28 agosto 2018 presentazione del nuovo numero di Limes “Attacco all’impero persiano” allo Spazio Fare del Mercato Centrale


Mercato Centrale – Roma

Martedì 28 agosto presentazione del nuovo numero di Limes il 7/18 “Attacco all’impero persiano“.

Lo Stato persiano erede ed epigono del prototipo achemenide, in continua tensione espansionistica, esistenziale minaccia lungo un quadrante che dal Libano all’Afghanistan corre da Beirut a Herat attraverso Damasco e Baghdad, con macchie sparse tra Penisola arabica, Bahrein, Yemen, Qatar e Emirati.

Al di là delle poche, opportunistiche (Cina) o antistoriche (Russia) amicizie, Teheran vive in solitudine sé stessa come principale minaccia percepita dalla pletora di attori in gioco per l’egemonia del Medio Oriente.

L’arcinemico, impegnato a porsi volontariamente come tale, rimane Washington, il cui imperativo strategico sembra prevedere sempre meno il semplice contenimento della Repubblica Islamica, prediligendo l’estremizzazione del confronto al fine di soffocarne ogni proiezione di potenza.

Parteciperanno alla presentazione:
Lucio Caracciolo – direttore di Limes;
Fabrizio Maronta – redattore, consigliere scientifico e responsabile delle relazioni internazionali di Limes;
Nicola Pedde – direttore dell’Institute for Global Studies e direttore della ricerca per il Medio Oriente presso il Centro militare di studi strategici (Cemiss);
Michele Marelli – Traduttore e interprete dal persiano, esperto di Iran.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.