Archivi tag: Palazzo Merulana

28 febbraio 2020 Presentazione del libro “Non è un paese per mamme” al Palazzo Merulana

28 febbraio 2020 ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Presentazione del libro

“Non è un paese per mamme”

“Non è un paese per mamme” di Paola Setti è un libro che impone spunti di riflessione sulla condizione delle donne e delle madri nel Bel Paese.

Sarà un Paese di mammoni, ma l’Italia non è un Paese per mamme.
Non lo è prima di tutto per il lavoro, sempre più difficile da conciliare con la famiglia.
Non lo è, inoltre, per i partner che le donne hanno al loro fianco, ancora così restii nel condividere la fatica del lavoro di cura da sfigurare nel confronto con i maschi nord europei.
Non lo è nemmeno per i servizi che mancano, né fondamentalmente per un problema culturale.

Un viaggio nella vita delle lavoratrici, mamme e non, attraverso i loro racconti, le difficoltà incontrate, qualche buona idea da replicare e dati e interviste a esperti e studiosi su lavoro e diritti.
Spunti per fare una necessaria rivoluzione nel paese mammone che non ama le mamme.

Intervengono:

Paola Setti, autrice, giornalista
Paola Tavella, prefatrice, giornalista

Modera:

Flavia Perina, giornalista

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

26 febbraio 2020 “Di chi è Roma? Città merce vs bene comune” al Palazzo Merulana

26 febbraio 2020 ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Di chi è Roma? Città merce vs bene comune | Con la proiezione di “Le case che eravamo” di Arianna Lodeserto

Proseguono gli incontri di Collettiva!
In questo secondo appuntamento del 2020  rifletteremo su trasformazioni urbanistiche, accumulazione immobiliare e finanziaria, “overturism” e “gentrification”, a partire dal documentario di Arianna Lodeserto Le case che eravamo (2018).

Attraverso materiali d’archivio, il cortometraggio ripercorre i primi cinquant’anni di attività dell’Istituto Autonomo Case Popolari e le lotte per il diritto all’abitare.
La pellicola offre una panoramica sui primi cinquant’anni di attività dell’Istituto, che avevano creato a partire dalla fine degli anni 40 una vera e propria «città nella città»,  per far fronte a quello che si presentava e si presenta ancora come il problema “più grave, tra quelli che si prospettano alla città di Roma”: il problema edilizio.
E come si compone la città, oggi? Chi ne resta escluso? Chi resiste esplorando rotte alternative?

Uguaglianza, diritti e libertà nell’abitare la città e gli spazi pubblici: durante l’incontro ci interrogheremo sul come dare vita a città aperte e porose, dinamiche, che favoriscano la cooperazione e le trasformazioni urbanistiche a misura e in favore del cittadino.

Proiezione del documentario Le case che eravamo, di Arianna Lodeserto

A discuterne ci saranno:

Paolo Berdini, urbanista, già assessore all’Urbanistica e ai lavori pubblici
Alessandro Coppola, ricercatore Politecnico di Milano, curatore di Roma in transizione
Sarah Gainsforth, giornalista e autrice di Airbnb città-merce
Lorenzo Romito, architetto, Stalker/NoWorking

modera
Giuliano Battiston, Collettiva

 

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili
Info allo 0639967800
info@palazzomerulana.it

22 febbraio – 4 aprile 2020 “Roma Fotografia 2020” a Palazzo Merulana

Dal 22/02/2020 al 04/04/2020
PALAZZO MERULANA

Roma Fotografia 2020: EROS

Cosa accende i nostri sogni, pensieri e azioni? Come fa a coglierlo il nostro sguardo? E quello sguardo come matura in noi?

Roma Fotografia propone un grande evento per la Capitale che delinea i contorni e le sfumature della forza straordinaria che muove il mondo: il Desiderio.

Se tutta l’arte è erotica, come diceva Gustav Klimt, in fondo, è perché l’erotismo caratterizza la natura stessa: dalla forma di un’orchidea in fiore ad un frutto aperto a metà, l’eros è lo sguardo di chi riesce a cogliere l’essenza e ogni forma di bellezza e di pathos nell’esistenza.
Il continuo esercizio delle emozioni con cui stimoliamo i nostri sensi che diventa una chiave di lettura con cui interpretare ciò che viviamo.

Roma Fotografia 2020 EROS è una proposta culturale che indaga il rapporto tra la fotografia e l’arte in generale con il tema del desiderio, della passione e della bellezza e stimola la ricerca sulle motivazioni e le spinte più profonde che animano i sogni e le azioni quotidiane che puntano alla realizzazione di essi.
Per riscoprire il talento, le capacità, le potenzialità, le aspirazioni che trovano nell’arte lo strumento ideale di espressione.

L’evento si svolgerà a Roma dal 22 febbraio al 6 aprile in collaborazione con diverse istituzioni culturali tra le quali CoopCulture, Fondazione Cerasi, Istituto Luce – Cinecittà, Stadio di Domiziano, con il patrocinio di Regione Lazio e Roma Capitale.

Inaugurazione a Palazzo Merulana sabato 22 febbraio alle 18.30

In concomitanza con l’inaugurazione di Roma Fotografia 2020 EROS, la programmazione espositiva parte a Palazzo Merulana con un ciclo di tre personali tutte al femminile.
Un racconto sull’Eros che percorre il secolo scorso sino all’oggi. Dalle Dive Divine del cinema muto agli anni Venti fiammeggianti di innovazione e spirito rivoluzionario nelle fotografie di Tina Modotti, sino alla contemporaneità intrisa di classicismo delle opere di Chiara Caselli.

 

Donne che rappresentano forza, indipendenza, coraggio e emancipazione e diventano portatrici di un messaggio importante che Roma Fotografia vuole amplificare: la presenza incisiva, attenta, competente e innovativa delle donne in un settore spesso declinato al maschile come la fotografia;

Il 22 febbraio inaugura la prima delle tre mostre, Tina Modotti “L’Eros della rivoluzione.

Un viaggio in quattro tappe che parte con le immagini iconiche che hanno portato Tina Modotti ad essere la fotografa più influente dell’inizio del secolo.

Il suo splendido sguardo mostra una straordinaria capacità di raccontare la complessità di una rivoluzione senza mai perdere la delicatezza di porgere attenzione ad un particolare, ad un fiore.

Una donna, una artista oltre le definizioni, oltre il suo tempo, che proietta verso una modernità che trova nella “Desiderio” la scintilla per muoversi verso un ideale imprescindibile, una passione irrinunciabile, una volontà tenace, nell’esplorazione di sé e della stessa vita per lei già immortale. nelle altre aree che scopriamo un’interpretazione insolita del suo lavoro, che per essere inserita nel progetto Roma Fotografia 2020 “EROS” aveva bisogno di isolare i suoi sguardi non dal punto di vista specifico o ideologico, ma simbolico. Ed ecco che le fotografie di mani diventano fiori e fiori che diventano mani, da sempre simboli di amore e sensualità. Un progetto inedito frutto di un lavoro approfondito di ricerca a cura dei fotografi di Roma Fotografia: Maria Cristina Valeri e Alex Mezzenga.

La mostra, organizzata in collaborazione con Associazione Culturale onlus 8 Marzo, prevede 38 opere che provengono dall’Instituto de Investigaciones Estéticas (IIE), dal Fondo “Manuel Toussaint” dell’Universidad Nacional Autónoma de México (UNAM) di Città del Messico e dalla Collezione della Fototeca Nazionale dell’Instituto Nacional de Antropología e Historia (INAH) della Città di Pachuca Hidalgo, Messico

Modalità di partecipazione

Inaugurazione 22 febbraio ore 18.30
Ingresso libero

Mostra Tina Modotti “L’Eros della rivoluzione”
Dal 23 febbraio all’8 marzo 2020
L’accesso è incluso nel biglietto di ingresso alla Collezione Cerasi di Palazzo Merulana
Intero
10.00 €
Ridotto 8.00 € (Giovani under 27, adulti over 65, insegnanti in attività, possessori di Cartax2)
Gratuito (bambini under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore, possessori Palazzo Merulana Pass e Palazzo Merulana Pass Young)   online

+ BIGLIETTO “EROS CARD”
15.00 €

Il biglietto consente l’accesso illimitato dal 23 febbraio al 4 aprile alla Collezione Cerasi, alle mostre di Roma Fotografia 2020, e ai talk in occasione di RF2020, con la possibilità di prenotare il proprio posto agli incontri (nei limiti della disponibilità prevista).

15 febbraio 2020 “Racconti al buio con Antonietta Raphael” al Palazzo Merulana

15 febbraio 2020

PALAZZO MERULANA

Racconti al buio con Antonietta Raphael

Palazzo Merulana è lieto di ospitare un evento molto speciale in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Roma (UICI),  nelle persone di Camilla Capitani, Cristina Costin, Francesco Capitani e Gianluigi Malacrinis.

L’iniziativa si propone di dar vita ad un’esperienza didattica sensoriale totalmente immersa nell’oscurità destinata ai visitatori vedenti.
I partecipanti potranno mettersi alla prova sperimentando come l’arte può essere vissuta attraverso il racconto, il gioco e il tatto; quest’ultimo li aiuterà a capire come le persone non vedenti e ipovedenti possono fruire di musei e luoghi della cultura.

Si partirà con uno storytelling che ha per protagonista una delle artiste presenti nella collezione, Antonietta Raphaël.
I visitatori verranno accompagnati all’interno di una sala completamente immersa nel buio.
Si entrerà in fila indiana e ognuno terrà in mano una parte di un gomitolo di spago che, simbolicamente, rappresenterà il filo conduttore della storia che ripercorrerà la vita personale ed artistica della Raphaël e della sua famiglia.
Dopo una breve introduzione, il racconto si sposterà sul progetto di recupero dell’ex Ufficio di Igiene della Capitale, ora Palazzo Merulana, e sulla collezione privata della Fondazione Elena e Claudio Cerasi che raggruppa anche i prestigiosi lavori dell’artista lituana e del coniuge Mario Mafai.
All’interno della collezione è presente una delle più importanti serie prodotte dalla scultrice, ossia i bronzi de La Genesi, tema particolarmente caro all’artista .
A questo punto il pubblico sarà coinvolto in un gioco collettivo, al buio, in cui dovrà cimentarsi con creatività e mettersi alla prova affidandosi completamente al tatto e allo spirito di gruppo.
Seguirà una visita tattile alle sculture di Antonietta Raphaël presso il Giardino delle Sculture al piano terra, alla cui conclusione potrà seguire un momento di riflessione e di condivisione individuale e collettiva.

L’attività sarà condotta da quattro operatori dell’UICI, con il supporto del personale CoopCulture.

Partecipazione all’attività con biglietto d’ingresso a Palazzo Merulana

Prenotazione consigliata allo 0639967800 |  online 
Diritti di prenotazione euro 2,00
Capienza: min. 5 – max 10 partecipanti: l’attività non parte se non si raggiunge il numero minimo di partecipanti per turno. 

14 febbraio 2020 “Un amore da collezione” a Palazzo Merulana

venerdì 14 febbraio 2020
PALAZZO MERULANA

Un amore da collezione. San Valentino a Palazzo Merulana

 

 Lasciatevi conquistare dalla storia d’amore di Elena e Claudio Cerasi: un percorso appassionato all’interno dell’arte Italiana del Novecento, attraverso le opere di artisti come Giacomo Balla, Mario Sironi, Duilio Cambellotti, Giorgio De Chirico, Fortunato Depero e Giuseppe Capogrossi.

Per festeggiare San Valentino, durante la tutta la giornata del 14 febbraio il biglietto d’accesso alla Collezione Cerasi e alla mostra Riscatti di Città vale doppio!

Inoltre la SlideDoor in collegamento con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli presente nella Sala delle Sculture al pianoterra sarà occasione per incontrarsi, incrociare gli sguardi dei visitatori al di là della porta magica, scambiarsi frasi e citazioni a tema.

La collezione e la mostra sono visitabili dalle 10 alle 20, ultimo ingresso alle 19.
La Sala delle Sculture è a ingresso libero

Tariffe collezione + mostra:

Intero 10.00 €
Ridotto 8.00 €

Per la giornata di venerdì 14 febbraio 2020, un biglietto vale due ingressi.

12 febbraio 2020 Presentazione “MURI SICURI 2020” al Palazzo Merulana

12 febbraio 2020 ore 17,00

PALAZZO MERULANA

Presentazione MURI SICURI 2020 | Dipingiamo un muro per curarne cento IV edizione

Torna Muri Sicuri, la manifestazione che connette arte, storia e bellezza con il rispetto e la salvaguardia del patrimonio nazionale.
Presentiamo l’iniziativa 2020, realizzata con il patrocinio del Municipio Roma VIII.

La IV edizione di Muri Sicuri si svolgerà il 7 e 8 Marzo 2020: 100 guide professioniste della Capitale vi invitano a scoprire la Street Art e il Quartiere Garbatella nella festa per i suoi 100 anni.

Cento guide turistiche si trasformeranno in ambasciatori dell’anima più originale e creativa della città, conducendo il pubblico alla scoperta dell’arte di strada e soprattutto della storia del quartiere Garbatella nel fine settimana del 7 e 8 Marzo, devolvendo l’intero ricavato a Prata d’Ansidonia, frazione dell’Aquila danneggiata dal terremoto che ha colpito la zona nel 2009. L’iniziativa si inserisce nelle celebrazioni per i cento anni del quartiere romano che il Municipio Roma VIII sta pianificando. L’arte può essere l’occasione per sensibilizzare e per essere solidali con chi ha perso tutto quello che aveva sia in termini personali che di patrimonio storico artistico, questa è l’idea di base che muove la presente iniziativa.

Gli artisti chiamati a realizzare le opere murali per questa edizione sono Gomez, SoloDiamond.

Alla presentazione interverranno:

Andrea Valeri – Palazzo Merulana
Francesca Pagliaro – presidente Muri Sicuri (presentazione progetto Muri Sicuri 4)
Paolo Eusani – Sindaco di Prata d’Ansidonia (destinazione fondi Muri Sicuri 4)
Amedeo Ciaccheri – Presidente del Municipio Roma VIII (presentazione Muri Sicuri 4 per Garbatella 100)

Saranno presenti:

Gomez, Solo e Diamond –Artisti per Muri Sicuri 4
Luisa Migliorati – Prof.ssa di Urbanistica Antica (Sapienza Università di Roma) e Direttrice scavo di Peltuinum
Gianni Rivolta – giornalista e autore del libro “Garbatella 100. Il racconto di un secolo”
Paolo Masini – Presidente del Roma Best Practices Award

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili
Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

6 febbraio 2020 “Presentazione del libro “Ernesto Nathan. L’etica di un sindaco” al Palazzo Merulana

6 febbraio 2020 – ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Presentazione del libro “Ernesto Nathan. L’etica di un sindaco”

In occasione della mostra “Riscatti di Città”, dedicata al tema della rigenerazione urbana a Roma, presentiamo il libro “Ernesto Nathan: L’etica di un sindaco” di Marisa Trythall.

Nel 1907 Ernesto Nathan divenne il primo sindaco straniero di Roma, non cattolico (poiché di origine ebraica)  e massone.
A lui si deve la creazione delle aziende municipalizzate dei trasporti, della distribuzione dell’acqua, della luce e del gas.
Il suo intento fu quello di modernizzare una città difficile,  che volle fortemente trasformare in una capitale cosmopolita.

Avvalendosi dei contributi dei maggiori studiosi di Nathan e della storia cittadina, con questa pubblicazione si prosegue nell’opera di approfondimento di una figura così speciale della vita politica romana e italiana del primo Novecento, fino agli anni a ridosso del fascismo.

Si è dunque evidenziato il contesto storico e culturale in cui si mosse uno dei sindaci più innovatori dell’Urbe, le sue origini e la sua fede mazziniana per un’Italia libera e repubblicana, ma si sono anche indagate le ragioni che hanno portato al suo arrivo sulla scena pubblica, il dibattito spesso aspro che lo accompagnò e il profilo etico che ne contraddistinse l’azione politica e amministrativa.
Prefazione di Gadi Luzzato Voghera.

Insieme all’autrice Marisa Trythall intervengono:

Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio I Roma Centro
Riccardo Di Segni, Rabbino Capo di Roma
Ruth Dureghello, Presidente Comunità ebraica di Roma
Elisabetta Fiorito, giornalista di RaiNews24
Anna Foa, Docente di Storia Moderna Università La Sapienza di Roma
Francesco Rutelli, già sindaco di Roma

 

Partecipazione gratuita fino  ad esaurimento posti disponibili
Info allo 0639967800
info@palazzomerulana.it

24 gennaio, 1, 5 e 17 febbraio 2020 “Laboratori Urbani” al Palazzo Merulana

24 gennaio, 1, 5 e 17 febbraio 2020

PALAZZO MERULANA

Laboratori Urbani | Incontri di Riscatti di Città

Il progetto-mostra Riscatti di Città propone un ricco palinsesto di incontri volto ad investigare e co-progettare la riabilitazione della città, a partire dai suoi protagonisti per stimolare la partecipazione sulla più grande riflessione sulla rigenerazione urbana mai fatta a Roma.

 

24 Gennaio ore 18.00
Redenzione – La Rigenerazione Urbana come opportunità di riscatto

Cos’è la rigenerazione urbana? Perché bisogna investirci? Di cosa bisogna tenere conto prima di mettere in atto politiche di rigenerazione urbana?
Con il supporto di esperti del settore che hanno interagito con il tema a diverse scale e con responsabilità differenti, si vuole delineare una visione chiara dell’argomento, che possa anche mettere in evidenza gli aspetti critici della rigenerazione urbana. Un’opportunità di redenzione per attuare politiche per migliorare la condizione sociale, economica, ambientale e infrastrutturale della città e degli individui che la abitano.

Hanno già aderito alla discussione:

Marta Baumgartner – Archeologa della Soprintendenza Speciale di Roma
Giovanni Caudo – Professore di Progettazione Urbanistica Roma 3
Piero Ostilio Rossi – Università La Sapienza di Roma
Maria Claudia Clemente – Founding Director Labics
Guendalina Salimei – Founding Director Tstudio
Modera
Luca del Fra – Giornalista

 

1 Febbraio
Industria creativa: arte, design e partecipazione

Incontro sul legame tra industria creativa e rigenerazione urbana partecipativa.
In che modo i cittadini e gli attori dell’industria creativa possono stimolare o potenziare la rigenerazione urbana? Quale spazio di partecipazione hanno i cittadini in questi processi/progetti?

Prima parte: Roma
Ore 10.30 – 13.00
Esempi di rigenerazione urbana a Roma legati all’arte sociale e alla cultura. Interventi e installazioni artistiche che diventano operazioni di riscatto, e progetti di rigenerazione urbana che includono un uso strumentale dell’arte.

Seconda parte: Italia
Ore 16.00 – 18.00
Esempi di rigenerazione urbana in Italia legati all’arte sociale e alla cultura. Interventi e installazioni artistiche che diventano operazioni di riscatto, e progetti di rigenerazione urbana che includono un uso strumentale dell’arte. Confronto tra le esperienze di Roma e quelle a livello nazionale.

 

5 Febbraio Ore 17.00 – 19.00
Modelli di rigenerazione – Esempi di best practices

Alcuni esempi di rigenerazione urbana possono essere presi come modelli (best practice) per capire in che modo si può raggiungere il riscatto di una città, chi deve essere coinvolto e quali sono i passi da seguire. Come si crea la “tempesta perfetta” di progetto, attori, finanziamenti e partecipazione per implementare la rigenerazione urbana?

ore 19.00 – 21.00
A seguire: “OPEN MIC” – Racconti di rigenerazione      

 I community partner e le realtà creativo-culturali portate in mostra avranno l’opportunità di raccontare la storia della loro rigenerazione. Lo stesso pubblico verrà invitato a partecipare, facendo conoscere la propria realtà di rigenerazione o ponendo domande agli speaker.

17 Febbraio, ore 18.00-21.00
Closing della mostra

A conclusione della mostra, verranno esposti i risultati del mese di mostra e degli incontri.
Verrà presentata la pubblicazione editoriale/digitale, che riassume i temi trattati, la ricerca dietro la mostra e i vari interventi e interazioni con il pubblico, e una piattaforma online di partecipazione e confronto per i cittadini.

 

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili
Info allo 0639967800
info@palazzomerulana.it

18 gennaio – 17 febbraio 2020 “Riscatti di città” La rigenerazione urbana a Roma al Palazzo Merulana

18 gannaio – 17 febbraio 2020

PALAZZO MERULANA

RISCATTI DI CITTÀ | La rigenerazione urbana a Roma

La mostra Riscatti di Città offre una panoramica sullo scenario urbanistico e architettonico di Roma per mezzo di un approccio multidisciplinare: Fotografia, grafica, video e progetti architettonici realizzati e visionari.

Riscatti di città affronta il tema della rigenerazione urbana nella Capitale, attraverso la mappatura dei luoghi abbandonati e rigenerati e con un ciclo di incontri tra professionisti volti a stimolare la partecipazione sulla più grande riflessione sulla rigenerazione urbana mai fatta a Roma.

Inaugurazione: sabato 18 gennaio 2020, ore 18.30

La mostra, curata da Nicola Brucoli e Carlo Settimio Battisti, direttori di TWM Factory, realizzata in collaborazione con  Palazzo Merulana, CoopCulture e Fondazione Elena e Claudio Cerasi, vuole stimolare la discussione e il confronto sul tema della rigenerazione urbana a Roma, attraverso una costante oscillazione tra il prendere atto delle criticità che risiedono sul territorio e il voler rendere visibili e sistemiche le opportunità create dagli interventi di rigenerazione e dalle idee che si sedimentano nei luoghi.

Il tema della rigenerazione urbana ha acquisito una posizione centrale nella progettazione delle metropoli, il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e gli interventi in aree dismesse risultano necessari per un governo del territorio finalizzato al miglioramento della qualità della vita. Come prevedibile per un organismo così stratificato, la rigenerazione urbana è entrata con forza nelle dinamiche di Roma, attraverso operazioni che spaziano tra architettura, urbanistica e rifunzionalizzazioni si sono trasformati diversi tasselli della Capitale. Sebbene differenti nella tipologia di intervento, nelle funzioni (ri)stabilite e negli attori coinvolti, la caratteristica comune di questi progetti è di avere come obiettivo quello di generare valore e di creare nuove dinamiche sociali in tessuti urbani che avevano perso i tratti di città.”

– Nicola Brucoli e Carlo Settimio Battisti, curatori della mostra, direttori TWM Factory

L’intera iniziativa da una parte mappa e fotografa edifici in disuso, architetture che hanno perso la loro funzione originaria, vuoti urbani che impoveriscono la città e cinema dismessi. Dall’altra esalta i processi virtuosi di rigenerazione, attuati tramite progetti di architettura di respiro internazionale, riattivazioni temporanee volte a rilanciare il valore immobiliare, iniziative di arte sociale per rivalutare le periferie come luogo di incontro.
Si è dato spazio alle progettualità che gravitano sul territorio, idee di studenti e giovani che con risorse ridotte sono riusciti ad innescare la redenzione di Roma.

Questo progetto vuole parlare di urbanistica e di Roma attraverso una moltitudine di linguaggi ormai imprescindibile dall’analisi e dalla proposta per la città. Architettura, mobilità, fotografia, grafica: un metodo che abbraccia diverse discipline per analizzare su più livelli lo stato attuale dei sistemi urbani, favorendo un orientamento creativo innovativo per le metropoli contemporanee, attraverso un ciclo di incontri con le migliori esperienze e professionalità in grado di trattare il fenomeno a 360 gradi.
Questo lavoro di ricerca, progettato e realizzato in uno spazio rigenerato, vuole dimostrare che per Roma è possibile uscire dal circolo vizioso di autocommiserazione riguardo il suo degrado e il suo sviluppo urbano frammentato. Il riscatto della città è possibile. Ripartiamo da qui.

 

Con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, l’IN/ARCH – Istituto Nazionale di Architettura.
Con il supporto di ART – Associazione imprese per la Riqualificazione del Territorio
Media partner: Archiportale

Inaugurazione a partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili.
La mostra è visitabile con biglietto d’ingresso ordinario di Palazzo Merulana.
Orari
: Da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 20.00
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura del museo

16 gennaio 2020 Presentazione del libro “Roma. Esquilino 1870-1911” al Palazzo Merulana

16 gennaio 2020 – ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Presentazione del libro “Roma. Esquilino 1870-1911” di Carmelo G. Severino

 

Palazzo Merulana ospita la presentazione del libro di Carmelo G. Severino “Roma. Esquilino 1870-1911”, un excursus storico sulla vita del quartiere.

Si comincia da una prima fase iniziale dove il nuovo “quartiere” viene progettato per segnare il passaggio tra la Roma pontificia e la Roma italiana, rielaborando di fatto quanto già avviato durante il pontificato di Pio IX; tale fase che travalica nel secolo XX sino agli anni che vedono al governo della città, in Campidoglio, Ernesto Nathan, il primo sindaco veramente laico dopo Luigi Pianciani.

Una seconda fase è quella di assestamento in cui l’Esquilino, ridimensionato nei suoi confini amministrativi, vivendo gli anni della Grande Guerra prima, il regime fascista e l’esperienza bellica dopo, definisce e completa la maglia del suo tessuto socio-economico ed urbanistico giungendo sino agli anni Sessanta del secolo scorso, contrassegnati dal boom economico nazionale.

Una terza ed ultima fase, infine, ancora in atto, in cui l’Esquilino, multietnico e multiculturale, viene vissuto come zona di confine svolgendo un suo ruolo di cerniera tra una Roma ormai città-metropoli europea e le periferie povere del mondo, come una “grande porta urbana” attraverso cui ci si interscambia con le aree centrali della città.

Saluti istituzionali

Sabrina Alfonsi,  Presidente Primo Municipio

Introduce e modera

Emma Amiconi,  Presidente Fondaca (Fondazione per la Cittadinanza Attiva)

Intervengono

Alessandro Bianchi,  Direttore Scuola Rigenerazione Urbana – Università Pegaso
Eugenio Lo Sardo,  già Sovrintendente Archivio Centrale dello Stato
Walter Tocci, già Senatore della Repubblica
Vittorio Vidotto, già Professore di Storia Contemporanea – Università Sapienza

Sarà presente l’autore

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info 0639967800
info@palazzomerulana.it

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Primo Municipio Roma

a cura della Giunta e del Consiglio

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

Primo Municipio Roma

a cura della Giunta e del Consiglio

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: