Giovedì 16 aprile 2015 “La malattia del desiderio” al Piccolo Apollo

ra_vero
presenta 

giovedì 16 aprile ore 21.00
(con aperitivo alle 20.30)

Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio 80/b
(angolo via Conte Verde) – Roma
 


LaMalattiadelDesiderio

Italia 2015, 57′

ospiti

Sinossi: Napoli, quartiere Fuorigrotta. Sullo sfondo c’e lo stadio San Paolo e la storica sede della Rai. Sotto la curva A sorge il Ser.t: servizio per le tossicodipendenze. In questo quartiere, che la domenica si popola di tifosi, c’e un luogo che custodisce le storie e le vite di medici e pazienti. Per piu di due anni ho frequentato il Ser.t ascoltando le voci di chi prova a uscire dalla “dipendenza”, definita dai medici “la malattia del desiderio”. Ognuno sembra avere la sua terapia, anche se spesso si rivela soltanto un tentativo.

Note di regia: Stavo lavorando a un video sul tema delle dipendenze per un esame universitario e la prima volta che sono entrata al Ser.t di Fuorigrotta ho avuto paura. Questa sensazione mi ha accompagnata fino a quando ho deciso che a tutte quelle storie e a quelle persone incontrate bisognava dare voce e dignità. Ho iniziato così a frequentare il Centro più assiduamente per comprendere dinamiche e relazioni che fino a quel momento erano, per me, totalmente sconosciute.
La mia intenzione era raccontare il mondo della dipendenza dal punto di vista della cura. Non mi interessava andare nelle piazze di spaccio o nella cosiddetta “casa abbandonata” dove i ragazzi si “fanno”. Ho scelto quel luogo perché il bisogno di eroina, cocaina, alcool o anche il gioco d’azzardo, veniva paragonato a una malattia.
Questo mio lavoro è un racconto corale. Il Ser.t, contenitore di storie e di vite, è il vero protagonista. E’ stato un periodo lungo e intenso, di conoscenza e di “ascolto”; tra la fase di ricerca e quella delle riprese sono trascorsi più di tre anni. Non sapevo quando avrei smesso di filmare, ne ho preso coscienza solo quando uno dei protagonisti è venuto a mancare. Da quel momento ho iniziato a costruire il senso del racconto con il materiale che avevo. La mia percezione di quel luogo e della dipendenza è cambiata radicalmente.
Ora non ho più paura.

Regia: Claudia Brignone – Soggetto: Claudia Brignone – Fotografia: Claudia Brignone e Salvatore Landi – Montaggio: Chiara Di Cunto – Montaggio del suono e Mix: Dario Calvari – Prodotto da: Claudia Brignone con Giovanni Pompili/Kino Produzioni e in collaborazione con Casa Editrice Idelson Gnocchi


biofilmografia di Claudia Brignone

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

venerdì 17 aprile
PROIEZIONE SPECIALE di DIAZ di Daniele Vicari

mercoledì 22 aprile
OMAGGIO AD ALBERTO SIGNETTO a cura di Alessandro Signetto e Marilena Moretti

giovedì 23 aprile
LA BELLA VIRGINIA AL BAGNO di Eleonora Marino

PROSSIMAMENTE
IL MONDO DI NERMINA di Vittoria Fiumi
LIMBO di Matteo Calore e Gustav Hofer
ANIME NERE di Francesco Munzi

PICCOLI COSI’ di Angelo Marotta




Ingresso 4 € riservato ai soci
(tessera Apollo 11 4,00 €)



seguiteci su Facebook e su Twitter