Tutti gli articoli di esquilino

“Giallo a Milano” al Piccolo Apollo

 
 
 
 
 
 
 
presenta
giovedì 5 aprile – ore 20.45 *
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
  c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

 E’ stata rinviata a data da destinarsi
la proiezione del film GIALLO A MILANO di Sergio Basso

GIALLO A MILANO

un film documentario di Sergio Basso
 Italia 2009 – 75 min – HDV
al termine della proiezione, il regista incontrerà il pubblico
insieme a
Marco WongAssocina
Mary Pan – giovane blogger


 
Una ballata sulla comunità cinese a Milano – una delle più grandi d’Europa – con una struttura gialla: all’inizio ci scappa sempre il morto. E deve finire con una confessione.
La “struttura gialla” coinvolge Cinesi di ogni età e vocazione. Tutti, rigorosamente, abitanti a Milano.
Milano è la capitale della moda e del design, ma è anche il centro di una delle più consistenti comunità cinesi in Italia e in Europa, che può vantare cinque generazioni di immigrati, giù giù fino agli anni Venti. Roba da fare invidia a Parigi.
Ciononostante il 12 aprile 2007, proprio a Milano, in pieno centro, in seguito  a un diverbio fra tre vigili urbani e una giovane mamma cinese, è scoppiata una vera e propria guerriglia metropolitana tra 300 immigrati cinesi e 20 gazzelle della polizia accorse in aiuto dei “ghisa”.
Come si è acceso questo astio tra milanesi e cinesi? E come è possibile indagarlo e raccontarlo? È poi così vero che la comunità cinese è chiusa e refrattaria?
Venti cinesi a Milano si raccontano a un regista italiano che è vissuto in Cina e parla la loro lingua: come hanno raggiunto l’Europa, perché scelsero l’Italia, a quali difficoltà vanno quotidianamente incontro a Milano, ma soprattutto cosa sognano per il loro futuro.Basso ha un bel tocco narrativo, in mezzo tra la fiction e il documento, sparigliando le carte: scuote le menti, solletica il cervello e diverte la pancia.

Maurizio Porro, Corriere della Sera

27° Torino Film Festival – Best Film de commande, 2010 Annecy Animated Film Festival – Best documentary Film-maker, China International Youth Film Festival, Beijing 2010 Globo d’Oro, Nomination Best Italian Documentary – Future Film Festival (Bologna) Visions du réel Film Festival (Nyon, Svizzera)Bifest International Film e TV  Festival (Bari)

Regia e Drammaturgia:  Sergio Basso Suono: Andrea Sileo, Paolo Benvenuti Montaggio: Davide Vizzini (a.m.c.) Fotografia: Daniel Arvizu Produttore: Alessandro Borrelli Produzione: Lasarraz Pictures srl in collaborazione con RAI CinemaRealizzazione: con il contributo del MiBAC, Direzione cinema film di interesse culturale e il sostegno di Bando Filmmaker, Provincia di Milano e Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund.

Sergio Basso, dopo un’esperienza teatrale con la compagnia Teatraz, ha vissuto in Cina. Proprio in Cina è stato assistente alla regia di Gianni Amelio sul set del suo ultimo film, La stella che non c’è. Ha un diploma triennale di regia e recitazione con Jurij Alschitz, sotto l’egida della Gitis, Accademia d’Arte Drammatica di Mosca. È laureato in Lingue e Letterature Orientali all’Università Ca’ Foscari di Venezia ed in Lettere Classiche all’Università degli Studi di Milano. È stato cultore della materia in Storia dell’Arte Orientale presso l’Università La Sapienza di Roma. Si è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, a Roma; vi ha insegnato, presso la sede di Palermo. I suoi lavori cinematografici sono stati in concorso in vari festival, tra cui Locarno, San Francisco, Nyon, Annecy, Torino, Bellaria, ottenendo vari premi. Tra i suoi lavori: 19e72, Réportage Cina, Dora, Il viaggio di Gesù, Quando capita di perdersi, Esatto!, 30 febbraio, Fuhao [Symbol].


* alle 20.15 ci sarà un aperitivo cinese con la collaborazione del ristorante LA TAVERNA DEL GUSTO
di Lin Aizheng (Via Rocca Priora 57-59, Metro Colli Albani) e alle 20.45 circa inizierà la proiezione

Ingresso riservato ai soci

(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI

venerdì 13 aprile

GLI OSCENI FAUNI – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente
a cura di:
Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia Riviello

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 .

Annunci

“18 JOURS (TAMANTASHAR YOM)” Al Piccolo Apollo

                               
in collaborazione con
                

presentano

martedì 3 aprile – ore 20:30
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
  c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

in contemporanea con
Milano e Parma

18 JOURS
(TAMANTASHAR YOM)

Egitto, 2011 – 120 min

 
al termine della proiezione incontreranno il pubblico  Leonardo De Franceschi Cinemafrica/Università Roma Tre
Giulio CedernaArchivio delle Memorie Migranti
Anthony Santilliosservatorioiraq.it /EPHE, Parigi
  alcuni rappresentanti della comunità egiziana di Roma
18 jours (Tamantashar yom) è un film collettivo, costituito da 10 cortometraggi di fiction, che raccontano storie di vita di cittadini comuni, travolti all’improvviso dal vento della rivolta di Piazza Tahrir.Selezionato al Festival di Cannes in anteprima mondiale a maggio 2011, l’opera rappresenta un omaggio alla cosiddetta rivoluzione del 25 gennaio, che ha costretto Hosni Mubarak a dimettersi dopo diciotto giorni di assedio simbolico e reale da parte di una agguerrita avanguardia, composta per lo più da giovani donne e uomini asserragliati a piazza Tahrir.
Tra il 25 gennaio e l’11 febbraio un gruppo di registi, attori, scrittori e tecnici  − su iniziativa di Yousry Nasrallah, uno dei più innovativi cineasti del mondo arabo,  creano dieci cortometraggi sulla rivoluzione e decidono di destinare tutti i proventi in progetti di educazione politica e civile del popolo egiziano.
I dieci microfilm sono anche il pretesto per raccontare i diciotto giorni successivi dall’inizio della rivoluzione, con i relativi effetti nella vita di un gruppo di cittadini, che da sempre hanno sperato nella libertà ma mai avrebbero pensato di poter essere coinvolti in eventi che fino a poco tempo prima sembravano impossibili solo da immaginare. I protagonisti sono i pazienti-detenuti di un asilo psichiatrico, un nonno e suo nipote, costretti dai controlli militari a vagare di notte nella città, una giovane donna che si innamora di un leader della rivoluzione, un internauta invaghito della sua vicina, il sarto di una piccola bottega, una coppia in crisi che si ritrova nella protesta, un parrucchiere, diventato eroe malgrado lui, giovani in piazza e persone che vivono quotidianamente ai margini della società egiziana.Regia: Sherif Arafa, Kamla Abou Zikri, Marwan Hamed, Mohamed Ali, Sherif El Bendari, Khaled Marei, Mariam Abou Ouf, Ahmad Abdallah,Yousry Nasrallah, Ahmad Alaa.- Produzione: Amin El Masrywww.cinemafrica.org/spip.php?article1156

Per maggiori informazioni:
www.18days-movie.com –   www.archiviomemoriemigranti.net
Vanessa Lanari – Vanessa.Lanari@lettera27.org – Fondazione lettera27  –  349 8081544
Cleophas Adrien Dioma – info@ottobreafricano.org – Ottobre Africano – 333 2246672
Giulia Maria Falzea – amm.segreteria@gmail.com – Archivio delle Memorie Migranti – 392 6720212

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

GLI OSCENI FAUNI – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente
a cura di:
Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia Riviello

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 

.
 

Via Crucis a Piazza Vittorio

Venerdì 30 marzo dalle ore 20 alle 22,30 si svolgerà a Piazza Vittorio la tradizionale Via Crucis organizzata dalle parrocchie del rione. Si partirà dalla chiesa di S. Eusebio per farvi ritorno dopo aver percorso l’anello della piazza. Possibili disagi per il traffico veicolare e temporanei stop o deviazioni  per i tram 5 e 14 (che dalle 20 saranno in servizio con bus) e per le linee 105, 360, 590 e 649.

Un miraggio ? No realtà ipotetica

Via Guglielmo Pepe

Incrocio tra via Guglielmo Pepe, via Principe Umberto e via La Marmora, ingressi del mercato Esquilino : sembrererebbe la mattina di un giorno di festa e invece sono le 8,30 di mercoledì 28 marzo 2012. Cosa è successo ? Uno sciopero ? Una manifestazione ? Niente di tutto questo, ci sono solo due vigili urbani che costringono automobilisti e commercianti a non sostare in doppia fila e non rendere le vie in questione (eccetto ovviamente via Pepe) un inferno anche per i pedoni. Basterebbe veramente poco, basterebbe solo far rispettare le regole che già ci sono per rendere la vita di tutti noi un po più sopportabile e la città un pò più vivibile.

“Senza Trucco” al Piccolo Apollo

 

presenta

 
 
venerdì 30 marzo – ore 20.30*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

Ingresso riservato ai soci
fino ad esaurimento posti

SENZA TRUCCO
un film documentario di
Giulia Graglia

Italia 2011 – 78 min – HD

la proiezione sarà introdotta da
Jonathan Nossiter (regista del documentario di culto Mondovino)
al termine, la regista Giulia Graglia incontrerà il pubblico
insieme al produttore Marco Fiumara e una delle quattro protagoniste, Nicoletta Bocca
 
* prima e dopo la proiezione saranno in degustazione i vini delle protagoniste
 
Quattro produttrici di vino naturale raccontano il proprio lavoro e la propria vita di contadine, madri e imprenditrici. Ognuna di loro è ripresa in una stagione diversa e in un diverso periodo dei lavori annuali in vigna e in cantina, dalla potatura alla fioritura primaverile, fino alla maturazione dell’uva e alla vendemmia. Lontano da una visione bucolica e idealizzante del mondo agricolo, Senza Trucco è il ritratto di quattro donne intense e coraggiose, diverse tra loro ma accomunate da una stessa passione e da un legame profondo con il territorio d’origine.
Selezionato al Festival Cinemambiente di Torino, 1° premio al Festival Siciliambiente.

Regia: Giulia Graglia – Fotografia: Tarek Ben Abdallah – Montaggio: Enrica Gatto – Suono: Marco Fiumara , Marco Saveriano , Andrea Viali – Musiche: Andrea Beltrando , Mario Incudine , Renato Morelli , Michael Occhipinti – Prodotto da: Marco Fiumara per Effetto NotteIlaria Paganelli, Valeria Puddu per Planet Image.Giulia Graglia è nata a Torino nel 1975. Laureata in Storia del Cinema e diplomata in Regia presso la Nuova Università del Cinema e della Televisione a Roma nel 2003, ha lavorato per un lungo periodo come assistente alla regia e aiuto regista in numerosi film e fiction televisive. Diventata sommelier nel 2007, dall’anno successivo ha deciso di dedicarsi a tempo pieno al mondo dell’enogastronomia, collaborando con testate specialistiche e siti web del settore. Prima di Senza Trucco ha girato e prodotto i documentari Fino a sparire dietro ai Dui Ome (2003) e Il Re del mosto – La storia di Giacomo Bolognadedicato a una delle più carismatiche figure dell’enologia piemontese (2005 – in fase di revisione del montaggio per una nuova uscita nel 2012).Trailer su: http://www.youtube.com/watch?v=PAFH04yONaU
* la proiezione inizierà puntuale per dare più spazio possibile alla degustazione

PROSSIMI APPUNTAMENTIFino al 2 marzo:
FILMMAKER LAB : proiezioni e incontri sul cinema indipendente prodotto a Milano (in collaborazione con il Kino)

segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465

seguiteci su Facebook Apollo Undici


29 marzo incontro con Marco Lodoli

Vi ricordiamo che giovedì 29 marzo si terrà l’incontro con lo scrittore M. Lodoli presso il Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale “A. Ruberti”, Università Sapienza, via Ariosto 25 (piazza Dante).

 
Vi aspettiamo e vi salutiamo cordialmente.
 
In allegato la brochure, che vi chiediamo di diffondere.
 
Il Gruppo Parolincontro
 
 
 
 
——————————————————————————————————————————————————————————
 
P.s.
Via aspettiamo inoltre il 30 marzo, presso il Cies di via delle Carine 4 (fermata Colosseo metro B), 
alla presentazione dellarivista di letteratura araba Arablit da parte della prof.ssa Isabella Camera d’Afflitto e dei suoi collaboratori (Università Sapienza)
di Parolincontro e del Cies.
 
 
 
 

Venerdì 23 marzo “Gli Osceni Fauni” al Piccolo Apollo

presentavenerdì 23 marzo – ore 20.00
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
  c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – RomaIngresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 €  – sottoscrizione libera per ogni evento)
GLI OSCENI FAUNI
Edoardo Sanguineti

Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente a cura di
Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia Riviello

Consulenza musicale di
Fabio Lauteri e Timisoara Pinto

POETI E
architetti lettori baby-sitter editori
fantasmi ruspisti angeli amici

 
Foto: Trilussa al mare al lido di Ostia 1920 post card con un’amica
I poeti
incontrano le scintille del
proprio mondo nelle persone, nelle
immagini e nei suoni che hanno scelto
di portare nello spazio del

Centro Aggregativo
Apollo  11


Continuiamo sfidando la sorte con***
DEDICA: Confesso umilmente che sono mortale
omaggio in video ad Elio PAGLIARANI
a cura di Cetta Petrollo PAGLIARANI a seguireFranco BUFFONI VS Carlo CARABBA…e oggetti, libri, suoni e voci dall’apollo undici…

S.D. un poeta tra voi

Le Reti di Dedalus – la poesia in rete con Francesca FIORLETTA

Suoni ed effetti di: Federico FORLEO (North by Northwest)

***
…il pubblico è invitato a lasciare un libro, un cd o un dvd a sua scelta
per costruire insieme a noi un archivio multimediale di poesia…

Ricordiamo che alle 20.00 c’è il rinfresco e alle 20.30 si inizia

Gli Osceni Fauni – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente – progetto Gli Osceni Fauni non vuole essere semplicemente una rassegna di poesia ma un progetto che mira a trasformare il luogo / scena della poesia contemporanea in uno spazio sperimentale nel quale i poeti si mettono in gioco con oggetti e soggetti della loro poetica.
Ogni poeta invitato sulla scena dell’Apollo 11 farà una esperienza di scena, di dialogo, di performance, d’improvvisazione con la persona / personaggio prescelto di fronte al pubblico. Non necessariamente si tratterà di una persona! Altresì di un oggetto, di un video, di una musica.
Per un aggiornamento continuo delle esperienze compiute o in fieri nell’ambito letterario / artistico e poetico, verranno presentate delle riviste in breve: prima dell’incontro del poeta con il suo ospite, un critico o uno scrittore, un editore oppure un lettore presenterà in pochi minuti una nuova rivista o un blog o un libro in uscita, appena uscito o che s’intende recuperare.
Il titolo (Gli Osceni Fauni) è preso in prestito da una definizione che Edoardo Sanguinetiassegnò a se stesso mentre eseguiva un proprio “autoritratto”.Franco Buffoni, ha pubblicato le raccolte di poesia Suora carmelitana (Guanda 1997), Songs of Spring (Marcos y Marcos 1999), Il profilo del Rosa (Mondadori 2000), Theios (Interlinea 2001), Del Maestro in bottega (Empiria 2002), Guerra (Mondadori 2005), Noi e loro (Donzelli 2008), Roma (Guanda 2009). In uscita l’Oscar Mondadori con tutte le Poesie. Per Marcos y Marcos dirige il semestrale “Testo a fronte” e ha tradotto Una piccola tabaccheria. Quaderno di traduzioni, 2012. Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005). E’ autore di Più luce, padre. Dialogo su Dio, la guerra e l’omosessualità (Sossella, 2006) e dei romanzi Reperto 74 (Zona 2008), Zamel (Marcos y Marcos 2009), Il servo di Byron (Fazi 2012) e del pamphlet Laico Alfabeto (Transeuropa 2010). [www.francobuffoni.it]
Gli Osceni Fauni – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente
è un progetto a cura di a cura di Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia RivielloConsulenza musicale: Fabio Lauteri e Timisoara Pinto

Con la presenza di un punto-libri a cura della libreria Koob 

per contattare Gli Osceni Fauni
glioscenifauni@apolloundici.itseguite Gli Osceni Fauni su:
www.facebook.com/pages/Gli-Osceni-Fauni-progetto-di-poesia-Centro-Aggregativo-Apollo-11/232188576875885ufficio stampa Fabio Lauteri / X-Beat – contatti: fabio@x-beat.it – 333-3423867
 
 
segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 

Giovedì 22 marzo “Omaggio a Cecilia Mangini” al Piccolo Apollo

 
presenta
giovedì 22 marzo 2012
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
  c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma
OMAGGIO a CECILIA MANGINI

in compagnia di
Sergio StainoBruno di Marino

che, al termine delle proiezioni, incontreranno il pubblico insieme a
Davide BarlettiCecilia Mangini


ore 20.00

LA CANTA DELLE MARANE
di
Cecilia Mangini 

 

Italia,  1961, 10′

Il documentario è ambientato su uno dei tanti torrenti che affluiscono al Tevere, le Marane appunto, dove i ragazzini degli anni ’60 della periferia romana si ritrovano per giocare e trascorrere i momenti più torridi dell’estate. Cecilia Mangini con la sua macchina da presa, ne segue i volti, i riti, i movimenti e la malizia di chi sa di essere davanti ad una telecamera e ne vuol essere protagonista, anche se per poco. Le immagini sono accompagnate da un testo, scritto appositamente per l’opera da Pier Paolo Pasolini e dalla splendida colonna sonora di Egisto Macchi, che rendono La Canta delle Marane una vera e propria poesia che scorre sulle immagini dei corpi di questi ragazzini di periferia.
FELICE NATALE
di
Cecilia Mangini 

Italia,  1965, 13′ 

Brillante pamphlet anticonsumista di gran lunga in anticipo sui suoi tempi: in pieno e strombazzato boom economico vengono presi di mira attraverso un vorticoso e sarcastico montaggio tutti i compulsivi e alienanti rituali delle spese pre-natalizie, fino a raggiungere un insostenibile ritratto espressionista della piccola borghesia incantata dal falso benessere e dal simulacro del denaro.
Brecht, per la sua virulenta ironia, ed Ejzenstejn, per la sua teoria del montaggio delle attrazioni, sono i numi tutelari di questo cine-documento circense e coloratissimo, che ancora stupisce per coraggio e crudeltà.


a seguire


Italia,  2010, 66′, full HD

 
Non c’era nessuna signora a quel tavolo è il racconto di una vita al cinema e per il cinema. E’ la storia di Cecilia Mangini, documentarista, fotografa, intellettuale che ha raccontato con i suoi film 30 anni di storia del nostro paese. Sempre testarda, orgogliosamente anticonformista, protagonista di una stagione ricchissima per il cinema e la cultura italiana, la regista pugliese ha contribuito, nel corso della sua avventurosa e lunga carriera, a costruire al cinema il ritratto di un’Italia diversa da quella dei racconti ufficiali. Nel documentario di Barletti e Conte riprendono vita le immagini di un’Italia solo apparentemente lontana nel tempo, quella del nascente boom economico, con le sue lacerazioni, i suoi drammi e la sua vitalità ma anche il racconto di un mondo contadino e arcaico che scompare, incapace di resistere all’avanzata del progresso. Scossa dal racconto appassionato di Cecilia Mangini, la polvere del tempo ricomincia a volteggiare, sospesa nel fascio di luce di vecchi proiettori e di mitiche moviole. Un’intera epoca e i suoi protagonisti riprendono vitalità dimostrando di avere ancora molto da dire anche sul nostro presente.Regia: Davide Barletti & Lorenzo Conte – Fotografia: Michele NassuatoMontaggio: Gabriele GianniMusiche: Antongiulio GaleandroProduzione: Fluid Produzioni con il contributo di Teca del Mediterrneo.Cecilia Mangini

 

Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI:Venerdì 23 marzo
 

GLI OSCENI FAUNI – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente
a cura di:
Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia Riviello

segreteria@apolloundici.it – tel 39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 

Incredibile, ma vero !

Da giugno 2010 a settembre 2011 abbiamo pubblicato diversi post sui lavori che la soc. Terna ha eseguito per conto della soc. Acea nel nostro rione per l’adeguamento delle linee elettriche ad alta tensione. Abbiamo spesso criticato l’assenza di pianificazione e la mancanza di collaborazione tra i vari soggetti interessati allo svolgimento dei lavori (Terna,  Acea, Sovraintendenza dei beni culturali) che hanno allungato i tempi di esecuzione oltre ogni plausibile ritardo. Ci siamo rallegrati per la chiusura delle voragini e dei vari cantieri anche se  il problema è solo stato spostato (ora ce l’hanno all’inizio della via Tiburtina a S. Lorenzo) ma non avevamo mai criticato la bontà dei lavori stessi. Avevamo terminato con l’ultimo post ammonendo che non sarebbe stato accettato un ulteriore scavo per l’adeguamento di altri servizi dopo più di un anno di buche aperte  e strade chiuse ma la realtà ha superato l’immaginazione perchè a distanza di pochi mesi è stata la stessa Acea a risfasciare la strada a via Principe Umberto angolo via Bixio per un guasto occorso alla linea che porta la corrente elettrica ad un intero stabile per cui è stato necessario rimettere mano ai cavi che erano state posati solo qualche mese prima. Se è questa la realtà possiamo pure scrivere fiumi di parole ma le strade senza buche e rappezzi non le vedremo mai.

Maratona di Roma – racecourse 2012

Domenica 18 marzo dalle ore 9,00 si correrà la 18° Maratona di Roma. Il percorso lambirà alcune vie del rione Esquilino e saranno inevitabili deviazioni di automezzi pubblici e stop al traffico veicolare privato.

Le linee coinvolte da modifiche nei due giorni di allestimento delle strutture e svolgimento della gara saranno:
H, C2, C3, 2, 3, 8, 19, 23, 32, 34, 40Express, 44, 46, 48, 49, 52, 60Express, 62, 63, 64, 69, 70, 71, 75, 80Express, 81, 84, 85, 87, 88, 116, 118, 119, 128, 130Express, 160Express, 170, 175, 180Express, 190Express, 200, 201, 217, 224, 280, 301, 446, 490, 492, 495, 590, 628, 673, 715, 716, 719, 761, 766, 780, 870, 881, 910, 911, 913, 916, 926, 982, 990, 991.

Le linee temporaneamente sospese nella giornata di domenica 18 marzo a saranno:

  • 2 dalle 8,50 alle 14,35
  • 40 dalle 8 alle 17
  • 64 dalle 8 alle 12
  • 70 dalle 8,30 alle 12,30
  • 116 dale 8 alle 14,30
  • 119 da inizio servizio sino alle 17,25
  • 175 dalle 8 alle 17
  • 280 dalle 8,30 alle 13,30
  • 628 dalle 8 alle 16,50
  • 926 dalle 8,30 alle 15

PAGINA DEDICATA SUL SITO ROMA MOBILITA’

Inoltre, alle 9.15 (sempre a via dei Fori Imperiali) oltre 80mila persone parteciperanno alla stracittadina RomaFun, una corsa amatoriale di 4km che attraversera’ piazza Venezia, via Cesare Battisti, via IV Novembre, largo Magnanapoli, via Nazionale, via Agostino Depretis, piazza Esquilino, via Cavour, via Lanza, via Monte Oppio, via delle Terme di Traiano, via della Domus Aurea, via Nicola Salvi e terminera’ al parco del Colle Oppio.

PERCORSO UFFICIALE DELLA MARATONA

SITO  UFFICIALE DELLA MARATONA DI ROMA