Archivi categoria: Archeologia

Il restauro dell’Arco di Costantino: curiosità e particolari quasi impossibili da vedere dal vivo

Un tour con le funzionarie archeologhe Federica Rinaldi ed Elisa Cella sui ponteggi eretti intorno all’Arco di Costantino per consentire gli accurati restauri che tra breve ci riconsegneranno in tutto il suo splendore uno dei monumenti più conosciuti di Roma Antica. Nei filmati pubblicati dal Parco Archeologico del Colosseo  sarà possibile ammirare particolari e curiosità assai difficili da vedere anche dal vivo

Anche il TG3 Lazio si è occupato del restauro dell’Arco di Costantino in un servizio di Donatella Ansovini

Il Sarcofago di Portonaccio a Palazzo Massimo: dettagli e particolari difficili da notare

Il “Sarcofago di Portonaccio” è un autentico capolavoro di arte romana antica. E’ una delle opere più conosciute e più ammirate nel Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo, Questo filmato  girato a cura del Museo Nazionale Romano e pubblicato sull’account Facebook ci aiuta a conoscere tutta una serie di particolari difficili da notare anche al cospetto dell’opera originale.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. “Prof. G. Carettoni illustra i resti archeologici rinvenuti in piazza Esedra durante i lavori di scavo per la metropolitana.” ARCHIVO LUCE / Video (1969). S.v., E. Lissi Caronna, “Piazza dell’Esedra. Saggio di scavo per la costruzione della stazione,” NSc (Scavo 1969 [1976]), in: BCom 89.2 (1984): 379-380 & ROME – Metro B –The Piazza della Repubblica. “As Rome Digs a Subway, History Unfolds.” NYT (23/01/1971): 2 [in PDF].

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2021.

Foto: The New York Times / Archives (23 Jan. 1971): 2

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. “Prof. G. Carettoni illustra i resti archeologici rinvenuti in piazza Esedra durante i lavori di scavo per la metropolitana.” ARCHIVO LUCE / Video (1969). S.v., E. Lissi Caronna, “Piazza dell’Esedra. Saggio di scavo per la costruzione della stazione,” NSc (Scavo 1969 [1976]), in: BCom 89.2 (1984): 379-380 & ROME – Metro B –The Piazza della Repubblica. “As Rome Digs a Subway, History Unfolds.” NYT (23/01/1971): 2 [in PDF].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. ROMA METRO B - Prof. Carettoni illustra i resti archeologici rinvenuti in pz. Esedra. ARCHIVO LUCE (1969). S.v., E. Lissi Caronna, NSc (Scavo 1969 [1976]), in: BCom 89.2 (1984): 379-380 & NYT (23/01/1971): 2
Foto: ARCHIVIO LUCE / Video / Foto (1969). Roma: NOTIZIE CINEMATOGRAFICHE (02/2021).

1). ROMA – Il sovrintendente Carettoni illustra i resti archeologici rinvenuti in piazza Esedra durante i lavori di scavo per la metropolitana. ARCHIVIO LUCE / Video / Foto (1969). Roma: NOTIZIE CINEMATOGRAFICHE (02/2021). (Video = 01:54).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. ROMA METRO B - Prof. Carettoni illustra i resti archeologici rinvenuti in pz. Esedra. ARCHIVO LUCE (1969). S.v., E. Lissi Caronna, NSc (Scavo 1969 [1976]), in: BCom 89.2 (1984): 379-380 & NYT (23/01/1971): 2
Foto: ARCHIVIO LUCE / Video / Foto (1969). Roma: NOTIZIE CINEMATOGRAFICHE (02/2021).

Fonte / Video / Foto…

View original post 189 altre parole

Che fine ha fatto l’Aula Gatti?

Circa quattro anni fa (febbraio 2017) ci furono diversi incontri nella sala convegni del Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo promossi dalla Soprintendenza Speciale sul tema della riqualificazione di Piazza Dante. Venne presentata una bozza di progetto (vedi articolo di Roma Today dell’epoca) che prevedeva la ricostruzione dell’Aula Gatti in una teca particolare al centro del giardino di Piazza Dante, In verità, tale progetto, non incontrò il favore dei residenti e delle associazioni di zona in quanto si riteneva che la ricostruzione dell’Aula nel giardino della piazza alterasse di non poco l’aspetto paesagistico del luogo e quindi il tutto rimase solo un’ipotesi non realizzata.

Ecco alcune immagini di quel progetto

Visione assonometrica
Sezione della teca contenete l’Aula Gatti

Sono passati più di quattro anni da quel febbraio 2017, il giardino di Piazza Dante è stato ripristinato e da poche settimane è stato finalmente riaperto al pubblico (vedi nostro post sull’argomento)

Ma l’Aula Gatti che fine ha fatto?  Sicuramente è ancora custodita in circa quattrocento contenitori in uno dei magazzini del Museo Nazionale Romano, ma sarebbe ora di decidere dove ricostruirla ovviamente delocalizzandola.  E’ un tesoro di incomparabile valore e bellezza, un reperto del pari valore di alcuni ambienti della Domus Aurea. Certo non mancano all’Esquilino luoghi che potrebbero accogliere un monumento di così grande valore e quindi, visto il momento, nonostante tutto, di grande attività progettuale e realizzativa all’interno del Rione perchè non fare un ulteriore sforzo e decidere condividendo la scelta con cittadini e associazioni?

Un’altra meraviglia del sottosuolo di Roma: il Criptoportico di Colle Oppio

Visitiamo un luogo eccezionale, ancora mai aperto al pubblico, sul quale si sta lavorando per renderlo visitabile in tutta la sua bellezza. A due passi dal Colosseo, nel cuore di Colle Oppio, si celano infatti i resti di un edificio di epoca imperiale dalla ricchissima decorazione musiva. Vi farà da guida l’archeologa Rita Volpe, che ha dedicato molto tempo allo scavo e allo studio di questo luogo unico.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Progetto Ad Templum Pacis / Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma. MIBACT / DGERIC, LA SAPIENZA / CITERA & IUC-CINA (02/2021) & Collezione Torlonia, Finestre sull’Arte (12/02/2021). S.v., Roma Metro C / I Fori Imperiali (2019-21) et al; S.v., Dr. Angela Napoletano (2009), Dr. Arch. Camilla Capitani (2003), Prof. Arch. Pier Luigi Tucci (2001) & Antonio Cederna (1987).

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2021.

Foto: Donatella al ninfeo di villa Silvestri-Rivaldi; in: LA SAPIENZA / CITERA & IUC-CINA (02/2021).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Progetto Ad Templum Pacis / Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma. MIBACT/DGERIC, LA SAPIENZA/CITERA & IUC-CINA (02/2021) & Collezione Torlonia, Finestre sull’Arte (12/02/2021). S.v., Roma Metro C / I Fori Imperiali (2019-21) et al. S.v., Dr. Angela Napoletano (2009), Dr. Arch. Camilla Capitani (2003), Prof. Arch. Pier Luigi Tucci (2001) & Antonio Cederna (1987).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021.  Progetto Ad Templum Pacis / Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma. MIBACT/DGERIC, LA SAPIENZA/CITERA & IUC-CINA (02/2021), et al.
Foto: Daniele Atzeni, “Drone vista sopra il Foro di Cesare, guardando verso la valle del Colosseo.” FACEBOOK (12/01/2021).

1). ROMA – Progetto Ad Templum Pacis / Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma. MIBACT/DGERIC, Architettura – Restauro ‘La Sapienza’ & Ingegneria ‘Università Roma Tre’ (2019-21).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021.  Progetto Ad Templum Pacis / Progetto integrato di gestione, fruizione e valorizzazione di villa Silvestri-Rivaldi in via del Colosseo a Roma. MIBACT/DGERIC, LA SAPIENZA/CITERA & IUC-CINA (02/2021), et al.
Foto: Veduta interna del seminterrato della villa Silvestri-Rivaldi; in: LA…

View original post 2.663 altre parole

Roma. Aperto il nuovo ingresso per la Domus Aurea, con un percorso che suggerisce un viaggio alla ricerca della volta celeste che si apre nella volta della Sala Ottagona. Il progetto propedeutico all’apertura della mostra “Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche”

archeologiavocidalpassato

La nuova passerella pedonale che porta nel cuore della Domus Aurea (foto PArCo)

Aperto il nuovo ingresso per la Domus Aurea. E a poco più di tre settimane dall’inaugurazione (11 marzo 2021, speriamo sia la volta  buona) della grande mostra-evento “Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche”, evento espositivo dedicato al tema delle grottesche, con straordinari apparati interattivi e multimediali, questo era un passaggio cruciale per consentire un accesso in sicurezza in tempi di coronavirus (vedi Cosa ci porta il 2021. Finalmente una data per l’attesa mostra-evento alla Domus Aurea “Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche”: è l’11 marzo. Quindi un anno dopo la prima programmazione | archeologiavocidalpassato).

Il rendering della Sala Ottagona per la mostra “Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche” realizzato da dotdotdot.it

roma_domus-aurea_nuova-passerella-d-ingresso_1_foto-PArCo Il nuovo accesso pedonale alla Domus Aurea è stato disegnato da Stefano Boeri Architetti (foto PArCo)

“Il progetto del…

View original post 167 altre parole

Filmati e articoli sul MUSEO DELLA VILLA DI CALIGOLA. Ormai prossima l’apertura non appena lo consentiranno le norme anti contagio

L’articolo del New York Times “Caligula’s Garden of Delights” che descrive la prossima apertura del Museo della Villa di Caligola situato nei sotterranei della sede ENPAM a Piazza Vittorio. Il Museo è pronto per essere aperto e sarà possibile visitarlo gratuitamente. Si aspetta solamente il permesso alla riapertura in sicurezza dei luoghi della cultura

L’articolo del New York Times

Questo invese è l’articolo del Messaggero con relativo video

I tesori nascosti del Rione Esquilino – #9

Appena possibile, come già preannunciato in un post precedente (vedi), aprirà il Museo della Villa di Caligola nei sotterranei del Palazzo Enpam a Piazza Vittorio che offrirà la possibilità di ammirare diversi reperti originali risalenti al I secolo d.C. oltre ai resti della domus. Ma tutta l’area di Piazza Vittorio e delle vie e piazze limitrofe è stata ed è tuttora una vera e propria miniera di autentici tesori archeologici. In questo articolo di Donato Alagia intitolato “Topografia degli Horti Lamiani. Riconsiderazioni di un tema archeologico” una interessante ricostruzione topografica della zona degli Horti Lamiani (odierna Piazza Vittorio) dall’epoca tardo repubblicana fino alla fine dell’Impero Romano d’Occidente. Una carrellata di personaggi famosissimi (Orazio, Virgilio, Mecenate e tanti imperatori) che hanno scelto  questa parte dell’antica Roma come residenza apportando nei secoli cambiamenti significativi alle domus e agli Horti della zona.

I sepolcri di via Statilia: la storia del ritrovamento e un articolo sulle numerose epigrafi presenti

All’incrocio tra via Stailia e via Santa Croce in Gerusalemme  c’è un  sito archeologico di grande importanza ed interesse purtroppo, come molti altri luoghi dell’Esquilino, poco conosciuto perchè quasi sempre chiuso al pubblico e assai poco valorizzato. Proponiamo un post dall’account Facebook del Museo Nazionale Romano che descrive le fasi  del ritrovamento dei Sepolcri repubblicani di via Statilia avvenuto nel 1916 e a seguire un articolo di Giovanna Di Giacomo sulle numerose epigrafi presenti con un ricco corredo fotografico

Per maggiori informazioni e notizie sulla riapertura   consulta il sito della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali