Tempio di Minerva Medica: dalle statue ai materassi

Al tempo del suo massimo fulgore nelle nicchie del cd. Tempio di Minerva Medica c’erano statue meravigliose,  poi nei secoli successivi anche se spogliato di queste e dei rivestimenti preziosi aveva sempre mantenuto una sua dignità anche nei periodi peggiori tanto da essere preso a modello da numerosi artisti  per la realizzazione di altri monumenti a loro volta divenuti patrimonio dell’umanità e per innumerevoli stampe e dipinti.

Oggi al posto delle statue troviamo i materassi

 

e la situazione generale peggiora sempre di più come testimoniano le fotografie seguenti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Piange il cuore vedere un monumento del genere ridotto in questo stato  oltretutto tenendo presente che un’altra delle concause che contribuisce a tenere il cd. Tempio di Minerva Medica in queste condizioni è ben lungi dall’essere risolta

Annunci

14 – 25 maggio 2019 “Essere Eterni di David Salge” alla galleria Chiaroscuro Arte Contemporanea

 

14 – 25 maggio 2019

ChiaroScuro Arte Contemporanea

Esseri Eterni

di

David Salge

Vernssage martedì 14 maggio 2019 ore 18,00

Esseri Eterni di David Salge si ispira alla Expedición Botánica del Nuevo Reino de Granada guidata da José Celestino Mutis che attraversò i territori dell’attuale Colombia fra il 1783 e il 1816 durante il Regno di Carlo III di Spagna. In quell’occasione furono classificate ed essiccate migliaia di specie di piante e di animali e realizzate altrettante illustrazioni. L’intento di queste grandiose spedizioni era di conoscere l’ambiente dominato, addomesticare la natura selvaggia, catalogarla e metterla in mostra, al contempo esibire il potere degli Imperi. Ma l’azione del catalogare si scontra con il costante proliferare spontaneo della natura che sfugge al controllo dell’uomo.
Nel suo lavoro Salge intende avviare una riflessione post-umana e post-coloniale nell’attuale era geologica dell’Atropocene affermando la necessità di un riposizionamento dell’uomo come parte del tutto, a partire dallo spazio in cui vive.
Esseri Eterni esplora gli elementi di confine presenti nel quotidiano, ricerca costante nel lavoro dell’artista che per questa mostra sceglie di attraversare lo spazio urbano di Roma, città in cui si è soliti incontrare una vibrante quantità di piante spontanee che “mormorano” alla città. La mostra presenta un’installazione composta da un erbario e da una selezione di specie di piante presenti nello spazio cittadino attraversato. L’erbario include esemplari essiccati e raccoglie dati che per ogni pianta pongono in relazione l’ambiente naturale e sociale da cui provengono. Le piante sono riprodotte in carta attraverso una tecnica scultorea che l’artista ha sviluppato negli ultimi anni e che permette di copiarne le forme con un alto livello di dettaglio. L’artista cattura l’immagine della comune specie e la trasforma in specchio del mondo, riflettendo su ciò cui si da valore e alla incommensurabile temporalità della natura.

ChiaroScuro Arte Contemporanea

via di Sant’Antonio all’Esquilino 3e

00185 Roma

Tel. 0669428885

chiaroscurogalleria@gmail.com

chiaroscuro-artgallery.it