Archivi tag: Solidarietà

Mercato Esquilino: Cronache di solidarietà

Solidarietà: è una parola che sentiamo sempre più spesso in questi terribili giorni. Le iniziative sono sempre più numerose come purtroppo sono sempre più numerose le persone che hanno bisogno di un aiuto tangibile e non solo di belle parole ed intenzioni. Ecco, questo articolo cerca non solo di essere un annuncio di una lodevole iniziativa che parte dal Mercato Esquilino organizzata da Roma Salvacibo – Refoodgees in collabarazione con Portici Aperti per aiutare chi fa fatica anche a comprare il necessario per poter sopravvivere ma anche di rendere pubblici i dati e ciò che è stato rimediato per distribuirlo ai più bisognosi. Ecco il resoconto della raccolta del 4 aprile scorso al Mercato Esquilino fornitaci da Gennaro Berger

Buonasera, 
I commercianti sono stati corretti nei prezzi e molto generosi, ci hanno regalato moltissima verdura e una infinità di banane, 1 razione di 700 grammi di macinato-due sacchetti di ritagli di pollo per fare il brodo due pacchi di caramelle e molto pane.
A conti fatti le quantità sono state abbandonati e per la settimana prossima alcuni beni non andranno integrati.
Grande accoglienza da parte della famiglia di Spintime cui sono andate anche molte verdure e pane in più e loro hanno detto che le divideranno con gli altri ospiti della struttura.
Per la logistica ci dobbiamo organizzare un po’ meglio (abbastanza) e ringraziamo Gianguido che ci mette a disposizione il Banco che la Res ha al mercato per organizzare più organicamente la divisione delle derrate.
In ogni caso oggi è stata una bella esperienza positiva che ci servirà per essere più efficaci la settimana prossima.
Grazie ad Anna, Valeria, Marta, Gerarda, Marcella, Mariangela, Gennaro ed a Salvatore ed Ezio che ci hanno aiutato molto.
Qui di seguito la distinta delle spese effettuate per la preparazione degli 8 pacchi alimentari per altrettante famiglie inserite nel nostro programma di solidarietà per emergenza Coronavirus

Box 67 Special Frutta

8 kg mele

8 kg arance

8 kg banane                         totale 30,00

box 122 frutta e verdura

8 kg zucchine

8 kg pomodor Onlus

8 kg melanzane

4 kg peperoni

4 kg limoni

4 kg cipolle                              totale 56,20

box  93 dolci vari

16 litri latte            16,00

8  kg  biscotti         24,00  

48 uova                   8,00

8 barattoli miele     32,00

3 kg  pasta              4,50           totale 84,50   

bok 100 macelleria

5 kg di macinato                     totale 33

box 75 Alimentari Afro Americani

4 kg lenticchie     6,00      

8 litri olio             12.00     

8 kg riso               8,00

8 kg patate           8,00

8 kg cipolle           8,00           totale 42

                                                            totale generale 244,50

 

Con gli amici della rete Portici Aperti  acquistati questi beni alimentari e recuperato l’invenduto che hanno donato i commercianti al Nuovo Mercato Esquilino, per preparare pacchi solidali per 8 famiglie che si trovano in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19.

Se vuoi aiutare a sostenere sempre più persone puoi fare una donazione a queste coordinate:
ORA D’ARIA
Banca BPM spa
Iban IT68I0503403221000000031072
Con la causale: Progetto Esquilino Portici Aperti Emergenza Coronavirus

UNITED WE STAND, DIVIDED WE FALL.
#RecuperiamoCiboColtiviamoUmanità
#ReFoodGees #RomaSalvaCibo

#terremoto : i Punti di raccolta ufficiali

Quello che è successo nella notte tra il 23 e il 24 agosto ci ha scosso e profondamente segnato. Le immagini di distruzione e desolazione che avevamo già visto per il terremoto de L’Aquila sono tornate prepotentemente alla ribalta. Paesi rasi al suolo e di fatto cancellati, storie di intere famiglie che non ci sono più, persone che in attimo hanno perso tutto. E’ dura, e continuare a parlare dei problemi del nostro Rione in questo momento ci sembra  difficile. Ma  si deve andare avanti anche nel rispetto dei tanti che hanno perso la vita , degli innumerevoli feriti  e di tutti coloro che dovranno fare i conti con una casa  o un posto di lavoro che non c’è più. Per questo vorremmo indicare sia dei punti di raccolta ufficiali, dove recarsi per offrire anche un piccolo aiuto per tamponare l’emergenza di questi primi, terribili momenti, sia  altri modi  per cercare  di  offrire il proprio contributo di solidarietà. Tante gocce di acqua fanno un oceano….

Cqo_UHlXYAA85w9CqpI1rfW8AAU6GUnumero-solidale-sms-45500-680x365_cCqqEL_IXgAAAu7V

Solidarietà ai terremotati

Come ci lasciò attoniti il terremoto de L’Aquila ci lascia sbigottiti ed increduli il terremoto in Emilia Romagna. Ed anche se le notizie non ci danno ancora il quadro preciso della situazione, una cosa è certa : non si tratta di un dramma locale ma di una catastrofe nazionale. Proprio per questo vogliamo pubblicare alcuni riferimenti di chi ha già attivato canali per offrire solidarietà a chi in un attimo ha perso tutto :

Caritas di Roma

“In questo momento di dolore desidero esprimere a te e a tutte le Caritas della Delegazione Emilia Romagna, in particolare all’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio e l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola, la vicinanza e la preghiera mia personale e di tutta la Chiesa di Roma”. È il messaggio che monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas diocesana di Roma, ha inviato all’indomani del sisma al delegato regionale della Caritas Emilia Romagna, Gianmarco Marzocchini.
La Caritas diocesana di Roma, in stretto contatto con Caritas Italiana, che ha già effettuato un primo sopraluogo, e con la rete delle Caritas Diocesane dell’Emilia Romagna, sta monitorando la situazione per capire le modalità più consone per prestare solidarietà alla popolazione. In particolare, dopo i primi interventi di emergenza, le Caritas diocesane saranno impegnate per un affiancamento duraturo, nel medio e lungo termine, nella fase più difficile della ricostruzione materiale e del tessuto sociale.
Per questo la Caritas di Roma propone una colletta per coloro che desiderano sostenere gli interventi promossi dalla rete Caritas. È possibile contribuire attraverso:

  • c/c postale n. 82881004 intestato a Caritas diocesana di Roma, Piazza San Giovanni in Laterano 6/A, 00184 Roma;
  • bonifico bancario presso Banco Posta (IBAN: IT77K0760103200000082881004).
    In entrambe i casi, specificare nella causale “Terremoto Nord Italia 2012”.

Croce Rossa Italiana

MODALITÀ DI DONAZIONE
 
Donazioni mediante bonifico su conto corrente Bancario
Codice IBAN: IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208
Intestato a: “Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma”
presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati
Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma
Indicare la causale “Sisma Emilia Romagna”
(Per donazioni dall’estero codice BIC/SWIFT: BNL II TRR)

Donazioni mediante conto corrente postale n. 300004
intestato a: “Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma”
Indicare la causale “Sisma Emilia Romagna ”

Donazioni On-line
Sul sito www.cri.it, nella sezione DONA on-line, selezionare la causale “Sisma Emilia Romagna”

 

Numero Solidale

Attivo dalle 19.00 di oggi fino a martedì 26 giugno il numero solidale 45500 per raccogliere fondi a favore delle vittime del terremoto. E’ possibile donare 2 euro chiamando il numero da rete fissa o inviando un sms.

 E’ possibile donare 2 euro chiamando il numero da rete fissa FASTWEB, Telecom Italia, Infostrada, TeleTu e Tiscali oppure inviando un sms
da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce,
Tiscali e Noverca.

Roma Capitale

Roma, 31 maggio – Roma Capitale ha aperto un conto corrente per la raccolta delle donazioni alle vittime del terremoto in Emilia Romagna. 

Il conto è intestato a Roma Capitale e il numero di Iban è per effettuare un bonifico: IT18X0200805117000102099180, specificando nella causale “Roma Capitale pro terremotati in Emilia Romagna”.

SOS senzatetto

L’Esquilino per la presenza della Stazione Termini e di alcune organizazzioni che si occupano dell’assistenza agli “Homeless” (come la Caritas) è uno dei punti di aggregazione della città per clochard e senzatetto. Purtroppo con i primi freddi (è cronaca di questi giorni) arrivano anche i primi decessi nonostante il prodigarsi di centinaia di volontari e tante organizzazioni. Vorrei solo far presente a chi non lo sapesse di un numero verde attivo 24 ore su 24 al quale rivolgersi se si individuano persone in difficoltà per il grande freddo di questi giorni :  il telefonino ce lo abbiamo tutti e aiutare in qualche modo chi ha più bisogno di noi ci farà passare un Natale più sereno.

Il numero è

800440022