12 novembre 2019 “Tecnologie del passato per prodotti del futuro” al Palazzo del Freddo

12 novembre 2019

Palazzo del Freddo – Fassi

Tecnologie del passato per prodotti del futuro

Starter Meeting – promosso da FaròArte per il MadeinRome – durante il quale la Dott.ssa Veronica Testolini, archeologa e ricercatrice della Sheffield University (GB) illustrerà il suo percorso di ricerca innovativa e si confronterà con una selezionata rappresentanza di eccellenze dell’artigianato romano per raccogliere pareri ed idee su quali aspetti della “ricostruzione di tecnologie antiche” possano interessare i protagonisti del Saper Fare Creativo per sviluppare nuovi prodotti da promuovere sul mercato di qualità.

Palazzo del Freddo Giovanni Fassi
Sala Giuseppina
Via Principe Eugenio, 65, 00185 Roma RM
per informazioni e prenotazioni
389 5749943- : 06 446 4740

Servizio televisivo sulla storia dell’ex cinema Apollo andato in onda l’8 novembre 2019 su Teleroma 56

Un servizio televisivo sullla storia dell’ex Cinema Apollo andato in onda lo scorso 8 novembre su Teleroma 56. La cronaca, le paure, le prospettive di questo storico edificio che nonostante sia di proprietà comunale è chiuso da quasi vent’anni  e con le sue problematiche specialmente per quanto riguarda la presenza di amianto ha destato e desta non poche preoccupazioni tra i residenti.

Questa la decrizione del servizio da parte della redazione di Teleroma 56

Spesso nel nostro telegiornale vi abbiamo parlato del caso dell’ex Cinema Apollo all’Esquilino, la cui copertura sprigionava polveri d’amianto tra anni di abbandono e degrado.
Ora finalmente qualcosa si muove con le operazioni di bonifica che sono partite ma i residenti della zona mantengono alta l’attenzione e continuano a vigilare affinchè si scriva la parola fine su questa incredibile vicenda.

 

11 novembre 2019 “Climbing the Elixir” all’Apollo 11

presenta
in anteprima romana

lunedì 11 novembre ore 21.00

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Italia, 2019, 80 min.

al termine della proiezione

la regista
MONICA DOVARCH

incontrerà il pubblico insieme a

il compositore
STEFANO FERRARI
il produttore
CLAUDIO MARCEDDU

Sardegna; sub regione dell’Ogliastra; un’area montagnosa le cui creste di calcare creano il famoso Supramonte, un complesso di massicci e altopiani che si tuffano in una mare tra i più belli al mondo. In mezzo a queste montagne aspre e selvagge, due esperti escursionisti sono venuti a conoscenza di una caratteristica comunità locale che, nel passato, ha sviluppato una serie di spericolate tecniche di arrampicata senza imbraghi, strategiche per gestire le loro greggi di capre al pascolo brado e atte a consentirli di muoversi più rapidamente da un punto all’altro di questo immenso sub deserto calcareo. Grazie a queste tecniche essi riuscivano inoltre a scovare la poca acqua che scorreva nascosta sotto le rocce carsiche e persino a coltivare grano in aree delle montagne apparentemente improduttive. Proprio in questi luoghi, dove la vita è tutt’altro che facile, la gente viveva, e vive attualmente, molto più a lungo che nel resto del mondo, tanto è vero che l’Ogliastra è stata inserita tra le 5 Blue Zone del pianeta per la copiosa presenza di centenari. I nostri due escursionisti, nella loro esplorazione, scopriranno inattesi aspetti dello stile di vita di questa comunità e, relazionandosi con i centenari e le loro famiglie, verranno a conoscenza di segreti relativi alla loro alimentazione, al loro stile di vita e ai loro rapporti sociali in un luogo votato alla solitudine e all’osservazione della natura, e tra questi lo spettatore potrà forse riconoscere l’elisir di lunga vita. Ripercorrendo i sentieri malagevoli e a volte proibitivi disegnati dai caprai, le nostre due guide ci racconteranno dunque la storia di una comunità speciale che vive in uno dei luoghi più affascinanti del mediterraneo e le vicende singolari di uomini coraggiosi, le quali sfide alla natura selvaggia sono diventate leggenda e le cui imprese miti da tramandare.

Regia: Monica Dovarch – Soggetto e Sceneggiatura: Monica Dovarch – Direttore della Fotografia e Operatore: Daniele Giuseppe Bornino – Montaggio: Monica Dovarch – Operatore Drone: Antonio Ruju – Mira riprese aeree – Suono: Edoardo Sirocchi – Montaggio del Suono e Musiche: Stefano Ferrari – Produttore: Claudio Marceddu – Assistente alla Produzione: Sergio Soro – Produzione: Il Circolo della Confusione, ISRE – Istituto Superiore Etnografico della Sardegna e realizzato con il supporto della Fondazione Sardegna Film Commission.

Il trailer