Licenze illegali e irregolarità amministrative, duro colpo della Polizia Locale ai banchi di vendita irregolari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Azione incisiva della Polizia di Roma Capitale oggi all’illegalità nel commercio itinerante, caratterizzato spesso da venditori che, pur detentori di licenza itinerante, occupano e invadono in modo fisso i marciapiedi, con grandi postazioni piene di mercanzia, prevalentemente abbigliamento. Piazza Vittorio Emanuele, Via Cesare Balbo, Via Montebello, Viale Regina Elena presso il Policlinico sono alcuni dei luoghi oggi oggetto di visita da parte degli agenti provenienti da vari gruppi territoriali, Task Force del Comando Generale, 1° Centro, GPIT. GSSU e Sapienza, tutti in coordinamento ed intervenuti dal primo mattino in contemporanea.

I controlli effettuati sono stati 32 in totale, con pesanti multe e sequestri per le attività non in regola: licenze poco chiare, esposizione irregolare dei prezzi, ampliamenti della superficie di vendita, esposizione prezzi fuori norma, occupazioni di suolo senza autorizzazioni, fino all’abusivismo totale.
Sequestrati ben 17.000 articoli, con 56 verbali notificati: l’ammontare complessivo delle sanzioni è finora di 140.000 Euro: a questi dovranno essere aggiunti i provvedimenti che il municipio successivamente notificherà ai responsabili.

Anche i veicoli delle attività di vendita parcheggiati vicino ai banchi non sono stati esclusi dai controlli, visto che spesso creano intralcio alla circolazione: la sola Task Force del Comando, che ha operato presso il Policlinico Umberto 1°, ha controllato anche 16 furgoni: 3 di essi sono stati multati ai sensi del Codice della Strada per sosta irregolare; altre 34 auto sono state multate per lo stesso motivo;

Sono in corso ulteriori accertamenti sull’autenticità delle licenze rilevate durante i controlli, dai quali potrebbero scaturire altri provvedimenti.
Roma, 25 Ottobre 2017


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Annunci

Stazione Termini, scoperto magazzino di venditori abusivi

Importante risultato ieri pomeriggio alla stazione Termini, durante i controlli giornalieri di contrasto ai fenomeni di degrado nei giardini di Via Einaudi e nelle aree intorno allo scalo ferroviario.

Gli agenti appartenenti al reparto PICS ( Pronto Intervento Centro Storico) hanno sequestrato, all’interno di alcuni locali sotteranei, 1500 articoli tra occhiali, bottigliette d’acqua, monili, ombrelli e materiale elettronico.

Sono state rinvenute scatole di cartone, bachetti di fortuna e strutture già predisposte per la distribuzione e la vendita abusiva.

Nonostante alcuni appostamenti, non è stato possibile rintracciare i responsabili, che probabilmente si erano già allontanati all’ingresso degli agenti nel parco.

Roma, 25 ottobre 2017

Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Non solo a Piazza Vittorio e a Porta Maggiore, ormai in tutto l’Esquilino è emergenza

Nei giorni scorsi sono apparsi questi video di Veronica Altimari su Roma Today TV  in cui vengono evidenziati i problemi di Piazza Vittorio e Porta Maggiore puntando il dito specialmente sulla sporcizia e l’elevato numero di senzatetto e ubriaconi che popolano  questi luoghi tutti i giorni.

 

Ma il problema è  di tutto l’Esquilino e ormai siamo arrivati a livelli  di tale gravità che è assurdo che le istituzioni facciano finta di nulla e non si facciano carico di questa situazione: guardate queste foto, per farvene un’idea. Bivacchi, rifiuti lasciati dai senzatetto, sporcizia (compresi bisogni fisiologici), topi (che ovviamente vanno a nozze in questi frangenti), cartoni, materassi e stracci da per tutto, ormai è vera e propria emergenza sociale e sanitaria.

Viale Manzoni
Viale Manzoni
Via di Porta Maggiore
Viale Manzoni
Via di Porta Maggiore
Via Carlo Alberto
Via Principe Umberto
Via Carlo Alberto
Via di Porta Maggiore
Viale Manzoni
Via Giolitti
Piazza Manfredo Fanti

Ben vengano le organizzazioni, le associazioni e i volontari che si prendono cura di queste persone perchè la dignità umana dovrebbe essere al di sopra di tutto e nessuno dovrebbe essere costretto a vivere in condizioni disumane, ma le autorità, a tutti i livelli, devono fare la loro parte con controlli (seri) e gestione oculata di immobili abbandonati da anni altrimenti si rischia veramente di andare alla deriva con occupazioni, accampamenti e bivacchi in ogni zona della città.

Apollo 11: il programma fino al 31 ottobre 2017

PROGRAMMA FINO AL 31 OTTOBRE:

Martedì 24 ottobre

  • ore 21.00  Per Racconti dal Vero: IBI di Andrea Segre (66 min)

Mercoledì 25 ottobre

  • ore 21.00  Per Racconti dal Vero: IBI di Andrea Segre (66 min)

Giovedì 26 ottobre

  • ore 19.00 CURE A DOMICILIO di Slavek Horak (92 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 21.00 Per Racconti dal Vero: DISTURBING THE PEACE di Stephen Apkon e Andrew Young (87 min). Versione originale – Sott. ITA

Venerdì 27 ottobre

  • ore 19.00 RAGNO ROSSO di Marcin Kosalka (95 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 21.00 CURE A DOMICILIO di Slavek Horak (92 min). Versione originale – Sott. ITA

Sabato 28 ottobre

  • ore 19.00 CURE A DOMICILIO di Slavek Horak (92 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 21.00 RAGNO ROSSO di Marcin Kosalka (95 min). Versione originale – Sott. ITA

Domenica 29 ottobre

  • ore 17.00 CURE A DOMICILIO di Slavek Horak (92 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 19.00 RAGNO ROSSO di Marcin Kosalka (95 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 21.00 L’ORDINE DELLE COSE di Andrea Segre (110 min)

Lunedì 30 ottobre

  • ore 21.00 Nell’ambito della rassegna ITALIAN NEW HORROR. Visioni e incontri dal lato oscuro del Cinema italiano DIE IN ONE DAY di Eros D’Antona

Martedì 31 ottobre

  • ore 19.00 RAGNO ROSSO di Marcin Kosalka (95 min). Versione originale – Sott. ITA
  • ore 21.00 CURE A DOMICILIO di Slavek Horak (92 min). Versione originale – Sott. ITA

 

Ingresso con tessera associativa Apollo 11
(sottoscrivibile in loco)

Per prenotazioni booking@apolloundici.it

Le prenotazioni dovranno essere convertite in biglietti presso la biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’evento.
La prenotazione non convertita non dà diritto di accesso all’evento.