Buon Natale dall’Esquilino

Piazza Vittorio in una foto d'epoca (Archivio Fratelli Alinari)
Feste natalizie 1939 : via Merulana sotto la neve (da Archivio Storico dell'Atac)
Feste natalizie 2011 Hotel Ambra Palace via P. Amedeo

Qualche anno prima della nascita di questo blog, scrissi un articolo il cui argomento era l’etimologia della parola “strenna” tanto utilizzata in occasione delle feste natalizie. Direte voi, che cosa c’entra l’Esquilino con questa parola ? C’entra, eccome se c’entra e a tal proposito vi ripropongo il testo pubblicato diversi anni fa.

In questi giorni prima di Natale, siamo tutti indaffarati ed affannati per trovare il regalo giusto da offrire ai nostri amici e ai nostri parenti e spesso usiamo il termine “strenna” senza chiederci da che cosa derivi. Forse molti per assonanza penseranno alle renne di Babbo Natale, ma non è così , la sua origine è molto più antica e, udite udite, ha a che fare con l’Esquilino il rione di Roma dove abito e che è divenuto la chinatown della città. In età romana era consuetudine portare un dono di buon augurio al proprio padrone (per i clienti) o addirittura all’imperatore (per i cittadini) in occasione della solennità delle calende di Gennaio (praticamente il nostro capodanno, nulla di nuovo sotto il sole) e questo dono si chiamava “strena”. In genere il miele e il latte erano gli elementi più gettonati per il regalo allegoricamente accostabili all’idea di fertilità molto importante nel mondo antico, ma una cosa non poteva mancare, un ramoscello di alloro. Perchè proprio questa pianta e non un’altra ? La risposta spiega anche l’etimologia della parola “strena” e l’importanza dell’alloro come simbolo di forza e potenza. Si narra infatti che a Tito Tazio, re dei Sabini, che regnò a Roma insieme a Romolo dopo il celeberrimo ratto, vennero donati per l’inizio dell’anno dei ramoscelli di alloro recisi nel bosco sacro a Strenua, dea della forza situato sul colle Esquilino, il più alto di Roma. Dal momento che questo regalo si rivelò un autentico portafortuna, il re sabino volle che in seguito in ogni inizio di anno si usasse regalare l’alloro in segno di buon augurio. L’ usanza prese talmente piede nei secoli successivi che in età imperiale nacquero dei riti relativi al significato di questa pianta. Infatti nelle calende di Gennaio le sacerdotesse di Vesta andavano a recidere l’ alloro nel bosco sacro dell’Esquilino e dopo una processione cingevano le colonne dell’omonimo tempio con i ramoscelli perchè l’anno a venire fosse propizio. Nel corso del tempo si è perso il significato allegorico dell’alloro soppiantato da altre piante (vischio) ma è comunque rimasta l’usanza di scambiarsi dei doni augurali per le feste di fine anno e chiamarli con il nome di “strenne natalizie”.

Capito, l’Esquilino (o come si chiamasse allora) era già famoso ed importante  al tempo di Romolo ! 

Ma bando alle chiacchiere, giunga a tutti voi il sincero augurio di

A Natale dobbiamo essere buoni per forza ?

Mappa dell'Esquilino oscurata
cassonetto rivestito

Spesso stigmatizziamo il comportamento di alcuni privati cittadini che non esitano a buttare per strada accanto ai cassonetti mobili, elettrodomestici, materassi e qualsiasi cosa dia fastidio in casa , ma partiti , sindacati e gruppuscoli di ogni colore politico non solo non fanno nulla per essere di buon esempio nei confronti della cittadinanza ma  imbrattano  muri, cartelli e installazioni regolari con i loro manifesti (quasi sempre abusivi). Nella prima foto sulla destra la mappa dell’Esquilino a viale Manzoni angolo via Giolitti “oscurata” da un manifesto nonostante la presenza di un  cartellone pubblicitario regolare a un metro di distanza e un altro a quattro metri (non visibile nella foto). Sulla seconda foto un cassonetto giallo “rivestito” da da manifesti vari.

E che dire di chi si diletta a sdradicare i pali dei segnali stradali ?

Palo sdradicato a via Principe Umberto

Non da meno il solito cretino che dinanzi a un muro ripulito da poco non resiste  a insozzarlo con dei segnacci fatti con le bombolette

Ma è possibile che non si riesca a far capire a questi “signori” che la strada è di tutti e che va quindi rispettata come fosse la propria casa ?

Mercoledì 21 dicembre “Festa di Natale” al Piccolo Apollo

                   e                
 
si uniscono per farvi gli auguri e invitarvi a
 
FESTA DI NATALE e TOMBOLA SCOSTUMATA

al PICCOLO APOLLO

mercoledì 21 dicembre – dalle ore 18.30
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

in occasione della proiezione di


“IL PRANZO DI NATALE”

film documentario partecipato prodotto da Marechiarofilm da un idea di Antonietta de Lillo

e dell’Anteprima Nazionale di

“LE COCCINELLE – SCENEGGIATA TRANSESSUALE”
documusical di Emanuela Pirelli prodotto da Raffaelle Brunetti per B&B film


alla presenza degli ospiti

Antonietta de LilloEmaniuela PirelliPiera degli EspositiVladimir Luxuria
Massimo GaudiosoMaurizio di RienzoStefano RulliGloria Malatesta – Marco Turco
Giovanni PipernoBetta LodoliRaffaelle BrunettiLe Coccinelle


ore 18.30

IL PRANZO DI NATALE
film Partecipato



Italia, 2011 – 50 min.

 

Il Pranzo di Natale
, sperimentando la commistione di linguaggi diversi, riunisce immagini amatoriali e video realizzati da professionisti; è un remix di sorgenti molteplici ed eterogenee che insieme formano un racconto unitario,  grazie a un montaggio che procede seguendo una linea di associazioni che di volta in volta  cambiano, privilegiando in alcuni casi legami musicali, in altri cronologici, spesso emotivi.
Le immagini così si susseguono, con una tessitura aperta tra il racconto lineare di un rito collettivo e l’associazione di storie e frammenti che interagiscono o si contrappongono  tra loro, mostrando immagini attuali accostate a immagini del passato, vecchi filmini di famiglia affiancati ai video dei Natali presenti. L’attrice Piera degli Esposti, in un ruolo deliberatamente in bilico tra persona e personaggio, evidenzia i momenti peculiari del racconto e ne scandisce il tempo.
I “Natali” narrati sono vari: c’è quello ingenuo e felice di un bambino che aspetta i regali da Babbo Natale, quello rassegnato e “nero” di chi ormai ha perso tutto, quello festeggiato in solitudine e quello in comunità…  I treni sono affollati di persone e desideri che raggiungono i propri cari per l’irrinunciabile pranzo di Natale. Le immagini, apparentemente frammentate, diventano lo specchio integro di una società in crisi, dal quale emerge però l’immagine di un’umanità onesta che, con orgoglio, manifesta la forza e la volontà di reagire.
Note sul film partecipato
Il “film partecipato” Il Pranzo di Natale nasce da un’idea di Antonietta De Lillo il cui obiettivo, attraverso la società marechiarofilm, è quello di produrre e diffondere  film documentari concepiti sul principio della partecipazione e della condivisione.
Marechiarofilm.it, allo scopo, ha predisposto, all’interno della propria piattaforma, una sezione intitolata fuoridalpollaio.it dedicata ai progetti partecipati, in cui, sulla base di un soggetto/tema, si possono inviare filmati o brevi documentari e far parte così del “film partecipato”, realizzando cortometraggi, che verranno poi distribuiti anche autonomamente.
L’obiettivo è sperimentare le potenzialità di quella forma di partecipazione, peculiare della rete, nota come crowdsourcing, per ottenere un prodotto che si fonda sulla condivisione di un argomento.
L’idea di partecipazione contiene in sé la voglia di sperimentare linguaggi nuovi, il piacere di emanciparsi da quella forma di “solitudine creativa” che  caratterizza  la società contemporanea;  è  un modo per superare l’individualismo a volte esasperato dei nostri tempi, esaltando la capacità e la possibilità di stare insieme, unendo autori già affermati e giovani filmmaker alle persone “comuni”, con il desiderio di vedere la realtà attraverso occhi diversi. Il Pranzo di Natale è un primo esperimento in tal senso.
www.marechiarofilm.it/alberodeicortiwww.marechiarofilm.it/calendarioavvento

Al termine della proiezione, incontro con Antonietta de Lillo Piera degli EspositiMassimo GaudiosoBetta Lodoli
Gloria MalatestaGiovanni PipernoStefano RulliMarco Turco

Insieme a loro intervengonoEmanuela PirelliRaffaelle BrunettiVladimir Luxuria
Maurizio di Rienzo per presentare Le Coccinelle

BUFFET E BRINDISI DI NATALE


ore 21.00LE COCCINELLE
SCENEGGIATA TRANSESSUALE
Un documusical di Emanuela Pirelli
Anteprima nazionale

L’antica arte dei femminielli napoletani diventa per la prima volta un travolgente docu-musical. Canzoni neomelodiche, sesso, comunioni, battesimi e matrimoni: signore e signori benvenuti nel magico mondo de Le Coccinelle!
Non sono drag queen né aspirano ad essere curatissime femme fatale, non interpretano i playback di Raffaella Carrà e non si travestono da icone del pop. Gennaro, Tonino, Genny e Giacinto sono quattro signore napoletane, quattro trans dei vicoli di Napoli. Nelle sale di ristoranti arredati in finto barocco, Le Coccinelle cantano e recitano le loro sceneggiate, raccontando la prostituzione, il giudizio degli “altolocati”, l’ipocrisia dei clienti ma anche l’amicizia con le donne dei quartieri e la gioia di vivere del popolo napoletano. Di fronte ad una platea di famelici invitati al banchetto di nozze, si realizza quest’esilarante commistione di sacro e profano, antico e moderno, normale e diverso.
http://www.youtube.com/watch?v=_L6XUSHrL3U
Emanuela Pirelli è una giovane fotografa e regista napoletana. Si è diplomata a Roma all’Istituto di Fotografia e Comunicazione, ha realizzato reportage fotografici per riviste ed agenzie di Napoli, Roma, Milano, Amsterdam e Berlino. Nel 2002 ha frequentato la Scuola del Documentario di Doc/it e Zelig. Da allora lavora come operatore di ripresa e assistente alla regia di documentari, per produzioni italiane e straniere. Ha girato backstage, film d’arte e ha collaborato come operatore a diversi documentari tra cui Winners and Losers di Lech Kovalsky.

ore 22.00
festeggiamo!

SPETTACOLO LIVE by Le Coccinelle

e

TRADIZIONALE TOMBOLA SCOSTUMATA DI NATALE
condotta da
Le Coccinelle


Contatti e Link:

IL PRANZO DI NATALE e FILM PARTECIPATO:

MARECHIARO FILM
marechiarofilm.it – info@marechiarofilm.it
facebook: Progetto partecipato Il pranzo di Natale
Ufficio Stampa
Punto e Virgola: 0639388909 – info@studiopuntoevirgola.com
Link:
 dal 1 dicembre al 24 dicembre ogni giorno online una clip del film www.marechiarofilm.it/calendarioavvento
 dall’ 8 al 24 dicembre ogni giorno l’albero si arricchisce di un corto che ha composto il film partecipato www.marechiarofilm.it/alberodeicorti
 il 25 sarà in streaming Il film Completo – www.marechiarofilm.it/pranzodinatalefilm

LE COCCINELLE:

B&B Film
contact@bbfilm.tv
06 39729989 – 339 7582373
www.facebook.com/bbfilmproduction
www.youtube.com/bbfilmproduction
www.bbfilm.tv

seguiteci su Facebook Apollo Undici
   

Martedì 20 dicembre serata in sostegno di “Notturno Italiano” al Piccolo Apollo

presenta
martedì 20 dicembre – ore 20.30
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

Ingresso riservato ai soci
fino ad esaurimento posti (99)

– tessera con iscrizione gratuita –

SERATA IN SOSTEGNO DI

NOTTURNO ITALIANO
 
Con la chiusura di Rai Internazionale, il 31 dicembre 2011 si spegneranno anche i microfoni della storica diretta radiofonica “Notturno Italiano”, la trasmissione più longeva della Rai. Nel corso della serata interverranno molti dei conduttori e degli artisti che hanno animato le notti dell’Italia alla radio nel mondo…

… Alcuni musicisti sostenitori e amici del Notturno Italiano si esibiranno nel corso della serata…

 
 

…Cari tutti, il Notturno Italiano è un programma che esiste dal lontano 1952.
In questi anni di redazione e conduzione al microfono della prestigiosa trasmissione radiofonica più longeva della Rai abbiamo capito l’importanza del lavoro svolto a tutela e per l’utilizzo di materiale sonoro storico, una memoria offerta da suoni e parole lunga 60 anni.
La programmazione del Notturno è basata esclusivamente sulla messa in onda di musica italiana, dalle produzioni odierne di artisti indipendenti ai 78 giri degli anni Venti, Trenta, Quaranta e Cinquanta, repertorio quest’ultimo di cui dispongono esclusivamente la Discoteca della RAI, in parte la Discoteca di Stato e soprattutto collezionisti.
Il Notturno Italiano ha sempre fatto da collante tra queste realtà distinte e nell’ambito della programmazione radiofonica mondiale è il canale che dispone del più grande archivio musicale italiano.
In tutti questi anni ci siamo recati nella discoteca della RAI per chiedere l’utilizzo, la masterizzazione e la salvaguardia di questo patrimonio, che altrimenti resterebbe abbandonato a se stesso, dimenticato e spesso danneggiato dall’incuria.
La chiusura del Notturno non riguarda quindi soltanto posti di lavoro e futuro dei collaboratori. E’ una questione soprattutto di memoria storica da tenere in allenamento e trasportare da una generazione all’altra. Adesso rischia di essere interrotta e di svanire…

L’elenco degli ospiti della serata e dei “sostenitori” che aderiscono all’appello è in continuo aggiornamento:Acustimantico, Luciana Biondi, Germano Bonaveri, Sergio Cammariere, Susanna Cerboni, Luciano Ceri, Circolo Gianni Bosio, Coniglio Editore, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri (Stadio), Paolo De Bernardin, Mauro De Cillis, Rocco De Rosa, Manuela De Vito, Francesco Di Giacomo (Banco del Mutuo Soccorso), Annalina Ferrante, Agostino Ferrente, Massimo Forleo, Piero Galletti, Maria Laura Giulietti, Ida Guglielmotti, Fabio Lauteri, Felice Liperi, Canio Loguercio, Petra Magoni, Elisabetta Malantrucco, Elettra Mallaby, Margot (Margherita Galante Garrone), Silvana Matarazzo, Fausto Mesolella, Michele Mirabella, Sara Modigliani, Simona Molinari, Duccio Pasqua, Anna Maria Piccoli, Piji, Pino Marino, Timisoara Pinto, Stefano Pogelli, Carlo Posio, Fiamma Satta, Antonella Schiocchetti Shootin’ Stars, Arturo Stalteri, Tetes de Bois, Giampiero Vigorito, Peppe Voltarelli, Maria Cristina Zoppa…

Per sottoscrivere l’appello inviare email con il messaggio: “meglio i notturni che i tramonti… aspettando l’alba” a: notturno_italiano@rai.it nell’oggetto: contro la chiusura del Notturno Italiano 


per info sulla serata:
i curatori
Timisoara Pinto timis@tiscali.it
Fabio Lauteri fabio@x-beat.it



per info su Apollo Undici:
seguiteci su Facebook Apollo Undici
      



 
 


.

Abbracciamo la cultura

Il 17 e 18 dicembre occupiamo la cultura

Nelle giornate del 17 e del 18 dicembre, la coalizione Abbracciamo la cultura, composta da decine di associazioni sociali del settore culturale, organizza in tutta Italia iniziative di Occupazione Culturale. Gli organizzatori: “La cultura è sotto scacco. Dedichiamo queste giornate al lavoro e all’informazione”

La coalizione “Abbracciamo La Cultura” è nata per rafforzare il lavoro di tanti che a fronte dall’estrema e diffusa difficoltà dei settori che riguardano la formazione, la ricerca, la tutela, la promozione, la valorizzazione dei beni e delle attività culturali si propongono l’obiettivo di rilanciare le politiche culturali nel nostro Paese attraverso proposte concrete e iniziative di sensibilizzazione.
Fanno parte della coalizione oltre 100 Associazioni tra cui AIB – ANA – ARCI – A.R.CO.BCI – ARR – AUSER – CGIL – CIA – IA.CS – INU – LEGAMBIENTE – Lavoratori PIERRECI – A.R.I. – Assotecnici – Ass. per L’Economia della Cultura – CSA PA BC Un. La Sapienza – FIteL – IAML Italia – FIDAC -FEDERAGIT (Guide Turistiche Confesercenti)

Domenica 18 dicembre anche nel nostro rione iniziative culturali curate dalla coalizione “Abbracciamo la cultura” : il programma

Venerdì 16 dicembre ore 17.00 per la casa della memoria a San Lorenzo: itinerari d’arte e memoria contro ogni degrado …letture, proiezioni, creazioni d’arte, luci e musica a San Lorenzo (Roma), in via Tiburtina dal 141 al 171. Inoltre saranno presenti un punto informativo dell’ANPI e una postazione di book crossing dove trovare (e liberare) tanti libri di ogni genere e argomento.
Sabato 17 dicembre ore 17.00 presso POSSIBILMENTE in via Diego Angeli, 141 “FUMETTI CONTRO LE MAFIE” Presentazione della graphic novel sulla vicenda umana e sull’eredità storica e morale dell’imprenditore palermitano assassinato nel 1991 per il suo impegno contro il racket. In contemporanea, inaugurazione del primo Grande Dono Comics Edition (con distribuzione, gratuita, di fumetti)
Domenica 18 dicembre visite guidate gratuite (zona Porta Maggiore e S. Croce in Gerusalemme, ogni mezz’ora), a partire dalle ore 10,00 e fino alle ore 11.30. L’arrivo è previsto al Teatro Ambra Jovinelli, dove nel corso della mattinata si svolgerà il book crossing. In contemporanea in teatro le “Donne di carta” (associazione di lettrici) realizzeranno una performance letteraria.
Domenica 18 dicembre ore 10.30 Alla fonte della cultura incontro ingresso parco Villa Ada di via Panama (parco Rabin) per la pulizia della Fontana abbandonata di Villa Polissena.

Sabato 17 dicembre giornata di donazione del sangue al Nuovo Mercato Esquilino

“Il sangue è uguale per tutti”

Giornata di donazione del sangue

Sabato 17 Dicembre 2011

Nuovo Mercato Esquilino-Via Principe Amedeo

Sabato 17 dicembre all’Esquilino vi saranno due iniziative particolarmente significative. La mattina al Nuovo Mercato Esquilino, gli operatori del mercato, i clienti e i cittadini del Rione hanno l’occasione di esprimere un atto di generosità donando il proprio sangue. Nel primissimo pomeriggio invece a Piazza Vittorio appuntamento per la terza edizione della foto di piazza: un altro modo per augurare a tutti Buone feste e buon anno nuovo dal Rione Esquilino

 

Nuovo Mercato Esquilino

Ore 8.00-11.30

“Il sangue è uguale per tutti”, giornata di donazione del sangue, un’occasione per condividere tutti insieme un esperienza di solidarietà, un alto gesto civico che permette di salvare altre vite umane. Ricordiamo inoltre che donare il sangue è anche un atto di medicina preventiva, in quanto il sangue donato viene sottoposto ad una serie di analisi che esaminano il nostro stato di salute. Promossa da Avis, Associna e Corime, e con il sostegno del Progetto Mediazione Sociale Esquilino, la donazione del sangue si potrà effettuare presso la piazzetta tra i due mercati del Nuovo Mercato Esquilino.

Piazza Vittorio

Ore 14.00

“Auguri a tutti dall’Esquilino”, di nuovo tutti insieme, alle ore 14.00 a Piazza Vittorio per scattare la foto collettiva di augurio di buone feste e buon anno nuovo a tutto il mondo dal Rione Esquilino.

__________________________________
Progetto Mediazione Sociale Esquilino
c/o
ingresso 10
Banco della Mediazione
Nuovo Mercato Esquilino
via Principe Amedeo
00185, Roma
info@mediazionesociale.org
www.mediazionesociale.org
Profilo Facebook “Progetto Mediazione Sociale”
tel:  06-89689965
cel: 3891116214
fax: 06-89689966
 

 
 

 

 

17 Dicembre – Foto a Piazza Vittorio

Giovedì 15 dicembre “Corde” al Piccolo Apollo

presenta
giovedì 15 dicembre – ore 20.30
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

Ingresso riservato ai soci
fino ad esaurimento posti (99)

– tessera con iscrizione gratuita –
 
CORDE
un film documentario di
Marcello Sannino

Italia, 2009 – 55 min. DigiBeta


Al termine della proiezione seguirà l’incontro con il regista
Marcello Sannino

interverranno:
Giovanni Piperno
e Maurizio Braucci

Ricordiamo che alle 20.30 c’è il rinfresco e alle 21.00 inizia la proiezione

 

Ciro
è un giovane pugile di Napoli, dell’antico quartiere Ventaglieri. La sua è la storia di un mite che pratica uno sport di sfida cruenta e che, nella parte di mondo nella quale vive, aggredisce le difficoltà della vita con tenerezza e silenziosa tenacia, da campione leale. Più che un documentario sulla boxe, un’opera sulla crescita. “I campioni non si fanno nelle palestre. Si fanno con qualcosa che hanno nel loro profondo: un desiderio, un sogno, una visione”. Questo concetto di Muhammad Alì racchiude gran parte del senso che sta dietro alla vita ed alle scelte di Ciro, il protagonista della nostra storia. Ciro insegue un sogno, ha un desiderio, ed ha anche una visione. Vivere una vita normale. Il pugilato è il viatico per inseguire il sogno, lo scrigno della volontà; la palestra il luogo di diverse visioni della realtà. Albert Camus vedeva la boxe come uno sport “assolutamente manicheo”. Non lo considerava un gioco, come il calcio o il tennis, ma “un rito che semplifica tutto. Il bene e il male, il vincitore e il perdente”. La dicotomia di cui parlava Camus si realizza in pieno nella storia di Ciro, tenerezza e rabbia, vittoria e sconfitta.
Note di Regia
Ho concepito l’idea del mio film nel duemila: avevo aperto una piccola libreria di cinema in piazzetta Banchi Nuovi. Passava poca gente di lì, e, pur stando a ridosso della zona universitaria, la piazza era vissuta solo dai ragazzi del quartiere. Fu un commerciante della zona che mi parlò della realtà pugilistica napoletana, di cui conoscevo la tradizione, ma che pensavo fosse quasi scomparsa. Seguendo tracce di questo mondo, poco dopo, ho incontrato la NapoliBoxe, la palestra di Lino Silvestri, figlio del mitico Geppino, maestro di Campioni. E lì tra le tradizionali facce e i corpi da pugile, c’era Ciro Pariso, esile, biondo, con un fare introverso, un corpo un po’ curvo ma allo stesso tempo fiero e consapevole.
Del Cinema ho sempre amato la sua capacità di raccontare la persona, l’essere umano. E’ questo il centro del mio interesse ed ho cercato di concentrarmi su questo più che sui luoghi o l’ambiente, sono stato attratto dalla sensibilità di Ciro, dal suo silenzio,dalla sua tenerezza. Ciro è uno di quei ragazzi che è dovuto crescere in fretta. La boxe, incontrata per caso, gli ha dato la possibilità di essere accolto, allevato in qualche maniera. Impostare la vita secondo codici di  una certa “normalità” è, in questa parte di mondo, un vero atto di resistenza.

Corde è stato invitato a numerosi festival internazionali vincendo i seguenti premi:
 
Premio Speciale della Giuria – Italiana Doc Torino Film festival 2009 > Premio Avanti (Agenzia per la Valorizzazione Autori Nuovi Tutti Italiani) – Torino Film festival 2009 > Menzione Speciale UCCA – Torino Film festival 2009 > II Premio Festival INDOXX 2010 > Premio Casa Rossa Doc – Bellaria Film festival 2010 > Vesuvio Award per la miglior regia – Napoli film festival 2010 > Premio Speciale della Giuria Euganea film festival 2010 > Premio “Tasca d’Almerita” Migliore Documentario,SalinaDocFest > Premio Selezione, il documentario in sala [CINEMA.DOC] SalinaDocFest > Menzione Speciale “Obbiettivi sul Lavoro”2010 > Menzione Speciale-Grand Prix du jury pour le meilleur film toutes categories confondues al Festival Terra di Cinema 2011, Tremblay-en-France
 Regia, soggetto, fotografia: Marcello Sannino Produttore: Antonella Di Nocera Musica: Riccardo VenoMontaggio: Aurelia  LongoMontaggio e missaggio del suono: Marco Saitta

Biografie

PROGRAMMA DICEMBRE 2011



Martedì 13 dicembre 20.30

LA PASSIONE DI LAURA
un documentario di Paolo Petrucci con la presenza dell’autore e di Mario Sesti, Jacopo Mosca (L’Altro Cinema / Extra – Festival Internazionale del Film di Roma),
Angelo Barbagallo (produttore), Emanuele Trevi (critico e scrittore) con un’esibizione musicale di Silvia Nebbia


Giovedì 15 dicembre 20.30

CORDE
un documentario di Marcello Sannino con la presenza dell’autore, di Maurizio Braucci e Giovanni Piperno


Lunedì 19 dicembre 20.30 Lunedì 19 dicembre 20.30

PREMIO SOLINAS
Premiazione Vincitori PREMIO SOLINAS EXPERIMENTA e consegna della Medaglia del Presidente della Repubblica concessa al 26° Premio Franco Solinas a Umberto Contarello.
Presenta Boris Solazzo. INGRESSO RISERVATO AD INVITI E PRENOTAZIONI FINO AD ESAURIMENTO POSTI


Martedì 20 dicembre 20.30

NOTTURNO ITALIANO 
serata in sostegno dell’omonima trasmissione radiofonica di Rai Internazionale in procinto di chiudere. A cura di Timisoara Pinto e Fabio Lauteri con la partecipazione di alcune voci storiche del programma e interventi di artisti tra cui Andrea Satta dei Tetes de BoisFrancesco Di Giacomo del Banco del Mutuo SoccorsoRocco de RosaCanio Loguercio e altri.


Mercoledì 21 dicembre 18.30

FESTA DI NATALE ALL’APOLLO (evento di chiusura 2011) 

Con la presenza di Piera degli Esposti, Vladimir LuxuriaMassimo Gaudioso, Maurizio di RienzoStefano RulliGloria MalatestaMarco TurcoGiovanni PipernoBetta Lodoli che introducono i seguenti documentari:– IL PRANZO DI NATALE film-documentario partecipato prodotto dalla Marechiarofilm da un’idea di Antonietta De Lillo
a seguire brindisi di Natale con panettone e distribuzione cartelle della tombola “scostumata”– LE COCCINELLE – SCENEGGIATA TRANSESSUALE  anteprima docu-musical di Emanuela Pirelli  
 

a seguire spettacolo live de Le Coccinelle e tradizionale tombola “scostumata” dei femminielli napoletani.


seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 


Un libro un rione – Esquilino legge

Un libro un Rione
Esquilino legge

Giovedì 15 dicembre – ore 18 – Hotel Napoleon, piazza Vittorio Emanuele II, 105 incontro con Concita De Gregorio.

Si tratta del primo appuntamento del progetto Un libro, un Rione – Esquilino legge, curato dal gruppo Parolincontro in collaborazione con il Punto Einaudi Merulana: si invitano gli abitanti e le Associazioni di Esquilino a intraprendere un’esperienza di lettura condivisa attraverso la quale il libro diventa un’opportunità di incontro, di dialogo e di scoperta nello spazio diffuso della “Biblioteca parlata” che stiamo cercando di far vivere all’interno del Rione.
Sulla scia di esperienze nordamericane ed europee che si stanno diffondendo di recente anche in Italia, abbiamo proposto di leggere tutti lo stesso libro, “Così è la vita “di Concita De Gregorio, per poi discuterne insieme e parlarne con l’Autrice prendendo spunto dai brani che verranno letti ad alta voce dal gruppo PaRoLiNcOnTrO.

gruppo Parolincontro

e-mail

“La Passione di Laura” al Piccolo Apollo


martedì 13 dicembre – ore 20.30
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

Ingresso riservato ai soci
fino ad esaurimento posti (99)

– tessera con iscrizione gratuita –LA PASSIONE DI LAURA
un documentario di
Paolo Petrucci


2011, 55′
selezionato al Festival Internazionale del Film di Roma – L’Altro Cinema / Extra

Al termine della proiezione seguirà l’incontro con il regista Paolo Petrucci

interverranno:
Mario Sesti e Jacopo Mosca (L’Altro Cinema / Extra – Festival Internazionale del Film di Roma)
Angelo Barbagallo (produttore), Emanuele Trevi (critico e scrittore)

La proiezione sarà seguita da un’esibizione musicale di Silvia Nebbia

Ricordiamo che alle 20.30 c’è il rinfresco e alle 21.00 inizia la proiezione

 

Il mio primo incontro con Laura risale al 2000. Anni in cui ho potuto conoscere e stimare una donna energica e intelligentissima, sempre pronta a combattere per il suo Pier Paolo, in un periodo in cui tutti facevano a gara per rivendicarne la memoria, rubando frasi “profetiche e sibilline”. Laura combatteva, ma Laura nel 2004 è morta. Con il passare del tempo ho iniziato a sentire la sua mancanza e mi è sembrato che il vuoto affettivo potesse essere elevato a vuoto culturale. Ho così deciso di raccontare la vita artistica e la passione culturale di Laura, con il sostegno affettuoso di Angelo Barbagallo.
Il documentario alterna materiale d’archivio a racconti di amici: Bertolucci ricorda Laura in Novecento e ricostruisce una sequenza tagliata al montaggio di Ultimo tango a Parigi; Marramao e Siti si soffermano sul rapporto con Pasolini, Archibugi ricorda un’amica preziosa, Kokosovski e Lang il fortunato e ricambiato amore per la Francia; Tosi e Poli la giovinezza, Plastino l’avventura da regista, Risset l’essere donna, Parlato la passione civile, Capitta il teatro, Nicolini il rapporto difficile con le istituzioni, Crivelli la cantante. Punti di vista che cercano di ricomporre la figura di Laura Betti, artista eccezionale, insolita e contraddittoria.Regia: Paolo Petrucci – Paese: Italia – Anno di produzione: 2011 – Durata: 55′ – Produttore: Angelo Barbagallo – Produzione: BiBi Film Tv – Soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia: Paolo Petrucci – Suono: Marcos Molina – Animazioni: Ursula Ferrara – Voce di Laura Betti: Eleonora Danco – Distributore: Cinecittà Luce – Ufficio stampa: Riccardo Ciancarelli – BiBi Film Tv

Paolo Petrucci, nato a Roma nel 1966. Dopo la laurea si occupa di insegnamento del linguaggio audiovisivo nella scuola pubblica. In seguito si appassiona al montaggio. Come assistente lavora, tra gli altri, a film come Il commissario Montalbano (1999) di Alberto Sironi e La meglio gioventù (2003) di Marco Tullio Giordana. Nel 2001 collabora al montaggio del film Pasolini e la ragione di un sogno dove incontra Laura Betti. Come montatore lavora a numerosi documentari (Intervista a mia madre di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, Residence Roma di Fabio Caramaschi, Il futuro. Comizi infantili di Stefano Consiglio, Il pezzo mancante di Giovanni Piperno, in lavorazione Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno). La passione di Laura è la sua prima regia.PROSSIMI APPUNTAMENTI

Giovedì 15 dicembre 20.30
CORDE
un documentario di Marcello Sannino con la presenza dell’autore e di Maurizio Braucci
Lunedì 19 dicembre 20.30
PREMIO SOLINAS EXPERIMENTA
Premiazione Vincitori e consegna della Medaglia del Presidente della repubblica per il 26° Premio Franco Solinas a Umberto Contarello. In collaborazione con Rai Cinema.
Presenta Boris Solazzo.

 
Martedì 20 dicembre 20.30
NOTTURNO ITALIANO
serata in sostegno dell’omonima trasmissione radiofonica di Rai Internazionale in procinto di chiudere. A cura di Timisoara Pinto e Fabio Lauteri con la partecipazione di alcune voci storiche del programma e interventi di artisti tra cui Andrea Satta dei Tetes de Bois, Francesco Di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso, Rocco de Rosa, Canio Loguercio e altri.

Mercoledì 21 dicembre Natale all’Apollo
18.30
IL PRANZO DI NATALE
film-documentario partecipato prodotto dalla Marechiarofilm da un’idea di Antonietta DeLillo

20.30
LE COCCINELLE
Docu-Sceneggiata transessuale di Emanuela Pirelli e a seguire tradizionale Tombola “scostumata” di Natale condotta dalle Coccinelle.

Con la presenza di Piera degli Esposti, Vladimir Luxuria, Massimo Gaudioso, Maurizio di Rienzo, Stefano Rulli, Gloria Malatesta, Marco Turco, Giovanni Piperno

, Betta Lodoli

seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 


Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

Simone Modica

Photography

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: