Archivi categoria: Fotografia

18 settembre 1 novembre 2020 “Scrivere con la luce” Mostra fotografica al Palazzo Merulana

 

Dal 18/09/2020 al 01/11/2020
 

PALAZZO MERULANA

Vittorio Storaro : Scrivere con la Luce | Mostra fotografica di Vittorio Storaro

Una mostra foto-cinematografica ideata e voluta per raccontare, attraverso la fotografia, l’inteso lavoro di ricerca figurativa compiuto in 50 anni di carriera, del grande autore della cinematografia, già 3 volte Premio Oscar.

Da venerdì 18 settembre a domenica 1 novembre 2020 a Palazzo Merulana “Vittorio Storaro: Scrivere con la Luce”, realizzata e promossa da Storaro Art, già programmata lo scorso mese di maggio e rinviata per l’emergenza sanitaria causata dal Covid19.

In mostra 70 opere, alcune in dialogo con le opere della Collezione Cerasi: 70 “cavalletti luminosi”, tra 50 cine-fotografie originali e 20 copie su tela dei dipinti che hanno ispirato la ricerca figurativa-cinematografica di Storaro.

Le fotografie fanno parte della sua riflessione sul linguaggio dell’immagine fotografica e cinematografica, sviluppata durante tutta la sua carriera in circa 40 film:

Quando sono arrivato ad un momento di crescita, ho visto come era possibile esprimermi in fotografia con un senso cinematografico, ovvero unendo più di un’immagine – spiega- in quanto la fotografia è espressione in una singola immagine, come la pittura; la cinematografia è invece un’espressione in immagini multiple. Questa, quindi, non è solo una mostra fotografica ma in realtà un’esposizione di varie forme di arte: la scrittura, perché tutto parte da una storia; la fotografia pura; la cinematografia”.

In questo contesto, l’esposizione riveste un duplice interesse, tecnico e narrativo, grazie al passaggio dall’immagine in movimento, che caratterizza la cinematografia, all’immagine fissa, propria della fotografia. Il lavoro fotografico di Storaro, pur totalmente parte del suo impegno cinematografico, è pensato e composto come un racconto d’immagini a sé stanti. Immagini in doppia-impressione che suggeriscono, attraverso atmosfere oniriche, una personalissima interpretazione delle storie rappresentate filmicamente.

Palazzo Merulana intende così omaggiare, in occasione del suo ottantesimo compleanno, il più amato e apprezzato autore della cinematografia. Già tre volte Premio Oscar per Apocalypse Now di Francis Ford Coppola, Reds di Warren Beatty e L’ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci, vincitore del Nastro d’Oro nella 74esima edizione dei Nastri d’Argento lo scorso luglio e di numerosi altri riconoscimenti, con questa mostra Vittorio Storaro si presenta in una veste insolita, ovvero “essenzialmente” come fotografo, come narratore per immagini fisse…  Storaro: Scrivere con La luce” è, infatti, una mostra foto-cinematografica ideata e voluta con l’intento di raccontare, attraverso la fotografia, una storia in movimento.

Modalità di  partecipazione

Intero € 10,00
Ridotto € 8,00 (Giovani under 26, adulti over 65, insegnanti in attività, possessori di Cartax2, possessori Lazio Youth card)
Scuole € 6.00 (per studente). Prenotazione obbligatoria turno ingresso scuole € 20.00
Gruppi € 8.00 a persona (min 8, max 20 persone) Prenotazione obbligatoria turno ingresso gruppi € 30.00
Gratuito (bambini under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore, possessori Palazzo Merulana Pass e Palazzo Merulana Pass Young, membri ICOM, guide turistiche con patentino)

Visite guidate gruppi: su prenotazione: €100.00 (collezione +mostra) max 20 pax
Visite guidate scuole: su prenotazione: €80.00 (collezione +mostra) max 1 gruppo classe
I  gruppi e le scuole dovranno necessariamente prepagare turno e biglietti chiamando al 0639967800 o  scrivendo ad info@coopculture.it
online

Il biglietto di ingresso consente l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Vittorio Storaro. Scrivere con la luce”

Diritti di prenotazione 2.00 €

Info
info@palazzomerulana.it

Fino al 30 agosto 2020 “Tina Modotti – l’Eros della Rivoluzione” Mostra fotografica al Palazzo Merulana

Tina Modotti. L’eros della rivoluzione | Roma Fotografia 2020 Eros

 
Palazzo Merulana
 
Dal 23/02/2020 al 30/08/2020
 

A cura di Maria Cristina Valeri e Alex Mezzenga

Il volto delicato, l’espressione malinconica, una personalità poliedrica animata da un temperamento fortissimo ed appassionato con il quale esplora la vita ed il mondo senza apparente paura e con infinita partecipazione.

Tina Modotti. Sarta, burocrate, attrice, attivista, poliglotta, amante, spia.

Il suo nome evoca la figura di donna quasi mitologica eppure contemporanea, capace di emanare in un’unica e irripetibile essenza le note volatili della libertà, quelle prorompenti della emancipazione, caratterizzandola con quelle di una potente femminilità.

Si è scritto molto della sua vita, del suo rapporto con l’amore, ma si conosce poco del suo lavoro. Soprattutto del suo lavoro di fotografa.

Eppure il suo splendido sguardo mostra una straordinaria capacità di raccontare la complessità di una rivoluzione senza mai perdere la delicatezza di porgere attenzione ad un particolare, ad un fiore. Una donna, una artista oltre le definizioni, oltre il suo tempo, che proietta verso una modernità che trova nella “Desiderio” la scintilla per muoversi verso un ideale imprescindibile, una passione irrinunciabile, una volontà tenace, nell’esplorazione di sé e della stessa vita per lei già immortale.

“Ogni volta che usano la parola “arte” o “artista” in relazione ai miei lavori fotografici, avverto una sensazione sgradevole dovuto al cattivo impiego che si fa di tali termini. In questi ultimi anni si è molto discusso se la fotografia possa essere o meno considerata un’opera artistica, ma a noi, che usiamo la macchina fotografica come puro attrezzo del mestiere, esattamente come un pittore usa i suoi pennelli, non interessano le opinioni contrarie, perché godiamo dell’approvazione di quanti riconoscono alla fotografia molteplici funzioni, e le riconoscono come il mezzo più eloquente e diretto per fissare e registrare l’epoca attuale. Pertanto non è indispensabile sapere se la fotografia è o non è un’arte, quel che conta è distinguere tra buona e cattiva fotografia”.

Inaugurazione 22 febbraio 2020 ore 18.30 in concomitanza dell’ Inaugurazione Roma Fotografia 2020 EROS – Ingresso libero

Modalità di partecipazione
Dal 23 febbraio 2020 a Palazzo Merulana per Roma Fotografia 2020 EROS
Orari: Da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 20.00
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura del museo
La mostra è visitabile con biglietto d’ingresso ordinario di Palazzo Merulana.
– Intero 10.00 €
– Ridotto 8.00 € (Giovani under 27, adulti over 65, insegnanti in attività, possessori di Cartax2)
– Gratuito (bambini under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore, possessori Palazzo Merulana Pass e Palazzo Merulana Pass Young) online

BIGLIETTO “EROS CARD”
15.00 €
Il biglietto consente l’accesso illimitato dal 23 febbraio al 4 aprile alla Collezione Cerasi, alle mostre di Roma Fotografia 2020, e ai talk in occasione di RF2020, con la possibilità di prenotare il proprio posto agli incontri (nei limiti della disponibilità prevista).

La mostra, organizzata in collaborazione con Associazione Culturale onlus 8 Marzo, prevede 38 opere che provengono dall’Instituto de Investigaciones Estéticas (IIE), dal Fondo “Manuel Toussaint” dell’Universidad Nacional Autónoma de México (UNAM) di Città del Messico e dalla Collezione della Fototeca Nazionale dell’Instituto Nacional de Antropología e Historia (INAH) della Città di Pachuca Hidalgo, Messico

Maggiori informazioni e modalità di accesso

Alcuni scatti della superluna all’Esquilino

In questi giorni c’è stato il fenomeno astronomico della luna più grande (e più bella) di tutto questo disgraziatissimo anno. Moltissimi gli scatti (alcuni veramente belli e suggestivi) che abbiamo visto sui social network con panorami mozzafiato di Roma. Molto più modestamente abbiamo voluto immortalare il fenomeno da alcune strade del Rione e da un cortile. L’immagine in evidenza potrebbe essere soprannominata “Il Tempio e la Luna”

#IoRestoACasa ma esploro il balcone…

Ecco un breve filmato con le scoperte che si possono fare sul balcone di casa in questa primavera 2020 molto particolare

#IoRestoACasa è l’imperativo categorico che tutti dobbiamo rispettare. Ma quante meraviglie si possono scoprire e apprezzare sul balcone di casa…

23/03/2020 – 03/04/2020 #FinestresuRoma, il contest fotografico per #laculturaincasa

Dal 23/03/2020 al 03/04/2020

Nei giorni in cui l’emergenza sanitaria ci impone di restare a casa, vi invitiamo a condividere la vista di Roma dalla vostra finestra per costruire insieme un racconto della nuova città che guardiamo in questi giorni.

Luoghi noti, ma soprattutto inquadrature insolite: città storica, periferia e contemporaneità, giardini interni, cortili e finestre di fronte, inquadrature di riferimento della nostra quotidianità o scatti inaspettati dei soliti posti.

Il tuo scatto contribuirà ad arricchire il patrimonio fotografico della Sovrintendenza, con uno sguardo sul contemporaneo e sull’attualità.

Luoghi noti, ma soprattutto inquadrature insolite: città storica, periferia e contemporaneità, giardini interni, cortili e finestre di fronte, inquadrature di riferimento della nostra quotidianità o scatti inaspettati dei soliti posti ogni vostro contributo sarà tessera di un nuovo mosaico narrativo. Per aggiornare un album fotografico con nuove immagini oltre le barriere della convenzionalità, affidando la narrazione ai tanti sguardi dall’interno di tutti noi.

Il tuo scatto contribuirà ad arricchire il patrimonio fotografico della Sovrintendenza, con uno sguardo sul contemporaneo e sull’attualità.

 

Con questa iniziativa, realizzata da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Sapienza Università di Roma – Facoltà di Lettere e Filosofia (Corso di laurea in Storia dell’arte) e Master Digital Heritage. Cultural Communication Through Digital Technologies, si intende costruire un racconto collettivo di una Roma come non è mai stata vista prima.

Condividete le vostre foto sui vostri account Twitter, Facebook e Instagram taggando @Sovraintendenzacapitolina e inserendo l’hashtag #FinestresuRoma: le foto più belle selezionate da un’apposita giuria saranno la copertina dei social della Sovrintendenza per una settimana e raccolte in una gallery sul sito www.sovraintendenzaroma.it.

 

DURATA: Dal 23 marzo al 3 aprile 2020

COME PARTECIPARE: Raccontateci Roma dalla finestra con una foto scattata dalla vostra finestra o dal balcone di casa. La didascalia della foto deve indicare il luogo dove è stata scattata nonché il tag del concorso. Le foto verranno raccolte in una gallery pubblicata sul sito della Sovrintendenza, sulla pagina Facebook e sui social network della Sovrintendenza Capitolina.

 

Non saranno ammesse foto che determinino a qualsiasi titolo una violazione di legge o promuovano attività illegali; siano lesive di diritti e della riservatezza di terzi; contengano contenuti violenti, volgari, razzisti, sessisti, od offensivi verso qualunque gruppo sessuale, etnico, politico o religioso; siano palesemente fuori tema; promuovano prodotti, servizi o organizzazioni politiche; infrangano il diritto d’autore e fanno uso non autorizzato di marchi registrati; che ritraggono minori.

27 febbraio – 14 marzo 2020 “Photogeisha. One night stand in Osaka by Umberto Stefanelli” al Muef ArtGallery

27 febbraio – 14 marzo

MUEF ARTGALLERY

Photogeisha. One night stand in Osaka by Umberto Stefanelli

24 immagini in 12 ore. Un piccolo locale di Minami ed un love hotel di Osaka. Il corpo come tela bianca su cui comporre il dipinto di corda e pelle
MUEF Art Gallery
Via Angelo Poliziano 78/b Roma
dal 27 febbraio al 14 marzo dal martedì al sabato 11/13.30 -15,30/19,30
Inaugurazione giovedì 27 febbraio dalle 19 alle 22

Muef Art Gallery ospita la Mostra Fotografica di Umberto Stefanelli “pHOTogeisha. One night stand in Osaka” inserita nell’ambito di Roma Fotografia 2020 EROS promossa dall’associazione Roma Fotografia, con il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma che si svolgerà dal 22 febbraio al 6 aprile in tutta la città di Roma.

dal martedì al sabato 11/13.30 -15,30/19,30
Inaugurazione giovedì 27 febbraio dalle 19 alle 22

22 febbraio – 4 aprile 2020 “Roma Fotografia 2020” a Palazzo Merulana

Dal 22/02/2020 al 04/04/2020
PALAZZO MERULANA

Roma Fotografia 2020: EROS

Cosa accende i nostri sogni, pensieri e azioni? Come fa a coglierlo il nostro sguardo? E quello sguardo come matura in noi?

Roma Fotografia propone un grande evento per la Capitale che delinea i contorni e le sfumature della forza straordinaria che muove il mondo: il Desiderio.

Se tutta l’arte è erotica, come diceva Gustav Klimt, in fondo, è perché l’erotismo caratterizza la natura stessa: dalla forma di un’orchidea in fiore ad un frutto aperto a metà, l’eros è lo sguardo di chi riesce a cogliere l’essenza e ogni forma di bellezza e di pathos nell’esistenza.
Il continuo esercizio delle emozioni con cui stimoliamo i nostri sensi che diventa una chiave di lettura con cui interpretare ciò che viviamo.

Roma Fotografia 2020 EROS è una proposta culturale che indaga il rapporto tra la fotografia e l’arte in generale con il tema del desiderio, della passione e della bellezza e stimola la ricerca sulle motivazioni e le spinte più profonde che animano i sogni e le azioni quotidiane che puntano alla realizzazione di essi.
Per riscoprire il talento, le capacità, le potenzialità, le aspirazioni che trovano nell’arte lo strumento ideale di espressione.

L’evento si svolgerà a Roma dal 22 febbraio al 6 aprile in collaborazione con diverse istituzioni culturali tra le quali CoopCulture, Fondazione Cerasi, Istituto Luce – Cinecittà, Stadio di Domiziano, con il patrocinio di Regione Lazio e Roma Capitale.

Inaugurazione a Palazzo Merulana sabato 22 febbraio alle 18.30

In concomitanza con l’inaugurazione di Roma Fotografia 2020 EROS, la programmazione espositiva parte a Palazzo Merulana con un ciclo di tre personali tutte al femminile.
Un racconto sull’Eros che percorre il secolo scorso sino all’oggi. Dalle Dive Divine del cinema muto agli anni Venti fiammeggianti di innovazione e spirito rivoluzionario nelle fotografie di Tina Modotti, sino alla contemporaneità intrisa di classicismo delle opere di Chiara Caselli.

 

Donne che rappresentano forza, indipendenza, coraggio e emancipazione e diventano portatrici di un messaggio importante che Roma Fotografia vuole amplificare: la presenza incisiva, attenta, competente e innovativa delle donne in un settore spesso declinato al maschile come la fotografia;

Il 22 febbraio inaugura la prima delle tre mostre, Tina Modotti “L’Eros della rivoluzione.

Un viaggio in quattro tappe che parte con le immagini iconiche che hanno portato Tina Modotti ad essere la fotografa più influente dell’inizio del secolo.

Il suo splendido sguardo mostra una straordinaria capacità di raccontare la complessità di una rivoluzione senza mai perdere la delicatezza di porgere attenzione ad un particolare, ad un fiore.

Una donna, una artista oltre le definizioni, oltre il suo tempo, che proietta verso una modernità che trova nella “Desiderio” la scintilla per muoversi verso un ideale imprescindibile, una passione irrinunciabile, una volontà tenace, nell’esplorazione di sé e della stessa vita per lei già immortale. nelle altre aree che scopriamo un’interpretazione insolita del suo lavoro, che per essere inserita nel progetto Roma Fotografia 2020 “EROS” aveva bisogno di isolare i suoi sguardi non dal punto di vista specifico o ideologico, ma simbolico. Ed ecco che le fotografie di mani diventano fiori e fiori che diventano mani, da sempre simboli di amore e sensualità. Un progetto inedito frutto di un lavoro approfondito di ricerca a cura dei fotografi di Roma Fotografia: Maria Cristina Valeri e Alex Mezzenga.

La mostra, organizzata in collaborazione con Associazione Culturale onlus 8 Marzo, prevede 38 opere che provengono dall’Instituto de Investigaciones Estéticas (IIE), dal Fondo “Manuel Toussaint” dell’Universidad Nacional Autónoma de México (UNAM) di Città del Messico e dalla Collezione della Fototeca Nazionale dell’Instituto Nacional de Antropología e Historia (INAH) della Città di Pachuca Hidalgo, Messico

Modalità di partecipazione

Inaugurazione 22 febbraio ore 18.30
Ingresso libero

Mostra Tina Modotti “L’Eros della rivoluzione”
Dal 23 febbraio all’8 marzo 2020
L’accesso è incluso nel biglietto di ingresso alla Collezione Cerasi di Palazzo Merulana
Intero
10.00 €
Ridotto 8.00 € (Giovani under 27, adulti over 65, insegnanti in attività, possessori di Cartax2)
Gratuito (bambini under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore, possessori Palazzo Merulana Pass e Palazzo Merulana Pass Young)   online

+ BIGLIETTO “EROS CARD”
15.00 €

Il biglietto consente l’accesso illimitato dal 23 febbraio al 4 aprile alla Collezione Cerasi, alle mostre di Roma Fotografia 2020, e ai talk in occasione di RF2020, con la possibilità di prenotare il proprio posto agli incontri (nei limiti della disponibilità prevista).

18 – 30 gennaio 2020 “The Night Book” Mostra fotografica al Muef ArtGallery

18 – 30 gennaio 2020

MUEF ARTGALLERY

The Night Book

Mostra Fotografica

A cura di: Roberta Sole e Francesco Giulio Farachi

Organizzazione e coordinamento: Maurizio Bedini

Luogo e periodo: MUEF ArtGallery
Via Angelo Poliziano 78/B – 00184 Roma
18 – 30 gennaio 2020
Orari di apertura dal martedì al sabato 17.00 – 19.30
Altri orari su appuntamento
Ingresso gratuito
Artisti partecipanti:
Davide Battista, Franco Bianchi, Benedetta Cari, Armando Casali, Francesco Cesari, Gigi De Grossi, Viviana Di Leo, Maurizio Iazeolla, Volker Klein, Livia Mazzani, Irene Mensurati, Serena Salerno, Aldo Vitturini.

15 gennaio 2020 “Goffredo Fofi incontra Letizia Battaglia” al Palazzo Merulana

15 gennaio 2020 – ore 18,00

PALAZZO MERULANA

Incontri Collettiva. Goffredo Fofi incontra Letizia Battaglia. I manicomi a 40 anni dalla morte di Franco Basaglia

Dopo il grande successo della scorsa edizione, tornano gli incontri organizzati in collaborazione con Collettiva.
A Palazzo Merulana, un ciclo di conferenze dedicate ai grandi temi nazionali ed internazionali: dalla politica all’economia, dal cinema al teatro, dal terzo settore alla comunicazione.

Per la prima iniziativa del 2020, uno straordinario incontro tra Goffredo Fofi e Letizia Battaglia per raccontare i manicomi a 40 anni dalla morte di Franco Basaglia.

Le foto di Letizia Battaglia hanno raccontato negli anni 60 e 70 la realtà drammatica dei manicomi italiani, poi chiusi con la legge ispirata da Franco Basaglia.
Ne parleranno, a 40 anni dalla morte del grande psichiatra, Goffredo Fofi e Letizia Battaglia ripercorrendo le immagini che hanno documentato la realtà brutale di una “istituzione totale”, simbolo di una cultura repressiva che oggi qualcuno vorrebbe applicare a chi è discriminato e vive ai margini della società.

 

Partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili

Info allo 0639967800
info@palazzomerulana.it

20 novembre 4 dicembre 2019 “Mostra fotografica di Raffaele Roselli” al Gatsby Cafè

20 novembre – 4 dicembre 2019

Il Jazz secondo Gatsby

Fotografie di Raffaele Roselli

vernissage 20 novembre 2019 – 0re 19,30

Metà anni Ottanta: i giganti del jazz in Italia. Miles Davis e Dizzy Gillespie, Chet Baker e Michel Petrucciani. Ciascuno con la sua età e la sua storia, non avrebbero, purtroppo, vissuto molte altre stagioni. Ma allora, in quel breve periodo, sui nostri palcoscenici, offrirono il meglio di sé. E con loro, crescevano figure del jazz italiano come Enrico Rava, o artisti che dal jazz attingevano ispirazione, come Pino Daniele.

Una leggenda ripercorsa negli scatti di Raffaele Roselli, giornalista e fotografo, testimone di quella stagione d’oro.

Mercoledì 20 novembre, vernissage e musica dal vivo del trio del batterista Alessandro D’Anna. Dalle 19.30, Gatsby Café, piazza Vittorio Emanuele II, 106.

Mostra aperta fino al 4 dicembre.

:: FREE ENTRY ::


 

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2020.

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2020.

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: