1 luglio 2018 #DOMENICALMUSEO Musei gratis per tutti

1 luglio 2018

DOMENICA GRATUITA NEI MUSEI E NEI SITI ARCHEOLOGICI STATALI

#DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Alcuni luoghi sono visitabili su prenotazione. Si consiglia di consultare sempre le schede di dettaglio

Vedi l’elenco dei luoghi nazionali

[nota 1] si segnala che l’ingresso all’Anfiteatro Flavio (Colosseo), sarà contingentato. L’accesso al Monumento potrà essere rallentato fino al raggiungimento degli standard di sicurezza (max 3000 unità).

A Roma saranno aperti anche i musei civici e saranno gratuiti per tutti i residenti.

La lista dei musei civici che aderiscono all’iniziativa:

Rimane a pagamento la mostra in corso  Canaletto 1697-1768 al Museo di Roma a Palazzo Braschi, che celebra il 250° anniversario della morte del grande pittore veneziano presentando il più grande nucleo di opere di sua mano mai esposto in Italia, 68 tra dipinti, disegni e documenti, inclusi alcuni celebri capolavori.

Maggiori informazioni su eventi e laboratori nei Musei Civici

 

30 giugno 2018 Concerto della Banda della Polizia di Roma Capitale nell’ambito della manifestazione “Per il cinema italiano” a Santa Croce in Gerusalemme

30 giugno 2018 ore 20,00

Concerto della Banda della Polizia di Roma Capitale

presso il Museo Storico dei Granatieri di Sardegna

Piazza Santa Croce in Gerusalemme

30 giugno 2018 “Giro’no Mar – Jazz Jamming” al Gatsby Cafè

30 giugno 2018

Gatsby Cafè

Giro’no Mar – Jazz Jamming

Giro’no Mar è un progetto musicale ideato da Igor Marino,
sassofonista e clarinettista, principale autore dei brani proposti dalla band con un’ambientazione musicale aperta ad un linguaggio moderno e all’improvvisazione, che allo stesso tempo rende omaggio alla tradizione prendendo spunto dai grandi autori del passato. Un progetto in cui si percepiscono influenze prese dal duetto di fagotti di Stravinsky e incursioni metropolitane appartenenti a compositori come Mark Shim. Spazio anche ai suoni alla tradizione tornando lungo la strada di Tristano e del poco noto Call Messey che scrisse per Duke Ellinton, John Coltrane, Charlie Parker, Archie Sheep per citarne alcuni.

Formazione

Sax ten/cl: Igor Marino

Bass: Fabiano Marcucci

Drums: Marco Di Gasbarro