Archivi tag: Ordine degli Architetti di Roma

Obiettivo Accessibilità: concorso fotografico aperto fino al 3 dicembre

C’è ancora tempo, fino al prossimo 3 dicembre, per partecipare alla terza edizione di Obiettivo Accessibilità, il concorso fotografico promosso dall’Osservatorio Accessibilità – Universal Design – dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia – con la collaborazione degli Ordini di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo – con l’obiettivo di contribuire alla diffusione della «cultura dell’accessibilità».

Il Concorso è articolato in un’unica sezione nella quale i concorrenti devono esporre il concetto dell’Accessibilità, puntando l’obiettivo del proprio apparecchio fotografico «su come si è riusciti a superare o mitigare gli innumerevoli ostacoli posti dal costruito e dagli elementi naturali o, in alternativa, denunciando le barriere ancora esistenti».

Per partecipare basta essere maggiorenni e inviare una foto all’indirizzo protocollo@architettiroma.it, con la relativa domanda di partecipazione al concorso. Il termine ultimo per la consegna delle foto, come detto, è fissato per il 3 dicembre 2020.

Maggiori informazioni

9-16 ottobre 2020 “SPAM | Settimana del Progetto di Architettura nel Mondo” alla Casa dell’Architettura

9 – 16 ottobre

Casa dell’Architettura – Acquario Romano

SPAM 2020 | Settimana del Progetto di Architettura nel Mondo

SPAM è un festival promosso dall’Ordine degli Architetti di Roma con l’intento di far crescere una rinnovata cultura del progetto. Una manifestazione che vuole porre l’attenzione sui problemi e le tematiche che regolano le trasformazioni urbane, sociali ed economiche delle grandi metropoli contemporanee, con un focus specifico sulla capitale.

Il programma sintetico

Ricordiamo che dalle ore 21,00 di ogni sera saranno proiettati alcuni film in occasione del Live cinema festival 2020 . Nel link seguente il programma e i link per le prenotazioni

Il programma dettagliato con i link per le prenotazioni

18 gennaio – 17 febbraio 2020 “Riscatti di città” La rigenerazione urbana a Roma al Palazzo Merulana

18 gannaio – 17 febbraio 2020

PALAZZO MERULANA

RISCATTI DI CITTÀ | La rigenerazione urbana a Roma

La mostra Riscatti di Città offre una panoramica sullo scenario urbanistico e architettonico di Roma per mezzo di un approccio multidisciplinare: Fotografia, grafica, video e progetti architettonici realizzati e visionari.

Riscatti di città affronta il tema della rigenerazione urbana nella Capitale, attraverso la mappatura dei luoghi abbandonati e rigenerati e con un ciclo di incontri tra professionisti volti a stimolare la partecipazione sulla più grande riflessione sulla rigenerazione urbana mai fatta a Roma.

Inaugurazione: sabato 18 gennaio 2020, ore 18.30

La mostra, curata da Nicola Brucoli e Carlo Settimio Battisti, direttori di TWM Factory, realizzata in collaborazione con  Palazzo Merulana, CoopCulture e Fondazione Elena e Claudio Cerasi, vuole stimolare la discussione e il confronto sul tema della rigenerazione urbana a Roma, attraverso una costante oscillazione tra il prendere atto delle criticità che risiedono sul territorio e il voler rendere visibili e sistemiche le opportunità create dagli interventi di rigenerazione e dalle idee che si sedimentano nei luoghi.

Il tema della rigenerazione urbana ha acquisito una posizione centrale nella progettazione delle metropoli, il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e gli interventi in aree dismesse risultano necessari per un governo del territorio finalizzato al miglioramento della qualità della vita. Come prevedibile per un organismo così stratificato, la rigenerazione urbana è entrata con forza nelle dinamiche di Roma, attraverso operazioni che spaziano tra architettura, urbanistica e rifunzionalizzazioni si sono trasformati diversi tasselli della Capitale. Sebbene differenti nella tipologia di intervento, nelle funzioni (ri)stabilite e negli attori coinvolti, la caratteristica comune di questi progetti è di avere come obiettivo quello di generare valore e di creare nuove dinamiche sociali in tessuti urbani che avevano perso i tratti di città.”

– Nicola Brucoli e Carlo Settimio Battisti, curatori della mostra, direttori TWM Factory

L’intera iniziativa da una parte mappa e fotografa edifici in disuso, architetture che hanno perso la loro funzione originaria, vuoti urbani che impoveriscono la città e cinema dismessi. Dall’altra esalta i processi virtuosi di rigenerazione, attuati tramite progetti di architettura di respiro internazionale, riattivazioni temporanee volte a rilanciare il valore immobiliare, iniziative di arte sociale per rivalutare le periferie come luogo di incontro.
Si è dato spazio alle progettualità che gravitano sul territorio, idee di studenti e giovani che con risorse ridotte sono riusciti ad innescare la redenzione di Roma.

Questo progetto vuole parlare di urbanistica e di Roma attraverso una moltitudine di linguaggi ormai imprescindibile dall’analisi e dalla proposta per la città. Architettura, mobilità, fotografia, grafica: un metodo che abbraccia diverse discipline per analizzare su più livelli lo stato attuale dei sistemi urbani, favorendo un orientamento creativo innovativo per le metropoli contemporanee, attraverso un ciclo di incontri con le migliori esperienze e professionalità in grado di trattare il fenomeno a 360 gradi.
Questo lavoro di ricerca, progettato e realizzato in uno spazio rigenerato, vuole dimostrare che per Roma è possibile uscire dal circolo vizioso di autocommiserazione riguardo il suo degrado e il suo sviluppo urbano frammentato. Il riscatto della città è possibile. Ripartiamo da qui.

 

Con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, l’IN/ARCH – Istituto Nazionale di Architettura.
Con il supporto di ART – Associazione imprese per la Riqualificazione del Territorio
Media partner: Archiportale

Inaugurazione a partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti disponibili.
La mostra è visitabile con biglietto d’ingresso ordinario di Palazzo Merulana.
Orari
: Da mercoledì a lunedì, dalle 10.00 alle 20.00
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura del museo

22 giugno 2019 “La Città in una Casa” alla Casa dell’Architettura

L’evento del 22 giugno si pone l’obiettivo di diffondere una cultura legata all’architettura e dei mondi ad essa connessi, nonché di restituire allo stesso tempo un’immagine del mestiere dell’architetto come agente territoriale e sociale. 

Si ricorda che durante la giornata vi saranno attività laboratoriali per bambini, attività e visite guidate aperte a tutti. Per le visite guidate e per i laboratori per i più piccoli si consiglia di prenotare come da riferimenti sul programma (per i bambini che parteciperanno ai laboratori pomeridiani la partecipazione al concerto non avrà necessità di prenotazione).

Il programma (cliccare per ingrandire)

Echi dell’evento “Esquilino chiama Roma” del 31 maggio 2018

Lo scorso 31 maggio è stato organizzato presso la Casa dell’Architettura a Piazza Manfredo Fanti l’evento “Esquilino chiama Roma. Giornata di studio sul quartiere Esquilino” organizzato dal “Gruppo di Lavoro via Giolitti”. E’ stata l’ennesima occasione per un confronto tra cittadini, associazioni, mondo accademico, aziende e istituzioni (a livello di I Municipio) sul tema della riqualificazione del Rione Esquilino.

Ma ci sono un paio di novità che riteniamo importanti e degne di essere prese in considerazione:

  • Il fatto di ritenere via Giolitti al centro della riqualificazione del Rione.  Noi dell’Associazione degli Abitanti di via Giolitti lo diciamo da decenni: non ha senso procedere a piani di rigenerazione e riqualificazione urbana lasciando una via del genere, con tutti i suoi tesori,  al di fuori da  qualsiasi intervento. Invece di valorizzare la sua unicità, negli anni scorsi, si è operato in senso inverso lasciando monumenti ed edifici di gran pregio architettonico nel più completo abbandono e degrado. Senza contare che le istituzioni preposte sono sempre apparse sorde agli appelli che da sempre abbiamo lanciato per gli effetti devastanti causati dal trenino Laziali – Giardinetti. Finalmente non siamo più soli.
  • La costituzione di tavoli tecnici (Patrimonio, Mobilità, Commercio, Vita e Servizi) ognuno dei quali è chiamato ad analizzare i problemi cercando di trovare soluzioni per risolverli in maniera pratica e sostenibile. Il tutto coordinandosi con gli altri gruppi in maniera da presentare un unico programma organico per la riqualificazione del Rione non limitata a dei singoli aspetti ma complessiva. Qui sotto alcune slide che illustrano la metodologia che verrà utilizzata per portare a termine questo programma impegnativo ma innovativo e interessante.

Seguiremo l’iter di questa avventura, forse ambiziosa, ma sicuramente seria e professionale e vi renderemo conto di tutti gli stati di avanzamento delle varie attività fino al loro compimento.

12 ottobre 2016 “OAR Open Day” porte aperte alla Casa dell’Architettura

oar_porte-aperte_20x40_web-1-compressed_page_1
OAR OPEN DAY 2016: Vi aspettiamo mercoledì 12 ottobre (h. 17-21) @ Casa dell’Architettura per presentare le attività e i servizi proposti da Ordine Architetti Roma tra cui: tesserino digitale, Attivazione PEC, Albo e posizione amministrativa. Saranno inoltre presenti i nostri consulenti legali, i nostri delegati e responsabili dei Dipartimenti, Consulte e Osservatori.

Info e accrediti: http://ordine.architettiroma.it/ultime-notizie/open-day/

18 luglio 2016 “90 anni dell’Ordine degli Architetti di Roma” presso la Casa dell’Architettura

13669191_1042816675832978_255951435596765000_n

In occasione delle celebrazione dei 90 anni dell’Ordine degli Architetti di Roma generazioni di iscritti si incontrano
con le cerimonie di iscrizione all’Albo presso la Casa dell’Arcitettura a Piazza manfredo Fanti, 47
ore 15.30
Saluti Istituzionali e apertura delle celebrazioni
Il Presidente Architetto Alessandro Ridolfi
Il Decano Architetto Sergio De Bonis
ore 15.45
Cerimonia di consegna dei timbri ai nuovi iscritti
ore 16.30
Cerimonia di consegna degli attestati per i 40 anni di iscrizione all’Ordine
ore 18.30
Cerimonia di consegna delle targhe per i 50 anni di iscrizione all’Ordine
ore 19.15
Cerimonia di consegna delle targhe per i 60 anni di iscrizione all’Ordine
ore 20.00
Brindisi in giardino