Alla fine le proteste sono servite a qualcosa


20150926_091929

Dopo anni di proteste, petizioni, raccolta firme e denunce, il questore ha emanato, finalmente,  un provvedimento di chiusura temporanea per il locale “Radio Cafè” a via Principe Umberto. E questo nonostante le ultime, tardive, assicurazioni del gestore del locale che aveva disposto la cessazione delle cosiddette “serate Sudamericane” quasi sempre responsabili di ignobili gazzarre sfocianti in liti, urla, schiamazzi per la strada e inevitabile arrivo delle forze dell’ordine per ristabilire la calma ad orari impossibili. Questo serva da monito anche per gli altri locali dell’Esquilino anch’essi responsabili di disturbo alla quiete pubblica : nessuno vuole che si arrivi al coprifuoco, anzi, per il bene del rione sia benvenuta una sana vita notturna ma sottolineiamo sana perché non c’è bisogno di arrivare allo sballo per divertirsi, e soprattutto si deve tener presente che la città è un bene comune da rispettare, sia per quanto riguarda il benessere collettivo, sia per il rispetto del decoro urbano perché il giorno seguente a queste “feste” non si vedano le strade piene di bottiglie di alcolici vuote e rimasugli di cibo sui marciapiedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.