Dal 18 dicembre al 6 gennaio “Pure a Natale semo o non semo” al Teatro Jovinelli

20141120-fotonuova

La compagnia della Luna presenta

dal 18 gennaio 2014 al 6 gennaio 2015

uno spettacolo di Nicola Piovani

Pure a Natale Semo o nun semo

Con  Pino Ingrosso, Donatella Pandimiglio, Carlotta Proietti, Sara Fois, Massimo Wertmuller
Uno spettacolo di  Nicola Piovani
Musiche eseguite da  Ensamble Aracoeli
Contrabbasso: Andrea Avena/Marco Loddo
Chitarra: Nando Di Modugno
Fisarmonica: Fabio Ceccarelli
Flauto: Alessio Mancini
Mandolino: Sonia Maurer
Violoncello: Pasquale Filastò/ Luca Mereu

button

Dal 18 dicembre 2014 “Rapunzel” al Teatro Brancaccio

artRAPUNZEL

LORELLA CUCCARINI
e’ Madrel Gothel


RAPUNZEL il Musical

con ALESSANDRA FERRARI
nel ruolo di Rapunzel
GIULIO CORSO
nel ruolo di Phil
dal 18 dicembre 2014
al Teatro Brancaccio
button

Mostra di Presepi presso la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme

santacroce32014

8 dicembre – 31 gennaio mostra di presepi presso la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme

Domenica 28 dicembre 2014 e martedì 6 gennaio 2015 2° edizione del Presepe Vivente ambientato nell’Anfiteatro Castrense

Parolincontro : lettura condivisa de “Lo cunto de li cunti” di G.B. Basile

1544400_824775940914319_789759418543353014_n

Se leggere non vi basta mai, se vi piace leggere insieme oltre che da sole/i, se dentro di voi c’è ancora un “fanciullino” desideroso di favole ogni lunedì alle ore 18 presso la Scuola Di Donato (via Bixio 85, Laboratorio Polo Intermundia) si legge “Lo cunto de li cunti” di G.B. Basile una raccolta di cinquanta favole raccontate in dieci giorni da cinque vecchie.
Coordina Maria Mazzei.

Se volete, su Internet è disponibile al seguente link il volume
http://www.letteraturaitaliana.net/pdf/Volume_6/t133.pdf

14 dicembre 2014 : raccolta rifiuti ingombranti a Piazza Vittorio

Nel ricordare questa data vorremmo far presente che :

I rifiuti di grandi dimensioni debbono essere gettati in questi modi :

Nei Centri di raccolta rifiuti ingombranti. In questo link la cartina con tutti quelli dislocati nel territorio urbano.

Raccolte domenicali rifiuti ingombranti. La seconda domenica del mese in alternanza tra municipi pari e dispari in alcune zone si possono gettare rifiuti ingombranti a titolo gratuito. Nel nostro rione la raccolta avviene a Piazza Vittorio angolo via Buonarroti dalle 8,00 alle 13,00. Ricordiamo che domenica 14 dicembre, dalle ore 8 alle 13, saranno presenti i mezzi dell’AMA a Piazza Vittorio.


Le date e gli altri siti di raccolta

Cosa posso consegnare? Rifiuti ingombranti tavoli, armadi, cassetti, credenze, librerie e scaffali letti, materassi e reti sedie, poltrone e divani porte, infissi, tende da esterno e ombrelloni passeggini, carrozzine, fasciatoi, girelli e culle acquari, quadri, specchi, lampade e lampadari sanitari, vasche da bagno e box doccia Rifiuti elettrici ed elettronici – RAEE lavatrici, frigoriferi, congelatori, macchine del gas e tutti gli elettrodomestici singoli e da incasso telefoni, computer, monitor e stampanti televisori, impianti hi-fi, lettori, videoregistratori e videogiochi ventilatori, condizionatori, stufe, etc. asciugacapelli, bilance elettriche ed elettroniche.

Ricordiamo che il problema dei rifiuti urbani riguarda tutti da vicino. Per evitare disastri ambientali è giusto monitorare e criticare le decisioni e le attività di Comune e Regione ma dobbiamo essere noi i primi a dare l’esempio, La strada non è una discarica e simili scene visibili quotidianamente vicino ai nostri cassonetti vorremmo proprio non vederle più.

20140918_165054

 20141124_074643

 

Chi possiede uno smartphone (Iphone o Android) può collegarsi al sito http://www.amaroma.it/mobile per avere in qualunque luogo notizie utili alla raccolta dei rifiuti .

Servizio Ricicla Casa e Lavoro dal 27 dicembre 2013  per la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, elettrici, elettronici, come elettrodomestici, divani, mobili e altre tipologie di rifiuti.

  • Il servizio è gratuito per le famiglie con ritiro al piano stradale e fino a 2 metri cubi di materiale. Vedi la tabella con le indicazioni sui materiali e sui metri cubi.
  • Inviare il modulo online inserendo il codice utente della Tariffa Rifiuti abitativa.
  • Si possono richiedere fino a dodici ritiri gratuiti annui, massimo due volte al mese.

Tutto il materiale raccolto viene differenziato e avviato a impianti di trattamento per il recupero e il riciclo.Al cittadino viene successivamente fornita la copia del Formulario di Identificazione Rifiuto – FIR.

Maggiori informazioni : Raccolta gratuita di rifiuti ingombranti e RAEE

Come di consueto poi i cittadini avranno inoltre la possibilità di disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che AMA ospiterà in 13 postazioni (piazza Vittorio – via Buonarroti, piazza San Cosimato, piazza G. Bernini, via Tiburtina, via Tommaso Smith, largo Cevasco, via Anzio, via Benedetto Croce, piazza Bottero, lungotevere di Pietra Papa, piazzale Clodio, via Andrea Barbato e via Casal del Marmo). Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.

Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono contattare la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341.

Importante !

E’ stata prorogata fino al 31 dicembre 2014 la raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio. Per cui è assolutamente inconcepibile buttarli presso i cassonetti.

button

11 dicembre 2014 “Milleunanotte” al Piccolo Apollo

ra_vero

presenta

giovedì 11 dicembre ore 20.30
ore 20.30 rinfresco / ore 21.00 inizio proiezione

Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio 80/b
(angolo via Conte Verde) – Roma

milleunanotte2012, Italia, 82′

Al termine della proiezione seguirà l’incontro con l’autore

Italia, Penitenziario Dozza di Bologna. Tra speranza e rassegnazione, scorre la vita nella sezione giudiziaria del carcere bolognese. Una vita appesa a un tempo che non passa mai e a una “domandina” da scrivere, la richiesta che il detenuto deve compilare per essere autorizzato ad incontrare il suo avvocato, fare una telefonata, fare richiesta per lavorare, avere un colloquio con un familiare, chiedere di vedere il suo educatore o uno dei tanti volontari che quotidianamente operano nel penitenziario. È seguendo il percorso delle “domandine” che Milleunanotte entra nelle storie personali dei detenuti e nei labirinti burocratici che regolano la vita in carcere.

L’idea di Milleunanotte nasce un pomeriggio d’inverno sulle montagne dell’Appennino emiliano, dall’incontro con Ignazio, monaco della comunità religiosa fondata da don Giuseppe Dossetti: la “piccola famiglia dell’Annunziata”.
Ignazio è uno dei tanti volontari impegnati alla Dozza di Bologna, il penitenziario italiano con il maggior numero di detenuti stranieri. Qui, Ignazio tiene incontri sul Corano, insegna arabo ai maghrebini analfabeti, e collabora gomito a gomito, con le associazioni laiche e religiose, che operano all’interno del penitenziario.

Insieme ad Alfredo Farina, direttore della fotografia, operatore del documentario e compagno di tante storie importanti che ho raccontato negli ultimi anni, ho cercato di costruire giorno dopo giorno, uno stile di ripresa diretto, coerente e totale, che portasse la vita delle persone che filmavamo, il più possibile al di qua delle sbarre.

Il titolo del film nasce da un’ossessione per il tempo. Milleunanotte è l’inizio di una lettera d’amore di una detenuta giunta alla sua mille e una notte in carcere.

Regia e Montaggio: Marco Santarelli – Fotografia: Alfredo Farina – Musiche: Danilo Caposeno – Produttore: Roberto Ruini, Gloria Giorgianni, Marco Santarelli – Produzione: Pulsemedia, Ottofilmaker

Biofilmografia
 

 

Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 7,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

seguiteci su Facebook e su Twitter

12 -14 dicembre “Mobility Hackaton” Luiss Enlabs #mobihack

 

B4FBhawCAAA20Ax.png large

12 – 14 DICEMBRE 2014

LUISS ENLABS “la fabbrica delle startup”
Via Giovanni Giolitti 34 Roma (Termini)

Insieme per migliorare la città. Con il Mobilty Hackathon avrai l’occasione di dare il tuo contributo per arricchire la fruizione del trasporto pubblico, sviluppando le applicazioni e i progetti più efficaci connessi alla mobilità, alle alternative ecosostenibili e all’utilizzo intelligente dei trasporti.

button

 

 

 

11 dicembre 2014 “Live Music Night – The Beatbox” al #RadissonBluEsHotel

ev161600-thebeatbox2

Live Music Night – The Beatbox

Torna l’aperitivo più cool della Capitale con live performance dei The Beatbox!

Molto più che un semplice tributo ai Beatles, la performance dei Beatbox si propone di far rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool. E per ottenere il risultato desiderato nulla è stato lasciato al caso: dalla strumentazione, identica a quella usata dai Beatles nei loro storici concerti, ai vestiti, confezionati su misura dalla stessa sartoria che li creò per la tournée americana dei Fab Four.

A dare vita a questo progetto, quattro musicisti dal curriculum più che nobile: Alfio Vitanza, Mauro Sposito, Riccardo Bagnoli e Guido Cinelli vantano collaborazioni con i grandi nomi del pop italiano (Latte e Miele, Antonello Venditti, Anna Oxa, Eugenio Finardi, New Trolls, Dario Baldan Bembo e molti altri).

Uno show che attraversa i ricordi e le scoperte di più generazioni, con esecuzioni fedelissime a quelle originali, per riscoprire l’entusiasmo e la positività dei mitici anni ’60.

Dalle 20.00

Rooftop Aperitif
15 euro, include un drink e il buffet
Secondo drink 10 euro

Per info
06.444 841 – 06.444 843 84

Via Filippo Turati, 171
Roma

Alcune considerazione sulla “ciclabile” nel tunnel di Santa Bibiana

01-ciclabile-fai-da-te-sotto-tunnel-s-bibiana-a-romaNei giorni scorsi grande clamore ha suscitato l’iniziativa di alcuni residenti dell’Esquilino che hanno creato una pista ciclabile all’interno del tunnel di Santa Bibiana. Da una parte uno schiaffo all’immobilismo del Comune riguardo a questo aspetto della mobilità, dall’altra la chiara dimostrazione che con tanta buona volontà e qualche spicciolo (non servono milioni di euro) si potrebciclabile-s.bibiana-e1417513326382be fare molto per migliorare la qualità della vita di tante persone.

Dopo poco più di 24 ore il Comune allertato dal successo e dal consenso che questa iniziativa stava ottenendo sui social network e su internet in genere ha pensato bene di eliminare la ciclabile altrimenti avrebbe potuto rappresentare un “pericoloso” precedente ed essere di esempio anche in altre zone della città.

Bike in the Tunnel, ogni settimana tra san Lorenzo e l'Esquilino famiglie in marcia per una viabilità migliore per tutti-8Intendiamoci così come era congegnata specie se utilizzata per passare da S. Lorenzo all’Esquilino andando  contromano sarebbe risultata troppo pericolosa per l’attraversamento del semaforo che regola il traffico veicolare e la linea ferroviaria Laziali Giardinetti (vedi fotografia a sinistra-Roma Today) ma stupisce, in questo contesto, il rigore e il tempismo del Comune; tutti noi gradiremmo una presenza così tempestiva ed incisiva dei vigili urbani anche per tante altre situazioni legate alla legalità e al decoro urbano nel nostro rione e in tutta Roma. Una pista ciclabile, utilissima e auspicabilissima, sarebbe solo uno dei sogni insieme alla dismissione della ferrovia e l’istituzione di aree pedonalizzate  per donare a via Giolitti quell’importanza che merita grazie anche ai suoi monumenti fantastici ma sottostimati e semisconosciuti ai più. Per ultimo una precisazione, in molti articoli si è letto che l’eccessiva larghezza del tunnel (9 metri ca.) è dovuta per favorire il traffico automobilistico . In realtà il tunnel è stato pensato e realizzato molto prima che apparissero le automobili a Roma. Prova ne è  che risulta già indicato nelle tavole che pubblicò Rodolfo Lanciani nella sua “Forma Urbis” create dal 1893 al 1901 (vedi).

Curiosità sui nomi delle strade di Roma

LiveRomeguide

Via dei Condotti, Campo de’ Fiori, Via della Panetteria, Via Panisperna, sono soltanto alcuni dei nomi della strade di Roma. Strade note, entrate ormai nella toponomastica della città e pronunciate distrattamente. Ma come sono nati i nomi di queste strade da cui spesso si possono dedurre fatti, avvenimenti e storie che riguardano o riguardarono la città?

Vediamone alcuni:

  • Via dell’Acqua Bullicante: prende il nome dalla sorgente di acqua, proveniente dalla Tuscolana, ricca di idrogeno solfato, da cui bulicare, cioè bollire.
  • Via del Boschetto: chiamata così per via del boschetto di olmi fatto piantare dal cardinale nei dintorni della chiesa di Sant’Agata dè Goti.
  • Via delle Botteghe Oscure: detta così per via della scarsa luce che filtrava nelle piccole finestre delle botteghe seminterrate dei tanti cordai e fabbricanti di coperte che operavano lì.
  • Campo de’ Fiori: una volta, fino al ‘400 era realmente un campo ricoperto di fiori, essendo edificata solo…

View original post 407 altre parole

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Associazione Coolture

Visite guidate ed aperture speciali a Roma

FraChiEsisteEChiEsiste

«Certa gente è fatta così, deve spremere ogni opera d’arte fino all’ultima goccia e gridarlo ai quattro venti» (E. Jelinek, "La pianista")

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2021.

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

Associazione Coolture

Visite guidate ed aperture speciali a Roma

FraChiEsisteEChiEsiste

«Certa gente è fatta così, deve spremere ogni opera d’arte fino all’ultima goccia e gridarlo ai quattro venti» (E. Jelinek, "La pianista")

romarteblog

FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI, MA PER SEGUIR VIRTUTE E CANOSCENZA

Arte e immagine

Art'immagine. Arte è immagine! Arte è immagine? Immagine è arte? Immagin'arte, Immaginare è un'arte.

Roma Singularis

All roads lead to Rome - Alle wegen leiden naar Rome

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA 2021.

ROME - THE IMPERIAL FORA: SCHOLARLY RESEARCH & RELATED STUDIES.

RESS Roma

Rete Economia Sociale e Solidale

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

Simone Modica

Photography, Travel, Viaggi, Fotografia, Trekking, Rurex, Borghi, Città, Urbex

ROMANISTA PER SEMPRE

La voce ai tifosi...

piazzavittorioaps

La tua Associazione di Promozione Sociale sul territorio

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Et in Arcadia Ego

Sito informativo su Storia, Archeologia, Mitologia e Cultura antica.

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

Associazione di strada S.M. ai Monti » Languages » English

Problemi, notizie ed altro del rione Esquilino di Roma

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

esquilinochiamaroma.wordpress.com/

Un progetto urbano e di valorizzazione culturale del rione Esquilino

La cucina italiana "de noantre"

Cucina & divertirsi alla nostra età

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: