Archivi tag: Area Archeologica

31 luglio 2021 “Rocco e i suoi fratelli” a Effetto Notte

31 luglio 2021 ore 21:00
Area Archeologica di Santa Croce in Gerusalemme
EFFETTO NOTTE 2021
Per l’ultima sera  Rocco Papaleo presenta
ROCCO E I SUOI FRATELLI di Luchino Visconti
proiezione preceduta da Storia triste di un pugile scemo (2017) di Paolo Strippoli
sabato 31 luglio ore 21.00
INGRESSO GRATUITO

31 luglio 2021 “I più celebri tanghi e milonghe. Da Roma a Buenos Aires” al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

31 luglio 2021 ore 19:30
Area di Santa Croce in Gerusalemme
 
Effetto Notte.
 
Il Museo degli Strumenti Musicali partecipa alla serata di chiusura del 31 luglio con il secondo concerto offerto dal Maestro Giuseppe Lanzetta.  Alle 19,30 il ricordo di Astor Piazzolla a 100 anni dalla sua nascita con il concerto
I Piu celebri Tanghi e Milonghe. Da Roma a Buenos Aires
 
E. MORRICONE Medley
N.ROTA Omaggio Federico Fellini
A. PIAZZOLLA Oblivion
Adios Nonino
Milonga del Angel
Muerte del Angel
R. MOLINELLI Poi qualcuno
A.PIAZZOLLA Violentango
Jorge Adios
Libertango

20 giugno 2021 “ASPETTANDO LA FESTA DELLA MUSICA” Area archeologica del comprensorio di S. Croce in Gerusalemme

 

ASPETTANDO LA FESTA DELLA MUSICA

Un grande appuntamento che lancia la 27° Festa della Musica

20 GIUGNO 2021 – FESTA DELLE SCUOLE DI MUSICA CO.SM.O

Area archeologica del comprensorio di S. Croce in Gerusalemme

Piazza Santa Croce in Gerusalemme – Roma

Il 21 giugno di ogni anno dal 1982 si celebra la Giornata Europea della Musica. In Italia dal 1994 è stata inserita come Festa della Musica nel calendario delle manifestazioni popolari con il coordinamento del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo.

Importante come quest’anno è il messaggio “La Musica non si ferma”…

L’Associazione Co.SM.O (Coordinamento delle Scuole di Musica organizzate), avvalendosi della collaborazione di prestigiose realtà quali : L’Associazione culturale “E’arrivatoGodot”, promuove per 20 giugno – 21 giugno 2021, in occasione della 27° Festa della Musica una serie di eventi dedicati alla formazione e performance musicale.

L’evento patrocinato dal I Municipio di Roma Capitale è nato grazie alla collaborazione con  Associazione “AIPFM”, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, la Soprintendenza Speciale di Roma Archeologia Belle Arti e Paesaggio, la Direzione Generale del Cinema e Audiovisivo, e la Direzione Generale Spettacolo dal Vivo.

Le scuole di musica sono state un fulcro attivo del sostegno culturale per i ragazzi in questo momento storico in cui molte attività sono state bloccate per l’emergenza sanitaria. Insegnanti e strutture attraverso un intenso lavoro organizzativo hanno sostenuto i ragazzi nei loro percorsi creativi, creando momenti di formazione e condivisione artistica anche quando la separazione fisica lo impediva, attraverso un complesso piano di didattica a distanza che rispettasse i valori esperienziali dei ragazzi.

L’Associazione Co.SM.O ha fortemente voluto mandare un messaggio di ripresa e supporto a queste strutture didattiche promuovendo un evento che raccoglie le fondamente di un rapporto di sviluppo culturale per la crescita delle generazioni attuali. Inoltre tra le sue funzioni l’associazione è promotrice attraverso un movimento dal basso di una proposta di legge in funzione del riconoscimento regionale e la costituzione di un elenco delle “Scuole di musica riconosciute” con criteri di accesso democratici.

Domenica 20 giugno all’interno dell’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme, sede dello storico Museo Nazionale degli strumenti Musicali, preso a simbolo delle origini, oltre 40 scuole di musica insieme ad allievi ed insegnanti daranno vita ad un evento colmo di quei valori. Concerti, seminari, conferenze riporteranno i partecipanti all’interno della musica, non solo con una fruizione passiva ma attraverso incontri attivi a tutte le attività.

L’immenso staff docenti terrà per tutta la giornata lezioni di musica gratuite a tutti i partecipanti interessati, offrendo la possibilità anche a chi non ha mai suonato di confrontarsi con uno strumento musicale.

Lunedi 21 giugno Come mai in questo anno la comunicazione e la fruizione di servizi online è entrata in soccorso delle evidenti problematiche intercorse.

Il web attraverso la sua rete costituita dall’associazione “Co.Sm.O” sarà piena di eventi trasmessi sulle pagine di tutte le scuole e coinvolgeranno gli allievi in un progetto ramificato in streaming.

Grazie all’intenso lavoro di comunicazione e associazionismo delle realtà costituite con il seguente progetto, nella giornata del 21 giugno 2021 tutte le scuole di musica aderenti del Lazio organizzeranno nella propria sede una serie di appuntamenti live streaming con i propri allievi trasmesse in rete da ogni singola scuola sui propri canali social.

La manifestazione avverranno nel pieno rispetto delle misure ora in atto per il contenimento del contagio.

Dove:  

Area archeologica del comprensorio di S. Croce in Gerusalemme
Piazza Santa Croce in Gerusalemme – Roma

Quando:

20 giugno 2021 dalle 11-19,30

Evento gratuito

L’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme: una meraviglia che pochi conoscono

Le norme restrittive anti contagio covid-19 hanno determinato, in questo autunno,  la sospensione di numerosi eventi organizzati dalla Soprintendenza speciale archeologia belle arti e paesaggio di Roma  in alcune aree archeologiche  del nostro Rione. Oltre alle visite straordinarie al cd. Tempio di Minerva Medica di cui ci siamo occupati in questo blog, erano stati programmati alcuni incontri nell’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme che nonostante la sua importanza, ampiezza e bellezza è poco conosciuta e apprezzata. In attesa che finalmente vengano risolti i problemi relativi al contagio del covid – 19 e si possa ricominciare un’esistenza normale anche per quanto riguarda le attività culturali (Musei, Teatri, Biblioteche, Siti Archeologici etc.) vorremmo descrivere l’esclusività e l’importanza dell’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme con alcune immagini di un video della Soprintendenza pubblicato su Facebook   e un saggio di Elisabetta Borgia sulla topografia dell’intera zona di Porta Maggiore e Santa Croce in Gerusalemme che evidenzia, attraverso la descrizione dei  ritrovamenti effettuati e catalogati  negli ultimi decenni, come questa zona sia stata , all’inizio, una necropoli particolare,  poi un’importante area commerciale con laboratori e botteghe per la produzione del pane ed infine area residenziale con dimore di altissimo livello. Interessanti anche gli studi  riportati con chiarezza scientifica che testimoniano tutte le trasformazioni subite dalle domus nel corso dei secoli

I tesori nascosti del Rione Esquilino – #8

Pubblichiamo alcuni contributi che completano il post #7 sui tesori nascosti del Rione Esquilino nell’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme. Si parla, infatti, in partiicolare, del cd. Tempio di Venere e Cupido che in realtà era un edificio di rappresentanza all’interno dell’area del Sessorium .

Enrico Gallocchio – Il cosiddetto Tempio di Venere e Cupido nel contesto architettonico di età costantiniana

Claudia Angelelli – I rivestimenti marmorei  del “Tempio di Venere e Cupido” breve nota critica

Dal Blog “ilcantooscuro” un ulteriore contributo per la conoscenza di questo monumento .