Archivi tag: San Giovanni

23 giugno 2018 “Festa di San Giovanni” Arco di Gallieno – Via di San Vito

Festa di San Giovanni 2018

Programma socio-culturale

Ore 17.00 -18.00 Visita guidata alla chiesa di San Vito e all’area dell’antica Porta Esquilina – a cura dell’associazione Le danze di Piazza Vittorio

Ore 18.00 -19.00 Conferenza sulla condizione carceraria con la partecipazione di operatori e osservatori impegnati nella rieducazione con testimonianze di promotori di Semi di Libertà ONLUS dell’Associazione Nessuno Tocchi Caino, e religiosi impegnati nelle carceri

ore 19.00 – 20.00 Chiesa di San Vito – Coro di Piazza Vittorio e Piccolo Coro di piazza Vittorio diretti dal maestro Giuseppe Puopolo,

ore 20.30 -23.30  Sagrato della Chiesa di San Vito – a cura dell’associazione Le danze di Piazza Vittorio che eseguirà:

  • Musica, canto e danze della tradizione popolare italiana e internazionale
  • Canzoni popolari romane

Programma sociale e commerciale

a) Stand Caritas, con presenza di operatori e materiale divulgativo in distribuzione;
b) Stand Fondazione Empam
c) Stand Ass. Noi di Esquilino, Ass. Arco di Gallieno, Ass. Genitori Di Donato con materiale divulgativo circa le attività delle rispettive associazioni.
d) Distribuzione e vendita di prodotti dell’economia carceraria
e) Altri stand promossi e tenuti da operatori ed esercenti del rione

Programma gastronomico

– Riso, patate e cozze;
– Melanzane alla parmigiana;
– Polpette con pomodoro e basilico;
– Lumache come da tradizione;
– Sanpietrini (gelato semifreddo);
– vino, acqua, birra e pane.

I piatti sono preparati da Machiavelli’s club, Radici, Salotto Caronte, Ristorante da Mario, tutte realtà gastronomiche del rione Esquilino, così come il forno del pane, ovvero Roscioli. Per il vino ci aiuterà 8forwine distributore di vino della zona. La birra verrebbe dal birrificio “Vale la Pena” prodotta dai detenuti di Rebibbia, l’acqua in bottiglia dalla COOP di Via Guicciardini.

 

Storia, religione e misteri in un tour virtuale che parte dall’Esquilino e si diffonde in tutta Roma

Misteriose linee che partono dal nostro Rione per arrivare in altre parti di Roma passando per monumenti attuali e della Roma antica. Vengono tracciati itinerari interessantissimi  da un punto di vista religioso, spirituale, storico e esoterico. Il numero quattro ricorre in maniera quasi ossessiva  e molti luoghi e monumenti dovrebbero essere riconsiderati anche sotto questo aspetto. Guardate con attenzione questi due filmati :

La statua di San Tommaso nella Basilica di San Giovanni come non l’avete mai vista

Pierre Le Gros il Giovane (1666, Paris – 1719, Roma),”San Tommaso”, 1705-11, Marmo, altezza 425 cm, Basilica di San Giovanni in Laterano, Roma

La statua in 3D

23 giugno 2017. Quest’anno la festa di San Giovanni si festeggia a San Vito

FESTA DI SAN GIOVANNI
23 giugno, Via di San Vito, Arco di Gallieno (Rione Esquilino) con Patrocinio del Municipio Roma I Centro
Un gruppo di associazioni e privati cittadini del Rione Esquilino daranno di nuovo vita, a partire da questanno, ad una delle feste popolari rionali più antiche di Roma storicamente più amate e più partecipate, la Festa di San Giovanni.
La location scelta per questanno è il delizioso spiazzo anti e retrostante l’antico Arco di Gallieno, altresì detto Porta Esquilina e la Chiesa dei Ss. Vito e Modesto.
La Festa è ispirata ai temi della convivialità e della solidarietà, saranno infatti ospitati gli stand di Caritas e del camper InformaSalute e delle Associazioni Noi di Esquilino, Arco di Gallieno, Genitori Di Donato costantemente impegnate anche sul recupero del territorio e gli introiti della serata saranno destinati allAssociazione Genitori Scuola Di Donato (scuola molto impegnata nel sociale e sensibile al tema della multiculturalità visto che gli alunni della stessa rappresentano tutte le etnie presenti nel territorio) che in occasione della serata illustrerà il progetto di doposcuola portato avanti.
Il Programma culturale prevede a partire dalle 19 (inizio ufficiale della festa) allinterno della chiesa di San Vito lesibizione del Coro di Piazza Vittorio, diretto dal maestro Giuseppe Puopolo, con la partecipazione del Piccolo Coro di Piazza Vittorio di due brani molto suggestivi,  Requiem di Gabriel Fauré e Little jazz mass di Bob Chilcott.
Dalle ore 20.30 alle 23.30 nello spazio antistante la Chiesa di San Vito, musica e canto di accompagnamento di danze popolari della tradizione italiana, a cura dellassociazione Danze di Piazza Vittorio e pezzi di musica popolare italiana con voce e musica di accompagnamento.
Per tutta la durata della festa i partecipanti potranno godere della vista delle suggestive immagini della mostra fotografica allestita a cura dell’Associazione Roma Sparita e, ricordando che quella è anche la Notte delle streghe, la Strega Avrahkadabra, tra riti e sibille, mescolerà nel calderone fumante messaggi e previsioni da dare ad adulti e bambini e si faranno letture inerenti al tema delle streghe, mentre una simpatica Stregona gonfierà palloncini per tutti i bambini, quelli di oggi e quelli di una voltae poi ci saranno le sorprese, quelle da scoprire durante levento!
Le lumache poiloro sono tra le protagoniste della Festa di San Giovanni. Come da tradizione sono diventate il piatto popolare della festa ma non saranno da sole! Un ricco e variegato programma gastronomico, davvero per tutti i gusti e regimi alimentari, delizierà i palati dei partecipanti rendendo questa serata lemblema della convivialità.
La parte gastronomica è a cura di: Machiavellis club, Pizzicheria salentina Radici, Salotto Caronte, Ristorante da Mario, tutte realtà gastronomiche del rione Esquilino, così come il forno del pane, ovvero Panella. Per il vino la Fattoria CapalBio (il vino toscano prodotto da abitanti del Rione Esquilino) mentre la birra viene dal birrificio Plurale. Ci saranno inoltre i famosi Sanpietrini della gelateria Fassi.
Info
Emanuela Ciná ufficio stampa
3921216678

1 maggio 2017: VI edizione della maratonina “PRIMOMAGGIO……Lavoro in corsa” . Partenza e arrivo a San Giovanni

Uno dei  pochi “5.000” su strada che si corre a Roma nella piazza dove nel pomeriggio si svolgera’ il Concertone. La Fitel-Lazio e  l’Associazione Sportiva Romatletica Footworks Salaria Sport Village, organizzano la sesta edizione della maratonina “PRIMOMAGGIO……Lavoro in corsa”: una gara podistica competitiva di 5.350m circa con partenza ed arrivo in Piazza San Giovanni (nelle vicinanze del negozio di running FOOTWORKS). Il percorso e’ particolarmente gradevole e suggestivo per il passaggio al Colosseo, al parco del Celio, a San Pietro in Vincoli, a piazza Vittorio, a Santa Croce in Gerusalemme ed infine in Piazza  San Giovanni in Laterano. La partenza e’ prevista alle ore 09,30 e il ritrovo alle ore 8.00. La mattina si potra’ ancora effettuare l’iscrizione fino alle ore 9.00 anche se e’ gradita la preiscrizione. Il costo di partecipazione e’ di 6 euro. Oltre al pettorale con i chip, verra’ consegnata una pregevole maglia ricordo. Sono previsti inoltre premi in natura e/o materiale sportivo per le categorie.

Il regolamento ufficiale

22 aprile 2017 “W.A. Mozart – Requiem K626” presso la Basilica di S. Giovanni in Laterano

Basilica di San Giovanni in Laterano

22 aprile 2017 ore 20,30

W.A. Mozart

REQUIEM

K 626

Concerto in memoria di Mons. Ottavio Petroni Ingresso ad offerta libera

27 marzo 2017 Concerto “Mancho Ito – Prayer beyond the time” presso la Basilica di San Giovanni

Nella splendida cornice della Basilica di San Giovanni in Laterano, verrà eseguito per la prima volta in Italia il brano ‘Mancio Ito – Prayer beyond the time’, composizione originale del Maestro Isamu Magome.

Il brano è una Preghiera in musica composta per raccontare il percorso geografico e religioso del Gesuita giapponese Mancio Ito, capo della prima missione diplomatica giapponese inviata in Europa che, accompagnato dal Missionario Gesuita in Giappone Alessandro Valignano e altri Gesuiti Giapponesi, dopo due anni e mezzo di viaggio, attraverso Asia e Europa, finalmente arrivò a Roma e, nel 1585, incontrò Papa Gregorio XIII.

“A prayer beyond time”, assieme ad un omaggio alla musica Europea, sarà magistralmente eseguito dal coro Kawaminami Morzart Festival e dalla Mozart Youth Orchestra, provenienti dalla regione di Miyazaki, in Giappone, terra d’origine proprio di Mancio Ito.

13 novembre 2016 Chiusura delle Porte Sante nelle Basiliche Romane

imagecpsPapa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro il 20 novembre alle 10 del mattino (per richiedere i pass di ingresso basta un clic sul sito del Giubileo). Invece nelle altre tre Basiliche papali romane (San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore) il rito si svolgerà il 13 novembre in contemporanea con la chiusura di tutte le Porte Sante nel mondo, tranne che quella della Basilica di San Pietro. I delegati pontifici sono il cardinale vicario Agostino Vallini, arciprete della Basilica papale di San Giovanni in Laterano, che guiderà il rito al Laterano; il cardinale Santos Abril y Castelló, arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore, che guiderà il rito nella Basilica tanto cara a Francesco dove si reca in occasione dei viaggi apostolici per pregare di fronte all’ìmmagine mariana della Salus Populi Romani; il cardinale James Michael Harvey, arciprete della Basilica papale di San Paolo fuori le Mura, che presiderà il rito nell’omonima chiesa.

9 novembre. Festa della Dedicazione della basilica di s.Giovanni in Laterano

Alla ricerca della vita vera

La dedicazione che oggi ricordiamo riguarda in realtà tre case. La prima è il santuario materiale… Certamente si può pregare ovunque e non c’è un luogo in cui non si possa pregare. Tuttavia è giusto aver consacrato a Dio un luogo particolare dove tutti noi, cristiani di questa comunità, possiamo riunirci, lodare e pregare Dio insieme e ottenere così più facilmente ciò che domandiamo, grazie a questa preghiera comune, secondo la parola: «Se due o tre fra voi sulla terra si accorderanno per chiedere qualsiasi cosa, l’otterranno dal Padre mio» (Mt 18,19)…

La seconda casa di Dio è il popolo, la comunità santa che trova la sua unità in questa chiesa,    cioè voi che siete guidati, istruiti e nutriti da un solo pastore o vescovo. E’ la dimora spirituale di Dio di cui la nostra chiesa, questa casa di Dio materiale, è il segno. Cristo si è costruito questo tempio spirituale…

View original post 546 altre parole

21-22 ottobre 2016 : San Giovanni, weekend con sit-in e corteo

Dal sito www.muoversiaroma.it

san-giovanni-5-stelle_k9a4532Due giorni di manifestazioni, nel prossimo fine settimana, per protestare contro le politiche del Governo. Per questo si renderanno necessarie modifiche temporanee della viabilità nell’area centrale della città. Venerdì 21 ottobre, piazza di Porta San Giovanni sarà il luogo di raduno di un sit-in che si svolgerà dalle 9 alle 22,30. Entro le 7 del mattino saranno rimossi tutti i veicoli in sosta e dalla stessa ora inizierà un servizio di viabilità per il rispetto della segnaletica su piazza di Porta San Giovanni, incluso il tratto accanto alle Mura Aureliane che porta ad un ingresso della Basilica. Dalle 8 poi sarà chiuso anche il parcheggio dei taxi.

Piazza di Porta San Giovanni, poi, sarà il punto di partenza del corteo “No Renzi-day” che il giorno dopo, sabato 22 ottobre, sfilerà sino a Campo de’ Fiori. Dopo un sit-in che si svolgerà sulla piazza nel corso della mattina, tra le 9 e le 14, nel pomeriggio prenderà il via la manifestazione con percorso lungo via Emanuele Filiberto, viale Manzoni, via Labicana, piazza del Colosseo, via Celio Vibenna, via di San Gregorio, via dei Cerchi, piazza della Bocca della Verità, via Petroselli, via del Teatro Marcello, via Ara Coeli, via delle Botteghe Oscure, largo Argentina, corso Vittorio Emanuele e via dei Baullari, per concludersi alle 20 a Campo de’ Fiori.
Il passaggio del corteo richiederà chiusure al traffico, con modifiche alla viabilità che incideranno anche sui percorsi dei bus delle linee C3, H, 3, 8, 16, 30, 40, 44, 46, 51, 60, 62, 63, 64, 70, 75, 80, 81, 83, 85, 87, 117, 118, 160, 170, 360, 492, 590, 628, 650, 673, 714, 715, 716, 780, 781, 792 e 916 che potranno essere deviate, limitate o subire temporanei stop ai loro normali percorsi.