28 giugno 2018 Doppio Gioco – Cristina Bowerman meets Andrea Fassi al Palazzo del Freddo

Doppio Gioco – Chef Cristina Bowerman meets Andrea Fassi
Indovina i gusti tradizionali e creativi presentati in occasione della serata.

Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi: uno dei templi storici del gelato, a pochi passi da Piazza Vittorio, a Roma.
Una realtà attiva da più di 130 anni, ma sempre in grado di stupire, anche grazie alle fantasiose creazioni ideate dal giovane Andrea Fassi, oggi alla guida di quello che è riconosciuto in tutta la città, come uno dei punti di riferimento della tradizione del gelato di qualità.
Frigo– Gelato Artigianale: caffetteria e gelateria, capitanata da Cristina Bowerman, chef del ristorante stellato Glass Hostaria, di @romeochefandbaker , della Pizzeria Giulietta, e personaggio di riferimento della scena gastronomica nazionale e non solo.

Un incontro insolito e inaspettato, una giocosa collaborazione, che metterà a confronto le basi della tradizione tipica del gelato artigianale italiano e l’innovazione più sorprendente e creativa proposta dai due protagonisti della serata.
Scegli i due gusti che ti ispirano di più – uno classico ed uno innovativo – prova a indovinarne gli ingredienti e assegna la tue preferenze. Potrai essere tu il vincitore della prima edizione di Doppio Gioco!

– – – – – – – – – – – – –

L’EVENTO È GRATUITO E SU PRENOTAZIONE
Per partecipare clicca sul seguente link e compila il form:
bit.ly/DoppioGiocoForm

– – – – – – – – – – – – –

Giovedì 28 Giugno, dalle 18:30
Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi
Via Principe Eugenio, 65

Annunci

30 giugno – 21 luglio 2018 “Per il cinema italiano” rassegna cinematografica presso la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme

30 giugno – 21 luglio 2018

Per il cinema italiano

Mostre che testimoniano la memoria.

La realtà non si forma che nella memoria scrisse Marcel Proust. Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha fatto di questa verità uno dei suoi obiettivi primari attraverso la conservazione, il restauro e la diffusione dell’immenso patrimonio cinematografico e fotografico della Cineteca Nazionale.

Dalla memoria al futuro del cinema italiano, attraverso
la Scuola nazionale di Cinema e la formazione di nuove generazioni di cineasti che ogni hanno affrontano la realtà e il futuro dell’universo audiovisivo.

Il programma completo della manifestazione

27 maggio 2018 “Terceiro Andar” all’Apollo 11

con il sostegno di

presenta
in anteprima romana

mercoledì 27 giugno ore 21.00
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Portogallo/Italia, 2016, 62 min.

Versione Originale (Portoghese, Fula, Criolo) con sottotitoli italiani

introducono

il critico cinematografico
FABIO FERZETTI

il selezionatore e operatore culturale
ANTONIO PEZZUTO

che al termine della proiezione
ne discutono con

la regista
LUCIANA FINA

Na kal lingu ke n na skirbi ña diklarasons di amor?
In che lingua raccontare le storie che ci hanno raccontato?

Na kal lingu ke n na kanta storias ke n kontado?
In che lingua scrivere una dichiarazione d’amore?

Lisbona, Bairro das Colónias.
Alle sette di sera, un suono regolare e sempre uguale, come il battito del cuore, riverbera dal terzo al mio quinto piano. In un palazzo in pieno centro storico convivono universi apparentemente molto distanti, il cinema apre un’ipotesi di rapporto. Il dialogo sulla felicità e l’amore con Fatumata e Aissato, madre e figlia della numerosa famiglia musulmana originaria della Guinea-Bissau inquilina del terzo piano, articola generazioni, memorie, linguaggi ed esperienze che hanno modellato le nostre vite e i nostri sentimenti. Nel susseguirsi di un poema, un racconto, una lettera e una preghiera, le parole viaggiano da una lingua all’altra, da un’interlocutrice e una voce all’altra, aprendo uno spazio di riflessione sulle nozioni di spazio comune, traduzione e trasmissione. Il Cinema per sua natura mette a fuoco, seleziona, capta, ingrandisce o avvicina. E produce immagini non solo per raccontare, ma per creare legami, ammettendo il compatibile e l’incompatibile, l’incontro sensibile di diversi universi.

Regia: Luciana Fina – Sceneggiatura: Luciana Fina – Fotografia: Helena Inverno, Luciana Fina, Rui Xavier – Montaggio: Luciana Fina, Claudia R. Oliveira – Suono: Olivier Blanc, Tiago Matos, Emanuele Costantini – Interpreti: Fatumata e Aissato Baldé – Produzione: Terratreme / Lafstudio con il sostegno di: Direcção Geral Das Artes/Instituto Do Cinema E Audiovisual (Pt), Câmara Municipal De Lisboa – Distribuzione: Terratreme Filmes Lisboa | Www.Terratreme.Pt.

Il trailer

27 giugno 2018 “Contaminated” al Gatsby Cafè

27 giugno 2018 ore 21,30

Gatsby Cafè

Contaminated

Contaminated e’ un progetto musicale del batterista e produttore romano Giampaolo Scatozza.
Contaminated come il termine suggerisce e’ la fusione tra musica elettronica con il Drum&bass, il Trip hop la musica indiana , il Soul, l’Highlife del West Africa ma principalmente è Jazz … un Jazz senza limiti, del ventunesimo secolo, senza barriere, impossibile da definire, con una spiccata attitudine all’improvvisazione libera.

Il 27 Giugno ci saranno due musicisti molto conosciuti nella scena musicale romana Raffaela Siniscalchi alla voce e Massimo Antonietti alla Chitarra.
Suoneranno brani della cultura jazzistica ma interpretati a modo loro.