28 novembre – 9 dicembre 2018 “UN CUORE DI VETRO IN INVERNO” al Teatro Jovinelli

28 novembre – 9 dicembre 2018

Teatro AMBRA  JOVINELLI

Filippo Timi in

UN CUORE DI VETRO IN INVERNO

Presentato da Teatro Franco Parenti diretto da Andrée Ruth Shammah e Fondazione Teatro della Toscana
Di e con Filippo Timi
E con Marina Rocco, Elena Lietti, Andrea Soffiantini, Michele Capuano
Collaborazione artistica Fabio Cherstich
Luci Camilla Piccioni
Orari spettacolo Dal martedì al sabato ore 21:00 – domenica ore 17:00 – sabato 1 dicembre doppia replica ore 16:30 e ore 21:00
Durata spettacolo 1 ora e 15 minuti

Maggiori informazioni

27 novembre 2018 “I Villani” all’Apollo 11

presenta

martedì 27 novembre ore 21.00

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


Italia, 2018, 76 min.

introduce

ANDREA SEGRE

che al termine della proiezione
ne discute con

il regista
DANIELE DI MICHELE

il protagonista
TOTÒ

La cucina popolare italiana, amata e imitata in tutto il mondo, sta morendo. Ma in tanti provano a salvarla. Il film segue quattro personaggi dall’alba al tramonto, da inizio a fine giornata di lavoro. Il passare delle ore scandisce la presentazione di ogni personaggio. Li si vede inizialmente nei loro spazi, nelle loro mansioni, per poi addentrarsi nelle loro difficoltà quotidiane. Al calar del sole emerge la soluzione, attraverso la loro etica, il loro sapere, la comunità che creano, l’eredità che lasciano. Sono stati scelti quattro personaggi che potessero rappresentare la cucina italiana, rispettando le varie caratteristiche che la compongono: Nord e Sud, uomini e donne, giovani e anziani. Quattro “villani” che parlano di agricoltura, pesca, allevamento, formaggi e cucina familiare. Quattro personaggi che nel loro fare quotidiano rappresentano la sintesi delle infinite resistenze e reticenze ad adottare un modello gastronomico e culturale uguale in tutto il mondo. Quattro personaggi con le loro famiglie per poter verificare se la cucina italiana sia ancora un patrimonio vivo, se il passaggio di informazioni tra generazioni esiste ancora, se la cucina italiana così come l’abbiamo ereditata si salverà o scomparirà.

Regia: Daniele di Michele – Soggetto e Sceneggiatura: Daniele di Michele, Andrea Segre – Direttore della fotografia: Salvatore Landi – Montaggio: Donatella Ruggiero – Interpreti: Totò, Modesto e Brenda, Luigino, Santino e Michele, Lino Maga – Musica: Marco Messina, Sasha Ricci con la partecipazione straordinaria di Alessandro Mannarino, Daniele Sepe, Daniele di Bonaventura, Marco Bardoscia, Davide della Monica, Massimilano Sacchi – Distribuzione: Zalab.

Il trailer

26 novembre 2018 “C’era una volta la terra” all’Apollo 11

con il sostegno di

presenta

lunedì 26 novembre ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Italia, 2018, 73 min.

introduce

FEDERICO POMMIER
direttore Molisecinema Film Festival

che al termine della proiezione
ne discute con

i registi
ILARIA JOVINE
ROBERTO MARIOTTI

Partendo da selezionati articoli giornalistici dello scrittore e saggista Francesco Jovine (1902-1950), pubblicati negli anni ’40 e dedicati alla civiltà contadina meridionale, il film indaga la realtà contemporanea, alla ricerca del medesimo legame raccontato dallo scrittore: quello che da sempre lega l’uomo alla terra. Ne viene fuori una favola sospesa tra il presente e il passato, dai toni a volte poetici, a volte amari, che ha come protagonisti, oltre lo scrittore stesso, un giovane coltivatore, un professore di geografia, una mandria di vacche, due fratelli indiani e dei ragazzi afghani accolti in un centro di prima accoglienza, sorto all’interno di in un’azienda agricola.

Regia: Ilaria Jovine, Roberto Mariotti – Voce narrante e interprete canzone finale: Neri Marcorè – Testimonial: Rocco Cirino, Valerio Di Fonso, Singh Opinder Sandhu, Singh Iqbal Sandhu – Soggetto e Sceneggiatura: Ilaria Jovine – Testi voice over: tratti dagli articoli giornalistici di Francesco Jovine (1902-1950) – Musiche originali: Giuseppe Spedino Moffa – Fotografia e riprese: Roberto Mariotti – Montaggio: Ilaria Jovine, Roberto Mariotti – Missaggio Musiche: Primiano Di Biase – Fonico di Mix: Giacomo Vitullo – Produzione: Ilja’Film e Effendemfilm .

Il trailer

La Basilica di Santa Maria Maggiore come non l’avete mai vista

Da Wikipedia

La papale arcibasilica maggiore arcipretale liberiana di Santa Maria Maggiore, conosciuta semplicemente con il nome di “basilica di Santa Maria Maggiore” o “basilica Liberiana” (perché sul suo sito il primo edificio di culto fu fatto erigere da Papa Liberio), è una delle quattro basiliche papali di Roma, situata nel Rione Monti. Collocata sulla sommità del colle Esquilino, è la sola ad aver conservato la primitiva struttura paleocristiana, sia pure arricchita da successive aggiunte.

Edificata durante il pontificato di Papa Liberio (352-366) fu ricostruita o ristrutturata da papa Sisto III (432-40), che la dedicò al culto della Madonna, la cui divina maternità era appena stata riconosciuta dal concilio di Efeso (431)[

La costruzione avvenne su una chiesa precedente, che una diffusa tradizione vuole sia stata la Madonna stessa ad ispirare apparendo in sogno a papa Liberio e al patrizio Giovanni e suggerendo che il luogo adatto sarebbe stato indicato miracolosamente. Così quando la mattina del 5 agosto un’insolita nevicata imbiancò l’Esquilino papa Liberio avrebbe tracciato nella neve il perimetro della nuova basilica, costruita poi grazie al finanziamento di Giovanni. Di questo antico edificio rimane il ricordo solo in un passo del Liber Pontificalis che afferma che Liberio «fecit basilicam nomini suo iuxta Macellum Liviae».

Ad ogni modo il 5 agosto di ogni anno, in ricordo della Madonna della Neve, avviene la rievocazione del cosiddetto “miracolo della nevicata”: durante la celebrazione della s. messa al mattino e del Vespro alla sera, viene a scendere dal centro del soffitto a cassettoni in corrispondenza della cripta della mangiatoia, una cascata di petali bianchi.

La chiesa precedente era dedicata alla fede nel Credo proclamato dal primo concilio di Nicea[3].

 

26 novembre 2018 “UP & Down”al Teatro Brancaccio

26 novembre 2018
TEATRO BRANCACCIO
PAOLO RUFFINI

UP & DOWN

gli attori della compagnia Mayor Von Frinzius che andranno in scena con Paolo Ruffini sono cinque ragazzi con Sindrome di Down, uno autistico ed uno in carrozzina

al pianoforte Claudia Campolongo
consulenza artistica Claudia Mazzeranghi

Regia di Lamberto Giannini

Produzione di Non c’è problema e FENIX ENTERTAINMENT

Maggiori informazioni

25 novembre 2018 “Il Respiro della Terra” al Palazzo del Freddo – Fassi

Domenica 25 novembre, alle ore 18, la Sala Giuseppina Fassi ospita la compositrice e chitarrista Simonetta Camilletti con IL RESPIRO DELLA TERRA, Romanze, op. 1 nn. 1-32

Il concerto propone i 32 brani che formano l’opera Romanze op.1 e che hanno dato vita al CD e al DVD “Il respiro della Terra”, a cura della casa editrice Da Vinci Publishing.

La compositrice, che li ha scritti e li interpreta alla chitarra, si propone l’obiettivo di trasmettere, attraverso la musica, serenità e gioia.

Ingresso 10 euro con degustazione di Sanpietrini e tramezzini con semifreddo Fassi.

Per prenotazioni: fassitour@gmail.com . I posti verranno mantenuti riservati fino alle 17:50

Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi srl

Via Principe Eugenio 65-67 – 00185 Roma

Tel: + 39 06 4464740 – mobile + 39 331 9152304

fassitour@gmail.com

www.gelateriafassi.com

Colle Oppio: bonificata area archeologica all’interno Terme di Traiano. Denunciate tre persone.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si è svolta ieri mattina un’operazione di bonifica da parte della Polizia Locale di Roma Capitale nell’area del Colle Oppio.
Durante l’intervento gli Agenti del Pics ( Pronto Intervento Centro Storico) hanno rinvenuto alcune persone accampate in una grotta alle Terme di Traiano, sita all’interno del parco. Tre 3 cittadini, un egiziano di 32 anni e due malesi di 23 e 27 anni, sono stati denunciati per occupazione abusiva.

Nel corso delle operazioni due agenti, un uomo e una donna, sono stati aggrediti con calci e pugni e hanno avuto necessità di ricorrere alle cure mediche.

Il cittadino malese è stato denunciato per resistenza, oltraggio  e minacce a pubblico  ufficiale. Nessuno dei senza fissa dimora ha accettato l’assistenza alloggiativa alternativa offerta da Roma Capitale.

Nel corso della giornata altri interventi di bonifica sono stati eseguiti, con ausilio di personale e dei mezzi dell’Ama, in altre zone della Capitale: via Laurentina/via C.Colombo, via Tiburtina, via Prenestina, via Tuscolana/via Nocera Umbra.
Tutte le aree sono state risanate.
Roma, 24 novembre 2018


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

24 novembre 2018 “Facce dallo Spazio” e “Midtown Hammond TRIO” al Gatsby Cafè

24 novembre 2018 ore 15,30

Gatsby Cafè

Facce dallo Spazio

Intervista e dibattito sui temi spaziali!

***************

24 novembre 2018 – ore 21,00

Midtown Hammond TRIO

Il repertorio del trio comprende una serie di standard della tradizione jazzistica con particolare attenzione ai brani eseguiti dalle storiche formazioni con l’hammond, e non solo.
Il sound del trio è molto originale e l’interplay dei tre musicisti rende tutto divertente e fruibile.

Filippo Bianchini – Sax Tenore
Vittorio Solimene – Hammond
Francesco Merenda – Batteria

Dal 23 novembre 2018 “Non dimenticarmi” all’Apollo 11


presenta

da venerdì 23 novembre
in programmazione

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Miglior Film, Miglior Attrice e Miglior Attore 35°
Torino Film Festival


Israele/Francia/Germania, 2017, 87 min.

A Tom, che soffre di anoressia ed è ricoverata in una clinica per disturbi alimentari, è tornato il ciclo mestruale. Quando il dottore le dice che è un buon segno, perché significa che le sue condizioni stanno migliorando, sprofonda nel panico: l’idea di riacquistare i chili perduti le è insopportabile.
Sembrerebbe un giorno da dimenticare, ma l’incontro con Neil, un suonatore di tuba con problemi psicotici, cambia tutto: tra i due nasce una fortissima intesa, cementata dalla voglia comune di sfuggire a tutto ciò che sia ritenuto socialmente “accettabile”.

Note di regia
Ho una propensione per le commedie romantiche eccentriche, sebbene detesti le storie d’amore e sia terribilmente cinico. Per anni ho seguito e diretto cortometraggi realizzati da persone con problemi mentali. Don’t Forget Me si basa su queste esperienze e contiene tutte le mie ossessioni, ciò che mi dà fastidio e ciò che mi fa ridere. Penso sia importante che il film risulti divertente: far ridere le persone è la mia battaglia per il rispetto di sé, perché cercare di far commuovere il pubblico è un po’ come invocare la loro pietà.
Ram Nehari

Regia: Ram Nehari – Sceneggiatura: Nitav Gvirtz – Direttore della fotografia: Shark De Mayo – Montaggio: Ido Muchrik – Interpreti: Moon Shavit, Nitai Gvirtz, Eilam Wolman, Rona Lipaz, Michael, Lev Keret, Tal Berkovich, Carmel Beto, Tom Yaar.

Il trailer

23 novembre 2018 “Mini Swing Gang Band – Swing some Ragtime&Jive!” al Gatsby Cafè

23 novembre 2018 ore 21,00

Gatsby Cafè

Mini Swing Gang Band – Swing some Ragtime&Jive!

Prendi due cantanti giovani, belle e cattive, un cantante chitarrista con la passione per i bassi, un folle pianista di ragtime e un batterista che suona anche senza batteria.. E poi dagli un obiettivo: trovare e suonare lo Swing… anche quando non c’è! Oltre ai classici dello Swing, Ragtime&Jive, musiche e successi di ogni epoca riletti in chiave Swing ….

Alice Albanese Ginammi – Voce; Cecilia Morrone – Voce; Lorenzo Mazzoni – Voce/Chitarra; Andrea Marano – Pianoforte; Daniele Russo – Batteria”