Un Colombario a via Giolitti


ilcantooscuro

Oggi, la passeggiata virtuale sulla Prenestina va tappa in due luoghi assai poco noti al grande pubblico: il primo è la cisterna romana di Piazza Ronchi, che era probabilmente di pertinenza del complesso imperiale di via dei Gordiani: fu costruita su pianta rettangolare, interamente in laterizio e utilizzando mattoni rossi e gialli con il nucleo interno in scaglie di tufo. Del manufatto si conservano solamente due pareti, probabilmente i due lati della cisterna, che si innalzano per 2,20 metri, rivestite in coccio pesto, miscela usata molto frequentemente come rivestimento di pareti o di pavimenti, che serviva a rendere le mura impermeabili e a proteggere la struttura contro l’umidità. La conservazione parziale dell’alzato rende impossibile comprendere se l’acqua che veniva custodita provenisse o da una diramazione dell’acquedotto o dalla raccolta di acqua piovana.

Sulla parte esterna delle pareti si trovano una serie di contrafforti, in parte ancora visibili, mentre su uno…

View original post 467 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.