Esquilino, offresi opportunità : Porta Maggiore

 

Il simulacro di Eurisace a Porta Maggiore

Più che un’opportunità sembrerebbe una sfida: ridonare la giusta dignità  a questo monumento immerso in una piazza martoriata dal traffico e dai parcheggi abusivi. Il quotidiano web “Roma Today” ha realizzato un interessante filmato che evidenzia l’assurda situazione dei parcheggi a pochi metri dalle mura di inestimabile valore storico e culturale.

La sfida (o l’opportunità) consisterebbe nel liberare la piazza dalle autovetture in sosta abusiva,  togliere la ferrovia Laziali Giardinetti ( l’unica al mondo a passare in mezzo a un monumento di epoca romana) in concomitanza con l’entrata in funzione della nuova linea della Metro C , spostare verso l’anello esterno le fermate dei tram, realizzare un parco archeologico intorno alla porta con giardini, panchine, aree informative e hot spot internet, rivedere e ottimizzare i flussi del traffico veicolare con semafori di ultima generazione e ‘per ultimo creare un sistema di illuminazione efficiente e spettacolare per la parte interna che attualmente non esiste. E’ solo un sogno,  fantascienza  o potrebbe divenire realtà ?

Annunci

Gli Antichi Romani a Piazza Vittorio

Per una volta concedeteci di non parlare di marciapiedi dissestati, buche, luci che non si accendono, graffiti sui muri, strade sporche,  auto in sosta vietata e cantieri senza fine.

Sabato 19 marzo tra il serio e il faceto c’è stata una rievocazione storica con corteo da Piazza Vittorio al Campidoglio.

Ecco qualche immagine

Questa presentazione richiede JavaScript.

Visto a Viale Manzoni

Un paio di mesi fa in un post sui graffitari portai ad esempio un’esperienza di cui ero stato testimone per evidenziare che, se preso nel verso giusto, anche questo problema potrebbe risolversi. Nel periodo dei giorni caldi del rinnovo contrattuale della Fiat, durante la  notte, qualcuno aveva scritto frasi ingiuriose sul pavimento e sui muri dell’entrata principale della succursale a viale Manzoni. Dopo qualche ora le scritte erano state rimosse e per qualche giorno una pattuglia fissa della polizia ha scongiurato il ripetersi di tale atto. Morale, l’entrata della Fiat non è stata più “graffitata” e dà un’mmagine di normale decoro. Ma basta scendere i gradini per trovarsi di fronte queste realtà  che non vorremmo mai vedere al centro di una città come Roma

Radici a viale Manzoni

Le radici di un albero hanno completamente invaso il marciapiede e se non si presta la massima attenzione si rischia di inciampare e farsi male . Chi deve risolvere questo problema, il Municipio o il Comune ? Comunque qualcuno lo risolva prima che sia troppo tardi !

Pochi passì più avanti c’è una cabina (o ex cabina) della Telecom. Guardate in quale stato

Cabina Telecom 1

Da un lato un locale adibito a spogliatoio con panni luridi e scarpe che fanno schifo solo alla vista. dalla parte opposta un magazzino per cartoni

 

Cabina Telecom 2

Ora le cose sono due : o la cabina è ancora funzionante e la Telecom dovrebbe manutenerla per mantenere anche un certo decoro all’immagine dell’azienda, oppure, più verosimilmente, non è più funzionante e qualcuno (Telecom, Comune?) dovrebbe rimuoverla e bonificare il sito. Ma è mai possibile che in pieno centro a Roma si debba assistere a simili spettacoli?

Esquilino offresi opportunità : La ex Zecca di Stato

Ex Zecca di Stato - Via Principe Umberto

Nelle precedenti puntate ci siamo soffermati ad indicare dei monumenti di epoca romana bisognosi di restauri e quindi in attesa di possibili sponsor. L’attuale opportunità è legata alla sponsorizzazione per la ristrutturazione di un palazzo di fine ‘800 che per più di un secolo è stato adibito a sede della Zecca di Stato (ed anche sede di una rinomata scuola di incisione). Fino a qualche tempo fa sembrava destinato ad un’ulteriore utilizzazione da parte dell’Università degli Studi “La Sapienza” ma forse anche a causa della stretta contributiva del governo c’è stato un ripensamento e il palazzo è in attesa di un progetto per poter essere utilizzato in qualche altra maniera.  Si tratta di una costruzione rilevante che occupa un intero isolato tra via Principe Umberto, via Cairoli, Via Principe Amedeo e via Lamarmora.

Ex Zecca di Stato
Ex Zecca di Stato a via Principe Umberto vista dall'alto

 

A tutt’oggi non esiste un progetto anche di massima per una sua ricollocazione. C’è chi ne vorrebbe fare un museo, chi vorrebbe venderlo a privati per farne un hotel o appartamenti di lusso, chi lo vorrebbe adibire a spazio utile per la collettività (asilo nido, palestre, piscina, spazi per gli anziani, biblioteca etc.). Tutte ottime idee che però presuppongono almeno due requisiti : idee chiare e fondi per la ristrutturazione. A nostro avviso la collocazione museale sarebbe la soluzione migliore sia perchè la zona è satura di offerta  alberghiera e una ristrutturazione ad uso abitativo comporterebbe non pochi problemi anche di natura squisitamente architettonica sia perchè ci sono altri stabili inutilizzati disseminati nel rione che appaiono più idonei ad ospitare spazi utili per la collettività. L’ipotesi museale comporterebbe meno problemi nel ristrutturare i grandi ambienti una volta utilizzati per la produzione delle monete e  potrebbe essere mantenuta la cubatura esterna senza particolari variazioni . Non mancano certo le possibili utilizzazioni visto il successo di mostre e altre esposizioni della città , da un museo della scienza e della tecnica che Roma non ha, a un museo del novecento con mostre e spettacoli dedicati, da un museo dell’automobile ad un museo che raccolga tutte le collezioni pubbliche di monete, banconote e francobolli sparse per la città. Purtroppo un’altra collocazione che poteva essere scelta quella cioè di un museo dell’Alta Moda Italiana con aree dedicate alle sfilate ha preso un’altra direzione (Palazzo delle Civiltà all’EUR). Da non dimenticare che l’area già fin da ora è ottimamente servita dai mezzi pubblici vista la vicinanza della Stazione Termini e se mai sarà realizzato potrebbe avvalersi del parcheggio sopra i binari della stazione.  E’ sperabile che ci si adoperi a trovare una giusta collocazione  per questo stabile in tempi rapidi perchè lasciar passare il tempo e abbandonare al proprio destino un palazzo così bello ed importante sarebbe un ennesimo segnale negativo che la città di Roma offre ai suoi cittadini e ai turisti.

Iniziative Auditorium di Mecenate

Auditorium di Mecenate
21 marzo 2011 – ore 18,00
 IL CIRCOLO DEI POETI
ROBERTO ARABIANO 
 “Due facce della stessa medaglia”
Letture di monologhi da: 
“Non è mai troppo tardi” (dal film di Bob Reiner)
“’A livella” di Antonio de Curtis (Totò)
“Il berretto a sonagli ” di Luigi Pirandello
“Avendo, potendo, pagando” di Nino Taranto
Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti
———————————————————–
Auditorium di Mecenate
22 marzo 2011 – ore 19,30
I  MARTEDÌ CRITICI
Incontri con artisti contemporanei
ROBERT GLIGOROV
“A night with Mr. Robert Gligorov”
Ingresso 5 euro
—————————————————-
Auditorium di Mecenate
31 marzo 2011 – ore 18,00
 IL CIRCOLO DEI POETI
BIBIANA LA ROVERE – DAVIDE RONDONI
 “TU,  IO”
Le sfumature del suono nutrono la parola 
Con:
Carlo La Manna  (Fretless Bass)
Elias Nardi  (Oud – Liuto Arabo)
Emanuele Tomasi  (Percussioni)
 Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti
———————————————————–
Auditorium di Mecenate
31 marzo 2011 – ore 18,00
LE CONFERENZE DI MECENATE
LOUIS GODART
“Da Ulisse a Enea: orgine di un’epopea
 Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti
———————————————————–
Auditorium di Mecenate
28 aprile 2011 – ore 18,00
 IL CIRCOLO DEI POETI
GIORGIO WEISS
“Lectio iocosa su Dante”
Intervengono:
Patrizia Bettini
Ro’ Rocchi Gherardo
Dino Ruggero
per maggiori informazioni

Notte Tricolore all’Esquilino

TEATRO DI STRADA E GIOCHI PIROTECNICI

ore 20.00 | Stazione Termini, piazza dei Cinquecento

ore 23.00 | Giardini di piazza Vittorio

Mo’ Better Band Funky Street Band

a cura di Agis Anec Lazio

L’obiettivo della band è di portare in strade la classica banda italiana con l’energia di un repertorio principalmente funky con “ammiccamenti” al jazz.

ore 20.00 | da piazza Sonnino a piazza S. Maria in Trastevere

ore 00.30 | piazza Venezia

ATMO In Arrivo i Garibaldini

a cura di Agis Anec Lazio

Sei attori e trampolieri vestiti da garibaldini, accompagnati da una macchina scenica auto-amplificata, girano per le vie della città lanciando kabuki tricolore in una parata accompagnata dalle note musicali dei grandi compositori risorgimentali.

dalle ore 20.00 | Via dei Fori Imperiali

Incanti

A cura di Abraxa Teatro e Teatro dell’Aleph

Notturno sotto le stelle: spettacolo di coreografie con fuochi artificiali a terra a cura del Teatro dell’Aleph. Evento di piazza e di strada allestito con danze, corteggiamenti e brindisi eseguiti da abili ed eleganti attori-trampolieri. Uno spettacolo pirotecnico di fuochi bassi completa con effetti sonori e luminosi la rappresentazione poetica e seducente.

La festa dei colori: spettacolo di teatro di strada con trampoli, musica, danze, numeri di abilità ed esplosioni di coriandoli a cura della compagnia Abraxa Teatro di Roma. Figure dal comportamento imponente e distinto, suonatori dall’incedere misterioso compariranno nella strada in festa per lasciare gioia ed allegria in ogni dove al loro passaggio.

ore 21.30 | Giardini di piazza Vittorio

dalle ore 20.00 alle 24.00 | Musei della Fanteria e dei Granatieri, piazza S. Croce in Gerusalemme 7

Visite guidate  

Ma allora servono a qualcosa gli urban blog !

Poco prima delle feste natalizie in un post che metteva in evidenza alcuni casi limite dell’increscioso fenomeno dei writers all’Esquilino pubblicammo un filmato che riprendeva delle frasi farneticanti scritte su un marciapiede all’angolo tra via Micca e via Giolitti  perchè i muri del palazzo attiguo erano completamente imbrattati da altri scarabocchi. Ebbene le scritte sul marciapiede sono rimaste ( ma pioggia e usura nel tempo renderanno giustizia) ma  i muri del palazzo in questione sono stati ripuliti come evidenzia il filmato qui sotto.

http://qik.com/video/38244321

Certo non è un lavoro sopraffino ma un briciolo di decoro in più che sicuramente non guasta ! Vediamo quanto resisteranno i muri dagli attacchi di questi sciagurati.

Qualcosa si muove ?

In questa interminabile storia dei lavori Terna all’Esquilino, sembra che dopo settimane e settimane  di immobilismo qualcosa ricominci a muoversi.  A via Bixio tra via Principe Eugenio e via Conteverde sono ritornati i mezzi e si è riscavata una trincea come testimonia questa foto.

Terna a via Bixio

A via Bixio angolo via Giolitti da una quindicina di giorni si continua a scavare (sì, a scavare, dopo otto mesi!) non per le linee elettriche  o perchè in questo momento difficile si cerchino giacimenti di combustile fossile, ma perchè evidentemente i muri romani ritrovati sono di particolare importanza e i rilievi fin qui effettuati  non sono stati ritenuti sufficienti.

Scavi a via Bixio

Contemporaneamente l’ACEA ha aperto diversi mini cantieri a via Principe Umberto e la stessa via Bixio per nuovi allacci alla rete idrica fortunatamente con degli esiti rapidi. E’ inutile stare qui a parlare degli ulteriori disagi per i residenti che non si fermano alla zona più volte monitorata  ma si estendono anche in altri luoghi del rione   per esempio a via Petrarca che è chiusa per i lavori della Terna .

Via Petrarca

E la stessa piazza Dante è in questa situazione

Piazza Dante

Tutti cantieri inesistenti per il sito “Luceverde – Infomobilità Roma” ! Gran bel servizio ! Ed utile….   

Detto che evidentemente sia a livello aziendale (ACEA) sia a livello comunale non si conosca il significato della parola “pianificazione” e che i concetti di “Project managment” e “Risk managment” siano   sconosciuti ai più degli addetti ai lavori, speriamo che questa storia abbia fine al più presto perchè veramente la pazienza di noi residenti è arrivata al limite!

Stazione Termini, Arte, Musica e tanto Vintage

DOMENICA 6 MARZO L’ASSOCIAZIONE CULTURALE FUTURA PROPONE IL SUO PIU’ FORTUNATO EVENTO ALLA SALA CAPPA DELLA STAZIONE TERMINI

Domenica 6 Marzo

l’Associazione Culturale FUTURA torna a proporre il fortunato evento “Il Mercato dell’Artigianato Artistico e del Vintage”, con il patrocinio di Roma Capitale e la partnership con Radio Centro Suono (l’evento è già  pubblicizzato con vari passaggi radiofonici giornalieri).

La manifestazione, giunta al suo primo anno di vita, coniuga la promozione e la valorizzazione dell’artigianato artistico con la passione per il Vintage, attraverso una formula di grande successo che premia l’arte a 360 gradi.
Dalle 11.00 di mattina fino alle 23.00, i visitatori potranno curiosare fra i vari stand dell’artigianato artistico e del Vintage, assistere ad un live concert dal repertorio anch’esso “retrò”, gustare l’aperitivo ed usufruire dei servizi bar, ristorante e pizzeria; il tutto, all’interno di una struttura dal grande prestigio storico, artistico ed architettonico.

Il Concerto:
Lo spazio “musica dal vivo” ospiterà  un live acustico diretto da Manola Moslehi e dedicato alle grandi Donne della musica ed, in generale, al mondo femminile. Un’occasione per divertirsi e per riflettere su un tema, quello della dignità  femminile, che si sta trasformando in vera e propria battaglia culturale.

Dress Code:
Sarà  gradito l’utilizzo di un abbigliamento appartenente al genere Vintage dagli anni ‘20 ai ’90, in virtù anche della concomitanza con l’ultima settimana di Carnevale.

Appuntamento:
DOMENICA 6 MARZO dalle 11.00 alle 23.00

CONVOGLIA‛
Via Giolitti, 36 – Stazione Termini – Roma

CONTATTI:
Potete trovarci su Facebook al profilo (Futura Ac) o contattando il nostro Ufficio Stampa.

Ufficio Stampa FUTURA
Renato Scattarella
Press Office/Pr & Founder
Mob.: 347 6821479
Mail.: acfutura@gmail.com

Blitz all’Esquilino

Il blog “Riprendiamoci Roma” sta organizzando una passeggiata antidegrado all’ Esquilino per ripulire il rione da locandine e manifesti abusivi, stickers pubblicitari abusivi, volantini etc. Per aderire ed avere maggiori informazioni cliccare sul link qui sotto

Blitz all’Esquilino – Riprendiamoci Roma