Apollo 11 Il programma fino al 18 settembre

PROGRAMMA FINO AL 18 SETTEMBRE:

Giovedì 12 Settembre

ore 19.00 TUTTI PAZZI A TEL AVIV – TEL AVIV ON FIRE di Sameh Zoabi (97 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 21.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Venerdì 13 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 ORO VERDE di Ciro Guerra e Cristina Gallego (125 min).

Sabato 14 Settembre

ore 17.00 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.00 ORO VERDE di Ciro Guerra e Cristina Gallego (125 min).
ore 21.30 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Domenica 15 Settembre

ore 16.00 ORO VERDE di Ciro Guerra e Cristina Gallego (125 min).
ore 18.30 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 20.30 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min). Versione originale – Sott. ITA.

Lunedì 16 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 ORO VERDE di Ciro Guerra e Cristina Gallego (125 min).

Martedì 17 Settembre

ore 18.30 ORO VERDE di Ciro Guerra e Cristina Gallego (125 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Mercoledì 18 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero:IL PRINCIPE DI OSTIA BRONX di Raffaele Passerini (75 min).

Annunci

11 settembre 2019 “Milonga Gelata” al Palazzo del Freddo Fassi

E in coda all’estate…

Tango Bar e Il Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi

vi aspettano con una golosa e divertente

MILONGA GELATA!!!

MERCOLEDÌ 11 SETTEMBRE dalle 20.00 a mezzanotte!

E dalle 19.00 alle 20.00 una LEZIONE GRATUITA di Tango per Principianti Assoluti!

Alla console la sorridente Liv LadyB Dj … e durante la serata verrano offerti i tipici sanpietrini e tramezzini “Fassi”

Contributo serata: 10€ (inclusa degustazione)

La più storica scuola scuola di tango e il più storico gelato di Roma per una serata piena di Tango e Gelati!!

Palazzo del Freddo Giovanni Fassi
Sala Giuseppina
Via Principe Eugenio, 65, 00185 Roma RM
per informazioni e prenotazioni
389 5749943- : 06 446 4740

11 settembre 2019 “Fatto a mano” al Mercato Centrale

Quattro laboratori, uno ogni mese, con tecniche, curiosità, applicazioni pratiche e creative per tornare ad apprezzare la natura e il lavoro manuale.

Fatto a mano è un ciclo di incontri creativi organizzati con LeArtigiane, Livia Carchella e Bruna Pietropaoli.

📌 BOMBE DI SEMI
11 settembre – 18:30
Un workshop per avvicinarsi alla natura e al rapporto con il verde e per divertirsi in compagnia.
Bastano un po’ di argilla, terriccio, acqua e tanta fantasia per creare dei concentrati di natura
Preparati per scatenare una battaglia eco-sostenibile e divertente.
👉 Iscrizioni: dal 28 agosto

📌 COSMESI
30 ottobre 2019 – 18:30
Un incontro dedicato all’auto-produzione e la cosmesi naturale.
Si parlerà di cosa ha bisogno la nostra pelle, come si leggono le etichette, delle proprietà degli oli e dei burri vegetali. Inoltre ci sarà un esempio pratico per produrre un body bar.
Se ami la natura, le erbe e gli oli essenziali questo è il corso giusto per te.
👉 Iscrizioni: dal 16 ottobre

📌 IMPRONTE DI NATURA
20 novembre 2019 – 18:30
Uno spettacolo offerto dalla natura, una magia alchemica dove incredibilmente il vegetale lascerà la sua impronta con tutti i colori, i dettagli, le venature…un’esperienza incredibile e unica!
Durante il workshop su di un tovagliolo in puro cotone naturale, stamperemo foglie, fiori, radici e bacche veri.
👉 Iscrizioni: dal 6 novembre

📌KOKEDAMA
18 dicembre 2019 – 18:30
I kokedama sono delle perle di verde, sospese nel vuoto e senza vaso, che adornano gli spazi interni ed esterni secondo una tecnica antichissima. Magici giardini sospesi in casa, centrotavola originali per una cena speciale, ma anche un’idea regalo unica e dal cuore verde.
👉 Iscrizioni: dal 4 dicembre

La partecipazione al laboratorio è gratuita e aperta a tutti è necessario iscriversi inviando una email a: info.roma@mercatocentrale.it

Un bando pubblico per la street art di via Cappellini

ilcantooscuro

Come sapete, nell’ottica del progetto di riqualificazione di via Giolitti 225, condiviso con gli abitanti di palazzo e con alcune delle principali associazioni del Rione, avevamo presentato il progetto di completare quanto già eseguito nel portico del palazzo, estendendo i murales a un lato di via Cappellini.

Il tema comune delle nuove opere sarebbe stato la celebrazione degli eroi della Resistenza dell’Esquilino, da Pilo Albertelli a don Pietro Pappagallo, da Sabato Martelli Castaldi a Roberto Lordi, sia per preservarne la memoria, sia per celebrarne i loro valori, sempre attuali in un momento in cui la barbarie sembra gridare più forte.

Sinceramente, ci aspettavamo più interesse da parte del Municipio, su questo tema… A dire il vero, il motivo del suo assordante silenzio è forse, ma parlo per sentito dire, dato che non è mai arrivata una conferma ufficiale, dovuto all’appoggio a un presunto progetto proposto da pochi abitanti…

View original post 252 altre parole

Il Chrysotriclinus e il Tempio di Minerva Medica

ilcantooscuro

chryso-300x225

In questi mesi, tra una rogna e l’altra, sto scrivendo un breve romanzo ucronico, in cui si ipotizza che la bislacca “ipotesi del 1434”, formulata da Menzies, in cui si sostiene come una ambasciata cinese, organizzata nell’ambito delle spedizioni comandate da Zheng He, abbia raggiunto Venezia e Firenze, ove si trovava il Papa Eugenio IV, presentando doni e documenti concernenti svariate conoscenze astronomiche, nautiche e tecnologiche consolidate dalla civiltà cinese.

Secondo Menzies, questo immaginario e non documentato contatto avrebbe dato il via alla rivoluzione del Rinascimento; ipotizzando che sia avvenuto, sto immaginando un mondo con il Mediterraneo pieno di giunche cinesi, in cui Costantinopoli non è mai caduta, ma sta vivendo un boom economico per i traffici con l’Oriente e dove gli accrocchi immaginati da Leonardo sono realizzati nel concreto, dando origine a una sorta di protorivoluzione industriale.

In tale scenario, Niccolò Machiavelli e il maestro taoista Zhu…

View original post 1.327 altre parole

6 settembre – 5 ottobre 2019 “Sidival Fila. La Materia Svelata” al Palazzo Merulana

da venerdì 6 settembre a sabato 5 ottobre 2019 

Palazzo Merulana

Sidival Fila. La Materia Svelata

Palazzo Merulana è lieto di presentare un progetto espositivo interamente dedicato all’artista brasiliano Sidival Fila, con la mostra  La materia svelata.

Frate francescano e artista di origini brasiliane, convoglia in un’unica figura due universi che viaggiano insieme attraverso la ricerca e la creatività. Grazie all’utilizzo di tessuti, stoffe, carte storiche, fibre organiche,  ricuce e ricompone spazi di materia, ora più lievi e ora più profondi.

Trama e ordito, nelle opere di Sidival Fila, prendono forma tra le pieghe e le velature delle superfici. I suoi pezzi assumono volume e consistenza negli spazi dedicati alla mostra: il percorso si sviluppa a partire dalla Sala delle Sculture al piano terra, prosegue al secondo piano, dove sono presenti quattro installazioni in dialogo con la collezione permanente Elena e Claudio Cerasi e si conclude al terzo piano, interamente dedicato all’artista e al suo progetto espositivo.

Come dichiara l’autore, ‘tramare’ e ‘ordire’, attraverso un processo di restituzione della materia alla vita che viene così rigenerata, assumono una forma di riscatto.

Tre livelli di ricerca si disvelano lungo tutto il percorso, definiscono l’itinerario e comunicano i valori che costituiscono la poetica dell’artista.

Il progetto espositivo è stato concepito proprio in relazione al luogo in cui questo trova collocazione.

Così come la sede espositiva, ex Ufficio d’Igiene della capitale, è riemerso dallo stato di incuria e abbandono in cui versava da diversi decenni, anche le materie con cui l’artista lavora e si confronta sono caratterizzate da un vissuto che, una volta concluso, ritorna sotto una nuova luce, svelando inediti contenuti e nuove promesse di vita.

Un lavoro meditativo e artigianale sulle materie prime – siano esse tela, carta, lino, seta, pergamene o fibre incontaminate – che lascia un’impronta attraverso un’innata energia espressa nel tempo e nello spazio senza confini.

Modalità di partecipazione 

Intero 10.00 €
Ridotto 8.00 €
giovani under 27, adulti over 65, insegnanti in attività, appartenenti a gruppi convenzionati, possessori di carta x due

Gratuito
bambini under 7, un insegnante ogni 10 studenti, un accompagnatore ogni 10 persone, disabile con accompagnatore

Gruppi
Ridotto 8.00 € a persona
Prenotazione obbligatoria per gruppi € 30,00

Scuole
Ridotto 6.00 € per studente
Prenotazione obbligatoria per gruppo classe € 20,00

Info e prenotazioni 0639967800

Maggiori informazioni

Via Merulana, 121

00185 Roma

tel. 063996 7800

5 settembre 2019 Premiazioni “Gli Asini” e Selfie” all’Apollo 11

è lieta di ospitare

giovedì 5 settembre ore 18.30

Spazio Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma

PREMIO della RIVISTA

a cura di Edizioni dell’Asino

Partecipano i seguenti premiati

BAOBAB EXPERIENCE
CLAUDIA DURASTANTI scrittrice
AGOSTINO FERRENTE regista
FRANCESCO PECORARO scrittore
MASSIMO POPOLIZIO attore

Presenta l’incontro e consegna il premio
GOFFREDO FOFI
saggista e critico cinematografico

*****

A seguire (ore 20.00 circa)

GOFFREDO FOFI e AGOSTINO FERRENTE

presentano

L’Autore incontrerà il pubblico a fine proiezione insieme a

GIACOMO RAVESI
curatore di Racconti dal Vero

Che cos’è il premio degli Asini

“Il premio è nato ventisette anni fa su mia ideazione – racconta Goffredo Fofi – e ha attraversato nel tempo l’esistenza di quattro riviste: Linea d’ombra, La terra vista dalla luna, Lo Straniero e infine Gli asini. Il premio originariamente aveva il nome ‘Scommesse sul futuro’ e veniva assegnato a nuove realtà e a giovani artisti, ma in seguito si è trasformato in un riconoscimento volto a tracciare una mappatura di giovani talenti, studiosi di grande rilievo e iniziative sociali e pedagogiche particolarmente generose e significative nella convinzione di dover segnalare un’area di resistenza attiva al conformismo e alle compromissioni di cui l’Italia di oggi è così spesso espressione quasi in ogni campo. Una giuria riunita ogni anno e formata dagli amici e collaboratori della rivista indica personalità di artisti e studiosi e di associazioni che si sono distinte nel loro campo per la loro passione e testardaggine”

I premiati del 2019

Alcuni di loro hanno ricevuto il Premio il 24 giugno presso i Cantieri Teatrali Koreja presso il Convitto Palmieri di Lecce.

  • Alessandra Ballerini, avvocato per i diritti civili, con il Genoa Legal Forum, ha seguito le cause di risarcimento nell’interesse di alcuni manifestanti pacifisti feriti durante il G8 di Genova del 2001;
  • Baobab Experience, è un luogo ma soprattutto una comunità che nel 2015, dal mese di maggio, hanno fronteggiato un’emergenza migratoria gestendo più di 35.000 migranti transitanti;
  • Giulia Corsalini, docente e autrice di saggi di critica letteraria;
  • Claudia Durastanti, scrittrice e traduttrice italiana nella cinquina finale del Premio Strega;
  • Agostino Ferrente, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, direttore artistico e produttore musicale italiano;
  • Napoli Monitor, è stato un giornale cartaceo, prima mensile e poi bimestrale, che ha raccontato attraverso cronache, inchieste, reportage e disegni, la città di Napoli principalmente, ma anche altre storie provenienti dall’Italia e dal Mondo;
  • Francesco Pecoraro, scrittore italiano, architetto urbanista presso il Comune di Roma, da vent’anni scrive su diverse riviste specializzate saggi su arte e architettura;
  • Sos Rosarno è una nuova civiltà contadina nata dalla volontà di ridare speranza ad un territorio sottosviluppato e degradato, la piana di Gioia Tauro e più in generale la Calabria e il Mezzogiorno;
  • Isaia Sales è giornalista pubblicista, editorialista de Il Mattino e collaboratore della rivista Limes;
  • Massimo Popolizio, attore e doppiatore;
  • Nicola Savarese, storico, esperto di teatro greco e romano e dell’incontro fra teatro occidentale e teatri asiatici;
  • Katër i Radës. Il Naufragio, opera da camera co-produzione “la Biennale di Venezia”, “Teatro Koreja (Lecce)” tratto dal libretto di Alessandro Leogrande (dal romanzo-reportage Il naufragio, Feltrinelli 2011) con la regia di Salvatore Tramacere e la musica Admir Shkurtaj.

Regala un abbonamento degli Asini a 150 biblioteche, associazioni, spazi pubblici, bar e luoghi di frontiera
http://sostieni.link/22480

Sottoscrizione facoltativa per la premiazione,
che sarà devoluta alla Rivista “Gli asini”

Film 5 Euro (4 ridotto)

*****

Francia/Italia, 2019, 78 min.

Premi e Critica

Napoli, Rione Traiano. Nell’estate del 2014 un ragazzo di sedici anni, Davide, muore, colpito durante un inseguimento dal carabiniere che lo ha scambiato per un latitante. Davide non aveva mai avuto alcun problema con la giustizia. Come tanti adolescenti, cresciuti in quartieri difficili, aveva lasciato la scuola e sognava di diventare calciatore.
Anche Alessandro e Pietro hanno 16 anni e vivono nel Rione Traiano. Sono amici fraterni, diversissimi e complementari, abitano a pochi metri di distanza, uno di fronte all’altro, separati da Viale Traiano, dove fu ucciso Davide.
Alessandro è cresciuto senza il padre, che dopo la separazione dalla madre si è trasferito lontano da Napoli. Ha lasciato la scuola dopo una lite con l’insegnante che “pretendeva” imparasse a memoria L’Infinito di Leopardi. Ora fa il garzone in un bar: guadagna poco, non va in vacanza ma ha un lavoro onesto in un quartiere dove lo spaccio, per i giovani disoccupati, è un ammortizzatore sociale di facilissimo accesso.
Pietro ha frequentato una scuola per parrucchieri, ma al momento nessuno lo prende a lavorare con sé. Il padre, pizzaiolo, ha un lavoro stagionale fuori città e torna a casa una volta alla settimana, mentre la madre è andata in vacanza al mare con gli altri due figli. Lui, invece, ha deciso di passare l’estate al rione, per fare compagnia al suo migliore amico e iniziare una dieta che rinvia da troppo tempo.
Alessandro e Pietro accettano la proposta del regista di auto-riprendersi con il suo iPhone per raccontare in presa diretta il proprio quotidiano, l’amicizia che li lega, il quartiere che si svuota nel pieno dell’estate, la tragedia di Davide. Aiutati dalla guida costante del regista e del resto della troupe, oltre che fare da cameraman, i due interpretano se stessi, guardandosi sempre nel display del cellulare, come fosse uno specchio, in cui rivedere la propria vita.
Una disputa allontana i due amici: Alessandro preferirebbe venisse raccontato solo il loro rapporto e il resto delle cose belle del rione, ché di quelle brutte parla già quotidianamente la stampa. Pietro, al contrario, non vorrebbe tacere nulla, perché solo così lo spettatore potrà capire quanto è difficile per loro, in quel contesto, vivere una vita “normale”.
Il racconto in video-selfie di Alessandro e Pietro e degli altri ragazzi che partecipano al casting del film viene alternato con le immagini gelide delle telecamere di sicurezza che sorvegliano come grandi fratelli indifferenti una realtà apparentemente immutabile, con i ragazzi in motorino che sembrano potenziali bersagli in un mondo dove la criminalità non sembra una scelta ma un destino che ti cade addosso appena nasci.

Un film fatto interamente di sguardi dove il rione appare ai due ragazzi come una parafrasi dell’Infinito di Leopardi, che Alessandro prova finalmente a raccontarci: circondato da un muro che esclude la conoscenza di tutto ciò che sta al di là e che forse, si augura, un giorno, almeno i suoi figli potranno finalmente scoprire.

Regia: Agostino Ferrente – Interpreti: Alessandro Antonelli, Pietro Orlando – Sceneggiatura: Agostino Ferrente – Montaggio: Letizia Caudullo, Chiara Russo – Musica: Andrea Pesce, Cristiano Defabritiis – Produttore: Marc Berdugo, Barbara Conforti, Fabrice Puchault, Anne Charbonnel, Gianfilippo Pedote – Produzione: Magneto, Arte France, CDV Casa delle Visioni, Rai Cinema, Pirata M. C. – Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà.

http://www.cinecriticaweb.it/film/selfie/
http://www.dinamopress.it/news/selfie-agostino-ferrente/
gliasinirivista.org/2019/06/un-modo-vero-di-raccontare/
http://www.fatamorganaweb.unical.it/index.php/2019/06/03/selfie-agostino-ferrente/?fbclid=IwAR0FbBBAzSkit_ZJYCJSjrtPheDbL2mbD8ZogfSGTNxH2uudsoTOnz0EDJY

Apollo 11 Il programma fino all’11 settembre 2019

PROGRAMMA FINO ALL’11 SETTEMBRE:

Giovedì 5 Settembre

ore 18.30 PREMIAZIONI GLI ASINI.
ore 20.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Venerdì 6 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min).

Sabato 7 Settembre

ore 17.30 TUTTI PAZZI A TEL AVIV – TEL AVIV ON FIRE di Sameh Zoabi (97 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 19.30 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.30 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min).

Domenica 8 Settembre

ore 16.30 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min).
ore 18.30 TUTTI PAZZI A TEL AVIV – TEL AVIV ON FIRE di Sameh Zoabi (97 min). Versione originale – Sott. ITA.
ore 20.30 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Lunedì 9 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min).

Martedì 10 Settembre

ore 19.00 LE INVISIBILI di Louis-Julien Petit (102 min).
ore 21.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).

Mercoledì 11 Settembre

ore 19.00 per Racconti dal Vero: SELFIE di Agostino Ferrente (78 min).
ore 21.00 TUTTI PAZZI A TEL AVIV – TEL AVIV ON FIRE di Sameh Zoabi (97 min). Versione originale – Sott. ITA.

Un ottimo sito per conoscere a fondo il Rione Esquilino

Premettiamo che non è una novità ma forse pochi lo conoscono. E’ un sito realizzato per la SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI DI ROMA che, ovviamente, ha curato la consulenza per i contenuti. La nostra indicazione si riferisce al sito tradizionale curato e pensato per i PC ma esiste anche un’APP (iEsquilino) di cui ne parleremo in seguito.

Il link è http://www.romearcheomedia.it/esquilino

Il menu principale è costituito dai seguenti temi:

  • Percorsi Tematici
  • Luoghi del racconto
  • Percorsi nel Tempo
  • Gli scavi in corso
  • Da visitare

All’interno di ogni voce esistono dei sottomenu specifici per entrare nel dettaglio del monumento indicato o dei luoghi o del riferimento storico. Il tutto è corredato di mappe interattive per sottolineare i cambiamenti del territorio che ci sono stati nei secoli passati e per localizzare i singoli monumenti.

Insomma uno strumento efficace per comprendere la storia e scoprire i vari tesori del Rione Esquilino (da quelli più noti a quelli più nascosti e inaccessibili) che purtroppo in molti casi sono sconosciuti ai più.

Vi invitiamo a visitarlo

Questa è la presentazione dell’APP iEsquilino

“E’ imminente la pubblicazione dell’APP dedicata ad Esquilino e Viminale” spiega Mirella Serlorenzi, archeologa responsabile di quartieri in questione. “L’applicazione si caratterizza per il forte accento posto sulla lettura diacronica delle trasformazioni dello spazio urbano, del quale si legge la continua evoluzione attraverso un duplice filo conduttore, cronologico e funzionale: è possibile ripercorrere così le tante storie che si dipanano in questi due quartieri situati nel cuore del centro storico di Roma, gli abitanti, i luoghi, i momenti, attraverso un percorso cronologico che dalle origini di Roma giunge fino ai nostri giorni, oppure attraverso gli elementi monumentali che ne caratterizzano il paesaggio: le case e gli horti, le sepolture, i luoghi del culto, ma anche le strade, le mura, gli acquedotti. iEsquilino sarà collegata direttamente anche con il Sitar, permettendo così agli utenti di approfondire ulteriormente i contenuti archeologici dei contesti trattati”. La navigazione all’interno dei contenuti, possibile anche a partire dal singolo sito, non perde mai divista la mappa, per conservare il costante riferimento al contesto topografico nel quale esso era inserito. Ricco è il repertorio di carte storiche che raccontano frammenti scomparsi di questo settoredella città, e le fotografie che, nei primi decenni successivi all’Unità d’Italia, hanno immortalato la trasformazione della città appena divenuta capitale. Una distinta sezione, che sarà sottoposta a costante aggiornamento, costituirà invece una “finestra” attraverso la quale il visitatore virtuale potrà conoscere le ultime novità emerse dagli scavi in corso.

4 settembre 2019 Presentazione del nuovo numero di Limes “Gerarchia delle onde” al Mercato Centrale

Mercoledì ci sarà, nello #SpazioFare, alle ore 19,00 la presentazione del nuovo numero di Limes | Gerarchia delle onde.

Chi controlla gli stretti controlla i mari, chi controlla i mari controlla il mondo, di questo e tanto altro ne parleremo con Lucio Caracciolo, Alberto de Sanctis e Daniele Santoro.

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Եɾҽժícҽsíตօ αղղօ ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

Generazione di archeologi

comunicare l'archeologia

La salvalibri

Perché la poesia fa muovere il mondo

archeoricette

#archeofoodblog #archeoblog #artblog #varieblog

L'Archipendolo

IL FILO A PIOMBO DELL'ARTE

Giovanni Pistolato

Blog letterario

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Եɾҽժícҽsíตօ αղղօ ♥     

lepagineviaggianti

la lettura gira

Tarantelle Romane

La cultura è un evento

DJED MEDU

Blog di Egittologia

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: