Domenica 18 novembre 2018 blocco della circolazione all’interno della fascia verde

Blocco della circolazione all’interno della fascia verde dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30

Motori spenti nella Fascia Verde e riscaldamenti sotto controllo: il 18 novembre riparte il calendario delle domeniche ecologiche, cinque appuntamenti in programma sino al prossimo mese di marzo.

Sarà vietata la circolazione dei veicoli all’interno della Fascia Verde dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30. Dovranno rispettare il divieto anche le auto diesel Euro 6, mentre gli autoveicoli Euro 6 alimentati a benzina potranno circolare. Così come avranno via libera i veicoli elettrici, ibridi, a metano e Gpl, i ciclomotori a due ruote con motore a quattro tempi da Euro 2 in su e i motocicli a 4 tempi a partire da Euro 3.

Nell’elenco delle categorie esentate – in tutto 34 dai divieti e che possono quindi circolare nella Fascia Verde per tutta la giornata, sono inclusi anche i veicoli con contrassegno per le persone disabili, car sharing e car pooling, taxi e ncc, servizi di sicurezza, veicoli del pronto intervento, auto con targhe diplomatiche e della Città del Vaticano, i veicoli utilizzati dai medici per visite domiciliari urgenti.

Oltre alle indicazioni su divieti ed esenzioni per la circolazione dei veicoli, nel corso della domenica ecologica gli impianti termici di riscaldamento non dovranno superare i 18 gradi e potranno restare in funzione non più di 8 ore, disposizioni dalle quali sono esclusi ospedali, cliniche e case di cura.

Dopo il 18 novembre, le altre domeniche in calendario sono il 2 dicembre, il 13 gennaio, il 10 febbraio e il 24 marzo. (red)

La Mappa della Fascia Verde, l’Anello Ferroviario e le nuove limitazioni

La mappa della Fascia Verde in formato .pdf

Ordinanza della Sindaca n. 198 del 15/11/2018

Per conoscere la ‘classe ambientale’ della propria auto o moto, ovvero che tipo di Euro è, click qui .

Attenzione ! Chi circola negli orari di blocco del traffico con auto e moto veicoli con caratteristiche che non rientrano tra le deroghe previste rischia una multa che parte da 163 euro.

Annunci

16 novembre 2018 “Isis Tomorrow” e “MSHAKHT in CONCERTO” all’Apollo 11

presenta

in collaborazione con

 

e

 

 

venerdì 16 novembre dalle ore 19.30
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

ISIS TOMORROW, THE LOST SOULS OF MOSUL
di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi

a seguire (ore 21.00)
MSHAKHT in CONCERTO
Walking Sounds Tour: musiche dal Kurdistan iracheno

MSHAKHT

è un’ensamble musicale speciale: è composta da giovani musicisti e musiciste iracheni, siriani e curdi, ed è nata nel 2017 nei Centri giovanili che Un Ponte Per… ha aperto in Iraq. Il gruppo, che alla sua base ha l’incontro tra culture e tradizioni diverse, e come obiettivo quello di diffondere un messaggio di pace e convivenza attraverso la musica, è il risultato di alcuni laboratori organizzati nei nostri Centri giovanili e coordinati dal musicista italiano Luca Chiavinato, nell’ambito dei progetti di coesione sociale e difesa dei diritti umani portati avanti da Un Ponte Per… in Iraq, in collaborazione con Associazione Ya Basta – Caminantes.

Mshakht arriverà per la prima volta in Italia per un tour che attraverserà il paese, e sarà anche l’occasione per presentare il primo cd dell’ensamble: “Walking Sounds“, realizzato insieme al Trio Landscapes di Luca Chiavinat

GLI/LE ARTISTI/E

Zhalian, 27 anni di Sulaymanyah, è una delle cantanti di Mshakht ed è da sempre coinvolta nell’attivismo per i diritti delle donne.

Saman, 36 anni, di Dohuk, è architetto di formazione e suona oud e violino. Da tre anni è coordinatore dei Centri giovanili di UPP in Iraq. Ha accompagnato il gruppo musicale interculturale dalla sua creazione.

Niwar, 30 anni di Dohuk, è diplomato all’Accademia delle Belle Arti e suona una strumento turco antichissimo, il kanun. Anima workshop di musica nel Centri giovanili di UPP e organizza concerti.

Maggiori informazioni: https://www.unponteper.it/it/prodotto/cd-walking-sounds-2017/

ISIS, TOMORROW. THE LOST SOULS OF MOSUL
di Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi
2018 Italia, 80 min

Sarà in grado l’Iraq di accettare i figli dell’Isis come propri figli, di perdonare le loro madri, di riconciliare le anime del paese?

ISIS, TOMORROW cerca una risposta a questa domanda. Nell’ideologia dell’Isis i bambini sono l’arma più efficace per portare nel futuro l’idea di un grande Califfato universale: eredi di un unico obiettivo, creare un mondo diviso a metà, da un lato gli jihadisti e dall’altro lato gli infedeli da sterminare. I lunghi mesi della guerra, vengono ripercorsi attraverso le voci dei figli dei miliziani addestrati al combattimento e a diventare kamikaze, fino a seguire i loro destini nella complessità del dopoguerra, un dopoguerra di vedove bambine e ragazzi marginalizzati, in cui il sangue della battaglia lascia spazio alle vendette e alle ritorsioni quotidiane, alla violenza come sola risposta alla violenza.

Regia, Soggetto, Sceneggiatura: Francesca Mannocchi, Andrea Romenzi – Montaggio: Sara Zavarise, Emanuela Svezia – Musiche: Andrea Ciccarelli – Prodotto da: Lorenzo Gangarossa, Gabriele Immirzi.

 Il trailer

Proiezione “ISIS tomorrow the lost souls of Mosul”: ingresso 5 euro (ridotto 4 euro) per i soci.
Concerto: ingresso gratuito per i soci.

16 novembre 2018 – Presentazione del libro “Passeggiando nella periferia romana” al Palazzo del Freddo – Fassi

Venerdì 16 novembre – ore 18:30 

Palazzo del Freddo – Gelateria Fassi – Sala Giuseppina

presentazione del libro

PASSEGGIANDO NELLA PERIFERIA ROMANA

La nascita delle borgate storiche

della sociologa urbana Irene Ranaldi.

Ideatrice e presidente dell’associazione Ottavo Colle, con la quale fa conoscere mete alternative ai turisti e riscoprire Roma ai suoi residenti, Irene torna al Palazzo del Freddo per presenare la sua nuova pubblicazione, insieme a Francesca Romana Stabile, docente di restauro architettonico presso la facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre. Onori di casa a cura di Andrea Fassi. Gelato per tutti e tutte offerto dall’autrice.

Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi srl

Via Principe Eugenio 65-67 – 00185 Roma

Tel: + 39 06 4464740 – mobile + 39 331 9152304

fassitour@gmail.com

www.gelateriafassi.com

 

16 – 22 novembre 2018 esposizione delle opere dei vincitori “Premio ART-e 2017” allo Studio Medina

Inaugurazione Sabato 17 Novembre ore 18:00.

I vincitori del Premio Art-e 2017 a cura di Luciano Costantini dal 16 al 22 Novembre 2018 presso gli spazi Medina Roma.

Nel Dicembre 2017 Stefano Finelli (pittura), Emanuele Stagliano (scultura) e Barbara Bertoncelli (fotografia) vincevano, ognuno per la sezione artistica di appartenenza, il PREMIO ART-E 2017 (info su: http://www.premioart-e.it).

I vincitori del Premio Art-e 2017 ricevevano come premio una serie di mostre – Roma e Milano – ed un tutoraggio artistico/commerciale da parte dell’organizzazione.

La mostra presso Medina Roma rappresenta un sicuro punto di arrivo della promozione professionale degli artisti, in una galleria affermata nel campo delle esposizioni di Arte contemporanea e facente parte della rete promozionale/commerciale del SEAC (www.seac-accademia.it).

Nella mostra saranno presenti anche le opere che hanno ricevuto la MENZIONE SPECIALE PREMIO ART-E 2017, degli Artisti: Maurizio Iazeolla, Daniela Foschi e Francesco Di Meola.

Il Direttore artistico Luciano Costantini sarà presente all’opening per parlare diffusamente degli artisti partecipanti.

Medina Roma

info@medinaroma.com

medinaroma.com

Via Angelo Poliziano, 32-34-36 | 00184 | Roma

tel. +39 06 9603076

16 novembre 2018 “Conosci mia cugina – The Real Italian Swing!” al Gatsby Cafè

16 novembre 2018

Gatsby Cafè

Conosci mia cugina – The Real Italian Swing!

I “Conosci mia cugina” sono un trio swing composto da tre giovani musicisti: Federica D’Andrea, la voce del gruppo, accompagnata da Giuseppe Civiletti al contrabbasso e Davide Annecchiarico al pianoforte. Quest’idea musicale nasce nel 2014 dalla passione per il jazz europeo e ripropone brani della musica swing italiana ed americana degli anni ’50.