“A Mao e a Luva storia di un trafficante di libri” al Piccolo Apollo


presentagiovedì 15 marzo 2012 – ore 20.00
Piccolo Apollo – Centro Aggregativo Apollo 11
  c/o ITIS Galilei – via Conte Verde, 51 – Roma a MAO e a LUVA
STORIA DI UN TRAFFICANTE DI LIBRI

un film documentario di
Roberto Orazi

Italia,  2010, 65′
al termine della proiezione l’attore Giorgio Colangeli leggerà alcune poesie del protagonista del film
accompagnato alla chitarra da Marco Minnucci

a seguire l’autore del film Roberto Orazi incontrerà il pubblico
insieme al produttore  Riccardo Neri

 
Nord est del Brasile, stato del Pernanbuco. Siamo in una delle aree più povere e carenti della città di Recife, la favela Pina. Questo è lo scenario del film, che racconta la storia di Ricardo Gomes Ferraz, 35 anni meglio noto come KCal.
Ai margini del fiume dove la favela si estende, KCal poeta e musicista, ha trasformato la sua casa, una palafitta sospesa sull’acqua, in una biblioteca per i bambini della sua comunità. Sacrificando le sue poche risorse, per oltre 15 anni ha comprato libri usati nel luoghi più disparati del centro della città.
La biblioteca, diventa il punto di ritrovo di centinaia di bambini e adulti, un luogo dove sognare non è proibito, dove la fantasia viaggia in altri luoghi diversi dagli scenari della favela. La droga e la prostituzione, minacciano l’esistenza del quotidiano.
Un libro trovato per caso a 16 anni, ha trasformato la sua vita, a MAO e a LUVA di Machado de Assis, da quel giorno KCal non ha mai smesso di nutrirsi di cultura e di regalarla ai suoi ragazzi.
Il 25 Marzo del 2008, quest’uomo che si definisce “Un Trafficante di Libri”, riceve un importante riconoscimento per la sua attività svolta negli anni: il premio “Faz Diferenca” per la categoria “sociale”, lo stesso premio che nel 2003 riceveva Luiz Inacio Lula da Silva, oggi Presidente del Brasile.
Nell’aprile del 2009, il Ministro della Cultura Brasiliano Juca Ferreira, riconosce l’opera di Ricardo Gomes Ferraz.
Nasce così un progetto governativo che vede moltiplicarsi le biblioteche nelle favelas. Dalla Livroteca Os Guardioes fondata da KCal, oggi altre 514 biblioteche sono attive in tutto il Brasile.Produzione: Lupin Film – Regia: Roberto Orazi – Sceneggiatura: Roberto Orazi – Musiche: Roberto Vallicelli, Renato BorghettiRoberto Orazi

Ricordiamo che alle 20.00 c’è il rinfresco e alle 20.15 circa inizia la proiezione

Ingresso riservato ai soci
(tessera mensile 5 € – sottoscrizione libera per ogni evento)

PROSSIMI APPUNTAMENTI:
Giovedì 22 marzo

Omaggio a Cecilia Mangini:
LA CANTA DELLE MARANE e FELICE NATALE di Cecilia Mangini
NON C’ERA NESSUNA SIGNORA A QUEL TAVOLO di Davide Barletti e Lorenzo Conte

Ospiti oltre gli autori:
Sergio Staino, Silvio Maselli (Direttore Apulia Film Commision)
Bruno Di Marino (critico cinematografico)

Venerdì 23 marzo
 

GLI OSCENI FAUNI – Incontri multimediali per un progetto di poesia permanente
a cura di:
Maria Grazia Calandrone, Fabio Lauteri, Canio Loguercio, Lidia Riviello

segreteria@apolloundici.it – tel 39 3457330465
seguiteci su Facebook Apollo Undici
   



 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.