Campagna informativa “Falso ? No, grazie”

Il 29 maggio c’è stata la firma in Campidoglio per un protocollo d’intesa a favore della lotta alla contraffazione. La campagna ha preso il nome di “Falso, no grazie”. E’ un passo importante perchè, anche se purtroppo messo in secondo piano dalle notizie del terremoto in Emilia, testimonia come la lotta al falso sia finalmente riconosciuta anche a livello istituzionale come un problema di primaria impostanza sia per i capitali che muove sia per le infiltrazioni della mala vita organizzata nel nostro territorio e nel nostro rione.

Questo il testo ufficiale dal sito di Roma Capitale

Roma, 29 maggio – Vigili e doganieri insieme per combattere merce falsa e contraffatta. Siglato in Campidoglio un protocollo d’intesa tra Roma Capitale e Agenzia delle Dogane per lo scambio di informazione e competenze, in modo da combattere meglio contraffazione ed evasione fiscale.

La cooperazione tra Polizia locale di Roma Capitale e Agenzia delle Dogane durerà un anno e avrà l’obiettivo di individuare la filiera illecita e reprimere così la vendita di prodotti non a norma o del tutto falsi.

I vigili procederanno agli accertamenti e alla repressione delle frodi e della contraffazione, qualora, durante i servizi ordinari, vengano ravvisati elementi di illecito. L’Agenzia delle Dogane da parte sua metterà a disposizione la sua banca dati, insieme a risorse e tecnologie.

“Quando la merce arriva in strada – ha detto il comandante dei vigili Angelo Giuliani – la sfida è difficile da vincere. È importante fare un discorso a ritroso, lavorando sulle indagini a monte per capire i flussi della merce contraffatta. Roma è un museo a cielo aperto e la sua immagine viene danneggiata da queste persone che ingannano turisti e cittadini vendendo merce falsa”.
 
Il protocollo prevede anche una campagna di comunicazione per romani e turisti. La campagna “Falso? No, grazie!” prevede la distribuzione di pieghevoli informativi in più lingue, di locandine a forma di borsa da esporre in alberghi o negozi, nei luoghi più turistici, da piazza di Spagna a Fontana di Trevi, dai Fori Imperiali a Trastevere fino al Colosseo e piazza del Popolo. Anche un sito internet informerà e sensibilizzerà i consumatori sui rischi legati all’acquisto di prodotti contraffatti.

“L’obiettivo è fare in modo che il fenomeno della contraffazione nei prossimi anni diminuisca”, ha spiegato l’ assessore capitolino alle Attività produttive Davide Bordoni.
 

La contraffazione dei marchi incide sull’economia, soprattutto per i danni provocati alle imprese, ma anche per le minori entrate per lo Stato. Va detto, inoltre, che dietro i prodotti contraffatti spesso si nascondono sfruttamento minorile e negazione dei diritti dei lavoratori. Da non sottovalutare, infine, il fatto che i materiali utilizzati, siano spesso lontani dagli standard di sicurezza previsti dalla legge.
 

Come sottolinea il presidente della Commissione Commercio di Roma Capitale, Ugo Cassone: “Per difendere la storia, la cultura, le tradizioni manifatturiere, i marchi del made in Italy e le migliaia di posti di lavoro che gravitano attorno a questo settore, e anche sulla scìa del recente inasprimento delle sanzioni per i reati di falso e per l’introduzione nel nostro Paese delle grosse somme di denaro che ne derivano, Roma Capitale promuove una campagna di informazione e sensibilizzazione dei consumatori sui rischi derivanti dall’acquisto di merce contraffatta”.
 

Il Consigliere comunale Maurizio Berruti, vice presidente della Commissione Personale e Statuto, che insieme al presidente della Commissione Commercio, Ugo Cassone, ha curato il progetto, ha dichiarato che la contraffazione delle merci e l’abusivismo commerciale determinano una illegalità destabilizzante per il mercato a grave discapito per il commercio onesto, l’intera filiera ad esso collegato e dei consumatori

Il volantino ufficiale della campagna (file .pdf)

Annunci

Giovedì 31 maggio “Ho fatto un sogno” al Piccolo Apollo

 

e


con il patrocinio di

presentano
in anteprima nazionale

giovedì 31 maggio – ore 20.15*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma




Italia, 2011 – HD 16:9 – 90′ colore

al termine della proiezione, il regista Giorgio Laveri incontrerà il pubblico insieme a:

Aldo Garzia – giornalista
Maurizio Cristofanini – psichiatra
Fabrizio Gifuni – attore
Cecilia D’Elia – vicepresidente Provincia di Roma

In un commissariato di polizia un uomo viene interrogato. E’ sospettato di un delitto avvenuto nel condominio dove abita: a suo carico elementi indiziari e la sua storia. L’uomo infatti fa parte di un progetto riabilitativo (attivato con la legge 180 dopo la chiusura dei manicomi), che prevede il reinserimento anche abitativo nella vita sociale di tutti i giorni.
Dalle indagini emerge invece una dura e reale messa a nudo della cosidetta “normalità”.
Il film si apre con una citazione – dal documentario di Sergio Zavoli I Giardini di Abele (1968) con un’intervista con Franco Basaglia – che idealmente sarà ripresa nel finale del film.


“Ho fatto un Sogno
è una porta attraverso la quale ognuno di noi può passare: non ci sono chiavi e serrature dall’altra parte. Solo un labirinto pericoloso con equilibri apparenti nel quale si rischia di rimanere intrappolati.”

Giorgio Laveri

Regia: Giorgio Laveri – Soggetto: Giorgio Laveri e Blanca M. Maytes – Sceneggiatura: Jacopo Martinoni – Direttore della fotografia: Antonio Costa – Editing: Luca Parodi e Lidia Favario – Scenografie: Monique Thibaudin – Montaggio: Gigi Coppola – Capo Elettricisti: Gianluca Pugliese – Focus Puller: Angelo Bonomelli – Macchinista: Giancarlo Vettorato: Musiche: Mauro Guazzotti – Direttore di produzione: Maurizio Cristofanini – Segreteria di Produzione: Elisa Bernardi – Produzione Laboratorio Sperimentale: Attori & Tecnici, Pratozanino, Cogoleto (GE)

con la collaborazione e il contributo di

*alle 19.30 ci sarà un aperitivo e alle 20.15 circa inizierà la proiezione

Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465

seguiteci su Facebook Apollo Undici


Solidarietà ai terremotati

Come ci lasciò attoniti il terremoto de L’Aquila ci lascia sbigottiti ed increduli il terremoto in Emilia Romagna. Ed anche se le notizie non ci danno ancora il quadro preciso della situazione, una cosa è certa : non si tratta di un dramma locale ma di una catastrofe nazionale. Proprio per questo vogliamo pubblicare alcuni riferimenti di chi ha già attivato canali per offrire solidarietà a chi in un attimo ha perso tutto :

Caritas di Roma

“In questo momento di dolore desidero esprimere a te e a tutte le Caritas della Delegazione Emilia Romagna, in particolare all’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio e l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola, la vicinanza e la preghiera mia personale e di tutta la Chiesa di Roma”. È il messaggio che monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas diocesana di Roma, ha inviato all’indomani del sisma al delegato regionale della Caritas Emilia Romagna, Gianmarco Marzocchini.
La Caritas diocesana di Roma, in stretto contatto con Caritas Italiana, che ha già effettuato un primo sopraluogo, e con la rete delle Caritas Diocesane dell’Emilia Romagna, sta monitorando la situazione per capire le modalità più consone per prestare solidarietà alla popolazione. In particolare, dopo i primi interventi di emergenza, le Caritas diocesane saranno impegnate per un affiancamento duraturo, nel medio e lungo termine, nella fase più difficile della ricostruzione materiale e del tessuto sociale.
Per questo la Caritas di Roma propone una colletta per coloro che desiderano sostenere gli interventi promossi dalla rete Caritas. È possibile contribuire attraverso:

  • c/c postale n. 82881004 intestato a Caritas diocesana di Roma, Piazza San Giovanni in Laterano 6/A, 00184 Roma;
  • bonifico bancario presso Banco Posta (IBAN: IT77K0760103200000082881004).
    In entrambe i casi, specificare nella causale “Terremoto Nord Italia 2012”.

Croce Rossa Italiana

MODALITÀ DI DONAZIONE
 
Donazioni mediante bonifico su conto corrente Bancario
Codice IBAN: IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208
Intestato a: “Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma”
presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati
Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma
Indicare la causale “Sisma Emilia Romagna”
(Per donazioni dall’estero codice BIC/SWIFT: BNL II TRR)

Donazioni mediante conto corrente postale n. 300004
intestato a: “Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma”
Indicare la causale “Sisma Emilia Romagna ”

Donazioni On-line
Sul sito www.cri.it, nella sezione DONA on-line, selezionare la causale “Sisma Emilia Romagna”

 

Numero Solidale

Attivo dalle 19.00 di oggi fino a martedì 26 giugno il numero solidale 45500 per raccogliere fondi a favore delle vittime del terremoto. E’ possibile donare 2 euro chiamando il numero da rete fissa o inviando un sms.

 E’ possibile donare 2 euro chiamando il numero da rete fissa FASTWEB, Telecom Italia, Infostrada, TeleTu e Tiscali oppure inviando un sms
da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce,
Tiscali e Noverca.

Roma Capitale

Roma, 31 maggio – Roma Capitale ha aperto un conto corrente per la raccolta delle donazioni alle vittime del terremoto in Emilia Romagna. 

Il conto è intestato a Roma Capitale e il numero di Iban è per effettuare un bonifico: IT18X0200805117000102099180, specificando nella causale “Roma Capitale pro terremotati in Emilia Romagna”.

Martedì 29 maggio incontro con Laura Pariani

Comunicato:
Una gradita sorpresa: 

                                                             Camilla Dell’Agnola

affiancherà col suo canto e con la sua musica 

 Laura Pariani

nell’incontro su “La valle delle donne lupo”.

Martedì 29 maggio ore 18

Aula Magna

Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale “Antonio Ruberti”

via Ariosto 25 (Piazza Dante)

Ve la presentiamo con le sue stesse parole:


Mentre seguo i ‘dolorosi studi’ al Conservatorio di Milano, scopro  la danza Contact Improvisation, la quale mi salva e mi libera dall’accademico schema . 
E’ Ariella Vidach a farmi da guida lungo le strade inedite della danza contemporanea e ad insegnarmi che il corpo esiste.
Dopo il diploma in viola scappo da Milano decisa a non suonare mai più e giungo a Roma per riprendere lo studio del canto, 
interrotto tristemente  da bambina quando cantavo al Teatro alla Scala, con Giovanna Marini alla scuola di Testaccio. 
Ma prima incontro in Abruzzo tre donne artiste dall’aspetto assai misterioso che fanno le attrici nel bosco. 
Due cantano strane melodie di terra , e quella che racconta il misterioso inno omerico pare una dea invasata avvolta dal bosco.
Ed è così che da allora, dal 2001, a partire da quel teatro accanto al fiume Sangro, che entro a far parte di O Thiasos TeatroNatura.  
Mi appasiono di questo modo di far teatro che mette in vita la relazione creativa tra essere umano e Natura,  
che fa dell’artigianale pratica artistica una ricerca di ‘presenza’ e nudità.

per conoscere meglio le sue attività e quelle del suo gruppo visita il sito
http://www.thiasos.it/wp/

Cordialmente

x Parolincontro

Ella Catalano/Eliana Tribalto

seguiteci su facebook

parolincontro/facebook

Martedì 29 maggio “365 without 377” al Piccolo Apollo

presenta
martedì 29 maggio – ore 20.45*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

  365 WITHOUT 377
un film di Adele Tulli


Italia, 2011 – HD 53′ colore

al termine della proiezione, la regista incontrerà il pubblico insieme

al produttore del film Ivan Cotroneo
e Paola Concia, deputato PD e attivista diritti LGBT



 
Imposto sotto il dominio inglese nel 1860, l’articolo 377 del Codice Penale Indiano criminalizzava qualsiasi atto di natura sessuale fra due adulti dello stesso sesso, stigmatizzandolo come “contro natura”. Il 2 luglio 2009 la Corte Suprema di Delhi ha emanato una legge storica che ha finalmente cancellato quel retaggio coloniale, accogliendo così la domanda della comunità GLBTindiana che aveva combattutto quella legge nel corso degli ultimi 10 anni. Tre personaggi, Beena, Pallav e Abheena viaggiano attraverso la città di Bombay per raggiungere le celebrazioni del primo anniversario dello storico verdetto.365 without 377è la storia di un viaggio verso la libertà.
 Turin GLBT Film Festival 2011 (Turin, Italy), Audience Award “Hai Visto Mai” Documentary Festival 2011 (Siena, Italy), Special Mention of the JuryKashish, Mumbai International Queer Film Festival 2011 (Mumbai, India) –  NewFest, New York LGBT Film Festival 2011 (New York, US) – Women Make Waves Film Festival 2011 (Taipei, Taiwan) – LesGaiCineMad 2011 (Madrid, Spain), Audience AwardLondon Lesbian and Gay Film Festival 2012 (London, UK), The Derek Oyston Campaign for Homosexual Equality Film Prize e altri festival.

Regia
e Sceneggiatura: Adele Tulli – Musiche: Gregorio De Luca Comandini – Montaggio: Puloma Pal, Chiara Bucaccio – Fotografia: Kush Badhwar – Produttore: Ivan Cotroneo.
 Adele Tulli Laureata in Lingue e Civiltà Orientali alla University of Cambridge, da anni si occupa di movimenti sociali nell’India Contemporanea. Ha realizzato diverse ricerche sul campo in india occupandosi principalmente di movimenti femministi ed ecologisti Indiani. Ha lavorato in India per progetti di cooperazione rivolti all’emancipazione femminile. Gli studi di genere e queer sono parte integrante del suo percorso accademico e ha condotto workshop e seminari su “gender and sexual identities” in India ed in Europa.
365 without 377 è il suo primo film da regista.
 

*alle 20.15 ci sarà un aperitivo e alle 20.45 circa inizierà la proiezione


Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI


giovedì 31 maggio:

Racconti dal vero
HO FATTO UN SOGNO di Giorgio Laveri

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici 


 


Come volevasi dimostrare

Lo scorso 14 maggio pubblicammo un post (vedi) per mettere in evidenza la pessima abitudine della politica romana di riempire la città di manifesti (per lo più abusivi) attaccandoli sulle più disparate superfici. In particolare l’esempio era un cassonetto giallo per la raccolta dei vestiti usati. Per di più evidenziammo la ancor peggiore abitudine di attaccare manifesti su manifesti con risposte e controrisposte di parti politiche contrapposte e i solerti attacchini notturni non ci hanno smentito : ecco il cassonetto come era

 

e come è

Che poi i cassonetti gialli siano una superficie privilegiata per questo tipo di pubblicità abusiva lo testimonia anche il fatto che alcuni soggetti (in questo caso non politici) realizzino addirittura dei manifesti ad hoc per queste superfici sia nelle dimensioni sia nel colore come evidenzia la foto seguente di un cassonetto a viale Manzoni che, miracolosamente, era rimasto intatto per un paio di mesi

Ci si chiede ma perchè, visto che gli autori di queste trasgressioni hanno nome cognome e indirizzo, Roma Capitale non decide di elevare multe pesanti per tentare di stroncare questo odiosissimo problema. Con una fava si prenderebbero due piccioni : da una parte si potrebbero rinsanguare le asfittiche casse capitoline e dall’altra si libererebbe la città da questa assurda forma di degrado. Il problema è che essendoci di mezzo la politica (e i partiti) qualsiasi disposizione sarebbe vanificata da un’amnistia o da un colpo di spugna tale da azzerare o quasi tutte le pendenze in atto. E allora continuiamo a sentire parole e parole e vedere la nostra città tappezzata da questi assurdi manifesti in spregio a qualsiasi  regola di economia (stampare manifesti costa) e di ecologia (quante tonnellate di carta si sprecano ?). Che poi non sia un problema isolato ma un’autentica piaga cittadina lo testimonia anche l’altro post pubblicato (vedi) grazie alle segnalazioni raccolte all’ Esquilino da www.decorourbano.org : se solo nel nostro rione se ne mettono insieme tante immaginiamo in tutta Roma !

Venerdì 25 maggio “Live at the Apollo 11” al Piccolo Apollo


presenta

per il secondo appuntamento della rassegna
Live at The Apollo 11

venerdì 25 maggio – ore 21.00*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

MARCO OLIVIERI TRIO

presentazione live del cd
ONDA ANOMALA
Zone di Musica, 2012

 

Marco Olivieri – pianoforte
Daniele Basirico – basso elettrico, contrabbasso
Claudio Sbrolli – batteria, percussioni

 
Marco Olivieri si divide tra Verona e Roma, e poi suona in altre città e Paesi (Belgio, Francia, Spagna, Austria, Finlandia…) dove porta questo suo modo disincantato e ironico di vedere la musica e la vita.

Il cd Onda Anomala viaggia e fa viaggiare tra profondita e leggerezza, con un’attenzione dell’autore a non cadere nell’integralismo stilistico e nel virtuosismo fine a se stesso.
Il disco semplicemente cerca di esprimere quello che pensa l’autore con ironia:
“Che cosa esprima la musica contenuta in questo disco, al di là dei titoli e del genere, non lo sa nemmeno il suo autore. L’unica certezza è che i sei brani sono frutto di un amore tenace per i suoni, per l’improvvisazione e, perché no, per la vita.”

Marco Olivieri

******

Live at the Apollo 11 è una rassegna di concerti, reading e show case a cura di Timisoara Pinto e Fabio Lauteri.
Il titolo è una citazione del celebre logo impresso sui dischi dei grandi concerti registrati dal vivo all’Apollo Theater di Harlem, nel cuore di New York.

*alle 20.30 ci sarà un aperitivo e alle 21.00 circa si inizia
Il trio è al suo primo lavoro discografico, e come afferma Marco Olivieri: “Il disco non può che essere una sorta di istantanea nella vita dei musicisti, ne ritrae modi e contorni, idee e sentimenti che per loro natura sono presi nello scorrere continuo dell’esistenza. Un’emozione però resta, almeno nel mio animo, ed è una curiosa visione marina.”
Marco Olivieri. Diplomato in organo e composizione organistica presso il Conservatorio Felice Evaristo dall’Abaco di Verona, con il Maestro Umberto Forni, si è perfezionato presso l’Accademia di Antica Musica Italiana per organo di Pistoia.
In seguito ha studiato il clavicembalo con Sergio Vartolo e Federico Braga presso il Conservatorio Lucio Campiani a Mantova, e con Elizabeth Joye in Francia.
Ha approfondito l’improvvisazione organistica con Jan Raas, esibendosi in Italia, Francia e Germania.
Per la musica jazz, ha studiato pianoforte con Paolo Birro a Verona e con il Piolico Trio ha partecipato al corso di perfezionamento e alta qualificazione professionale del trio jazz tenuto da Stefano Battaglia, Paolino Dalla Porta e Fabrizio Sferra presso l’associazione Siena-Jazz.
Ha suonato in solo o in ensemble in Italia, Belgio, Francia, Spagna, Austria, Finlandia, ecc. Nel 2002 si è distinto al master-class tenuto da Stefano Bollani presso Perugia-classico, tanto da meritare l’assegnazione della  borsa di studio.
Per la sua formazione di compositore si citano Valentino Donella, Davide Liani, Azio Corghi, Mauro Bonifacio, Marco Lena, Alessandro Solbiati.
L’ampio catalogo delle sue composizioni comprende brani per pianoforte, musica da camera, corale e per orchestra, inoltre numerosi originali jazz e colonne sonore. Scrive anche per il teatro, aziende informatiche, programmi radiofonici. La sua composizione L’ORIGINE DELLE STELLE, opera per bambini in 1 atto e 4 quadri, per soli, coro di voci bianche e orchestra da camera, ha ricevuto la menzione speciale al Concorso Internazionale OPERAJ, organizzato da OPERA DOMANIAggiungi un nuovo appuntamento per domani. AS.LI.CO, REGIONE LOMBARDIA, TEATRO REAL DI MADRID, OPERA ROYAL DE WALLONIE.
Collabora con la compagnia Babilonia Teatri di Verona, e con il teatro de Le Briciole di Parma, per i quali scrive originali e si esibisce in tutto il paese.
Collabora con lo scrittore e regista Mariusz Wojtowicz per il quale scrive colonne sonore. Il cortometraggio Lights, con proprie musiche originali e firmato dall’autore polacco, è stato premiato in numerosi festivals europei.
Di recente il suo brano discesa agli inferi e ritorno per orchestra d’archi, diretto da Paolo Carbone, ha inaugurato la stagione concertistica della Roma Tre orchestra con la prima assoluta in piazza del Campidoglio in Roma.

Marco Olivieri su i due musicisti che lo accompagnano:
“Entrambi hanno esperienze e avventure non solo jazzistiche. Daniele Basirico collabora infatti con complessi di musica classica ed è a suo perfetto agio nei ritmi latini e brasiliani, mentre Claudio Sbrolli non disdegna l’ambito pop di ricerca, oltre a coltivare un’intensa attività volta alla libera improvvisazione.”

 
Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)
PROSSIMI APPUNTAMENTI:
martedì 29 maggio:

Racconti dal vero
365 WITHOUT 377 di Adele Selma
giovedì 31 maggio:

Racconti dal vero
HO FATTO UN SOGNO di Giorgio Laveri
per contattare Live at the Apollo 11:
live@apolloundici.it
per info Apollo 11:
segreteria@apolloundici.it – cell. 345-7330465

seguite Live at the apollo 11 su:
www.facebook.com/liveattheapollo11
seguite Apollo 11 su:
www.facebook.com/profile.php?id=1769937919

ufficio stampa:
Fabio Lauteri / X-Beat – contatti: fabio@x-beat.it – 333-3423867

——————————————————————————–

Modifica al programma “La salute e’ uguale per tutti”

Carissimi/e

come molti di voi sono già a conoscenza venerdì 19 maggio, presso il Nuovo Mercato Esquilino, c’è stata la prima giornata dell’iniziativa denominata “la salute è uguale per tutti”. Nella locandina che abbiamo inviato giorni fa erano previste attività anche per martedì 22. Purtroppo, per motivi legati al maltempo, abbiamo rinviato tutte le attività previste per quella data a martedì 29 maggio, mantenendo gli stessi orari. Cogliamo l’occasione per salutarvi e ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alle prime due giornate. Vi invitiamo di nuovo a venire e/o ad aderire e a diffondere il programma che abbiamo debitamente modificato.

Cordiali saluti.

L’equipe del Progetto Mediazione Sociale- Esquilino

LA SALUTE E’ UGUALE PER TUTTI

dalla prevenzione al benessere

dal 19 al 29 Maggio 2012

presso piazzetta

Nuovo Mercato Esquilino, Via Principe Amedeo 158

Dopo l’iniziativa “Il sangue è uguale per tutti”, organizzata da Progetto Mediazione Sociale Esquilino, Co.Ri.M.E (Consorzio Rivenditori Mercato Esquilino), Avis Roma e AssoCina, che si è tenuta lo scorso sabato 17 Dicembre 2011 presso il Nuovo Mercato Esquilino in Via Principe Amedeo, torna l’appuntamento con la salute.

L’idea, lanciata dai promotori della passata iniziativa, è quella di promuovere interventi di prevenzione, favorire percorsi di benessere, sostenere l’accesso ai servizi sociali e sanitari, pubblici e dell’associazionismo locale, per tutti. La tutela della salute come diritto umano universale ed imprescindibile, l’adozione di corretti stili di vita, la possibilità di condividere esperienze di solidarietà, ma anche la cultura dell’incontro, la cura delle relazioni umane, l’accoglienza delle diversità culturali e la conoscenza dei servizi e delle opportunità offerte dal territorio sono presupposti essenziali per salvaguardare e migliorare il benessere di ognuno, per un più sano modo di vivere e con-vivere.

Questa iniziativa vuole valorizzare il grande patrimonio di professionalità, impegno, passione ed esperienze del pubblico, del privato sociale e del volontariato, certi che solo un approccio multidisciplinare ed integrato possa rispondere ai bisogni di singoli e comunità ed incidere efficacemente sulla qualità della vita di tutti. Questo appuntamento vuole, allo stesso modo, ribadire l’importanza dell’accessibilità ai servizi e delle pari opportunità nei percorsi di benessere, con un’attenzione ed una cura sempre rinnovata alle specificità culturali, ai valori e alle credenze, alle abitudini e ai comportamenti relazionali legati alla salute. Accogliere, coinvolgere, sensibilizzare, informare, aggregare – dunque – per una salute senza confini. __________________________________

Progetto Mediazione Sociale Esquilino

c/o

ingresso 10

Banco della Mediazione

Nuovo Mercato Esquilino

via Principe Amedeo 00185, Roma

info@mediazionesociale.org

www.mediazionesociale.org

Profilo Facebook “Progetto Mediazione Sociale”

tel: 06-89689965

cel: 3891116214

fax: 06-89689966

Giovedì 24 maggio ” A Nord Est” al Piccolo Apollo

presenta

giovedì 24 maggio – ore 20.45*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

un film di Milo Adami e Luca Scivoletto


Italia, 2010 – DigitalBeta 44′ – colore

al termine della proiezione, i registi incontreranno il pubblico
insieme a

Daniele Fragapane
– storico del cinema e docente di Storia della Fotografia allo IED di Roma



 
Allontanandosi dall’eterna bellezza di Venezia si estende uno dei territori più industrializzati e urbanizzati d’Europa, il “mitico” Nordest italiano. Da regione poverissima e contadina, nel corso degli ultimi quarant’anni, il Veneto è divenuto rapidamente il simbolo del progresso industriale italiano, culla di un modello produttivo oggi entrato drammaticamente in crisi.
A Nord Estè un viaggio lungo la Statale 11, da Venezia al Lago di Garda, l’esplorazione di un territorio ferito da uno sviluppo incontrollato, cui si accompagnano le storie e le voci di alcuni personaggi che lo abitano e ne vivono le più evidenti contraddizioni.
Abbiamo scelto di restituire l’impressione che il viaggio si facesse da sé, raccontando con la precisione e l’imparzialità di un cartografo tutto ciò che vive ai margini dello sguardo quotidiano lungo questa statale e nei suoi dintorni: tra le anonime strade di un sobborgo, nei recessi delle periferie, tra fabbriche e capannoni, tra i ruderi di un casolare e negli angoli sperduti di un campo. Un paesaggio dove l’uomo è spesso in solitudine, contemplatore indifferente o rassegnato di un territorio distaccato dalla sua vita, eppure un tempo così profondamente unito ad essa.

Milo Adami e Luca Scivoletto

 


Regia:
Milo Adami e Luca Scivoletto Fotografia: Corrado Serri – Montaggio: Alice Roffinengo – Musiche Originali: Alice Coppo – Suono: Mirko Perri – Produzione: Milo Adami e Luca Scivoletto – Coproduttore: Pinup filmaking e Michele Armenia.

Milo Adami (Roma,1981) dopo gli studi in Storia dell’Arte a Roma si specializza in arti visive allo IUAV di Venezia. Qui comincia a lavorare con la perfromance e la videoarte frequentando i laboratori di Joseph Kosuth, Grazia Toderi e Antoni Muntadas. Il suo primo cortometraggio, Periferica di gruppo, è prodotto dal MART di Rovereto nel 2006. Nel 2008 insieme ad amici registi e produttori fonda la Pinup filmaking, società indipendente produttrice di documentari. Nel 2010, con a Luca Scivoletto, firma la regia di A nord est. Dal 2011 ad oggi è autore di piccoli e medi documentari per la televisione e per il web. Attualmente sta lavorando alla realizzazione di un suo nuovo cortometraggio.

Luca Scivoletto (Modica,1981) laureato in Lettere, ha diretto numerosi corti e documentari. Con Ho deciso (2004) ha vinto il primo premio al Festival del Corto de La 25a Ora su La7;con Ieri (2006) ha partecipato a numerosi festival internazionali, tra cui il Rotterdam International Film Festival, ed è stato finalista ai Nastri d’Argento nella categoria Miglior Cortometraggio. Nel 2008 è co-fondatore della società di produzione Pinup Filmaking, con cui ha realizzato i documentari A Nord Est (2010) e Max (2010).
.

*alle 20.15 ci sarà un aperitivo e alle 20.45 circa inizierà la proiezione


Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI


martedì 29 maggio:

Racconti dal vero
365 WITHOUT 377 di Adele Selma

giovedì 31 maggio:

Racconti dal vero
HO FATTO UN SOGNO di Giorgio Laveri

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465

seguiteci su Facebook Apollo Undici 


 


 

Martedì 22 maggio ” Mother India” al Piccolo Apollo

presenta

martedì 22 maggio – ore 20.45*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

un film di Raffaele Brunetti


Italia, 2011 – 16:9 – HDCAM 62′ – colore

al termine della proiezione, il regista incontrerà il pubblico
insieme a

Lorenzo Hendel
– responsabile documentari di Rai Tre

Cinzia Ammirati – avvocato impegnato sul fronte della liberalizzazione della fecondazione eterologa


 
Jhuma e Niladri sono una coppia di Burdwan una città dello stato del Bengala a 100 km da Kolkata. Sono sposati da 8 anni e non hanno figli, un grosso problema, specialmente in India, dove una donna sposata senza figli è considerata impura. Qualche anno fa Niladri avrebbe probabilmente abbandonato Jhuma, lei sarebbe stata costretta ad un’esistenza infelice, la sua presenza durante eventi sociali o cerimonie religiose sarebbe stata considerata di cattivo augurio. Oggi la ricerca e il boom del business della fecondazione assistita offrono loro nuove possibilità, nuove speranze, nuove ansie.
La coppia si mette in viaggio verso Hyderabad, un viaggio della speranza, di migliaia di chilometri, che li porterà nella clinica della dottoressa Rama. La dottoressa Rama è proprietaria di diverse cliniche nel sud dell’India e sta espandendo il suo business nei paesi del Golfo e nei Caraibi. Nella clinica di Hyderabad Jhuma entra in contatto con le dottoresse, le embriologhe, altre donne infertili e con le madri surrogate.
I risultati delle analisi clinche metteranno la coppia arrivata dal Bengala di fronte a scelte difficili. Il viaggio e la permanenza ad Hyderabad li cambierà per sempre.
 

IDFA 2011 (Concorso) – DOCUMENTARY EDGE 2012 (
Concorso) – VISIONI ITALIANE 2012 (Concorso) – IFFLA 2012 (Concorso) – FESTIVAL DEI POPOLI 2011 (Selezione ufficiale) – ONE WORLD PRAGUE 2012 (Selezione ufficiale)

Regia:
Raffaele Brunetti – Fotografia: Gianni Maitan – Montaggio: Ilaria de Laurentiis – Suono: Domenico Rotiroti – Musica: Alfonso D’Amora – Produttori associati: Carmen Gonzales, Alison Ercolani – Prodotto da: B&B Film in collaborazione con Al Jazeera, Rai, OHM, Yle con il supporto del programma MEDIA della Comunità Europea.

*alle 20.15 ci sarà un aperitivo e alle 20.45 circa inizierà la proiezione


Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI

giovedì 24 maggio:

Racconti dal vero
FILM A SORPRESA


martedì 29 maggio:

Racconti dal vero
365 WITHOUT 377 di Adele Selma

giovedì 31 maggio:

Racconti dal vero
HO FATTO UN SOGNO di Giorgio Laveri

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465

seguiteci su Facebook Apollo Undici 


 


Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'ARCHIPENDOLO

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Եɾҽժícҽsíตօ αղղօ ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

KimberlySullivan

Thoughts on reading, writing, travels, and all things Italian

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

TreasureRome Magazine

Your Local Insider Guide to the Eternal City

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'ARCHIPENDOLO

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Եɾҽժícҽsíตօ αղղօ ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

KimberlySullivan

Thoughts on reading, writing, travels, and all things Italian

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

TreasureRome Magazine

Your Local Insider Guide to the Eternal City

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: