31 maggio 2017 “Le Scandalose” all’Apollo 11

con il sostegno di

presenta

in anteprima romana

mercoledì 31 maggio ore 21.30
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

LE SCANDALOSE

un film di Gianfranco Giagni

in concorso al Bellaria Film Festival 2017

Italia, 2016, 54′

introduce

ADRIANO APRÀ
storico del cinema

che al termine della proiezione ne discute con

il regista
GIANFRANCO GIAGNI

e le sceneggiatrici
PATRIZIA PISTAGNESI – SILVANA MAZZOCCHI

Streghe, isteriche. Donne che uccidono per follia, gelosia, disperazione, vendetta, soldi. L’Italia esce dalla guerra, il fascismo è sconfitto e la libertà ritrovata restituisce alla cronaca nera un ruolo d’eccellenza. Accompagnate dagli articoli d’epoca di Dino Buzzati, Tommaso Besozzi, Vitaliano Brancati, Camilla Cederna, Hans Magnus Enzensberger e altri, le assassine più famose dell’epoca si confessano. Da Leonarda Cianciulli, “la saponificatrice” a Rina Fort, dalle sorelle Lidia e Franca Cataldi, alla contessa Pia Bellentani, a Pupetta Maresca, fino a Doretta Graneris. E mentre il Paese pretende di mostrare un volto frivolo e leggero alimentato dai consumi e dal nuovo perbenismo, nella realtà che ha perso ogni innocenza, delitto dopo delitto, le donne delinquenti si trasformano: da fattucchiere a criminali.

Regia: Gianfranco Giagni – Sceneggiatura: Patrizia Pistagnesi, Silvana Mazzocchi – Fotografia: Aniello Grieco – Montaggio: Luca Onorati – Musica: Riccardo Giagni – Immagini di Repertorio: Archivio Storico Luce, Teche Rai, Fondazione Cineteca di Milano – Mixage: Andrea Malavasi – Sound on Studios – Montaggio del Suono: Marco Furlani – Voci di: Sonia Bergamasco (Le voci delle Scandalose), Claudio Santamaria (Le voci dei Giornalisti), Daniela Di Giusto (Camilla Cederna) – Produzione e Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà

31 maggio 2017 “Jazzby the columns” al Gatsby Cafè

31 maggio 2017 ore 20,00

Gatsby Cafè

Grande anteprima del mini festival Jazz che per tutto Giugno vedrà il portico trasformarsi nella scenografia d’eccezione per le nostre serate musicali!

Andrea Molinari: chitarra
Stefano Battaglia: contrabbasso
Ale D’Anna: batteria

31 maggio 2017: Presentazione del libro “Absence” presso la Libreria Borri Books

Alla libreria BORRI BOOKS alle ore 18

Chiara Panzuti presenterà in anteprima il suo libro

ABSENCE

Fazi Editore.


Interverrà Alessandra Rotolo, giornalista di RadioLibri.

 

BORRI BOOKS

Piazza dei Cinquecento

31 maggio 2017 “Vi racconto il mio mudù” al Teatro Brancaccio

31 maggio 2017 h. 21.00

TEATRO BRANCACCIO

UCCIO DE SANTIS

vi racconto il mio mudu’

maggiori informazioni

31 maggio 2017: Festival dello Sviluppo Sostenibile al Mercato Centrale

Mercoledì 31 maggio alle 17:00 partecipa all’incontro di Mercato Centrale Roma per il Festival dello Sviluppo Sostenibile. Per l’occasione verrà presentato il documento “La riforma del terzo settore e le attività di interesse generale. Una proposta.” di FONDACA, redatto in collaborazione con ASviS e Cittadinanzattiva Onlus. Tanti gli ospiti presenti: Prof. Enrico Giovannini, Giovanni Moro, Anna Lisa Mandorino, Sabrina Alfonsi, Maria Pia Garavaglia, Emma Amiconi. Ti aspettiamo in Ala Giolitti.

Il Murale dell’Aula Magna dell’Ex Caserma Sani

ilcantooscuro

Nell’ambito delle discussioni sull’opportunità del murale di Mauro Sgarbi al Mercato Esquilino, saltò fuori, come argomento a favore, il progetto di decorazione dell’Aula Magna dell’ex Caserma Sani, promosso dalla Carnegie Mellon University e dal Comune di Roma, grazie all’impegno e all’interessamento dell’artista e professore Douglas Cooper.

Progetto che vide coinvolto il nostro Centro Anziani e che fu finanziato, oltre che dall’università americana, anche dalla Fondazione Olivetti,dalla Roy A. Hunt Foundation e dalla Bitner Foundation.

Ora, mi ricordo che se ne parlava intorno al 2004/2005, ma essendo in quel periodo cominciata la mia personale versione di Casa Surace con il trasferimento a Milano, non seguì più la questione.

Anzi, visto che da quando ero tornato a casa, non ne avevo più sentito parlare, davo per scontato che quel progetto fosse abortito; finché, un settimanella fa, parlando con i miei amici del Mercato Esquilino, feci…

View original post 210 altre parole

30 maggio 2017: Presentazione del libro “Le avventure di un ragazzo brutto” presso la Libreria “Pagina 2”

Martedì 30 maggio, alle ore 18.30, Orientalia editrice e la Libreria Pagina 2 vi invitano alla presentazione del racconto
LE AVVENTURE DI UN RAGAZZO BRUTTO
Interverrà il curatore della traduzione, Giovanni Vitiello.
Letture di Carlo Greco.

Libreria Pagina 2
00185 Roma – Italy
Via Cairoli, 63
Tel: +39064464956
http://www.libreriapagina2.it
info@libreriapagina2.it

30 maggio 2017 Esibizione del Coro di Piazza Vittorio presso l’Istituto Galilei

 

Il giorno 30 maggio alle ore 19,30 presso l’Istituto G. Galilei,

per il ciclo d’incontri con gli artisti dell’Esquilino

il coro di Piazza Vittorio

eseguirà brani popolari sudafricani ed europei

 

Istituto Galilei

Via Conte verde 51

Roma

10 e 11 giugno: la Street Art torna a Via Giolitti

ilcantooscuro

GiolittiDesertum fecerunt et pacem appellaverunt

Un motto del Movimento Studentesco, che potrebbe descrivere al meglio la posizione di alcuni intellettuali dei I Municipio: rendere il Centro Storico di Roma un guscio vuoto, cancellando feste e tradizioni e vietando ogni forma d’arte di strada, disumanizzare i poveri e i deboli, alzare barriere.

Posizione che le Danze di Piazza Vittorio, nate dall’idea di un gruppo di amici, uniti dall’amore per l’Esquilino, per la musica e le danze popolari, hanno sempre combattuto; per loro, il Centro Storico è uno spazio vivo, in cui fare conoscere e condividere la bellezza e la dignità di culture differenti, che si arricchiscono a vicenda, in una nuova e più ampia armonia.

Le armi di questa battaglia sono i linguaggi universali, comuni a ogni uomo: la Musica, la Danza e l’Arte.

Negli ultimi anni, infatti, le Danze di Piazza Vittorio hanno affiancato agli incontri, ai laboratori…

View original post 220 altre parole

Le regole assurde che vanno contro il buon senso

Per la seconda volta, in poco tempo, a via di Porta Maggiore sono state ripristinate le strisce pedonali solo nel tratto che era stato interessato da una riparazione ed il resto della strada è stato lasciato  nelle condizioni assurde in cui versava (praticamente strisce inesistenti da una parte e sbiadite dall’altra).

Questo slideshow richiede JavaScript.


Certo sono le regole dei bandi di gara, ma a chi giova questa assurda situazione? Non si potrebbe aggiungere una piccola  clausola che obbliga a ripristinare le strisce per l’intera larghezza della strada? Non crediamo che questo fatto creerebbe problemi economici alle ditte che eseguono i lavori per un pò di vernice in più, non solo, ma in un momento in cui, purtroppo, dobbiamo registrare diverse vittime tra pedoni e ciclisti un ausilio alla sicurezza stradale (strisce perfettamente visibili) sarebbe un’esigenza prioritaria sicuramente ben accetta da tutti. Ed invece ci tocca assistere a questi assurdi papocchi che ci mettono in ridicolo nei confronti dei non pochi turisti che animano le nostre strade.