“STRANE STRANIERE” e “MISTER UNIVERSO” giovedì 9 marzo 2017 all’Apollo 11




con il sostegno di


 

presenta

giovedì 9 marzo ore 21.00

c/o Itis Galilei ingresso laterale di via Bixio, 80/a
(angolo via Conte Verde) – Roma


STRANE STRANIERE
un film di
Elisa Amoruso

Italia, 2016, 72′

al termine della proiezione
la regista ELISA AMORUSO
e alcune delle protagoniste
incontreranno il pubblico

 

Ana, Ljuba, Rady, Sihem e Sonia. Cinque donne arrivano in Italia per motivi diversi: l’amore, il lavoro, la curiosità o forse il destino. Hanno un vissuto e lo scambiano con un altro. Ognuna di loro crea un’attività, reinventandosi e integrandosi con successo nella nuova realtà. Distanti per esperienza e provenienza, l’essere straniere le accomuna. Tra lavoro, famiglia e relazioni le loro storie si intrecciano per raccontare cosa significhi costruire un’identità in un altro paese.

Regia: Elisa Amoruso – Soggetto: Maria Antonietta Mariani – Sceneggiatura: Maria Antonietta Mariani, Elisa Amoruso – Interpreti: Fenxia “Sonia” Zhou, Ana Laznibat, Ljuba Jovicevic, Radoslava Petrova, Sihem Zrelli – Fotografia: Martina Cocco – Montaggio: Irene Vecchio con la collaborazione di Sara Zavarise, Chiara Griziotti – Produttore: Costanza Coldagelli – Produttori Associati: Maria Antonietta Mariani, Carolina Levi – Produzione: Matrioska con Rai Cinema in associazione con Tangram Film in collaborazione con Frame by Frame, Roma Lazio Film Commision, Trust nel nome delle donne, Soul Crime – Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà

 

 

 

Guarda il trailer e l’evento facebook
il film sarà preceduto alle ore 19.00 dalla
proiezione IN PRIMA VISIONE di
MISTER UNIVERSO
un film di
Tizza Covi
e Rainer Frimmelpremio FIPRESCI Critica Internazionale, Premio Label Europa Cinemas
e Menzione Speciale 
69esimo Festival di Locarno 2016Austria, Italia, 2016, 90′

 

Tairo Caroli, apparso nel 2009, da tredicenne, in Non è ancora domani – La pivellina, ora, ventenne, è diventato un domatore di leoni, come suo padre. Il piccolo circo in cui lavora (da quando era bambino) atraversa una crisi profonda: roulote cadenti, pochi spetatori, artisti spesso malconci, animali vecchi e stanchi. Anche il giovane Tairo è in un bruto momento: uno dei suoi leoni è morto, la leonessa è ormai anziana, le tigri svogliate; come se non bastasse, perde l’oggeto cui teneva di più, il suo portafortuna: una sbarra di ferro piegata a mani nude davanti a lui, allora bambino, da un uomo con una forza straordinaria, arrivato nei circhi italiani dall’America. Quell’uomo si chiama Arthur Robin, Mr. Universo nel 1957 e primo uomo di colore a vincere tale titolo. Tairo inizierà a cercarlo in giro per l’Italia, spinto anche dalla superstizione dell’amica contorsionista Wendy, che dopo una seduta con la sua cartomante di fducia si convince che l’amuleto vada ritrovato o sostituito al più presto; un viaggio che lo porterà a ritrovare amici e parenti, come la madre e il fratello che non vede da quatro anni. Quando fnalmente raggiungerà Arthur Robin, troverà un uomo che dopo anni di palcoscenico e fatica si gode in pace l’amore della moglie, indebolito dal tempo ma non nello spirito. Un uomo che non può più compiere lo sforzo di piegare il ferro ma con tanto da insegnare. Sarà Wendy, che, metendosi sulle tracce del fglio di Arthur Robin, riuscirà a trovare una soluzione alternativa..

Regia: Tizza Covi e Reiner Frimmel – Sceneggiatura: Tizza Covi – Interpreti: Tairo Cairoli, Wendy Weber, Arthur Robin, Lilly Robin – Fotografia: Reiner Frimmel – Montaggio: Tizza Covi – Produttore: Reiner Frimmel – Produzione: Vento Film – Distribuzione: Tycoon Distribution

 

 



Guarda il trailer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...