5 giugno 2019 – Oltre 100 kg di alimenti sequestrati dalla Polizia Locale: erano mal conservati e ammassati in pessime condizioni igieniche

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comunicato stampa di Polizia Roma Capitale

Un autocarro carico di oltre 100 chili di alimenti mal conservati e ad elevato rischio per la salute dei consumatori è stato individuato ieri da una pattuglia  della  Polizia Locale  di Roma Capitale in zona Esquilino. La merce è stata sequestrata e poi distrutta ed il responsabile sanzionato per oltre 2.000 euro.

Due agenti del I Gruppo “ex Trevi” , in sevizio di controllo nella zona, notavano un autocarro in via Cairoli che, con vano aperto,  stava effettuando  operazioni di carico e scarico merci. Insospettiti dall’ammasso  di merci ci hanno voluto vedere chiaro. Oltre 100 kg di prodotti perlopiù di origine ittica, oltre a carne, frutta e verdura venivano trasportati su di un mezzo privo di cella frigorifera e sistemi di coibentazione, in pessime condizioni igieniche, non separati tra loro in modo da evitare la contaminazione tra alimenti. Il pesce surgelato, esposto a temperature non idonee, aveva già palesemente subito l’ interruzione della catena del freddo.   Accertata la mancanza di requisiti di trasporto e conservazione veniva immediatamente  allertato personale Asl, che confermava  l’inidoneità al consumo di gamberi, molluschi, code di bovino, spatole, branzino e altri alimenti. Per tutta la merce sequestrata  veniva disposta la successiva distruzione. Al responsabile  sono state comminate sanzioni per oltre 2.000  euro.

Roma, 5  giugno 2019


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Annunci

Metro A, al via il rinnovo delle infrastrutture: servizio parzialmente ridotto dall’8 giugno al 25 agosto 2019

Dal sito RomaMobilita.it

 

A partire dall’8 giugno, nei soli fine settimana, la linea A della metropolitana sarà interessata da lavori di rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria.

I lavori verranno eseguiti su determinate tratte della linea A nei soli fine settimana dall’8 giugno al 21 luglio. A partire dal 4 agosto, i lavori avranno ad oggetto tratte più lunghe con un’interruzione fino al 25 agosto sul percorso interessato. Per svolgere i lavori si approfitterà, quindi, del periodo estivo in cui il numero dei viaggiatori diminuisce.

I dettagli:

  • dall’8 giugno al 14 luglio, esclusivamente nei fine settimana, circolazione interrotta tra Subaugusta e Anagnina. la linea A resterà regolarmente in funzione nella tratta Battistini-Subaugusta;
  • 20-21 luglio, circolazione interrotta tra Colli Albani e Anagnina. La linea resterà attiva nella tratta Battistini-Colli Albani.

Nel corso del mese di agosto, quando il numero dei viaggiatori cala sensibilmente, si svolgeranno gli interventi più estesi:

  • dal 4 al 13 agosto, circolazione interrotta tra Termini e Anagnina; resterà attiva nella tratta Termini-Battistini
  • dal 14 al 19 agosto, circolazione interrotta tra le stazioni di Ottaviano e San Giovanni. La linea A resterà attiva sulle tratte Battistini-Ottaviano e San Giovanni-Anagnina;
  • dal 20 al 25 agosto, circolazione interrotta tra Termini e Battistini, resterà attiva tra Termini e Anagnina;
  • dal 26 agosto il servizio sulla metro A riprenderà regolarmente sull’intera linea secondo la programmazione consueta.

Durante i lavori, Atac garantirà assistenza e informazione ai viaggiatori: nelle stazioni, a bordo dei veicoli della flotta e sui canali digitali www.atac.roma.it, Twitter @InfoAtac e Telegram telegram.me/infoatac, muoversiaroma.it sono disponibili tutte le informazioni relative alla rete, ai servizi e ai collegamenti sostitutivi.

 

5 giugno 2019 “Djazzvan Trio – Jazz do Brasil : Bossa, Choro, MPB” al Gatsby Cafè

5 giugno 2019 – ore 21,30

Gatsy Cafè

Djazzvan Trio – Jazz do Brasil : Bossa, Choro, MPB

Djazzvan project nasce poco più di un anno fa, dopo anni di silente e feconda gestazione, da un’idea di Marco Ricciardi (il cantante, chitarrista e arrangiatore del progetto) e dall’incontro di tre generazioni di musicisti dai percorsi artistici diversi e originali, accumunati però da una magnifica “consonanza” elettiva per la musica brasiliana e per l’improvvisazione vocale e strumentale.
Un progetto giovane con già all’attivo numerosi concerti in club e rassegne; un itinerario intimo, dalle sonorità acustiche, che rivisita i brani composti (o interpretati) dal cantautore brasiliano Djavan nella sua pluridecennale carriera, ma che allarga le sue perlustrazioni sonore nel repertorio di altri grandi autori della Bossa nova, dello Choro e della MPB come Jobim, Caetano Veloso, Ivan Lins, Pixinguinha, Cartola, ecc.

Marco Ricciardi: voce e chitarra
Alberto D’Alfonso: flauto
Umberto Vitello: percussioni