11 aprile “Precariato e precarietà del sistema dell’informazione” al Piccolo Apollo

ra_vero

in collaborazione con

zalab

presenta

venerdi 11 aprile ore 20.30*
ore 20.30 rinfresco / ore 21.00 proiezione

Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio 80/b
(angolo via Conte Verde) – Roma

PRECARIATO E PRECARIETA’ DEL SISTEMA DELL’INFORMAZIONE
I buchi neri del giornalismo italiano

preceprec

In principio era il Precariato. Poi venne la Crisi. Ora la Precarietà avvolge l’intero sistema dell’informazione, piccona e morde le Cattedrali della Carta Stampata, informa di sé la Suburra della Tv popolata dai talkshow, misconosce la stessa identità di chi si ostina a ritenere che informare sia una cosa seria e utile, oltre che un mestiere dignitoso. Dal frullatore della convergenza digitale – un elettrodomestico imperdibile – schizzano sprazzi di futuro e spruzzi di contraddizioni le cui soluzioni sono affidate a un Mercato Precarizzante e a una Politica Latitante.

Letture di storie di precariato giornalistico

Storie liberamente tratte dal rapporto “Per 1000 euro un mese non basta” del comitato Errori di Stampa. Con Giorgina Pilozzi (AngeloMai Occupato), Caterina Carpio (Scuola Teatro Stabile di Torino, premio UBU 2013) e Emiliano Masala (Scuola Teatro Stabile di Torino, premio UBU 2007)

Proiezione Osservatorio TG – Diario di un paese

Ogni giorno nel nostro paese oltre 20 milioni di persone tra le 18.30 e le 21 guardano i telegiornali delle tre reti RAI, di Mediaset e la7. Secondo dati ISTAT per l’84,6% degli italiani i telegiornali sono la principale fonte di informazione. Eppure nessuno si chiede come siano costruite e comunicate le notizie e quanto influenzino l’opinione pubblica italiana. Alberto Baldazzi, giornalista radiotelevisivo dall’esperienza trentennale, lo fa da anni seguendo ogni sera tutti i telegiornali primetime e archiviandone i titoli principali. Grazie a questo prezioso lavoro di analisi, svolto a titolo quasi esclusivamente gratuito, riesce a dare una visione critica del mondo della notizia e dei limiti del fare giornalismo in Italia (doc prodotto con il sostegno di Open Society Foundation).

Regia: Maddalena Grechi e Camilla Ruggiero – Fotografia: Eros Achiardi, Camilla Ruggiero – Montaggio: Eros Achiardi – Suono: Marco Neri, Camilla Ruggiero – Con: Alberto Baldazzi, Luca Baldazzi, Lorenzo Coletta – Produzione: Zalab con il supporto di: Open Society Foundations. (Italia, 11′ Zalab 2013)

I buchi neri del giornalismo italiano
Incontro con Alberto Baldazzi (Direttore Osservatorio TG), Vincenzo Vita (giornalista, ex-Sottosegretario del Ministero delle Comunicazioni e già Vice-Presidente della Commissione Cultura al Senato), Francesca Fornario (giornalista – L’Unità, Radio 2 – e autrice satirica), Valeria Calicchio (Comitato Errori di Stampa, Consulta Precari e Free Lance A.S.R), Maurizio Bekar (Coordinatore Nazionale della Commissione per il lavoro autonomo FNSI).



Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 7,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

Uff Stampa Apollo 11: g.ghigi@apolloundici.it345 7330465345 7330465

seguiteci su Facebook e su Twitter

 

13 aprile : raccolta rifiuti ingombranti a Piazza Vittorio

Nel ricordare questa data vorremmo far presente che :

I rifiuti di grandi dimensioni debbono essere gettati in questi modi :

Nei Centri di raccolta rifiuti ingombranti. In questo link la cartina con tutti quelli dislocati nel territorio urbano.

Raccolte domenicali rifiuti ingombranti. La seconda domenica del mese in alternanza tra municipi pari e dispari in alcune zone si possono gettare rifiuti ingombranti a titolo gratuito. Nel nostro rione la raccolta avviene a Piazza Vittorio angolo via Buonarroti dalle 8,00 alle 13,00. Ricordiamo che domenica 13 aprile,dalle ore 8 alle 13, saranno presenti i mezzi dell’AMA a Piazza Vittorio.

Cosa posso consegnare? Rifiuti ingombranti tavoli, armadi, cassetti, credenze, librerie e scaffali letti, materassi e reti sedie, poltrone e divani porte, infissi, tende da esterno e ombrelloni passeggini, carrozzine, fasciatoi, girelli e culle acquari, quadri, specchi, lampade e lampadari sanitari, vasche da bagno e box doccia Rifiuti elettrici ed elettronici – RAEE lavatrici, frigoriferi, congelatori, macchine del gas e tutti gli elettrodomestici singoli e da incasso telefoni, computer, monitor e stampanti televisori, impianti hi-fi, lettori, videoregistratori e videogiochi ventilatori, condizionatori, stufe, etc. asciugacapelli, bilance elettriche ed elettroniche.

Ricordiamo che il problema dei rifiuti urbani riguarda tutti da vicino. Per evitare disastri ambientali è giusto monitorare e criticare le decisioni e le attività di Comune e Regione ma dobbiamo essere noi i primi a dare l’esempio, La strada non è una discarica e simili scene visibili quotidianamente vicino ai nostri cassonetti vorremmo proprio non vederle più.

20131027_080325

IMG_20140214_080203

Novità !

Chi possiede uno smartphone (Iphone o Android) può collegarsi al sito http://www.amaroma.it/mobile per avere in qualunque luogo notizie utili alla raccolta dei rifiuti .

Servizio Ricicla Casa e Lavoro dal 27 dicembre per tre mesi per la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici, come elettrodomestici, divani, mobili e altre tipologie di rifiuti.

  • Il servizio è gratuito per le famiglie con ritiro al piano stradale e fino a 2 metri cubi di materiale. Vedi la tabella con le indicazioni sui materiali e sui metri cubi.
  • Inviare il modulo online inserendo il codice utente della Tariffa Rifiuti abitativa.
  • Si possono richiedere fino a dodici ritiri gratuiti annui, massimo due volte al mese.

Tutto il materiale raccolto viene differenziato e avviato a impianti di trattamento per il recupero e il riciclo.Al cittadino viene successivamente fornita la copia del Formulario di Identificazione Rifiuto – FIR.

Maggiori informazioni : Raccolta gratuita di rifiuti ingombranti e RAEE

Come di consueto poi i cittadini avranno inoltre la possibilità di disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che AMA ospiterà in 13 postazioni (piazza Vittorio – via Buonarroti, piazza San Cosimato, piazza G. Bernini, via Tiburtina, via Tommaso Smith, largo Cevasco, via Anzio, via Benedetto Croce, piazza Bottero, lungotevere di Pietra Papa, piazzale Clodio, via Andrea Barbato e via Casal del Marmo). Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.

Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono contattare la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341.