Rubano zaino contenente oggetti di valore a coppia di turisti, arrestati dalla Polizia Locale


Comunicato ufficiale della Polizia Roma Capitale

Nell’ambito dei controlli quotidiani nell’area della stazione Termini, ieri sera, una pattuglia del GSSU  (Gruppo sicurezza sociale urbana) ha colto in flagrante due cittadini di nazionalità algerina di 40 anni intenti a derubare una coppia di turisti indiani all’interno di un fast food. All’interno oggetti di valore, tra cui un personal computer.
Gli agenti, durante il pattugliamento della zona, insospettiti da alcuni movimenti dei due uomini li hanno seguiti, per poi sorprenderli mentre mettevano in atto il furto ai danni dei turisti che in quel momento stavano cenando nel locale. Mentre il complice era intento a distrarre con una scusa l’ignara coppia, il suo amico ha sottratto lo zaino, contenente vari oggetti di valore tra cui un computer. Subito bloccati dagli operanti, i due sono stati arrestati e condotti presso il Comando di via Macedonia per gli accertamenti di rito. Nel processo con rito direttissimo, questa mattina il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura del divieto di dimora presso il Comune di Roma per entrambi. Sui due malviventi, con precedenti penali specifici, sono in corso ulteriori accertamenti riguardanti la regolarità della posizione sul territorio nazionale.

 

Roma, 17 ottobre 2019


Polizia Roma Capitale
Comando Generale
Reparto Rapporti con la Stampa
Via della Consolazione, 4
00186 Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.