Archivi tag: Fotografia

Via Giolitti e Il barbiere della “meluccia”

Dl sito www.laboratorio roma.it

Le botteghe dei barbieri a Roma erano dei veri e propri centri culturali, i ritrovi dove si apprendevano le ultime notizie, dove si discuteva dei temi correnti della politica, dell’arte, dei fatti ed intrighi della Curia.

Il barbiere aveva una sua autorità, un suo prestigio nel rione, perché era colui che sapeva tutto, dava consigli: passava insomma per un uomo colto.

Ma oltre ai barbieri di riguardo, con tanto di salone, c’erano anche i “barbieri de la meluccia”: a piazza Montanara, a Foro Boario, a Campo Vaccino e sotto Portico d’Ottavia, nei luoghi insomma dove si radunavano i contadini che si offrivano  per il “mercato delle opere” (nell’800 le “opere” erano i lavori dei campi), accanto ai muri delle case mettevano in file quattro-cinque sedie che facevano da bottega all’aperto e soprattutto a chi facevano la barba mettevano una piccola mela in bocca, per tendere le guance alla rasatura.

La meluccia doveva servire per tutti gli avventori della giornata: l’ultimo dei clienti aveva il diritto di mangiarsela e, a volte, erano botte per arrivare ultimi.

Si pagava un bajocco (nome della moneta che nell’Ottocento era l’unità base dello Stato pontificio), per farsi radere una barba vecchia anche di due settimane.

Il barbiere con due dita stringeva la punta del naso e lo tirava su e giù secondo il verso con cui faceva la barba; ogni tanto lasciava il cliente con il naso per aria, per avere il tempo di affilare il rasoio alla striscia di cuoio attaccata alla spallina della sedia, oppure per rispondere alle domande degli altri clienti o per emanare sentenze sull’argomento di discussione.

In quel momento il cliente stava rassegnato con gli occhi che si perdevano pera aria, senza neanche respirare, per paura di andarsi a procurare un taglio alla gola.

Poi, quando sbarbato si alzava, un altro si andava a mettere al posto suo, mentre il barbiere strillava: sotto a chi tocca!………….e la meluccia cambiava bocca.

Ovviamente una simile tradizione non poteva mancare all’Esquilino

Ecco in una fotografia tratta dall’archivio di Roma Sparita un barbiere al lavoro davanti alla chiesa di Santa Bibiana

Foto storiche di Roma – Via Giolitti. Un ambulante era pure il barbiere della “meluccia”, qui accampato di fronte alla chiesa di Santa Bibiana. Due asciugamani, una sedia, un rasoio, una bottiglia di acqua e voilà ! Sullo sfondo il rilevato ferroviario. La meluccia, una vera e piccola mela, serviva a far rigonfiare le guancie per permettere al rasoio di lavorare meglio Anno: 1910

Studio Medina – Contest fotografico Spring ’17 “Street Art”

Vi ricordiamo che le iscrizioni al contest fotografico sono state posticipate al 20 Maggio! Per tutte le info contattateci a info@medinaroma.it

9 maggio 2017 Esquilino Melting – pot Expo presso Gatsby Cafè

Martedì 9 maggio

Gatsby Cafè

dalle 18,30 alle 22,00

Vernissage della esposizione e premiazione degli autori che hanno partecipato al contest fotografico “Esquilino Melting-pot”.

Organizzato da Piazza Vittorio APS e con il patrocinio del Municipio Roma I centro, saremo ospiti del magnifico Gatby Cafè, locale trendy del quartiere Esquilino.

Appuntamento al Gatsby!

7 maggio 2017 Roma Photo Marathon – terza edizione

La maratona fotografica più divertente d’Italia è a Roma. Una giornata spensierata a caccia di immagini.

Domenica 7 maggio 2017 – ore 10.00

Piazza del MAXXI – 

Via Guido Reni, 4/A – Roma

Maggio, Roma – Domenica 7 maggio nella Piazza del MAXXI prenderà il via la terza edizione della “Roma Photo Marathon”, la maratona fotografica della Città di Roma. 9 temi in 9 ore per scoprire con occhi diversi il territorio e mettere alla prova la propria creatività.

Novità del 2017: la prova gratuita dei prodotti Canon, Fujifilm e Manfrotto.

L’evento è organizzato da Italia Photo Marathon con il patrocinio di FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).

Official Sponsor Tour 2017: CANON, EURONICS, FUJIFILM, MANFROTTO e NIKON

City Sponsor: EATALY.

 

La Roma Photo Marathon è un evento culturale che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio al quale possono partecipare tutti gli appassionati dotati di qualunque mezzo fotografico digitale. L’appuntamento è per Domenica 7 maggio 2017 al Click Point allestito nella Piazza del MAXXI. Partenza della Photo Marathon ore 10.00.

Durante l’arco della giornata verranno assegnati 3 temi fotografici ogni 3 ore (temi segreti fino al momento del rilascio) per un totale di 9 temi in 9 ore, allo scopo di stimolare i partecipanti a ricercare elementi inusuali e punti di vista originali della città, interpretando con creatività i temi assegnati.

I fotomaratoneti dovranno caricare i loro scatti entro la mezzanotte del giorno successivo (lunedì 8 maggio) sulla piattaforma multimediale dell’evento.

NOVITA’ 2017: la prova gratuita delle attrezzature messe a disposizione da CANON, FUJIFILM e MANFROTTO. Un’occasione imperdibile per toccare con mano e mettere alla prova sul campo le attrezzature fotografiche che state sognando.

Partecipare è facile, basta iscriversi su www.italiaphotomarathon.it/roma la quota di partecipazione è di 15 € e comprende il kit di gara e la maglietta ufficiale dell’evento. 

Il comunicato stampa ufficiale

7 – 9 aprile 2017 mostra fotografica “L’alfabeto degli enigmi confortanti” presso lo Studio Finelli

Mostra fotografica “L’alfabeto degli enigmi confortanti” di Georg Eichinger.

Inaugurazione 7 aprile ore 18

Studio Finelli – Via Buonarroti, 40

Le foto che verranno esposte sono delle “still life” , che appartengono alla storia dell’arte, molto sviluppata, della natura morta. L’autore pone a confronto sul suo set fotografico, spesso anche provocatoriamente, oggetti molto diversi fra loro. Come anche il titolo della mostra suggerisce, si tratta di frammenti quasi archeologici, che vengono offerti al piacere dello spettatore ed alla sua curiosità di decifrare dei messaggi. L’idea centrale: trasformare le cose reali in simboli emozionanti.
Georg Eichinger, vive e lavora a berlino come fotografo, scrittore e giornalista: E’ stato direttore della televisione tedesca e ha ricevuto premi diversi per la poesia e per i suoi film televisivi.
L’inaugurazione dell’esposizione avra’ luogo il 7 aprile p.v. alle ore 18 nel mio studio di via Buonarroti,40.

Antonio Finelli

Esquilino Melting – Pot [Riscattiamo Piazza Vittorio] Concorso Fotografico

 meltingpop

Cos’è Esquilino Melting-Pot?

E’ qualcosa di più di un contest fotografico. Un concorso e una esposizione. Una esposizione diffusa e una finale, contestualizzata, nella bellissima sala fotografica del Gatsby Cafè, organizzata da Piazza Vittorio APS e patrocinata dal Primo Municipio di Roma Capitale.

Perchè Esquilino Melting-Pot?

Il tema, attraverso fotografie preferibilmente di ritratto e di “Street”, invita a raccontare la realtà magico alchemica, multicolore, e multietcnica del rione Esquilino in Roma, che si contrappone e si mescola alle generazioni autoctone, agli studenti universitari, e tutti quei personaggi che coi loro ritmi e relazioni si incrociano più o meno frettolosamente sul territorio. Vogliamo fare un “melting” del vostri sguardi e disegnare lo splendido rione, così come è oggi, selezionando alcune immagini con l’ausilio di professionisti della fotografia.

Come partecipare?

La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a tutti i fotografi non professionisti e senza limiti di età. Puoi spedire un numero massimo di tre fotografie da inviare unitamente alla scheda di partecipazione [https://docs.google.com/document/d/…]. Ogni fotografia dovrà essere corredata di titolo, e dovrà essere accompagnata da opportuna liberatoria nel caso si tratti di un ritratto non ambientato.

Quali immagini saranno accettate?

Sono ammesse fotografie in colore o bianco-nero con inquadratura portrait, verticale e landscape, orizzontale. La risoluzione di ciascuna foto inviata deve essere di 240/300 dpi e in formato JPEG (.jpg).
Non è assolutamente ammessa una post produzione invasiva. Le fotografie dovranno essere inedite e scattate per la occasione.
Le immagini non conformi alle specifiche non verranno prese in considerazione per il giudizio.

Come spedire il materiale?

Ci occuperemo delle stampe presso un nostro service professionale, quindi potrai concentrarti esclusivamente sulla fotografia. Le opere (nel numero massimo di 3) andranno numerate in modo progressivo e inviate via email all’indirizzo:
piazzavittorioaps@gmail.com
unitamente alla scheda di partecipazione (stampabile qui: https://docs.google.com/document/d/…) e alla liberatoria, se ritenuta necessaria, entro e non oltre la mezzanotte del 31 Marzo 2017.

Giuria

La giuria sarà presieduta da Donato Chirulli , X-Photographer – Fotografo Ufficiale Fujifilm Italia, e coadiuvata da Luca della Valle, fotografo in rappresentanza di Gatby Cafè, e da un rappresentante della associazione.

Riconoscimenti

Le fotografie scelte per la prima fase (nel numero massimo di 30), saranno esposte in grandi e storici esercizi commerciali del rione Esquilino. Le prime otto fotografie (tra le trenta) classificate verranno esposte gratuitamente per una settimana nella bellissima sala fotografica di Gatsby Cafè in Piazza Vittorio Emanuele II. Gli 8 finalisti riceveranno un attestato di partecipazione straordinario e verranno presentati singolarmente al Vernissage che si terrà, orientativamente, nella prima settimana di Maggio. I tre primi classificati saranno premiati con una targa commemorativa.

Privacy, responsabilità dell’autore e facoltà di esclusione.

Ogni partecipante è responsabile del materiale da lui presentato al concorso e resterà titolare di tutti i diritti dell’immagine. Pertanto si impegna a escludere ogni responsabilità degli organizzatori del suddetto nei confronti di terzi, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il
concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dal D. Lg. 30 giugno 2003 n. 196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi , allegandolo alle immagini, ove necessario.
In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.
Ogni partecipante dichiara inoltre di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, inedite e non in corso di pubblicazione, che non ledono diritti di terzi e che qualora ritraggano soggetti per i quali è necessario il consenso o l’autorizzazione egli l’abbia ottenuto.
Gli organizzatori si riservano, inoltre, di escludere dal concorso e non pubblicare le foto non conformi nella forma e nel soggetto a quanto indicato nel presente regolamento oppure alle regole comunemente riconosciute in materia di pubblica moralità, etica e decenza, a tutela dei partecipanti e dei visitatori. Non saranno perciò ammesse le immagini ritenute offensive, improprie e lesive dei diritti umani e sociali

Concorso fotografico amatoriale “Il bello dell’Esquilino”

14237526_1492261390799341_6208694881552236595_nConcorso fotografico amatoriale
IL BELLO DELL’ESQUILINO
Considerando la gravissima situazione di degrado e di abbandono in cui si trova l’Esquilino, vi invitiamo a cercare, raccontare e mettere in risalto ciò che di bello c’è nel rione, valorizzandolo attraverso un’immagine.
Fino al 15 ottobre 2016 potete inviare 2 foto (in un’unica email). Le migliori 10 immagini saranno esposte in libreria e potranno essere votate online. REGOLAMENTO disponibile in libreria e sul sito www.libreriapagina2.it

 

22 maggio 2016 ITALIA PHOTO MARATHON – ROMA

LA MARATONA FOTOGRAFICA PIÙ DIVERTENTE D’ITALIA TORNA A ROMA PER LA SUA SECONDA EDIZIONE

 

Domenica 22 maggio, ore 10.00 – Piazza del MAXXI

Maggiori informazioni e iscrizione

Sabato 19 dicembre Foto degli auguri dell’Esquilino 2015 a Piazza Vittorio

volantino_ESQUILINO_2015_B 1-page-001

Concorso Fotografico Roma Restyle 2015 – VI edizione

concorsofoto2015

Concorso Fotografico Roma Restyle 2015 – VI edizione.