Archivi tag: Cinema

22 ottobre 2018 “Evviva Giuseppe” all’Apollo 11

con il sostegno di

presenta

lunedì 22 ottobre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Svizzera/Italia, 2017, 91 min.

introduce
lo storico del cinema
ADRIANO APRÀ

che al termine della proiezione ne discute con

il regista
STEFANO CONSIGLIO

Evviva Giuseppe è un film sulla vita e i tanti talenti preziosi di Giuseppe Bertolucci: regista di cinema, teatro, televisione, scrittore, poeta. Raccontato attraverso la voce del padre Attilio (che evoca il “doloroso privilegio” dell’essere fratello minore); quella del fratello maggiore Bernardo (che racconta con struggente dolcezza la sua nascita); le testimonianze di amici e colleghi: Lidia Ravera, Mimmo Rafele, Marco Tullio Giordana, Nanni Moretti; i ricordi di alcune tra le sue attrici predilette: Stefania Sandrelli, Laura Morante e Sonia Bergamasco. Con Gian Luca Farinelli (direttore della Cineteca di Bologna); la partecipazione di Fabrizio Gifuni, Emanuele Trevi, Aldo Nove (in certi testi del quale si trovano alcune riflessioni di Giuseppe); il monologo finale di Roberto Benigni che recita un testo scritto in omaggio all’amico di sempre, ormai scomparso. E con il corpo e la voce di Giuseppe, che ritroviamo in tante interviste, backstage, dibattiti e soprattutto nella sua ultima e commovente performance teatrale: A mio padre – Una vita in versi, in cui racconta l’ansia e la gioia del rapporto con un padre poeta che di lui aveva fatto materia di canto.

Regia: Stefano Consiglio – Interpreti: Giuseppe Bertolucci, Attilio Bertolucci, Bernardo Bertolucci, Fabrizio Gifuni, Lidia Ravera, Mimmo Rafele, Marco Tullio Giordana, Laura Morante, Gian Luca Farinelli, Aldo Nove, Nanni Moretti, Stefania Sandrelli, Sonia Bergamasco, Emanuele Trevi, Roberto Benigni – Sceneggiatura: Stefano Consiglio – Fotografia: Cesare Accetta – Montaggio: Silvia Di Domenico – Musica: Nicola Piovani – Suono: Ignazio Vellucci – Produzione: Célestes Images, Verdiana Srl, Cineteca del Comune di Bologna con il sostegno di Regione Emilia Romagna – Film Commission.

Il trailer

 

18 ottobre 2018 “La mia casa e i miei coinquilini” all’Apollo 11

con il sostegno di

presenta

giovedì 18 ottobre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2016, 57 min.

introducono e ne discutono insieme
alla regista
MARCELLA PICCININI

la documentarista
CECILIA MANGINI

la sceneggiatrice
DANIELA CESELLI

la montatrice
SARA FGAIER

Marcella Piccinini racconta il lungo viaggio di Joyce Lussu tra fronti e frontiere, tra l’antifascismo militante e la lotta anticolonialista. Lo fa con la voce di Maya Sansa e attraverso suggestivi materiali d’archivio, compresa una storica intervista rilasciata a Marco Bellocchio nel 1994. Punto di partenza è la casa di Joyce Lussu a Fermo, una casa che testimonia un’esistenza drammatica ma piena di poesia, e racconta dell’esilio in Francia con il marito Emilio, delle lotte femministe in Sardegna, dell’impegno come scrittrice e traduttrice di autori militanti come Nâzım Hikmet e Agostinho Neto. Ogni passione e ogni viaggio sono tappe di un percorso più lungo: l’impegno di una vita per un’umanità più pacifica e più giusta.

Regia: Marcella Piccinini – Voce: Maya Sansa – Interpretazione Bambino: Tommaso Giuffredi – Interpretazione Joyce Lussu: Paola Lussu – Intervista esclusiva: Marco Bellocchio e Daniela Ceselli – Soggetto e Sceneggiatura: Marcella Piccinini – Produzione: Marcella Piccinini in collaborazione con Olwen Ewans, Cineteca Sarda, Comune di Fermo, Unipol Assicurazione, Comune di Armungia, Camera di Commercio di Fermo, Assessorato alla Cultura di Fermo, Centro Studi Joyce Lussu (Marche), Assemblea Legislativa delle Marche, Fondazione Banco di Sardegna, Gabriele Giulini, Federazione Associazioni Sarde in Italia (Coordinamento Donne), Anna Maria De Giovanni, Regione Marche, Home Movie, Maxman Coop.

Il trailer

 

Apollo 11 – Il programma fino al 24 ottobre 2018

PROGRAMMA FINO AL 24 OTTOBRE:

Giovedì 18 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: LA MIA CASA E I MIEI COINQUILINI di Marcella Piccinini (57 min). Alla presenza dell’autrice.

Venerdì 19 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 21.00 PAULINA di Santiago Mitre (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Sabato 20 ottobre

ore 17.00 per Racconti dal Vero: 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 18.30 PAULINA di Santiago Mitre (103 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 20.30 OLE’ OLE’ OLE’ LA FESTA dei CINEMATTI su FACEBOOK con visione di Rolling Stones Olè olè olè (100 min).

Domenica 21 ottobre

ore 17.00 per Racconti dal Vero: 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 18.30 PAULINA di Santiago Mitre (103 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 20.30 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Lunedì 22 ottobre

ore 19.00 PAULINA di Santiago Mitre (103 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: EVVIVA GIUSEPPE di Stefano Consiglio (91 min).

Martedì 23 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938: DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 21.00 PAULINA di Santiago Mitre (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Mercoledì 24 ottobre

ore 19.00 PAULINA di Santiago Mitre (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).

11 ottobre 2018 “1938. Diversi” all’Apollo 11


con il sostegno di

presenta
in anteprima romana

giovedì 11 ottobre
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2018, 62 min.

ore 18.30

al termine della proiezione incontreranno il pubblico

il regista GIORGIO TREVES – lo sceneggiatore LUCA SCIVOLETTO

*****

ore 21.00

al termine della proiezione incontreranno il pubblico

il regista GIORGIO TREVES – lo sceneggiatore LUCA SCIVOLETTO – la produttrice CAROLINA LEVI – il distributore MASSIMO RIGHETTI – lo scrittore ALDO ZARGANI – lo storico MARCELLO PEZZETTI – la scrittrice
ROSETTA LOY- gli attori ROBERTO HERLITZKA, PAOLO BONACELLI

Il Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle nuove forme – ogni giorno, in ogni parte del mondo.
Umberto Eco

1938 – 2018: ottant’anni dalla Promulgazione delle Leggi Razziali Fasciste. Un anniversario importante e un tema purtroppo ancora molto attuale. Ottant’anni fa il popolo italiano, che non era tradizionalmente antisemita, fu spinto dalla propaganda fascista ad accettare la persecuzione di una minoranza che viveva pacificamente in Italia da secoli. Come fu possibile tutto questo? E quanto sappiamo ancora oggi di quel momento storico? 1938 DIVERSI vuole raccontare cosa comportò per gli ebrei italiani l’attuazione di quelle leggi, e come la popolazione ebraica e quella non ebraica vissero il razzismo e la persecuzione. In particolare, il film si concentrerà sui sottili meccanismi di persuasione messi in opera dal fascismo grazie all’efficace e pervasiva azione del Ministero della Cultura Popolare (MinCulPop), centro direttivo della propaganda di regime. Mostrerà gli articoli, le vignette, i fumetti, i filmati con cui nel volgere di pochi mesi gli ebrei vennero trasformati prima in “diversi”, poi in veri e propri nemici della nazione. Racconterà le conseguenze sulla vita di ogni giorno degli ebrei italiani all’indomani della promulgazione delle leggi razziali, sia attraverso la voce di alcuni testimoni diretti, sia attraverso la ricostruzione, in animazione, di alcuni episodi di discriminazione e umiliazione realmente accaduti. Importanti studiosi (storici, sociologi, esperti in comunicazione) ci aiuteranno a rileggere questo drammatico passaggio storico sotto una luce nuova, capace di illuminare il ruolo decisivo dei mezzi di comunicazione di massa in una delle più tragiche persecuzioni razziali dell’umanità.

Regia: Giorgio Treves – Scritto da: Roberto Levi e Luca Scivoletto – Cast: Roberto Herlitzka, Stefania Rocca, Alessandro Federico – Interventi: Mario Avagliano, Roberto Bassi, Luciana Castellina, Alberto Cavaglion, Rosetta Loy, Sergio Luzzatto, Edoardo Novelli, Marcello Pezzetti, Liliana Picciotto, Michele Sarfatti, Bruno Segre, Liliana Segre, Alessandro Treves, Walter Veltroni e Aldo Zargani – Fotografia: Sammy Paravan – Montaggio: Valeria Sapienza – Musica: Lamberto Macchi – Produzione: Tangram Film in collaborazione con Sky Arte Hd, Ab Thémateques pour toute l’histoire con il sostegno di Dg Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund in collaborazione con Aamod – Archivio Audiovisivo Del Movimento Operaio E Democratico, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Ii trailer

Apollo 11 – Il Programma fino al 17 ottobre 2018

PROGRAMMA FINO AL 17 OTTOBRE:

 

Giovedì 11 ottobre

ore 18.30 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min). Alla presenza dell’autore.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min). Alla presenza dell’autore.

Venerdì 12 ottobre

ore 17.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min). Alla presenza dell’autore.
ore 21.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Sabato 13 ottobre

ore 17.30 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Domenica 14 ottobre

ore 17.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 20.30 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Lunedì 15 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 21.00 IUVENTA di Michele Cinque (87 min).

Martedì 16 ottobre

ore 19.00 IUVENTA di Michele Cinque (87 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).

Mercoledì 17 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: 1938:DIVERSI di Giorgio Treves (64 min).
ore 21.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Versione originale – Sott. ITA.

Apollo 11 – Il programma fino al 10 ottobre 2018

PROGRAMMA FINO AL 10 OTTOBRE:

Giovedì 4 ottobre

ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: COUNTRY FOR OLD MEN di Stefano Cravero e Pietro Jona (79 min).

Venerdì 5 ottobre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: COUNTRY FOR OLD MEN di Stefano Cravero e Pietro Jona (79 min).
ore 21.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Alla presenza dell’autrice.

Sabato 6 ottobre

ore 17.00 per Racconti dal Vero: COUNTRY FOR OLD MEN di Stefano Cravero e Pietro Jona (79 min).
ore 19.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min).
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Domenica 7 ottobre

ore 16.00 per Racconti dal Vero: COUNTRY FOR OLD MEN di Stefano Cravero e Pietro Jona (79 min).
ore 18.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min). Alla presenza dell’autrice.
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Lunedì 8 ottobre

ore 19.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min).
ore 21.00 IUVENTA di Michele Cinque (87 min). Alla presenza dell’autore.

Martedì 9 ottobre

ore 19.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min).
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Mercoledì 10 ottobre

ore 19.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).
ore 21.00 SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio (103 min)

1 ottobre 2018 “PALMARES MOLISECINEMA – 16ª EDIZIONE 2018” all’Apollo 11

presenta

lunedì 1 ottobre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

 

PALMARES MOLISECINEMA
16ª EDIZIONE 2018

 

CENA D’ARAGOSTE (14′, 2018) di Gregorio Franchetti
Miglior cortometraggio italiano sezione Percorsi

VITA DI MARZOUK (60′, 2018) di Ernesto Pagano
Miglior documentario sezione Frontiere. Premio Giuseppe Folchi


introduce
il direttore del festival
FEDERICO POMMIER

che al termine della proiezione ne discute con

il regista di Vita di Marzouk
ERNESTO PAGANO

il direttore della fotografia di Cena d’aragoste
ILYÀ SAPEHA

gli interpreti di Cena d’aragoste
EDOARDO ZUENA, MATTEO DE BUONO

***
Dalle 20.30 verrà offerto un aperitivo molisano

***


2018, 14 min.

Una sera in cui viene lasciato da solo a casa, Michele, un ragazzino dodicenne, ruba delle aragoste vive dal frigo dei suoi genitori e le porta come regalo alla madre del suo migliore amico. Una volta lì Michele si accorge però di voler rivendicare, in casa del suo migliore amico, un posto ben più importante che quello di ospite a cena.

Regia: Gregorio Franchetti – Interpreti: Marta Zoffoli, Edoardo Zuena, Matteo De Buono, Fanni Wrochna – Soggetto e Sceneggiatura: Gregorio Franchetti – Montaggio: Chiara Dainese, Gregorio Franchetti – Costumi: Camilla Giuliani – Scenografia: Susanna Della Sala – Fotografia: Ilya Sapeha – Suono: Paolo Giuliani – Produttore: Axel Ohman, Marcello Demner (Co-produttore), Cecilia Linares (Co-produttore) – Produzione: Gatto Film, Magdalene Films.


2018, 60 min.

Un musicista tunisino in crisi con la moglie italiana. Un viaggio al bilad, al paese, per la prima volta insieme ai figli, alla ricerca disordinata della propria casa e della propria identità. Vita di Marzouk è il ritratto intimo di un tentativo d’integrazione che troverà nell’amore l’unica risposta possibile.

Regia: Ernesto Pagano – Soggetto e Sceneggiatura: Ernesto Pagano, Lorenzo Cioffi, Matteo Parisini – Fotografia: Lorenzo Cioffi – Musiche: Marzouk Mejri e Fanfara Station – Montaggio: Matteo Parisini – Sound recording: Francesco Amodeo, Ernesto Pagano – Produttori: Lorenzo Cioffi, David Hurst – Produzione: Ladoc con Rai Cinema in co-produzione con Dublin Films, France Télévisions, Al Jazeera Documentary Channel con il supporto della Regione Campania.

27 – 30 settembre 2018 “Asian Film Festival – XV Edizione” all’Apollo 11

presenta

in collaborazione con

CINEFORUM ROBERT BRESSON
ASIAN WORLD
SENTIERI SELVAGGI
MATRADE MALESIA
MINISTRY OF CULTURE TAIWAN

da giovedì 27 settembre
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

L’Asian Film Festival, manifestazione dedicata al cinema dell’Estremo Oriente nata nel 2003, torna a Roma dopo otto anni. Un evento speciale, in programma dal 27 al 30 settembre all’Apollo Undici, con sei film già presentati durante la quindicesima del festival che si è svolta a maggio a Bologna e un omaggio al regista giapponese Nobuhiro Yamashitache sarà ospite nella Capitale con due suoi lungometraggi.

“Il senso è quello di riportare – sottolinea il direttore artistico Antonio Termenini – l’Asian Film Festival a Roma, con otto film di grande prestigio. A partire da Aqerat del malese Edmund Yeo, che intreccia la storia di una ragazza coinvolta nel traffico di esseri umani con le atrocità compiute sui rifugiati Rohingya al confine tra Thailandia e Malesia, già vincitore del festival di Tokyo e del concorso a Bologna”.

Sempre dalla Malesia arriva Shuttle Life, esordio alla regia di Tan Seng Kiat che racconta le difficoltà di una famiglia sottoproletaria nella periferia di Kuala Lumpur. Nel cast anche Sylvia Chang, la grande attrice e regista taiwanese. Cinema di Taiwan rappresentato nel programma della rassegna da due film: A Fish Out of Water di Lai Kuo-An, con protagonista un bambino che parte alla ricerca di un villaggio di pescatori da cui è convinto provenga la sua famiglia in una vita precedente, e Black Sheep di An Bon, sul difficile rapporto tra un padre disoccupato e suo figlio adolescente in un quartiere povero di Pechino. Altri due lungometraggi provengono dalle Filippine. The Decaying, debutto alla regia di Sonny Calvento, esplora la complessità del nucleo familliare, cittadino e della società filippina attraverso un thriller. Sea Serpent di Joseph Israel Laban, ambientato in una remota isola dell’arcipelago, si concentra su una ragazza e i suoi fratelli che lottano per sopravvivere dopo la scomparsa in mare del padre.
A completare il cartellone l’omaggio a Nobuhiro Yamashita, regista giapponese attivo dalla fine degli anni Novanta, specializzato in commedie dal sapore agrodolce, in affettuosi ritratti di slackers e loosers. A Roma si potranno vedere due tra i suoi film più recenti. Misono Universe è costruito attorno alla perdita del protagonista. Un uomo, appena uscito di prigione, in seguito a un pestaggio perde i sensi e non ricorda più nulla. Vagando per le strade di Osaka si imbatte in una band che si sta esibendo per una festa, sale sul palco, strappa il microfono e si mette a cantare. La giovane manager del gruppo, interpretata dalla giovane stella del cinema giapponese Fumi Nikaido, ne intuisce le doti canore e decide di aiutarlo. Over the Fence, film dai toni più drammatici, porta sullo schermo una storia d’amore disfunzionale, quella tra un uomo distrutto che torna dopo la separazione dalla moglie nella sua città natale, nell’Hokkaido, e una donna problematica che lavora come hostess in un locale.

Giovedì 27 Settembre

Ore 17.00 BLACK SHEEP un film di An Bon (2016, 76′)

Ore 19.00 SHUTTLE LIFE un film di Tan Seng Kiat (Taiwan/Malesia, 2017, 91′)

Venerdì 28 Settembre

Ore 17.00 A FISH OUT OF WATER un film di Lai Kuo-An (Taiwan, 2017, 90′)

Ore 21.00 AQERAT un film di Edmund Yeo (Malaysia, 2017, 106′)

Sabato 29 settembre

Ore 17.00 THE DECAYING un film di Sonny Calvento (Filippine, 2017, 95′)

Ore 19.00 MISONO UNIVERSE un film di Nobuhiro Yamashita (Giappone, 2015, 103′)

Domenica 30 settembre

Ore 17.00 SEA SERPENT un film di Joseph Israel Laban (Filippine,2017, 93′)

Ore 21.00 OVER THE FENCE un film di Nobuhiro Yamashita (Giappone, 2016, 112′). In presenza dell’autore

L’OSPITE: NOBUHIRO YAMASHITA

Nobuhiro Yamashita nasce il 29 agosto del 1976 nella prefettura di Aichi. La passione per il cinema lo porta a frequentare l’Università delle Arti di Osaka dove conosce Kazuyoshi Kumakiri che ha due anni più di lui e diventa il suo senpai. Ancora studente, Yamashita svolge il ruolo di suo assistente per il lungometraggio d’esordio Kichiku che lancia Kumakiri nel mondo del cinema. Dopo aver realizzato alcuni corti, nel 1999 dirige il suo primo film, Hazy Life, storia di due fannulloni, che partecipa a diversi festival internazionali ricevendo una menzione speciale a quello di Vancouver. La sceneggiatura è firmata anche da Kosuke Mukai, con il quale Yamashita collaborerà spesso. Con i successivi No One’s Arke Ramblers, entrambi del 2003, sembra formare una sorta di trilogia slacker comedy. Personaggi bizzarri e stile minimalista le caratteristiche comuni che si ritrovano in tanto cinema dell’autore. La carriera del regista prosegue con Cream Lemon(2004), basato su un anime hentai, e Linda Linda Linda (2005), teen comedy dal grande successo. Nel 2007 vince l’Hochi award come miglior regista per A Gentle Breeze in the Villagee The Matsugane Potshot Affair. Dopo una pausa di qualche anno, durante la quale lavora comunque a delle puntate di serie tv, torna al cinema nel 2011 con My Back Page. L’anno dopo realizza invece The Drudgery Train. Seguono negli ultimi anni Tamako in Moratorium, Psychic Power Research Club’s 3 People, Misono Universe, My Uncle eOver the Fence.

Apollo 11 – Il Programma fino al 3 ottobre 2018

PROGRAMMA FINO AL 3 OTTOBRE:

Giovedì 27 settembre

ore 17.00 BLACK SHEEP di An Bon (76 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 SHUTTLE LIFE di Tan Seng Kiat (91 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: IL NEGOZIO di Pasquale Misuraca (78 min).

Venerdì 28 settembre

ore 17.00 A FISH OUT OF WATER di Lai Kuo-An (90 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).
ore 21.00 AQERAT di Edmund Yeo (106 min). Versione originale – Sott. ITA.

Sabato 29 settembre

ore 17.00 THE DECAYING di Sonny Calvento (95 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 MISONO UNIVERSE di Nobuhiro Yamashita (103 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Domenica 30 settembre

ore 15.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).
ore 17.00 SEA SERPENT di Joseph Israel Laban (93 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 18.50 IUVENTA di Michele Cinque (87 min). Alla presenza dell’autore.
ore 21.00 OVER THE FENCE di Nobuhiro Yamashita (112 min). Versione originale – Sott. ITA. Alla presenza dell’autore.

Lunedì 1 ottobre

ore 18.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 20.30 PALMARES MOLISE CINEMA con i vincitori della16A EDIZIONE 2018.

Martedì 2 ottobre

ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 21.00 IUVENTA di Michele Cinque (87 min). Alla presenza dell’autore.

Mercoledì 3 ottobre

ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 21.00 A STRIKE AND UPRISING TEXAS di Anne Lewis (66 min).

27 settembre 2018 “Il negozio” all’Apollo 11

con il sostegno di


in collaborazione con


presenta

giovedì 27 settembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Italia, 2017, 78 min.

introduce

lo storico del cinema
ADRIANO APRÀ

che al termine della proiezione
ne discute con

il regista
PASQUALE MISURACA

Il Negozio affronta due questioni. (1) La questione linguistica della nascita del cinema androgino come arte che fonde l’elemento documentario e filmico, distinti nel cinema fin dalle origini. (2) La questione sociale della reazione creativa alla moltiplicazione dei sistemi e dei mezzi di sorveglianza che registrano ogni nostro movimento. Sotto lo sguardo delle videocamere di sicurezza di un negozio romano di ottica, si succedono storie che, attraverso il montaggio, compongono un mosaico oggettivo-e-soggettivo sulla crisi che stiamo vivendo, la crisi della intera civiltà moderna.

Regia: Pasquale Misuraca – Soggetto e Sceneggiatura: Pasquale Misuraca, Alexandra Zambà – Interpreti: Alessandro Isidori, Angelo Volpe, Daniele Canavacci, Domenico Pesce, Emerico Giachery, Francesca Ceccherini Silberstein, Franco Chiarini, Gabriele Parrillo, Giuliano Cabrini, Ida De Santis, Julia Schmid, Mara Misuraca, Massimiliano Andreozzi, Michele Traetta, Noemi Paolini, Nuccio Fava, Pasquale Misuraca , Valerio Pella, Vincenza Fava – Fotografia e Suono: Alessandro Isidori – Musica: Gustavo Savino – Montaggio: Alessandro Isidori, Nefeli Misuraca – Produzione: Alexandra Zambà per LaVitaNuovaFilm.