Archivi categoria: Eventi

Incontro delle associazioni e dei comitati dell’Esquilino sui problemi del Rione

Sabato 22 settembre nei giardini di piazza Vittorio c’è stato un incontro tra associazioni, comitati e residenti dell’Esquilino per discutere sui numerosi problemi e sulle numerose criticità che affliggono il Rione e decidere su azioni da intraprendere per avere risposte chiare dalle varie autorità competenti.

Anche la stampa ha parlato di questo evento

L’Associazione Abitanti via Giolitti Esquilino ha esposto questi concetti che sono stati ampiamente condivisi e sono qui riassunti


Contributo dell’Associazione Abitanti  Via Giolitti – Esquilino alle proposte emerse nell’incontro di sabato 22 settembre.

 

In merito alle preoccupanti segnalazioni e alle problematiche  emerse nel corso della discussione ci sembra sia opportuno rivolgerci  alle  Autorità responsabili del rispetto della legalità per la presenza di spacciatori che stanno prendendo il sopravvento nelle aree del Rione che le Forze dell’Ordine, Polizia di Stato e Carabinieri ben conoscono.

Pertanto è necessario che una delegazione di rappresentanti delle Associazioni e Comitati chieda un incontro con il Commissario dell’Esquilino e con il Comandante  dei Carabinieri di Piazza Dante perché si realizzi un presidio permanente dei tutori dell’Ordine nei luoghi maggiormente frequentati dalla delinquenza organizzata.

Per quanto  riguarda i senza fissa dimora chiediamo di incontrare l’Assessora alle politiche Sociali Laura Baldassare perché finalmente si impegni ad accogliere le proposte che finora le sono state presentate dalla RES(Rete Sociale Esquilino) e che finora sono rimaste inascoltate.

Ci sono già  validi  presidi   di organizzazioni costituite da personale specializzato e competente vedi La Casa dei Diritti Sociali e Binario 95 che sono impegnate sul territorio. Vanno rafforzati ed estesi i loro interventi. Inoltre c’è la questione abitativa che tutta l’Amministrazione di Roma Capitale deve affrontare in modo responsabile e con urgenza.

Richiesta di incontro con la sindaca Virginia Raggi per farle presente che le cittadine e i cittadini non sono più disposti a tollerare lo stato di incuria ed abbandono in cui versano le strade e le piazze del Rione.

All’incontro con la Sindaca sarebbe bene avere anche i responsabili dell’AMA e l’Assessora alla sostenibilità Ambientale Giuseppina Montanari.

Fare questi incontri, ottenere degli impegni precisi che andranno verificati nella qualità della vita quotidiana, esigere che ciascuna Autorità faccia il proprio dovere sono i nostri obiettivi irrinunciabili.

Non accetteremo dinieghi o vaghe promesse da chi ha il dovere di fare e governare.

Noi cittadine e cittadini che hanno a cuore la loro città e il loro Rione faremo la nostra parte e non daremo tregua.

E’ necessaria una presenza numerosa degli abitanti ai vari incontri.

Maria Prassede Capozio

Presidente Associazione Abitanti via Giolitti Esquilino


Sabato  prossimo 29 settembre ci sarà un altro incontro sempre nei giardini di Piazza Vittorio. Ci auguriamo di essere sempre più numerosi

23 settembre 2018 – Torna Abel Ferrara per presentare “Piazza Vittorio” all’Apollo 11

con il sostegno di


presenta
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

PIAZZA VITTORIO
un film di Abel Ferrara

Italia, 2017, 82 min.

domenica 23 settembre ore 17.00

il regista
ABEL FERRARA

saluterà il pubblico

*****
Repliche:

lunedì 24 settembre ore 21.00

il film sarà preceduto dalla visione del corto
L’ULTIMA CHIAMATA
di Massimo Latini

con
Abel Ferrara, Mimmo Calopresti, Priscilla Martin

presentato da
SERGIO SOZZO
Sentieri Selvaggi
e
MIMMO CALOPRESTRI

martedì 25 settembre ore 19.00

Piazza Vittorio è la più estesa piazza romana. Si contraddistingue, la piazza ed i quartieri adiacenti dell’Esquilino, per la varietà multietnica dei propri abitanti. Troviamo infatti un insieme di etnie vicine e lontane: romani, asiatici, nordafricani, indiani che rendono la piazza ed il quartiere vivace ma allo stesso tempo di difficile gestione. Proprio per la sua natura unica e variopinta è la residenza di molti artisti e personalità legate anche al mondo del cinema. Uno di questi è il maestro Abel Ferrara, che ha deciso di raccontare questo mondo con la sua visione indipendente e poetica da lui espressa. Ne viene fuori una giornata surreale e neorealista con interviste a clandestini, immigrati, clochard, artisti, proprietari di attività commerciali e politici che danno la loro personale testimonianza. Non è solo il racconto di una piazza ma il racconto di un’Italia che cambia e che cerca a tutti i costi la strada dell’integrazione.

Regia: Abel Ferrara – Produttore: Andrea de Liberato – Produzione: Enjoy Movies srl – Produttore esecutivo: Manfredi Saavedra – Montaggio: Fabio Nunziata – Ufficio Stampa: Vania Amitrano – Distribuzione: Mariposa Cinematografica.

Il trailer

22 settembre 2018 “Merulana Culture Hub” al Palazzo Merulana

Palazzo Merulana
MERULANA CULTURE HUB
II edizione
Invito alle associazioni, istituzioni e operatori culturali del territorio

Sabato 22 settembre alle ore 10.00

Dopo il grande successo della prima edizione, siamo lieti di invitarvi al secondo appuntamento di MERULANA CULTURE HUB, il progetto sperimentale promosso direttamente da Palazzo Merulana dedicato alla creazione di reti territoriali e percorsi di produzione culturale partecipata.

Proprio grazie al ricco patrimonio di proposte giunte a MERULANA CULTURE HUB abbiamo animato il nostro palinsesto estivo #SummerMerulana ed #ExtraTime con più di quaranta eventi in soli due mesi. Ed ai progetti già presentati altro spazio sarà dato nella prossima programmazione.

Traendo spunto da questa esperienza torniamo a proporvi un incontro in veste rinnovata rispetto alla precedente, che prevederà la costruzione di tavoli tematici insieme agli operatori di settore. L’obiettivo è quello di individuare, in maniera più specifica e mirata, le proposte di miglioramento e le criticità del fare cultura.

Un’intera giornata di lavoro che inizierà con una sessione plenaria in cui verranno illustrate le linee generali per poi passare al confronto nei tavoli tematici divisi per filoni culturali.
Scambiando reciprocamente buone pratiche e buone idee continueremo ad accogliere i vostri progetti.

Ci vediamo sabato 22 settembre alle 10.00!
#MerulanaCultureHub CoopCulture
Palazzo Merulana
via Merulana 121

Info su:
www.palazzomerulana.it

Apollo 11 – Il programma fino al 26 settembre 2018

PROGRAMMA FINO AL 26 SETTEMBRE:

Venerdì 21 settembre

ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min). Alla presenza dell’autore.

Sabato 22 settembre

ore 17.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).
ore 21.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min). Versione originale – Sott. ITA.

Domenica 23 settembre

ore 17.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min). Alla presenza dell’autore.
ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: COMIC SANS di Nevio Marasovic (80 min). Versione originale – Sott. ENG.
ore 21.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).

Lunedì 24 settembre

ore 19.00 BOXE CAPITALE di Roberto Palma (71 min).
ore 21.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).

Martedì 25 settembre

ore 19.00 PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara (82 min).
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Mercoledì 26 settembre

ore 19.00 per la rassegna VENI VIDI CROATIA, omaggio al cinema contemporaneo croato: GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

21 settembre 2018 “Dal Festival Di Venezia a Palazzo Merulana, Bookciak, Azione!”

Dopo la presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia lo scorso 28 agosto, Bookciak, Azione! incontrerà il pubblico di Palazzo Merulana, per una serata tra cinema, letteratura e la musica “zingara” dei Balkanski Put.
Un giovanissimo scrittore albanese, un disegnatore argentino, le storie dei migranti raccolte da un anziano sindacalista di Mazara del Vallo. E ancora le detenute-allieve di Rebibbia, del liceo artistico Enzo Rossi, dalle nazionalità più vivaci di un’assemblea dell’Onu, che a partire da queste pagine hanno raccontato in video le emozioni del loro quotidiano dietro alle sbarre.

Venerdì 21 settembre 2018
Ore 19.30

Saranno proiettati i corti vincitori 2018, premiati a Venezia da Lidia Ravera, alternati a momenti di musica dai ritmi balcanici, e alla lettura di brani scelti dai libri che hanno ispirato i bookciak.

Saranno presenti i giurati del premio, i docenti Lucia Lo Buono, Claudio Fioramanti, Pietro Scarpulla e la preside Maria Grazia Dardanelli del liceo artistico statale Enzo Rossi di Rebibbia, la direttrice del carcere Ida Del Grosso, la preside del Centro sperimentale di cinematografia Caterina D’Amico i cui allievi hanno vinto in forze il concorso.

Il premio Bookciak, Azione!, ideato e diretto da Gabriella Gallozzi, è prodotto dall’Associazione culturale Calipso e Bookciak Magazine, e realizzato in collaborazione con le Giornate degli Autori, il Sindacato nazionale giornalisti cinematografici (SNGCI), lo Spi-CGIL.
Partner sono anche le Biblioteche di Roma, l’Anac, il premio Solinas, Nel Blu Studios. Con il sostegno di MIBAC, 8 e1/2 e Cinecittà si mostra.
Rai3 mediapartner.
Maggiori info su www.premio-bookciak-azione.it

Modalità di partecipazione
Intero 10 €
Ridotto 8€ (Under 7 e possessori di Palazzo Merulana Pass)

dalle 19.30 accesso alla collezione
dalle 20.30 aperitivo al CafeCulture
a seguire la proiezione

Prenotazione consigliata €2.00
+39 06 39967301
www.palazzomerulana.it
CoopCulture

20 settembre 2018 “Lettre à la Prison” all’Apollo 11

in collaborazione con


presenta

all’interno della manifestazione
MIGRAZIONI, MEMORIA, UTOPIA
OMAGGIO A MARC SCIALOM

promosso da Artdigiland Ltd a cura di Silvia Tarquini
14-21 settembre 2018, Roma – Trieste

giovedì 20 settembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

SERATA ARTDIGILAND
INCONTRO CON
MARC SCIALOM

proiezione del film

Tunisia, Francia 1969, 70 min.
Versione Originale francese con sottotitoli italiani

intervengono

il regista
MARC SCIALOM
la curatrice
SILVIA TARQUINI

Durante l’incontro sarà presentato il libro
MARC SCIALOM. IMPASSE DU CINÉMA
a cura di Mila Lazic e Silvia Tarquini
(Artdigiland 2012)

Il giovane tunisino Tahar si reca per la prima volta in Francia ad aiutare suo fratello maggiore, incarcerato a Parigi perché ingiustamente accusato di omicidio. Tahar si ferma prima a Marsiglia dove incontra suoi connazionali, molto diversi da quelli che credeva di trovare, e degli enigmatici francesi. La strana atmosfera che perciò si crea lo porta a dubitare dell’innocenza del fratello e della propria integrità mentale.
Lettre à la prison, realizzato senza un produttore e quasi “clandestinamente”, non è sostenuto dai suoi amici cineasti perché “poco politico”. Si tratta di un’opera poetica sulla perdita di identità culturale e personale di un esule arabo in Francia – l’amico Tahar Aïbi –, che mette il dito nelle piaghe di colonialismo e razzismo. Ritrovato nel 2008, restaurato grazie all’impegno del collettivo di cineasti indipendenti Film Flamme di Marsiglia, Lettre à la prison viene presentato al Festival Internationale du Ducumentaire della stessa città, che lo premia con la Mention Spécial du Groupement National des Cinémas de Recherche.

Regia: Marc Scialom – Interpreti: Tahar Aïbi, Marie-Christine Lefort, Marie-Christine Rabedon, Jean-Louis Scialom, Martine Biérent, Romdane Mansour, Selim – Soggetto e Sceneggiatura: Marc Scialom – Fotografia: Marc Scialom – Musiche: Mohamed Saada – Montaggio: Marc Scialom – Produzione: Film Flamme, Le SACRE, Polygone étoilé.

Il trailer

15 – 16 settembre 2018 “Veni, vidi Croatia” omaggio al cinema croato contemporaneo all’Apollo 11

presenta

sabato 15 e domenica 16 settembre ore 18.00

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

VENI, VIDI CROATIA
omaggio al cinema croato contemporaneo
in occasione del 5° anniversario
dell’ingresso della Repubblica Croata nell’Unione Europea

sabato 15 settembre ore 18.00

DALL’ALTRA PARTE

di Zrinko Ogresta

Croazia, 2016, 85 min.

con

Ksenija Marinković (Vesna)
Lazar Ristovski (Žarko)
Tihana Lazović (Jadranka, la figlia)

Questo è un film sul perdono, e sul riuscire a perdonare senza ferire gli altri. Ho cercato di adottare un atteggiamento umanitario, che credo che tutti noi che viviamo qui nei Balcani dovremmo adottare, se abbiamo intenzione di continuare a vivere come vicini di casa. Ma parla anche di complessità umana, di tutti gli strati della personalità che sono complicati e si sovrappongono.
Zrinko Ogresta

guarda il trailer


domenica 16 settembre ore 18.00

GENERATION ’68

di Nenad Puhovski

Croazia, 2016, 85 min.

Oltre 45 anni sono passati da quando la ribellione studentesca del 1968 ha avuto luogo anche in Croazia e ha avuto un forte impatto sugli avvenimenti dei decenni successivi. Tuttavia nessun documentario e nessun film di finzione era stato mai realizzato in Croazia su quegli avvenimenti da nessun punto di vista. La generazione dei nostri docenti, che hanno lasciato una traccia nelle nostre menti, o è morta o è rimasta passiva.

12 settembre 2018 “ISIS, TOMORROW. THE LOST OF SOULS OF MOSUL” all’Apollo 11

presenta

mercoledì 12 settembre ore 20.30
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

in esclusiva
dopo il successo dell’anteprima mondiale
alla Mostra del Cinema di Venezia

2018 Italia, 80 min.

al termine della proiezione
incontro con

gli autori
FRANCESCA MANNOCCHI
ALESSIO ROMENZI

modera l’incontro
ANDREA SEGRE

Sarà in grado l’Iraq di accettare i figli dell’Isis come propri figli, di perdonare le loro madri, di riconciliare le anime del paese?

ISIS, TOMORROW cerca una risposta a questa domanda. Nell’ideologia dell’Isis i bambini sono l’arma più efficace per portare nel futuro l’idea di un grande Califfato universale: eredi di un unico obiettivo, creare un mondo diviso a metà, da un lato gli jihadisti e dall’altro lato gli infedeli da sterminare. I lunghi mesi della guerra, vengono ripercorsi attraverso le voci dei figli dei miliziani addestrati al combattimento e a diventare kamikaze, fino a seguire i loro destini nella complessità del dopoguerra, un dopoguerra di vedove bambine e ragazzi marginalizzati, in cui il sangue della battaglia lascia spazio alle vendette e alle ritorsioni quotidiane, alla violenza come sola risposta alla violenza.

Regia, Soggetto, Sceneggiatura: Francesca Mannocchi, Andrea Romenzi – Montaggio: Sara Zavarise, Emanuela Svezia – Musiche: Andrea Ciccarelli – Prodotto da: Lorenzo Gangarossa, Gabriele Immirzi.

Il trailer

Apollo 11 – Il programma fino al 19 settembre 2018

PROGRAMMA FINO AL 19 SETTEMBRE:

Martedì 11 settembre

ore 21.00 FESTA PER I 90 ANNI DI EDOARDO BRUNO.

Mercoledì 12 settembre

ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min). In presenza degli autori.

Giovedì 13 settembre

ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Venerdì 14 settembre

ore 19.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Sabato 15 settembre

ore 18.00 DALL’ALTRA PARTE di Zrinko Ogresta (80 min).
ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Domenica 16 settembre

ore 18.00 GENERATION ’68 di Nenad Puhovski (87 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 20.30 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Lunedì 17 settembre

ore 19.00 ESTATE 1993 di Carla Simon (90 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci (106 min). Versione originale – Sott. ITA.

Martedì 18 settembre

ore 19.00 MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci (106 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Mercoledì 19 settembre

ore 19.00 ESTATE 1993 di Carla Simon (90 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 ISIS, TOMORROW – THE LOST SOULS OF MOSUL di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi (80 min).

Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Chi dovesse chiedere o rinnovare il tesseramento è pregato di arrivare all’Apollo 11 con discreto anticipo (20-30 minuti)

Per prenotazioni: booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.

11 settembre 2018 “La sua giornata di gloria” all’Apollo 11

presenta

martedì 11 settembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

FESTA PER I 90 ANNI DI
EDOARDO BRUNO

Nel giorno del suo compleanno
una serata dedicata al critico e storico del cinema

proiezione de

LA SUA GIORNATA DI GLORIA
un film di Edoardo Bruno

saranno presenti

l’autore EDOARDO BRUNO

e gli amici e colleghi della rivista Filmcritica
ALESSANDRO CAPPABIANCA, GIULIO DE MARTINO, MICHELE MOCCIA, ANDREA PASTOR, BRUNO ROBERTI, DANIELA TURCO

Italia, 1969, 82 min.

Avvertita da un delatore, la polizia reprime una rivolta a sfondo ideologico provocando la morte di uno dei partecipanti. L’autore della “soffiata”, per riscattarsi agli occhi dei compagni, li spinge ad un’azione terroristica. Ma, ancora una volta, all’ultimo momento rifiuta di partecipare per paura.

Regia: Edoardo Bruno – Sceneggiatura: Edoardo Bruno – Interpreti: Carlo Cecchi, Maria Manuela Carrilho, Raúl Martínez, Sergio Serafini, Alberto Hammermann, Angelica Ippolito, Luigi Antonio Guerra, Philippe Leroy – Fotografia: Romano Scavolini – Montaggio: Edoardo Bruno – Musiche: Vittorio Gelmetti – Produzione: F.C. Cinematografica.


Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Chi dovesse chiedere o rinnovare il tesseramento è pregato di arrivare all’Apollo 11 con discreto anticipo (20-30 minuti)

Per prenotazioni: booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.