Stazione Termini, intervento della Polizia Locale presso i “ballatoi”: multe per più di 20 mila euro e sequestro di oltre una tonnellata di alimenti. Richiesto l’intervento Asl per le gravi carenze igienico-sanitarie riscontrate in una delle attività.

Comunicato della Polizia Roma Capitale

Prosegue l’attività di vigilanza nel quartiere “Esquilino” da parte della Polizia Locale di Roma Capitale. Nella giornata di ieri, le pattuglie del I Gruppo “ex Trevi, dirette dal Dott. Maurizio Maggi,  con la collaborazione di alcune unità del Commissariato di P.S. di zona,  hanno eseguito un servizio straordinario di controllo nella zona circostante la Stazione Termini ed   in particolare lungo i cosiddetti “ballatoi”,  in via Giovanni Giolitti e nelle vie limitrofe.
Le verifiche, oltre che a prevenire e reprimere ogni forma di illegalità e degrado, sono state finalizzate al controllo del rispetto delle regole sulla sicurezza alimentare e delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Dagli accertamenti sono emerse irregolarità in 8 esercizi commerciali, perlopiù minimarket, per un totale di sanzioni dall’ammontare superiore ai 20mila euro. Le violazioni più frequenti hanno riguardato l’assenza delle indicazioni obbligatorie sulla tracciabilità e provenienza della merce alimentare, che presentava etichette non a norma. Illeciti che hanno portato complessivamente al sequestro di oltre una tonnellata di  prodotti tra carne, pesce, riso, legumi e conserve.  In una delle attività sottoposte ai controlli, sono state riscontrate, inoltre, carenze igienico- sanitarie, tanto da richiedere l’intervento del personale Asl: presenza di insetti tra gli alimenti,  cibi congelati e scongelati più volte e pertanto dannosi per la salute dei consumatori. Tutta la merce (circa 700 chili di prodotti) e due freezer sono stati posti sotto sequestro. A causa delle criticità rilevate, oltre alle sanzioni previste, scatterà il provvedimento di chiusura dell’esercizio.
Sono stati sanzionati, anche due cittadini di nazionalità nigeriana , sorpresi a vendere in strada generi alimentari , contravvenendo a qualsiasi norma sulla sicurezza alimentare.
Roma, 20 novembre 2020

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Palazzo Merulana: on line alcune opere della mostra “Roberta Meldini” rinviata a causa delle norme anti covid-19

La mostra era preparata da tempo ed era pronta, purtroppo l’ultimo DPCM ha emanato delle norme severe che hanno imposto la chiusura di tutti i luoghi della cultura (Musei, Biblioteche, Aree Archeologiche, Cinema, Teatri etc.). In attesa di un miglioramento della situazione con la conseguente riapertura di questi luoghi vogliamo proporre alcune immagini relative alla mostra tratte dall’account Instagram del Palazzo Merulana

Il testo originale di Palazzo Merulana

Nel rispetto delle ultime disposizioni governative, a partire da domani (4 novembre ndr.) chiuderemo le nostre porte al pubblico. Nonostante questo, oggi abbiamo terminato i lavori di allestimento della prossima mostra “Roberta Meldini. Plastica linearità e sinuosa tridimensionalità”, che avreste avuto la possibilità di visitare proprio a partire da questo venerdì. Siamo resilienti e chiudiamo, convinti che lo sforzo di tutti adesso possa realmente contribuire al vivere meglio il prima possibile. Per questo, quando riapriremo, saremo ancora più felici di accogliervi per ammirare dal vivo le splendide sculture di Meldini, artista di rilievo nel panorama artistico della seconda metà del Novecento.