Archivi tag: Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano

“Orfeo e le Sirene” in esposizione al Museo dell’Arte Salvata fino al 15/10/22

Il gruppo scultoreo del IV secolo a.C. composto da tre statue in terracotta a grandezza naturale raffiguranti Orfeo e le sirene, dopo varie vicissitudini e un paziente lavoro dei Carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC) è tornato in Italia  e fino al 15 ottobre sarà esposto presso il Museo dell’Arte Salvata (Museo il Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano) prima di far ritorno a Taranto, luogo dove venne ritrovato e in seguito trafugato.

Ecco tre post relativi all’argomento apparsi sui rispettivi account Twitter di Ansa, Ministero della Cultura e TG3

Infine il servizio del TG3 Lazio andato in onda il 17 settembre nell’edizione delle 14:00

1 settembre 2022 “Concerto del Coro Giovanile Italiano” al Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano

1 settembre 2022 ore 16:30

cliccare due volte sull’immagine per ingrandirla

La “Gatta Prisca” e il Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano

Il filmato seguente andato in onda durante un TG3 Lazio descrive la simpatica idea di farsi accompagnare per i portici del Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano da una guida d’eccezione, un cartone animato di nome “Gatta Prisca” . Ma il simpatico animale non è frutto della fantasia in quanto nel chiostro michelangiolesco del museo vivono alcuni gatti che sono diventati autentiche star per chi lavora all’interno e per tutti i visitatori.

22 giugno – 31luglio 2022 “Le Forme del Tempo” mostra fotogafica al Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano

22 giugno – 31 luglio 2022

MUSEO NAZIONALE ROMANO – TERME DI DIOCLEZIANO

Le Forme del Tempo

Mostra fotografica

a cura di Alessandro Dandini de Sylva con le fotografie di 𝗙𝗮𝗯𝗶𝗼 𝗕𝗮𝗿𝗶𝗹𝗲 𝗲 𝗗𝗼𝗺𝗶𝗻𝗴𝗼 𝗠𝗶𝗹𝗲𝗹𝗹𝗮.

Maggiori informazioni

8 giugno 2022 Parte “Mitica” la rassegna culturale organizzata dal Museo Nazionale Romano

La nuova rassegna culturale del Museo Nazionale Romano è 𝗠𝗜𝗧𝗜𝗖𝗔!
Parte dall’8 giugno 𝗠𝗜𝗧𝗜𝗖𝗔 , la nuova rassegna culturale organizzata e promossa dal Museo Nazionale Romano, con la consulenza artistica dell’Association Monteverdi Vivaldi, e in collaborazione con alcune delle più importanti realtà del panorama artistico e culturale italiano!
 
Ad inaugurare la rassegna la performance He whom I love with all my thoughts di Carsten Saeger realizzata in collaborazione con l’Accademia Tedesca di Roma Villa Massimo e prevista giovedì 8 giugno alle ore 16.30 alle Terme di Diocleziano.

14 maggio 2022 La performance di Carsten Saeger alle Terme di Diocleziano

14 maggio 2022 ore 16:30

MUSEO NAZIONALE ROMANO – TERME DI DIOCLEZIANO

La performance di Carsten Saeger

L’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo è lieta di annunciare insieme al Museo Nazionale Romano la performance He whom I love with all my thoughts di Carsten Saeger alle Terme di Diocleziano il 14 maggio 2022 alle ore 16.30.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo: mn-rm.eventi@beniculturali.it

Maggiori informazioni

13 aprile – 11 giugno 2022 “Hostia. Pier Paolo Pasolini” mostra al Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano

13 aprile – 11 giugno 2022

MUSEO NAZIONALE ROMANO – TERME DI DIOCLEZIANO

Hostia. Pier Paolo Pasolini

una mostra di Nicola Verlato

Hostia. Pier Paolo Pasolini è il progetto espositivo ideato dall’artista Nicola Verlato e curato da Lorenzo Canova, con la partecipazione, tra gli altri, di Vittorio Sgarbi, Umberto Croppi e Miguel Gotor, prodotto e organizzato da Associazione MetaMorfosi e Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano con il sostegno di Intesa Sanpaolo, in occasione del centenario della nascita dell’artista, nato a Bologna il 5 marzo 1922 e morto a Roma nel 1975.

Maggiori informazioni

8 marzo 2022 Giornata della donna: le iniziative dei Musei

In occasione della giornata dellla donna i musei statali e quelli capitolini mettono in campo numerse iniziative. Cliccando sui rispettivi link potrette scoprire i luoghi e gli orari

8 marzo al Museo

Ingresso gratuito per le donne nei musei e nei parchi archeologici statali

Museo Nazionale Romano

Ingrasso gratuito per le donne l’otto marzo

Martedì 8 marzo

Roma Culture – Sovrintendenza Capitolina celebra la Festa della Donna con una serie di eventi dedicati nei musei e nei monumenti del territorio.

“L’Aula che ospitò i pianeti” video realizzato dal Museo Nazionale Romano

In occasione del 16 dicembre 2021, prima Giornata Nazionale dello Spazio, istituita per ricordare il lancio del San Marco, primo satellite italiano, il 15 dicembre 1964, anche il Museo Nazionale Romano ha voluto partecipare alle celebrazioni realizzando questo interessantissimo video che parla dell’Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano che per molti anni ospitò uno strumento speciale che riproduceva il cielo con tutte le costellazioni e i pianeti proiettandolo sulla superficie interna della cupola tanto da prendere il nome di “Planetario”

Ecco il testo originale del Museo Nazionale Romano che presenta il video

Oggi, 16 dicembre 2021, si celebra la Prima Giornata Nazionale dello Spazio; la data è stata scelta per ricordare il lancio del San Marco, il primo satellite italiano, il 15 dicembre del 1964. Anche il Museo Nazionale Romano partecipa alle numerose iniziative promosse in occasione di questa data: in questo video vi raccontiamo a storia di uno strumento speciale che, per molti anni, fu collocato in uno spazio altrettanto speciale: il Planetario nell’Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano.

Museo Nazionale Romano: la cultura, nel passato, si è servita anche delle casse di pomodoro

Al popolo italiano non mancano certo l’estro, la creatività e l’inventiva, cosa che ci viene ricosciuta in tutto il mondo. E spesso, nel passato come nel presente, al cospetto di qualche difficoltà e problematica, ci si  è ingegnati in maniera creativa o addirittura geniale per superare o evitare l’ostacolo che impediva la buona riuscita  di un determinato progetto. E’ il caso di questa storia descritta nel post del Museo Nazionale Romano pubbicato su Facebook in cui si narra che c’erano delle evidenti difficoltà per fotografare dei preziosi reperti archeologici appartenti al Colombario Esquilino e appena restaurati, e voilà, con un colpo di genio si risolse tutto. Ecco il post con la storia pubblicato su Facebook