Archivi tag: Live at the Apollo 11

Venerdì 16 maggio “Il Mondo di Piero” al Piccolo Apollo

liveat

presenta

venerdì 16 maggio – ore 20.30
(alle 20.30 ci sarà un aperitivo e alle 21.00 circa si inizia)

Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio 80/b
(angolo via Conte Verde) – Roma

IL MONDO DI PIERO

incontro/spettacolo con Piero Nissim

presentazione del libro di giochi di parole

“100 SCAMBI DI COPPIA”
mo_pie

di Piero Nissim (ha collaborato Valerio Cugia), Felici Editore
prefazione di Davide Guadagni, postfazione di Gianni Mura
disegno di Copertina di Sergio Staino

ne parleranno con l’autore

Timisoara Pinto e Steve Della Casa

 

Al contrario di quanto si potrebbe pensare dal titolo, 100 scambi di coppia non è un libro a sfondo erotico, bensì una raccolta di giochi di parole o, come suole definirla l’autore, “una danza di parole”, in cui le uniche coppie presenti sono quelle di lettere che Piero Nissim scambia a proprio gusto e piacimento.

Nissim prende in esame 100 frasi note, tratte dal mondo della letteratura, delle fiabe, del cinema, dei proverbi e della musica, e cambia, all’interno di esse, una lettera, a volte due per necessità, stravolgendone completamente il significato in chiave ironica. Accompagnate sempre da brevi didascalie di collegamento che spieghino il senso della trasformazione, le cento frasi scelte da Nissim mutano di significato, si trasformano e si trasfigurano. Avviene così, per esempio, che il titolo di un grande film del passato come quello di Francesco Rosi, Le mani sulla città, diventi “Letami sulla città”, in riferimento allo smaltimento dei rifiuti, mentre il titolo di un famoso romanzo di Italo Calvino, cambia in “Se una notte d’inferno un viaggiatore”, in riferimento allo stato di caos dei trasporti italiani, fino ad arrivare all’emblema del libro, la celebre frase “Morire per un’idea” che da Nissim viene ahinoi storpiata in “Morire per un’Ikea”, ovvero, purtroppo, secondo l’autore, il sogno di molti italiani al giorno d’oggi.

a seguire

proiezione del documentario

GIORGIO NISSIM. UN EROE SEMPLICE

di Vera Paggi

e

PIERONISSIM

Canti yiddish, canti di Memoria, poesie della Legalità


Ingresso riservato ai soci
(Tessera associativa mensile: 7,00€. Permette di partecipare a tutti gli eventi del mese)


 

segreteria@apolloundici.it – cell. 345 7330465
Uff Stampa Apollo 11: g.ghigi@apolloundici.it – 348 9240778

seguiteci su Facebook e su Twitter
 

 

 

Sabato 15 marzo “Sonoaria” al Piccolo Apollo

Apollo112

presenta
sabato 15 marzo – ore 21.00
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio 80/b
(angolo via Conte Verde) – Roma

ROCCO DE ROSA
SONOARIA
sonoaria

Presentazione live
doppio CD


SONOARIA
dal 24 febbraio nelle librerie Feltrinelli, IBS e nei negozi di dischi

con
Rocco De Rosa
piano solo

“…musica che sa di essere allo stesso tempo attuale e antichissima, come se egli creasse al giorno d’oggi la propria tradizione popolare. (…) un instancabile esploratore di ambienti sonori differenti”.

Carlo Boccadoro

***
Ufficio Stampa
Fiammetta Biancatelli 339.8857842339.8857842 -fiammettabiancatelli@gmail.com – twitter: @fiammettabianca – facebook: Fiammetta Biancatelli

Rocco De Rosa
roccoderosa@tiscali.itwww.roccoderosa.com -facebook: Rocco De Rosa
helikonia edizioni e produzioni musicali -www.helikonia.it – EGEA distribuzione


***
a cura di
Timisoara Pinto

liveat

Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

segreteria@apolloundici.it – cell. 345-7330465345-7330465
Uff Stampa Apollo 11: g.ghigi@apolloundici.it348 9240778348 9240778

seguiteci su Facebook e su Twitter
 


 

Venerdì 15 novembre “Amaro Ammore” al Piccolo Apollo

 liveat

presenta


venerdì 15 novembre – ore 19.30*

Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio
(angolo via Conte Verde) – Roma

AMARO AMMORE
am_am

Concerto-Evento
per la pubblicazione dell’audiolibro di
Canio Loguercio e Rocco De Rosa (edizioni d’if 2013)

con

Alessandro D’Alessandro (organetto) –  Rocco de Rosa (pianoforte)
Canio Loguercio
(chitarra e voce) e la partecipazione di Maria Pia De Vito

partecipano inoltre

Pinotto Fava – Antonello Matarazzo Andrea Satta Antonella Costanzo
Guglielmo Di Zenzo
Michela Gesualdo Catalina Díaz & Romano Pasquini Luciano Del Sette
Massimiliano Civica
Antonello Faretta Agostino Ferrente Cecilia D’Elia

a cura di Timisoara Pinto

*alle 19.30 ci sarà un aperitivo e alle 20.00 circa si inizia
Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)
vai alla pagina dell’evento: https://www.facebook.com/events/551356781612648/segreteria@apolloundici.it – cell. 345-7330465
Uff Stampa Apollo 11g.ghigi@apolloundici.it – 348 9240778
seguiteci su Facebook e su Twitter
 

 

Venerdì 18 maggio “Live at Apollo 11” al Piccolo Apollo

presenta

per il primo appuntamento della rassegna
Live at The Apollo 11



venerdì 18 maggio – ore 21.00*
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
 c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma

GIACOMO LARICCIA
showcase per la presentazione del cd
COLPO DI SOLE


www.giacomolariccia.com

Giacomo Lariccia vive a Bruxelles e fa il cantautore. Canta favole di mondi vicini e lontani, racconti sentiti nell’infanzia e frammenti di storia. Pensieri, visioni e sogni catturati su un pezzo di carta e liberati nella musica.
Le sue parole esprimono il disagio di vivere in un’Europa anestetizzata dalla ricchezza e dal benessere. Parlano delle virtù e dei vizi del nostro mondo.
Le sue note ci raccontano la storia, vista dagli occhi di chi non ha potuto raccontarla ma ne ha subito gli effetti spesso drammatici.
Le sue canzoni ci parlano della bellezza dell’amore e della difficoltà di amare, della voglia di vivere e di guardare avanti.

******

Live at the Apollo 11 è una rassegna di concerti, reading e show case a cura di Timisoara Pinto e Fabio Lauteri.
Il titolo è una citazione del celebre logo impresso sui dischi dei grandi concerti registrati dal vivo all’Apollo Theater di Harlem, nel cuore di New York.

*alle 20.30 ci sarà un aperitivo e alle 21.00 circa si inizia

Giacomo Lariccia. Dopo aver percorso in autostop le autostrade del nord, chitarra in spalla, Giacomo Lariccia si innamora, alla fine, di Bruxelles e del Jazz.
Incide il suo primo disco come chitarrista e, insieme a musicisti di ogni confine e provenienza, viaggia e suona, percorrendo questa volta, il sud. Tunisia, Egitto, Israele, Barhain, Italia, Spagna…
All’improvviso, dopo anni di note, assoli bislacchi e cravatte stonate, scopre la potenza della parola. Inizia a scrivere e scrivere e scrivere ancora, tranquillizzato dal fatto che in un paese francofono nessuno l’avrebbe capito.
Il suono della chitarra può colpire le sensazioni ma la parola può toccare nel profondo, può commuovere e divertire, creare un mondo alternativo e criticare quello in cui viviamo. Con le sue canzoni Giacomo Lariccia percorre le strade dei sogni, e i binari della memoria e gioca con personaggi inventati e storie meravigliose.
Uno dei suoi brani, per un caso fortuito, finisce nelle mani di un critico che, a sua insaputa, lo iscrive al primo concorso di canzoni dal quale esce vincitore… e oggi, insieme cento ammiratori ha prodotto il suo primo disco da cantastorie: Colpo si sole.
Videoclip di Scendo pedalando: http://www.youtube.com/watch?v=WrU6I-FtOyQDicono di lui…Servizio del Tg3: http://www.youtube.com/watch?v=3rti6Aqp7Bg&feature=youtu.beGiovane cantautore che vive a Bruelles, famoso per un brano che si chiama Povera Italia. Un artista affermato che inserisce nei suoi testi una critica alla nostra società e un’autocritica alla sua generazione.

Mariolina Sattanino TG2 


Un musicista che l’Europa ci invidia, ma che il nostro Paese conosce ancora poco.

Set, tutti i colori dello spettacolo Wanda D’amico 


L’album il est la, il est beau, il est bon. La musique est soignée, la voix prenante, l’atmosphere est intime: Giacomo nous reconte des histoires. Et, sourtout, on sent la complicité qui se tisse entre l’artiste et l’auditeur, et ça fait du bien. Avec énergie, passion et sincerité.

Le soir 

Questo disco s’intitola “Colpo di Sole” ma forse avrebbe dovuto chiamarsi “Colpo di fulmine”, perché questo è stato il risultato del mio primo ascolto. E’ il progetto di un giovane artista: un piccolo miracolo si è compiuto.
Non è un disco di genere e ciò che più mi piace è che il suo stile non mi porta alla mente nessun nome noto. Un primigenio? Non saprei dire, so solo che la sua musica suona fresca anche quando tratta temi dolorosi, non è mai retorica o scontata, anzi spesso è capace di far sorridere con garbata … malinconia.

Fabio Antonelli (pubblicato: BRAVOonline, Estatica-Enciclopedia della Musica Italiana, La Brigata Lolli) 


Bravissimo dal vivo. Una pregiata e intensa presenza sul palco.Giacomo risente nelle sue canzoni di una forte componente spirituale e sociale.

Radio Rai (Demo) 

Lascia davvero senza parole questo bellissimo clip di Giacomo Lariccia, Povera Italia

(La Fuga dei Talenti)
 

Le guitariste italien a beaucoup voyagé, beaucoup écouté, beaucoup aimé. Son album Colpo di sole est le reflet de cet amour des chanson et des melodies.

Le Mad 

Entreprise humaine et musicale, Colpo di sole est une ode enchantée à la democratie.

Accroches 

Giacomo Lariccia nous propose un disque varié et de belle facture. Un talent à suivre.

RTBF (Le monde est un village) 

Des chansons aux textes forts, une musique ensoleillée.

Vers l’Avenir 

Dal Belgio un bel disco solare e che manco a dirlo s’intitola Colpo di sole del musicista italiano Giacomo Lariccia che suona, canta, trasmette metri cubi di pace e fa anche ballare come in un festa sonante d’altri tempi.

Shiver webzine 

Con il nuovo album “Colpo di sole” Giacomo Lariccia decide di allontanarsi dal jazz, di optare per una musica più vicina alla grande tradizione della canzone italiana. In questa creazione prendono ancora più risalto i testi, i cui cardini si confermano essenzialmente tre: un profondo desiderio di libertà interiore, un altrettanto profondo afflato religioso ed una dura denuncia civile. Tramite i suoi testi il cantautore riesce ad essere ancora più incisivo nel trasmettere la sua lucida visione della vita, caratterizzata anche da un rapporto estremamente conflittuale con la madrepatria e con la realtà sociale e politica italiana.

Istituto Italiano di Cultura (Lussemburgo), Isabella Sardo 

E’ un viaggio bello, ogni canzone una tappa di riflessione, una storia passata, un sospiro di verità. Attraverso le note e i testi di queste storie, potrete assaporare la vita, il disagio, l’amore, la libertà, l’Italia, il sole, la consapevolezza e la tenerezza dei pensieri dell’autore. Tutto ciò nella netta speranza che sia possibile, attraverso le vie infinite della musica, che il talento di Giacomo ci venga restituito in un modo o nell’altro.

Set Tutti i colori dello spettacolo 

Un album fresco, semplice, a tratti doloroso, quasi drammatico (vedi “Roma Occupata”) ma anche accompagnato da brani pieni di speranza, ritmi danzanti a cavallo della migliore tradizione popolare.

Antonello Furione (Rock and Music Reviews) 

Si potrebbe dire uno tra tanti, ma con un qualcosa in più: fa musica ed è pure bravo.

Alessio Pisanò (Il fatto quotidiano)
Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5,00 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI:


martedì 22 maggio:

Racconti dal vero
MOTHER INDIA di Raffaele Brunetti

giovedì 24 maggio:

Racconti dal vero
SCENE DA UNA STRAGE di Lucio Dell’Accio

martedì 29 maggio:

Racconti dal vero
365 WITHOUT 377 di Adele Selma

giovedì 31 maggio:

Racconti dal vero
HO FATTO UN SOGNO di Giorgio Laveri

per info sulla rassegna Live at the Apollo 11:
live@apolloundici.itufficio stampa Fabio Lauteri / X-Beat – contatti: fabio@x-beat.it – 333-3423867


segreteria@apolloundici.it – tel +39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici