Apollo 11 : il programma fino al 14 dicembre 2016

Apollo112c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

IL PROGRAMMA FINO A MERCOLEDI’ 14 DICEMBRE:

Giovedì 8 dicembre

  • ore 17.00 PATIENCE PATIENCE T’IRAS AU PARADIS di Hadja Lahbib (85 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 19.00 Per Racconti dal Vero: I CORMORANI di Fabio Bobbio (89 min)

Venerdì 9 dicembre

  • ore 19.00 Per Racconti dal Vero: I CORMORANI di Fabio Bobbio (89 min)
  • ore 21.00 Per Racconti dal Vero: LIBERAMI di Federica Di Giacomo (89 min)

Sabato 10 dicembre

  • ore 17.30 GABO il mondo di Garcia Marquez di Justin Webster (90 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 19.30 Per Racconti dal Vero: LIBERAMI di Federica Di Giacomo (89 min)
  • ore 21.15 Per Racconti dal Vero: I CORMORANI di Fabio Bobbio (89 min)

Domenica 11 dicembre

  • ore 17.00 Per Racconti dal Vero: LIBERAMI di Federica Di Giacomo (89 min)
  • ore 19.00 Per Racconti dal Vero: I CORMORANI di Fabio Bobbio (89 min)
  • ore 21.00 GABO il mondo di Garcia Marquez di Justin Webster (90 min). Versione originale – Sott. ITA

Lunedì 12 dicembre

  • ore 21.00 Per Racconti dal Vero: HOUSES WITHOUT DOORS di Avo Kaprealian (90 min)

Martedì 13 dicembre

  • ore 17.00 TALKING TO THE TREES di Ilaria Borrelli (92 min)
  • ore 19.00 TALKING TO THE TREES di Ilaria Borrelli (92 min)
  • ore 21.00 TALKING TO THE TREES di Ilaria Borrelli (92 min)

Mercoledì 14 dicembre

  • ore 18.30 FESTA ROMANA per PATRIZIA CAVALLI
  • ore 21.00 Per Racconti dal Vero: LIBERAMI di Federica Di Giacomo (89 min)

Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Per prenotazioni booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.

8 dicembre 2016 “Liberami” all’Apollo 11

ra_vero

con il sostegno di

siae


presenta

giovedì 8 dicembre ore 21.00

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

LIBERAMI
un film di Federica Di Giacomo

Premio
Miglior Film sezione Orizzonti
Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
di Venezia

at71216
Italia, 2016, 89′

al termine della proiezione la regista
FEDERICA DI GIACOMO

incontrerà il pubblico insieme allo sceneggiatore
ANDREA SANGUIGNI

e alla direttrice della fotografia
GRETA DE LAZZARIS


Un film sul ritorno dell’esorcismo nel mondo contemporaneo. Il nostro mondo. Ogni anno sempre più persone chiamano “possessione” il loro malessere, in Italia, in Europa, nel mondo. La Chiesa risponde all’emergenza spirituale nominando un numero crescente di preti esorcisti ed organizzando corsi di formazione. Padre Cataldo è un veterano, tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo, celebre per il carattere combattivo ed instancabile. Ogni martedì Gloria, Enrico, Anna e Giulia seguono, insieme a tantissimi altri, la messa di liberazione di padre Cataldo e cercano la cura ad un disagio che non trova risposte né etichette.

Regia: Federica Di Giacomo – Soggetto e Sceneggiatura: Andrea Osvaldo Sanguigni, Federica Di Giacomo – Montaggio: Aline Hervè, Edoardo Morabito – Fotografia: Greta De Lazzaris, Carlo Sisalli – Suono (presa diretta): Mariano Blanco, Mirko Cangiamila, Danilo Romancino – Produttore: Francesco Virga, Gianfilippo Pedote – Produttore Esecutivo: Davide Pagano, Francesco Virga – Co-produttore: Paolo Santoni – Produttori associati: Marco Calò, Andrea Zvetkov Sanguigni, Anna Maria Mayda – Produzione: Mir Cinematografica, Opera Film; in collaborazione con Rai Cinema, France 3 Cinema – Distributore: I Wonder Pictures

 


Guarda il trailer e l’evento facebook

 

Dicono di noi:
Franco  Montini su Repubblica.it
Silvana Silvestri su Alias (Il Manifesto)

8 dicembre : festa dell’Immacolata Concezione

8 dicembre ; festa dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria

La Storia:

Fin dai primi tempi della Chiesa si è sempre venerata l’Immacolata Concezione di Maria, ma non era ancora un dogma. Finalmente, il 2 febbraio 1849, il Pontefice Pio IX, ispirato da Dio e dalla Vergine, rispondendo alle insistenze dei vescovi e dei fedeli, inviò ai medesimi una lettera enciclica per domandare il parere di ciascuno riguardo all’Immacolata. La quasi totalità rispose esprimendo il desiderio vivissimo proprio e dei popoli, di veder presto proclamato quel dogma.

A questi voti Pio IX aggiunse la sua parola infallibile e l’8 dicembre 1854, alla presenza di tutta la corte pontificia e gran numero di vescovi e cardinali, definiva come dogma di fede la verità della Concezione Immacolata di Maria.

La chiesa di Santa Maria Immacolata all’Esquilino

La chiesa fu costruita tra il 1896 ed il 1914 per i Frati della Carità, detti Padri Bigi (fondati da Ludovico da Casoria), dagli architetti Cursi e Cortese; fu consacrata dal cardinal Luigi Traglia il 21 aprile 1942, come ricorda una lapide all’entrata. È in stile neogotico e presenta una facciata fiancheggiata da due basse torri campanarie; sopra il portale d’ingresso vi è un mosaico dell’Immacolata avvolta in un mantello decorato da stelle. L’interno è a tre navate suddivise da colonne, con vetrate.

La congregazione dei Padri Bigi si sciolse nel 1973. Oggi la chiesa è un luogo sussidiario di culto della parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro al Laterano. Nell’edificio accanto alla chiesa (viale Manzoni 30), diretta dai Frati Bigi, vi fu una Scuola elementare e media (parificata).