot – Direttori di produzione: Joaquim Carvalho, Ronan Leroy – Suono: Julien Cloquet – Musiche originali: M.K.B. Fraction Provisoire / Jack Belsen – Distribuzione Italia: Rodaggio Film, Reading Bloom.

Il trailer

 

Annunci

21 febbraio 2019 “L’Estate di Gino” all’Apollo 11

presenta
in anteprima romana

giovedì 21 febbraio ore 21.00

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Italia, 2018, 78 min.

al termine della proiezione

il regista
FABIO MARTINA

incontrerà il pubblico

L’estate di Gino è un docufilm che racconta l’estate trascorsa in Sardegna da Don Gino Rigoldi – cappellano prossimo alla pensione dell’Istituto di Detenzione Minorile di Milano Beccaria – con gli ex detenuti e i giovani incensurati di cui si prende cura e che porta con sé in vacanza. Qui nella splendida cornice dell’isola mediterranea, passano insieme le loro giornate al mare, a giocare a pallone, a nuotare, a camminare, a chiacchierare; tra uno scherzo, una risata, una discussione animata, conosciamo questi ragazzi – provenienti da tutte le parti del mondo, che ci racconteranno ciò che è stato e quello che sarà della loro vita, facendo emergere il desiderio di ricominciare, di riscattarsi, per poter essere finalmente liberi. Mostrando la relazione affettiva tra Gino e i suoi “figli”, L’estate di Gino non è solo un omaggio a questo prete che ha dedicato la sua vita agli altri, soprattutto si pone come una profonda e poetica riflessione sul vero senso di paternità in un’epoca priva di sostanziali punti di riferimento.

Regia: Fabio Martina – Interpreti: Gino Rigoldi, Claudio Burgio – Fotografia: Roberto Muratori – Montaggio: Luigi Carbone – Musiche: Silvia Furlani – Suono: Massimiliano Santillo – Produttori: Filippo Broglia, Fabio Martina, Mario Nuzzo – Produzione: Circonvalla Film, Habanero, Noura, Nitrato, Moovie in collaborazione con Sardegna Film Commission.

Il trailer

Apollo 11 – Il programma fino al 13 febbraio 2019

PROGRAMMA FINO AL 13 FEBBRAIO:

Giovedì 7 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: HIPPOPOETESS di Francesca Fini (53 min). In presenza dell’autrice.

Venerdì 8 Febbraio

ore 19.00 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min).
ore 21,00 per Racconti dal Vero: DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Sabato 9 Febbraio

ore 17,00 per Racconti dal Vero: DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 19.00 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).

Domenica 10 Febbraio

ore 16.00 per Racconti dal Vero: DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 18.30 per Racconti dal Vero: BASILEUS dil Aessandro Marinelli (78 min).
ore 20.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).

Lunedì 11 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min).

Martedì 12 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).

Mercoledì 13 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: ATTO DI FEDE di Vittorio Antonacci (58 min). In presenza dell’autore.

Apollo 11 – Il programma fino al 6 febbraio 2019

PROGRAMMA FINO AL 6 FEBBRAIO:

Giovedì 31 gennaio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: I RAGAZZI DI STADIO. 40 ANNI DOPO di Daniele Segre (82 min). In presenza dell’autore.

Venerdì 1 Febbraio

ore 18.30 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min). In presenza di rappresentanti BAOBAB Experience.

Sabato 2 Febbraio

ore 17.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 19.00 per Racconti dal Vero: I RAGAZZI DI STADIO. 40 ANNI DOPO di Daniele Segre (82 min).
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Domenica 3 Febbraio

ore 15.30 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 18.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 20.30 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min). In presenza dell’autore.

Lunedì 4 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Martedì 5 febbraio

ore 18.30 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).
ore 21.00 1945 di Ferenc Török (90 min).

Mercoledì 6 febbraio

ore 18.30 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: LIBERO di Michel Toesca (100 min).

Da giovedì 24 gennaio 2019 “Giornata della Memoria” all’Apollo 11

presenta

da giovedì 24 gennaio

in occasione delle celebrazioni per la
GIORNATA DELLA MEMORIA

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

I BAMBINI DI RUE SAINT – MAUR 209
di Ruth Zylberman
Francia 2017, 100′ – documentario, col.

PRIMA VISIONE ESCLUSIVA

Un grande edificio parigino e la comunità dei suoi abitanti ebrei durante il nazismo. Una storia che Ruth Zylberman ricostruisce rintracciando in tutto il mondo i nove bambini allora fuggiti da Rue Saint-Maur 209. Gli uomini, le donne e la loro vecchia casa diventano un organismo vivente capace di raccontare la vita brutalmente interrotta dalla persecuzione nazista.
Ruth Zylberman ha scelto un edificio parigino di cui non sapeva nulla, il 209 di Rue Saint-Maur. Per diversi anni ha indagato con l’obiettivo di ritrovare i vecchi inquilini del palazzo, per poter ricostruire la storia di quella che era stata una piccola comunità ebrea durante l’occupazione nazista. Ha ritrovato gli ex abitanti del 209 nelle periferie di Parigi, a Melbourne, New York e Tel Aviv. Li ha filmati insieme all’edificio e alle sue pietre, riprendendoli come un organismo vivente, per poter comprendere che cosa resta delle loro vite “interrotte”.

Regia: Ruth Zylberman – Musica: Nicolas Repac – Montaggio: Ruth Zylberman – Produzione: Paul Rozenberg, Céline Nusse (Zadig Productions) – Distribuzione: Lab 80 film.

Guarda il trailer

ORARI VISIONE FILM
Giovedì 24 gennaio ore 19.00
Venerdì 25 gennaio ore 19.00
Sabato 26 gennaio ore 19.00
Domenica 27 gennaio ore 20.30
Martedì 29 gennaio ore 19.00
Mercoledì 30 gennaio ore 21.00

*****

1945
di Ferenc Török
Ungheria 2017, 90′

In un afoso giorno di agosto del 1945, mentre gli abitanti di un villaggio ungherese si preparano per il matrimonio del figlio del vicario, un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi, un padre e suo figlio. Sotto lo sguardo vigile delle truppe occupazioniste sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. Gli abitanti della piccola cittadina, sospettosi e scaltri, tra timori e rimorsi, si aspettano il peggio e si comportano di conseguenza. Il precario equilibrio che la guerra appena terminata ha lasciato appare minacciato dal ritorno dei due ebrei. Infamanti segreti, sepolti da anni di conflitto, dai segreti che rischiano di tornare a galla.
Il film, da poco acquistato dalla statunitense HBO, sarà distribuito in tutti gli Stati Uniti a partire dai primi di aprile, dopo una prima uscita in città come New York, Los Angeles e Chicago.

Regia: Ferenc Török – Sceneggiatura: Gábor T. Szántó e Ferenc Török – Fotografia: Elemér Ragályi – Musica: Tibor Szemzo – Béla Barsi,HSE – Produzione: Iván Angelusz, Péter Reich, Ferenc Török – Distribuzione: Mariposa Cinematografica & barz and hippo.

Guarda il trailer

ORARI VISIONE FILM
Sabato 26 gennaio ore 17.00
Domenica 27 gennaio ore 17.00

*****

1938: DIVERSI
di Giorgio Treves
Italia 2018, 62′

Il Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti.
Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice
su ognuna delle nuove forme – ogni giorno, in ogni parte del mondo.
Umberto Eco

1938 – 2018: ottant’anni dalla Promulgazione delle Leggi Razziali Fasciste. Un anniversario importante e un tema purtroppo ancora molto attuale.
Ottant’anni fa il popolo italiano, che non era tradizionalmente antisemita, fu spinto dalla propaganda fascista ad accettare la persecuzione di una minoranza che viveva pacificamente in Italia da secoli. Come fu possibile tutto questo? E quanto sappiamo ancora oggi di quel momento storico?
1938 DIVERSI vuole raccontare cosa comportò per gli ebrei italiani l’attuazione di quelle leggi, e come la popolazione ebraica e quella non ebraica vissero il razzismo e la persecuzione. In particolare, il film si concentrerà sui sottili meccanismi di persuasione messi in opera dal fascismo grazie all’efficace e pervasiva azione del Ministero della Cultura Popolare (MinCulPop), centro direttivo della propaganda di regime. Mostrerà gli articoli, le vignette, i fumetti, i filmati con cui nel volgere di pochi mesi gli ebrei vennero trasformati prima in “diversi”, poi in veri e propri nemici della nazione. Racconterà le conseguenze sulla vita di ogni giorno degli ebrei italiani all’indomani della promulgazione delle leggi raziali, sia attraverso la voce di alcuni testimoni diretti, sia attraverso la ricostruzione, in animazione, di alcuni episodi di discriminazione e umiliazione realmente accaduti. Importanti studiosi (storici, sociologi, esperti in comunicazione) ci aiuteranno a rileggere questo drammatico passaggio storico sotto una luce nuova, capace di illuminare il ruolo decisivo dei mezzi di comunicazione di massa in una delle più tragiche persecuzioni razziali dell’umanità.

Nel 1938, dopo le deliberazioni del Consiglio dei Ministri gli ebrei non possono:
a) Prestare servizio militare in pace e in guerra
b) Esercitare l’ufficio di tutore
c) Essere proprietari di aziende interessanti la difesa nazionale
d) Essere proprietari di terreni e di fabbricati
e) Avere domestici ariani

Espulsione degli ebrei stranieri.
Non vi possono essere ebrei:
a) Nelle amministrazioni militari e civili
b) Nel partito
c) Negli enti provinciali e comunali
d) Negli enti parastatali
e) Nelle banche
f) Nelle assicurazioni

Gli ebrei esclusi dalla scuola italiana”

Regia: Giorgio Treves – Sceneggiatura: Roberto Levi e Luca Scivoletto – Fotografia: Sammy Paravan – Musica: Lamberto Macchi – Montaggio: Valeria Sapienza – Produzione: Tangram Film – Distribuzione: Mariposa Cinematografica.

Guarda il trailer

ORARI VISIONE FILM
Venerdì 25 gennaio ore 17.30
Sabato 26 gennaio ore 15.30
Domenica 27 gennaio ore 19.00

 

24 gennaio 2019 “Da’Wah – L’invito” all’Apollo 11

presenta

giovedì 24 gennaio ore 21.00

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2017, 61 min.

introduce

MARIO SESTI

che al termine della proiezione
ne discute con

il regista
ITALO SPINELLI

Attraverso la voce di quattro giovani studenti – Rafli, Masduqui, Yazid, Shofi – che sognano un giorno di poter finalmente divenire Ustād, o meglio guide religiose e predicatori dei precetti di Allah, Italo Spinelli ha voluto rivelare una loro tipica giornata di collegio, poco prima del ritorno a casa per la pausa del Ramadan. Seguendoli sin dalle fasi del risveglio, il regista li ha osservati in silenzio dall’alba, quando è già tempo di pregare, durante le lezioni e sino al tardo pomeriggio, nei momenti di chiacchiere tra amici obbligatoriamente in arabo. Grazie agli interventi dei genitori dei protagonisti, le reazioni e i sogni che coltivano per i loro figli, il pubblico avrà la possibilità di apprendere e comprendere i fondamenti di una religione oltraggiata dal suo ramo più radicale e oscurantista. L’opera, prodotta dalla Kaia Films Indonesia, è stata girata nel collegio di “Dalwa”, situato nella Regency di Pasuruan, nella provincia orientale di Giava, dove inoltre sono collocati molti altri collegi coranici. “Dalwa” è frequentata da 2.700 ragazzi tra i 6 e i 18 anni, ed oltre all’attento studio del Corano e dell’Arabo, si insegnano negli ultimi anni anche materie come la matematica, la lingua inglese, l’economia e l’informatica.

Regia: Italo Spinelli – Interpreti: Wahyu Rafli, Muhammad Hasan Masduqi, Ahmad Yazid, Muhammad Shofi – Fotografia: Eko Nobel – Montaggio: Silvia Di Domenico – Produzione: Kaia Films Indonesia – Produttore: Budiarman Bahar – Produttori esecutivi: Sapta Nirwandar, H.M. Irsyad Yusuf.

Il trailer

Apollo 11 – Il programma fino al 30 gennaio 2019

PROGRAMMA FINO AL 30 GENNAIO:

Giovedì 24 gennaio

ore 19.00 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DA’WAH di Italo Spinelli (61 min).

Venerdì 25 gennaio

ore 17.30 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (62 min).
ore 19.00 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Sabato 26 gennaio

ore 15.30 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (62 min).
ore 17.00 1945 di Ferenc Török (90 min).
ore 19.00 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Domenica 27 gennaio

ore 15.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 17.00 1945 di Ferenc Török (90 min).
ore 19.00 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (62 min).
ore 20.30 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.

Lunedì 28 gennaio

ore 18.30 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min). In presenza dell’autore.

Martedì 29 gennaio

ore 19.00 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Mercoledì 30 gennaio

ore 19.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 I BAMBINI DI RUE SAINT-MAUR 209 di Ruth Zylberman (100 min). Versione originale – Sott. ITA.

17 gennaio 2018 “Basileus” all’Apollo 11

presenta

giovedì 17 gennaio ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2018, 78 min.

al termine della proiezione

il regista
ALESSANDRO MARINELLI

il professore
VINCENZO NOTARO

incontreranno il pubblico

Finalista del Concorso Internazionale Documentari, alla 46° Edizione del Giffoni Film Festival, BASILEUS – LA SCUOLA DEI RE, ambientato nella scuola media Federico Fellini del quartiere San Basilio a Roma, racconta i percorsi di formazione di un gruppo di adolescenti e di cosa significhi essere insegnanti in contesti non semplici come quelli delle scuole di periferia. Un viaggio nella vita di classe che ci mostra un mondo incredibilmente denso da scoprire, trasudante della vitalità tipica dell’adolescenza, di speranze, sogni, ma anche carico di difficoltà, di paure e d’incertezza verso il futuro. Un documentario sulla scuola. Sugli insegnanti e sugli studenti. Su quello che è la scuola ai nostri giorni.

Regia e Fotografia: Alessandro Marinelli – Interpreti: gli Alunni Aurora Marfurt, Gabriel Grilletto, Marco Lanci, Martina D’orazio, De Virgilio Christian, Dennis Cesaroni, Francesco Palermo, Alessandra Sordini; gli Educatori Marco Maugeri, Francesca Pellizzaro, Domenica Flamini, Roberto Maiorano, Rossella Pignocchi, Lucia Presciuttini, Simona Nardini, Donata Gentile, Maria Luisa Quinci – Sceneggiatura e Montaggio: Alessandro Marinelli, Simona Messina – Prodotto da: Sandro Bartolozzi – Presa Diretta: Simona Messina – Montaggio del suono e Mix: William Antico – Colorist: Andrea Fara – Line Producer: Sergio Piraino – Assistente alla regia: Edoardo Aleandri – Graphic Design: Marisa Dipasquale – Produzione: Clipper Media in collaborazione con Rai Cinema .

Apollo 11 – Il programma fino al 23 gennaio 2019

PROGRAMMA FINO AL 23 GENNAIO:

Giovedì 17 gennaio

ore 19.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: BASILEUS di Alessandro Marinelli (78 min). In presenza dell’autore.

Venerdì 18 gennaio

ore 18.30 SUMMER di Kirill Serebrennikov (126 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Sabato 19 gennaio

ore 16.30 MENOCCHIO di Alberto Fasulo (104 min).
ore 18.30 SUMMER di Kirill Serebrennikov (126 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Domenica 20 gennaio

ore 16.30 MENOCCHIO di Alberto Fasulo (104 min).
ore 18.30 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 20.30 per Racconti dal Vero: DENTROFUORI di Roberto Orazi (54 min). In presenza dell’autore.

Lunedì 21 gennaio

ore 18.30 SUMMER di Kirill Serebrennikov (126 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

Martedì 22 gennaio

ore 19.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).
ore 21.00 SUMMER di Kirill Serebrennikov (126 min). Versione originale – Sott. ITA.

Mercoledì 23 gennaio

ore 18.30 SUMMER di Kirill Serebrennikov (126 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 DOVE BISOGNA STARE di D. Gaglianone e S. Collizzolli (98 min).

14 gennaio 2018 “Ci vuole un fiore” all’Apollo 11

presenta
in anteprima romana

lunedì 14 gennaio ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2017, 52 min.

introduce

il documentarista
GIANFRANCO PANNONE

che al termine della proiezione ne discute con

il regista
VINCENZO NOTARO

Nel 2008 nel quartiere più antico della città di Roma, alla Garbatella, è nato il primo orto urbano di Roma. Il palazzo della regione Lazio, motore politico del territorio laziale, fa da sfondo a diversi spaventapasseri e alberi di vario genere che oggi coprono e arricchiscono di verde l’area sottostante, un tempo dominata da desolazione e ghiaia. Da qui prende vita il documentario Ci vuole un fiore che narra la lotta di semplici cittadini contro un’amministrazione lenta e sonnacchiosa ancorata a vecchi modelli economici che vanno a discapito del benessere del cittadino, da qui la decisione di occupare aree degradate e farne orti condivisi. Tra queste lotte cittadine, si insinuano storie più intime quelle di Giacomo e Luigi, distanti per età, ma uniti dall’amore per la terra, che diventa spazio vitale per sopperire alle proprie difficoltà economiche. Ci troviamo in una Roma più introspettiva, lontano dal caos dei turisti, una città che scopriamo essere definita: il comune agricolo più grande d’Europa…

Regia: Vincenzo Notaro – Fotografia: Alessandro Di Mario – Montaggio: Mario Marrone – Fonico presa diretta: Fabio Fortunati, Federico Tummulo – Musiche: Conciorto di Biagio Bagini e Gianluigi Carlone – Sound designer: Fabio Fortunati – Special Effect: Mario Marrone – Colorist: Juri Fantigrossi – Grafica e Animazione: Massimo Marson e Fabrizio Ronconi.

Il trailer

https://vimeo.com/207023821