15 febbraio 2020 “Racconti al buio con Antonietta Raphael” al Palazzo Merulana

15 febbraio 2020

PALAZZO MERULANA

Racconti al buio con Antonietta Raphael

Palazzo Merulana è lieto di ospitare un evento molto speciale in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Roma (UICI),  nelle persone di Camilla Capitani, Cristina Costin, Francesco Capitani e Gianluigi Malacrinis.

L’iniziativa si propone di dar vita ad un’esperienza didattica sensoriale totalmente immersa nell’oscurità destinata ai visitatori vedenti.
I partecipanti potranno mettersi alla prova sperimentando come l’arte può essere vissuta attraverso il racconto, il gioco e il tatto; quest’ultimo li aiuterà a capire come le persone non vedenti e ipovedenti possono fruire di musei e luoghi della cultura.

Si partirà con uno storytelling che ha per protagonista una delle artiste presenti nella collezione, Antonietta Raphaël.
I visitatori verranno accompagnati all’interno di una sala completamente immersa nel buio.
Si entrerà in fila indiana e ognuno terrà in mano una parte di un gomitolo di spago che, simbolicamente, rappresenterà il filo conduttore della storia che ripercorrerà la vita personale ed artistica della Raphaël e della sua famiglia.
Dopo una breve introduzione, il racconto si sposterà sul progetto di recupero dell’ex Ufficio di Igiene della Capitale, ora Palazzo Merulana, e sulla collezione privata della Fondazione Elena e Claudio Cerasi che raggruppa anche i prestigiosi lavori dell’artista lituana e del coniuge Mario Mafai.
All’interno della collezione è presente una delle più importanti serie prodotte dalla scultrice, ossia i bronzi de La Genesi, tema particolarmente caro all’artista .
A questo punto il pubblico sarà coinvolto in un gioco collettivo, al buio, in cui dovrà cimentarsi con creatività e mettersi alla prova affidandosi completamente al tatto e allo spirito di gruppo.
Seguirà una visita tattile alle sculture di Antonietta Raphaël presso il Giardino delle Sculture al piano terra, alla cui conclusione potrà seguire un momento di riflessione e di condivisione individuale e collettiva.

L’attività sarà condotta da quattro operatori dell’UICI, con il supporto del personale CoopCulture.

Partecipazione all’attività con biglietto d’ingresso a Palazzo Merulana

Prenotazione consigliata allo 0639967800 |  online 
Diritti di prenotazione euro 2,00
Capienza: min. 5 – max 10 partecipanti: l’attività non parte se non si raggiunge il numero minimo di partecipanti per turno. 

15 febbraio 2020 “Festa romana per Paolo Villaggio” all’Apollo 11

presenta

sabato 15 febbraio 2020
ore 17.00 film – ore 18.30 rinfresco – 19.00 festa
 
Spazio Apollo 11

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

Festa Romana per

PAOLO VILLAGGIO
godimento pubblico letterario

 
Fantozzi, ubriaco come una bestia, entrò nella rotativa del padiglione del giornalismo e venne stampato e letto con curiosità dalla moglie.”

Allo Spazio Apollo 11 festeggeremo Paolo Villaggio, che fu attore, sceneggiatore, comico e scrittore. Ha raccontato cambiamenti, miserie e aspirazioni del nostro paese sia attraverso l’iperbole caustica del celebre ragionier Ugo Fantozzi, sia in numerosi altri scritti.
Tanti sono i neologismi e le invenzioni lessicali inventate da Villaggio che fanno ormai parte del nostro linguaggio quotidiano. Molto conosciamo già di lui, ma molto scopriremo in questa occasione di festa.

 

Circola voce che alla Festa Romana ci saranno: Elisabetta Villaggio, Mario Sesti, Arianna Ninchi, Pino Strabioli, Cristina Maccà, Daniela Mazzoli, Fabio Frizzi, Emanuele Salce, Roberto Moliterni, Victor Quadrelli, Giorgio Biferali, Diego Verdigiglio, Mario Chiari, Gianfranco Anzini, e altri ancora.

 

Una festa romana funziona così: alcuni lettori appassionati festeggiano qualcuno, generalmente uno scrittore, in altre feste un argomento. Si festeggia leggendo ad alta voce brani scelti dai libri che sono i primi che vengono in mente quando si ripensa al piacere avuto leggendo quei libri. Mettendo insieme i brani rimasti a ciascuno nel cuore, si genera il calore di una festa, con gran piacere di tutti. Chiunque può unirsi alla lettura, deve solo arrivare un po’ in anticipo all’Apollo11 avendo scelto un brano che, letto ad alta voce, duri al massimo 3 minuti.

in occasione della festa
ore 17.00

proiezione del film in presenza dell’autore

Alle 17,00 il film.
Alle 18,30 la festa. (Per la festa: ingresso con aperitivo 4 € + tessera associativa Apollo 11 – sottoscrivibile in loco)

 

15 febbraio 2020 “Jazz by Gatsby: Djazzvan Trio – Bossa, Choro, MPB” al Gatsby Cafè

15 febbraio 2020 – ore 22,00

Gatsby Cafè

Jazz by Gatsby: Djazzvan Trio – Bossa, Choro, MPB

Djazzvan project nasce circa due anni fa, dopo anni di silente e feconda gestazione, da un’idea di Marco Ricciardi (il cantante, chitarrista e arrangiatore del progetto) e dall’incontro di tre generazioni di musicisti dai percorsi artistici diversi e originali, accomunati però da una magnifica “consonanza” elettiva per la musica brasiliana e per l’improvvisazione vocale e strumentale.

Un progetto giovane con già all’attivo numerosi concerti in club e rassegne; un itinerario intimo, dalle sonorità acustiche, che rivisita i brani composti (o interpretati) dal cantautore brasiliano Djavan nella sua pluridecennale carriera, ma che allarga le sue perlustrazioni sonore nel repertorio di altri grandi autori della Bossa nova, del Choro e della MPB, come Jobim, Caetano Veloso, Ivan Lins, Pixinguinha, Cartola, ecc.

Marco Ricciardi: voce e chitarra.
Alberto D’Alfonso: flauto.
Umberto Vitiello: percussioni.

:: FREE ENTRY ::