7 e 8 ottobre 2019 “Slow Film Fest” all’Apollo 11


presenta

lunedì 7 e martedì 8 ottobre

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

SLOW FILM FEST

Lo Slow Film Fest, con il contributo della Regione Lazio, patrocinato da CNA Roma e Lazio, CNA Cinema e Audiovisivo Roma, da LegaCoop e dal circuito Città Slow International, è il primo festival di cinema dedicato a una visione cinematografica in termini slow. Slow come moto che rallenta il suo percorso per soffermarsi sull’identità, sul patrimonio, sulla memoria, sull’ambiente, le diversità, sui diritti umani, sulla sostenibilità e su tanti altri argomenti correlati che sono trasversali e base di confronto e discussione, come ad esempio quello dell’innovazione.

Lunedì 7 ottobre

ore 19.00
SEZIONE WUMAN VISIONS

NARANJA di Anna Issua Barrante
cortometraggio di animazione (2’42”)
EN BOCA DI TODAS Lavoro Collettivo
cortometraggio di animazione (4’2”)
UNFRUCTURED di Chanda Chevannes
documentario (91 min)
Versione originale – Sott. ITA.

ore 21.00
SEZIONE SMART

BREAK di Riccardo Pavon
cortometraggio di animazione (2’45”)

a seguire
SEZIONE DOCUMENTA

LENTAMENTE di Cristiano Scardign
documentario (17′)
Alla presenza del regista
TERRE DI CANNABIS di Gianluca Marco
documentario (43′)

martedi 8 ottobre

ore 19.00
SEZIONE WUMAN VISIONS

OVERSEAS di Irene Felici
documentario (25′)
Alla presenza del regista e del produttore

a seguire
SEZIONE SMART

AILIN EN LA LUNA di Claudia Ruiz
cortometraggio di animazione (5’19”)
Versione originale – Sott. ITA
GUAXUMA di Nara Normande
cortemetraggio di animazione (14′)
Versione originale – Sott. ITA

a seguire
SEZIONE DOCUMENTA
in collaborazione con
Accademia di Cinema e Televisione Griffith

VELENO di Rosaria Della Ragione
documentario (15′) – opera prima

ore 21.00
SEZIONE WUMAN VISIONS
YOUTH UNSTOPPABLE di Slater Jewell-Kemker
documentario (86′)
Versione originale – Sott. ITA

Tutte le proiezioni saranno introdotte
e commentate da esperti di varie discipline

*****

NARANJA
Anna Issua Barrantes

Orange è una donna che subisce quotidianamente molestie; la sessualizzazione, la qualificazione e l’oggettivazione del suo corpo si riflette nelle macchie che questa violenza lascia su di lei. L’arancione dovrà reagire prima che queste macchie la consumino.

Genere: Animazione Paese: Colombia Anno: 2017 Durata: 2’4” Regista: Anna Issua Barrantes Animazione: Hanna Issua, Luisa Abril, Cristian Carlos, Johana Lopez Musica: Anila Burney Produzione: Luisa Abril.

***

EN BOCA DI TODAS
lavoro collettivo

En Boca di Todas è un cortometraggio sperimentale animato. Ha un approccio originale, è un’opera animata collettiva con la squisita struttura del cadavere. La sua narrazione è dolce e armoniosa e allo stesso tempo pretende di porre fine alla violenza contro le donne e l’uguaglianza di genere, di umore poetico. Ha diverse immagini che portano 25 idee, di 25 artiste su ciò che è rilevante e su come esprimere sentimenti e obiettivi.
Le cineaste hanno lavorato liberamente in consonanza con la motivazione personale, utilizzando diverse tecniche e materiali, cercando come punto di partenza l’interazione tra “bocca” e “comunicazione”.

Genere: Animazione Paese: Argentina Anno: 2018 Durata: 4’2” Regista: Lavoro Collettivo in ordine di apparizione: Ana Ines Flores, Milena Lois, Rocio Dalmau, Gabriela Fernandez, Daniela Fiore, Irene Blei, Ileana Gomez Gavinoser, Miriana Bazan, Maria Belén Tagliabue, Agostiva Ravazzola, Carla Gratti, Paola Bellato, Isabel Estruch, Sofia Ugarte, Laura Norma Martinez, Berenice Gàldiz Carlstein, Isabel Macias, Marina Lisasain, Angeles Sena, Gabriela Clar, Raquel de Simone, Ana Martin Montaggio: Ana Martin, Lucila Mendoza Animazione: Lucila Mendoza Logo & Template Design: Csinos, aka Juliana Gal Musica: Victoria Sahores Ripoli Testi: Irene Blei Produzione: RAMA Red Argentina Produttrice: Romina Savary.

***

UNFRUCTURED
Chanda Chevannes

Un documentario di speranza, che ritrae da vicino la lotta appassionata della biologa Sandra Steingraber, leader del più importante movimento popolare a New York, determinata a vincere una battaglia incessante che molti credevano impossibile contro l’industria del gas e del petrolio. Sandra non si fermerà fino a quando il suo paese non deciderà di fermare il fracking, la tecnica per estrarre gas dalla roccia.
In collaborazione con FINCA (Festival Internazionale del Cine Ambiental di Buenos Aires).

Genere: Documentario Paese: Canada Anno: 2018 Durata: 91′ Regista: Chanda Chevannes Montaggio: Nick Hector, cce Fotografia: Chris Romeike Musica: Chris Bartos, Ryan Latham Produzione: Chanda Chevannes Productions.

***

BREAK
Riccardo Pavone

In un mondo fumoso, piranesiano, pieno di incomprensibili macchinari e lavoratori meccanici indaffarati, un robot si dedica con grande passione alla musica per il breve tempo concessogli dalla ricarica delle batterie del suo utensile.

Genere: Animazione Paese: Italia / Cina Anno: 2018 Durata: 2’45” Regista: Riccardo Pavone Sceneggiatura: Riccardo Pavone Montaggio: Riccardo Pavone Scenografia: Riccardo Pavone Musica: Andrea Peraro.

***

LENTAMENTE
Cristian Scardigno

Dall’alba al tramonto, la giornata di due ragazzi e delle chiocciole che vivono nel loro allevamento appena avviato.

Genere: Documentario Paese: Italia Anno: 2018 Durata: 17′ Regista: Cristian Scardigno Produzione: Esen Studios.

***

TERRE DI CANNABIS
Christian Carmosino

Jacopo ha deciso di lasciare un lavoro sicuro per inseguire un sogno: trasformare l’Abruzzo in una regione produttrice di cannabis a scopo terapeutico. Insieme a un pugno di agricoltori improvvisati pianterà un seme destinato a crescere contro l’ostilità e il pregiudizio di un territorio difficile.

Genere: Documentario Paese: Italia Anno: 2019 Durata: 43′ Regista: Gianluca Marcon. La voce narrante è di Umberto Fiorelli Sceneggiatore: Gianluca Marcon e Cristian Poli Fotografia: Marco Landini Montaggio: Rosario Simanella Musiche: Nicola Guazzaloca Guión: Claudia Ruiz, Malena Martínez Produzione: FUFIFILM Produtt.

***

OVERSEAS
Irene Felici

Premiere italiana

È una riflessione sulla figura della donna combattente all’interno di una realtà che non favorisce ancora del tutto l’emancipazione; è il racconto dell’aiuto che queste donne offrono agli abitanti di un villaggio rurale bengalese; ma ancor più questo film vuole essere una riflessione sul digitale, sul mezzo tecnologico e sul suo intervento in una realtà fin ora sprovvista. Il discorso pian piano si allarga fino a creare nello spettatore la necessità di riflettere sulla tecnologia in generale e sull’intervento del mezzo fotografico stesso davanti alle persone.

Genere: Documentario Paese: Italia Anno: 2019 Durata: 25’ Regista: Irene Felici Produzione: Natia Docufilm con il sostegno di IULM Università di Lingue e Comunicazione.

***

AILIN EN LA LUNA
Claudia Ruiz

Lavorare, fare la spesa, cucinare, pulire, stirare, prendersi cura di Ailín: questa è la routine di Vilma, madre di 40 anni, sopraffatta dalla fatica e dall’intolleranza della pelle. Ailín (4), solo cercando di giocare e richiedere l’attenzione di una ragazza irrequieta, un giorno provoca lo scoppio emotivo della madre. La routine che li ha portati via deve essere interrotta per incontrarsi di nuovo.

Genere: Animazione Paese: Argentina Anno: 2019 Durata: 5’19” Regista: Claudia Ruiz
Sceneggiatura: Claudia Ruiz, Malena Martínez Produzione: Claudia Ruiz.

***

GUAXUMA
Nara Normande

Il cortometraggio Guaxuma racconta la storia della giovane Nara e della sua amicizia con Tayra, giocando con un mix di diverse tecniche di animazione legate alla sabbia, nel nordest del Brasile.

Genere: Animazione Paese: Francia – Brasile Anno: 2018 Durata: 14′ Regista: Nara Normande Animazione: Pedro Iuá, Sylvain Derosne, Diego Akel, Nara Normande, Clemence Bouchereau, Julien Laval , Abi Feijo, Tãnia Duarte, Sofia Gutman, Aurore Peuffier, Melody Boulissiere, Anne-Lise Nemorin, Gervaise Duchaussoy Montaggio: Eduardo Serrano Musica: Normand Roger Produttori: Damien Megherbi & Justin Pechberty (Les Valseurs) Co-Produttrice: Livia De Melo (Vilarejo Films).

***

VELENO
Rosaria Della Ragione

Veleno racconta la storia di Michele Liguori, tenente dei vigili urbani di Acerra, morto di tumore il 19 gennaio del 2014. Il documentario si sofferma sul lavoro che egli ha svolto negli anni con estrema passione e dedizione, con coraggio e determinazione, contro tutto e tutti, affrontando minacce intimidatorie e difficoltà di ogni genere. Michele amava la sua terra, la stessa che l’ha ucciso. Aveva percepito che da qualche tempo accadevano cose inspiegabili, sotto gli occhi di tutti: quella terra si stava trasformando in una discarica di tonnellate di rifiuti industriali e non solo provenienti dal nord Italia. «Non potevo fare finta di niente» Ha affermato Michele milioni di volte, alla famiglia, a colleghi, amici, giornalisti, l’amore per la sua terra e per il suo lavoro l’ha spinto a cercare prove, a cercare la verità, i perché, è riuscito a richiamare l’attenzione delle istituzioni ed a tracciare una strada. L’eredità più grande che ha lasciato al figlio, alla moglie ed a tutti coloro che l’hanno conosciuto è la forza di non mollare mai, di essere sempre affamati di giustizia e di perseguire i propri valori. Michele è la prova vivente che anche una sola noce nel sacco può far rumore.

Genere: Documentario Paese: Italia Anno: 2019 Durata: 15′ Regista: Rosaria Della Ragione Montaggio: Martina Raso Fotografia: Giuseppe Spampinato Operatori Drone: Piloti della monnezza e Sasko imaginative photographer Musiche originali e Mix audio: Boris Riccardo D’Agostino Fonico di presa diretta: Sonia Esposito Produzione: FP CGIL Campania.

***

YOUTH UNSTOPPABLE
Slater Jewell-Kemker

A quindici anni, la giovane Slater, con una macchina fotografica, lo sguardo appassionato e attento, inizia a seguire i summit internazionali sull’ambiente, ne carpisce lo spirito, li documenta. Nel tempo, quanto iniziato come sorta di reportage esplorativo si sviluppa in un documentario intimo e al tempo stesso militante, facendosi testimonianza diretta della crescita di un movimento senza precedenti, in gran parte sconosciuto e incompreso: le nuove generazioni reclamano soluzioni immediate e decisive per combattere il cambiamento climatico. Un ritratto coinvolgente che racconta la lotta e le strategie di una gioventù consapevole del poco tempo a disposizione, dell’eredità di politiche economiche dannose, dettate dall’interesse di pochi, e che non è affatto disposta ad assistere nella frustrazione alla deriva del proprio futuro.

Genere: Documentario Paese: Canada Anno: 2018 Durata: 86′ Regista: Slater Jewell-Kemker.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.